pesos messicano

Aldo Ventolazzi

Alchimista
Registrato
2/3/04
Messaggi
420
Punti reazioni
40

Allegati

  • pesos messicano.jpg
    pesos messicano.jpg
    31,6 KB · Visite: 191
e bravo il nostro alchimista ! il peso lo tratto anch'io !
e poi mi ricorda i vecchi film di Bud Spencer e Terence Hill
quando ero piccolo me li guardavo tutti :D :D :D

tanto per chiacchierare ( nulla più ), fino ad oggi il trend è ancora al ribasso, vedremo poi quello che succede nei prossimi giorni.
In questo momento io me ne stò alla finestra ma non escludo affatto che il tuo trade possa riuscire bene ! OK!

Ciao !
:)


Viva Mexico y figheta humida !
 
Mtrader ha scritto:
e bravo il nostro alchimista ! il peso lo tratto anch'io !
e poi mi ricorda i film di Bud Spencer e Terence Hill
quando ero piccolo me li guardavo tutti :D :D :D

tanto per chiacchierare ( nulla più ), fino ad oggi il trend è ancora al ribasso, vedremo poi quello che succede nei prossimi giorni.
Ma non escludo affatto che il tuo trade possa riuscire bene ! OK!

Ciao !
:)


Viva Mexico y figheta humida !


:clap:
 
Volevi qualche commento ?

Il mio commento è : stai attento ! Ricordati che è sempre la valuta di un paese sottosviluppato. Potrebbe essere svalutata in qualsiasi momento "nello spazio di una notte" ! Quando ti metti al rialzo, vacci leggero !
Io la trado per diversificare ma solo 2-3 contratti per trade.

Ciao !

:)

P.S.: mi ritornano in mente i mitici piattoni di fagioli che si mangiavano Bud Spencer e Terence Hill ! :D
 
Mtrader ha scritto:
Volevi qualche commento ?

Il mio commento è : stai attento ! Ricordati che è sempre la valuta di un paese sottosviluppato. Potrebbe essere svalutata in qualsiasi momento "nello spazio di una notte" ! Quando ti metti al rialzo, vacci leggero !
Io la trado per diversificare ma solo 2-3 contratti per trade.

Ciao !

:)

P.S.: mi ritornano in mente i mitici piattoni di fagioli che si mangiavano Bud Spencer e Terence Hill ! :D


Ciao Mtrader, in effetti stò cercando qualcuno che mi dissuada da questo dissennnato intento piramidante.......... :eek:
Comunque solitamente faccio scalping, e non tengo mai posizioni aperte, il punto è che seguivo il CAD per via del'oro, e dato che normalmente non tengo posizioni aperte, e mi è scappato via :angry:, mi sono messo a cercare Allora nel cercare informazioni varie sulle materie prime, e ho trovato una sorta di parallelo con il messico che estrae argento, petrolio e altri minerali, solo che il pesos è ai minimi...............
Al momento sono over con 3, non sò quanto resisterò.. :confused:

Potrei sostituire la posizione con i bond messicani.,

http://www.tradinglab.com/pdf/general/IT/MonitorAL10.04.2006.pdf
 
Aldo Ventolazzi ha scritto:
Ciao Mtrader, in effetti stò cercando qualcuno che mi dissuada da questo dissennnato intento piramidante.......... :eek:
Comunque solitamente faccio scalping, e non tengo mai posizioni aperte, il punto è che seguivo il CAD per via del'oro, e dato che normalmente non tengo posizioni aperte, e mi è scappato via :angry:, mi sono messo a cercare Allora nel cercare informazioni varie sulle materie prime, e ho trovato una sorta di parallelo con il messico che estrae argento, petrolio e altri minerali, solo che il pesos è ai minimi...............
Al momento sono over con 3, non sò quanto resisterò.. :confused:

Potrei sostituire la posizione con i bond messicani.,

http://www.tradinglab.com/pdf/general/IT/MonitorAL10.04.2006.pdf


Aldo, scusami ma non capisco ... il peso messicano non mi pare ai minimi. :confused: :mmmm:
 

Allegati

  • azz.jpg
    azz.jpg
    83,4 KB · Visite: 98
io vedrei molto meglio il canadese. :rolleyes:

... che poi rispetto al peso messicano è molto più liquido.

Che ne pensi ?
 

Allegati

  • azz.jpg
    azz.jpg
    69,2 KB · Visite: 101
che poi sembra ben accoppiarsi al discorso di correlazione con le MP -> quindi inflazione -> quindi gold.

Anche se i rendimenti delle obbligazioni e la relativa inflazione (ufficiale) negli anni 78-80 (ex crisi iraniana e petrolio a 92$ attuali) erano ben più alti, attestandosi sul 2Y mericano dal 7.49% di gennaio 1978, fino al 14.88% di marzo 1980 ... quindi ben diastanti dagli attuali livelli inflazionisti dischiarati.
Purtroppo non ho il differenziale tassi tra canada e usa di quegli anni. :rolleyes:
 

Allegati

  • azz1.jpg
    azz1.jpg
    77,6 KB · Visite: 98
Grafico gold del 1980 (l'anno dello spike su gold e silver) e relativi rendimenti del 2Y americano (... serve per misurare l'inflazione di quegli anni).
 

