Piano di ammortamento

ighliz

Era un mitomane?
Registrato
27/11/03
Messaggi
650
Punti reazioni
21
Anche i mutui a tasso variabile sono ammortizzati alla francese?

In questo caso mi sfugge un po' il meccanismo: in questo caso la quota interessi potrebbe anche aumentare nel tempo, anzichè diminuire?

La quota di interessi si calcola sul valore totale del mutuo, o sulla quota capitale residua? :confused: :confused: :confused: :confused:
 
ighliz ha scritto:
Anche i mutui a tasso variabile sono ammortizzati alla francese?

In questo caso mi sfugge un po' il meccanismo: in questo caso la quota interessi potrebbe anche aumentare nel tempo, anzichè diminuire?

La quota di interessi si calcola sul valore totale del mutuo, o sulla quota capitale residua? :confused: :confused: :confused: :confused:

Per quello che ne so, l'AMMORTAMENTO alla francese implica la costanza della quota capitale pro-rata.

Gli interesssi si calcolano sempre (spero!) sulla quota capitale residua.

Ne deriva che, in linea di principio ovvero in costanza di tasso d'interesse, la rata del mutuo scende rata per rata.

Se i tassi aumentano, la quota interessi sale, per cui le rate possono avere un andamento 'a gobba di cammello' o sinusoide, tanto piu' all'inizio (capitale residuo alto).
La tendenza della rata e' comunque discendente.

Non so se ho risposto alle tue domande; se cosi' non fosse, scusa e fammelo sapere.

Saluti
 
piccolassemblea ha scritto:
Per quello che ne so, l'AMMORTAMENTO alla francese implica la costanza della quota capitale pro-rata.

Gli interesssi si calcolano sempre (spero!) sulla quota capitale residua.

Ne deriva che, in linea di principio ovvero in costanza di tasso d'interesse, la rata del mutuo scende rata per rata.

Se i tassi aumentano, la quota interessi sale, per cui le rate possono avere un andamento 'a gobba di cammello' o sinusoide, tanto piu' all'inizio (capitale residuo alto).
La tendenza della rata e' comunque discendente.

Non so se ho risposto alle tue domande; se cosi' non fosse, scusa e fammelo sapere.

Saluti

Grazie per la risposta innanzitutto.

Quindi tutti i mutui commercializzati, almeno in Italia, sono alla francese. Anche quelli variabili, che per via della variabilità del tasso possono però vedere l'importo della rata cambiare.

Non si utilizzano mutui con ammortamento di capitale costante o a due tassi (all'americana).

Dico bene?
 
Ciao a tutti

In un mutuo a tasso variabile la parte della rata che varia è generalmente quella dovuta alla quota interessi in quanto la quota capitale viene fissata al momento della stipula del mutuo quando si fissa un piano di ammortamento basato su un determinato tasso e poi resta costante (la quota capitale)

mi sapete dire se il ragionamento è corretto?

Grazie
 
Tutto benissimo, ma...

matan ha scritto:
Ciao a tutti

In un mutuo a tasso variabile la parte della rata che varia è generalmente quella dovuta alla quota interessi in quanto la quota capitale viene fissata al momento della stipula del mutuo quando si fissa un piano di ammortamento basato su un determinato tasso e poi resta costante (la quota capitale)

mi sapete dire se il ragionamento è corretto?

Grazie

mi sconvolge l'ultimo aggettivo (quota capitale costante).

La quota capitale rimane FISSA, quella stabilita alla ratifica del mutuo, cioe' crescente (per compensare la quota interessi teoricamente decrescente).

Saluto
 
ammortamento anglosassone

Mi spiegate come funziona, e se ci sono banche che lo applicano?

grazie
 
se nn sbaglio ne esiste uno anche alla francese,con rata settimanali e di consegunza mi sembra di capire che paghi meno interessi sul conto totale...ma qui nn c'è mi pare....
 
Ammortamento americano

È una modalità composita di ammortamento di un debito caratterizzata dalla sovrapposizione di due operazioni finanziarie distinte condotte in parallelo dal debitore:
- un'operazione di rimborso alla scadenza del capitale totale e di pagamento di interessi periodici calcolati al tasso periodale i
- un'operazione di costituzione graduale del capitale, entro la scadenza, effettuata mediante versamenti complementari e periodali su cui vengono riconosciuti interessi ad un tasso i'.