Allegati

  • azz.jpg
    azz.jpg
    72,1 KB · Visite: 78
quello che ho detto sul peso si applica, ovviamente, solo ai trades al rialzo.
Per quanto riguarda shortare, non dovrebbero esserci problemi :D :D :D

i bond messicani ..... secondo me è meglio lasciarli perdere !
Ad investire lì c'è anche il rischio di vedere il proprio denaro prendere il volo !
In questa precisa maniera : :bye:
 
Ultima modifica:
Articolo interessante su Peso:

With the peso hovering around roughly 11 vs.
the U.S. dollar, some analysts
say the currency may have settled into a
sideways consolidation as the interest-rate
differential between the U.S. and Mexico has narrowed, and
with the Mexican presidential and congressional elections
looming in July.
The peso had been on a clear uptrend vs. the dollar, moving
from 11.70 in mid-2004 to 10.40 in late 2005-early 2006.
Higher oil prices and tighter Mexican monetary policy
through mid-2005 helped support the peso. But after topping
out at 9.75 percent in August 2005, the Banco de
Mexico shifted course and began cutting rates in an effort to
spur economic growth.
After several rate cuts, the Banco de Mexico again
slashed the overnight rate by .25 basis points on April 21,
dropping the official rate to 7 percent. At the same time, the
bank indicated that the cut was the end of the nine-month
easing cycle.
Peso action
Heading into April, the higher U.S. Treasury market rates
have sparked some volatility and “defensiveness” in the
peso market, explains Enrique Alvarez, head of Latin
American Research at Ideaglobal. Given the manufacturing
ties between the U.S. and Mexico, concerns that higher U.S.
rates could ultimately slow the economy were seen as eventually
triggering a slowdown in the Mexican economy.
“We’ve been in a very wide range of about 10.40-11.00,”
Alvarez says. “My sense is that it wants to flatten out and
hover around 11.”
Guillermo Estebanez, currency strategist at Bank of
America, adds, “We think the outlook for the peso is not
quite as bullish as in previous years.”
He points to tightening monetary conditions in the U.S.
as a factor.
“The peso is part of a class of assets — emerging markets,
which tend to be bid up in conditions of loose liquidity,” he
says. “We think liquidity conditions will become less favorable
for emerging markets.”
U.S. rate action will be key to watch
Because of the close correlation between U.S. and Mexican
growth, some in the market say the pace and timing of
future rate increases by the U.S. Fed will
be key for peso market action. The U.S.
Federal funds rate currently stands at
4.75 percent.
“If U.S. rates stagnate around 5.00
percent, we should see a new range from
11.10-10.90 short to medium term,”
Alvarez says.
However, Alvarez adds, if the U.S.
Fed hikes short-term rates to 5.25 percent
or beyond, it could spark a new
peso range in the 11.15-11.30 region.
“We expect peso weakness largely as
a function of the narrowing of interestrate
differentials between the U.S. and
Mexico,” says Alonso Cervera, senior
economist at Credit Suisse.
The economy
Looking at the economic fundamentals,
Mexico appears to be in good shape.
“The outlook for the Mexican econo-
my continues to be quite positive,”
Cervera says. “The economy is growing at
a pace between three and four percent,
with a low inflation rate.”
Cervera pegged recent headline inflation
at 3.4 percent, with the core rate at 3.0
percent.
In the April edition of Emerging Markets
FX Roadmap issued by HSBC Global
Research, HSBC analysts forecast a 3.4-
percent Mexican GDP growth in 2006, following
2005’s 3.0-percent reading.
Mexico, a large oil exporter, has benefited from the
worldwide rally in crude oil prices in recent months.
Cervera points to the $31 billion in Mexican oil exports in
2005, or 4.1 percent of Mexican GDP, as an overall bullish
factor for the economy.
The politics
With the Presidential election looming on July 2, market
watchers say the uncertainty up until that time could spark
less foreign appetite for the Mexican arena.
“In general, elections tend to be problematic,” says Bank
of America’s Estebanez. “They tend to cause volatility.”
On July 2, the entire Congress will also be up for reelection.
Currently, there are three top contenders for the
Presidency and recent polls show them nearly tied in terms
of popularity. The three main candidates are Andre Lopez
Obrador, from the PRD, Felipe Calderon, from the centerright
PAN, and Roberto Madrazo, from the PRI.
“Uncertain scenarios could make investors nervous
about Mexico,” Cervera says. “This is a tighter race than we
had originally thought.”
Analysts seem to agree the “favorite” candidate for the
markets is the current ruling PAN party; most feared is from
the PRD party.
But despite the presidential win, analysts add that
Congress will likely be split and no candidate will have a
clear majority, which could keep overall macro policies
moving in the same direction.
Overall, most analysts see risk for additional peso weakness
between now and year-end, with forecasts ranging
from 11.20 to 11.70, depending on the outcome of the presidential
election.

Ciao
 
ok,nessuno si scalda per il pesos, vi ringrazio per i consigli, comunque per ora seguo le indicazioni grafiche, al momento long.
OK!
 
iw non lo tratta :wall: mi ispirava
 
Indietro