Ammortamento francese

È una modalità di ammortamento di un debito che prevede il pagamento di rate periodiche costanti posticipate. Questo tipo di ammortamento è caratterizzato da quote capitale che crescono in progressione geometrica con il pagamento delle rate.

Ammortamento italiano

È una modalità di ammortamento di un debito che prevede rate di ammortamento di importo variabile in modo tale che le quote capitale siano di importo costante. Questo tipo di ammortamento è caratterizzato da debito residuo, debito estinto e rate che variano in progressione aritmetica.

Ammortamento tedesco

È una modalità di ammortamento di un debito che prevede il pagamento alle scadenze in via anticipata delle quote di interesse e in via posticipata delle quote capitale.
 
Ma oltre a quello classico a rata costante (francese) gli altri vengono concretamente applicati?
 
Anche i mutui a tasso variabile sono ammortizzati alla francese?

In questo caso mi sfugge un po' il meccanismo: in questo caso la quota interessi potrebbe anche aumentare nel tempo, anzichè diminuire?

La quota di interessi si calcola sul valore totale del mutuo, o sulla quota capitale residua? :confused: :confused: :confused: :confused:

La quota capitale resta costante e in ascesa sulla eprcentuale della rata pagata...varia l'interesse applicato...poichè il costo del denaro, la finanza insegna, non è mai lo stesso!
 
Regola ammortamento francese base 365

ciao qualcuno mi sa dire la regola per calcolare la rata di un mutuo in base 365(no 360) per un piano di ammortamento alla francese con tasso fisso??
Grazie
 
P. di Ammortamento IAS/IFRS più favorevole o no?

Mi è arrivato un paio di mesi fa questa proposta di modifica di un prestito effettuato con SANTANDER a Tasso Fisso: "Piano di ammortamento alla Francese calcolato secondo i nuovi principi contabili internazionali IAS/IFRS: nel caso Lei decidesse di estinguere anticipatamente il finanziamento, l'importo dell'estinzione potrebbe, in alcuni casi ed in relazione alle tabelle finanziarie utilizzate, variare IN PIU' o IN MENO rispetto a quello calcolato secondo i criteri applicati in precedenza."
Secondo voi sarà in più o in meno? (Ho pagato per 1 anno e mi restano altri 6 anni).
Grazie.
P.S.) Le informazioni al Call Center di Santander passano attraverso l'899.....! (Non ho parole ...)
 
Consiglio su piano di ammortamento

Con un mutuo a tasso variabile attualmente qual è il piano di ammortamento migliore?

ITALIANO, FRANCESE o?
 
Ammortamento francese illegittimo

E' quanto ha stabilito il Tribunale di Bari con sentenza n. 113/2008.
 
:confused::confused::confused:

Cioé?!?! Praticamente tutti i mutui da ri-vedere? :eek::eek::eek:

Va bene la sintesi.. :rolleyes:... però... non è che qua si paga tot a parola come i telegrammi.. :D:D:D

Ci dici q.cosa in +?!??!
 
Attenzione, i casi sono ben specifici, e riguardano alcuni mutui "vecchi" in cui si parlava di tasso d'interesse che non era indicizzato and un tasso di riferimento, come avviene ora.
In tali mutui/prestiti si parlava di tasso annuo e però il piano ammortamento era su base mensile calcolato "male", nel senso che non era stato ricalcolato il tasso equivalente mensile del tasso nominale annuo.
Dunque tanto rumore per nulla.
L'ammortamento alla francese prevede il rimborso predeterminato del capitale, e l'interesse mensilmente pagato in rata è determinato sulla base di indici univoci e facilmente verificabili, e non provoca cumulo sul capitare da restituire (in pratica, non si pagano mai interessi su interessi)...
 
Attenzione, i casi sono ben specifici, e riguardano alcuni mutui "vecchi" in cui si parlava di tasso d'interesse che non era indicizzato and un tasso di riferimento, come avviene ora.
In tali mutui/prestiti si parlava di tasso annuo e però il piano ammortamento era su base mensile calcolato "male", nel senso che non era stato ricalcolato il tasso equivalente mensile del tasso nominale annuo.
Dunque tanto rumore per nulla.
L'ammortamento alla francese prevede il rimborso predeterminato del capitale, e l'interesse mensilmente pagato in rata è determinato sulla base di indici univoci e facilmente verificabili, e non provoca cumulo sul capitare da restituire (in pratica, non si pagano mai interessi su interessi)...

Ottima ed utile precisazione. Stavo già preoccupandomi...
 
Indietro