piano pensione fideuram: riavro' i miei soldi?

bene bene....sentito oggi finalmente il caro promotore:
"....se lei vuole il riscatto rientrera' in possesso del 50% circa del capitale versato...."

:D
 
Scritto da Doctor Future
bene bene....sentito oggi finalmente il caro promotore:
"....se lei vuole il riscatto rientrera' in possesso del 50% circa del capitale versato...."

:D

...ma non ti ha proposto di trasformarla in una united link???
 
Scritto da faber27
...ma non ti ha proposto di trasformarla in una united link???

no, mi ha consigliato di portatla avanti fino a 10anni (altre 5 rate da 2.500.000 vecchie lirette)
 
ecco finalmente la risposta definitiva della societa':

a monte di un investimento totale di 6455 euro, mi verra' liquidata la somma di 5271 euro, visto che non ho mai beneficiato fiscalmente del piano pensione....
 
visto che il piano pensione finiva nel 2018, investo fino al 2019 (anno in cui mi avrebbero liquidato 27.000euro garantiti) i miei 5271 euro in posta.......fan cu lo a loro:mad:
 

Allegati

  • senza titolo-1 copia.jpg
    senza titolo-1 copia.jpg
    78,4 KB · Visite: 363
Scritto da Doctor Future
visto che il piano pensione finiva nel 2018, investo fino al 2019 (anno in cui mi avrebbero liquidato 27.000euro garantiti) i miei 5271 euro in posta.......fan cu lo a loro:mad:
















un affarone!

:D
 
Scritto da Doctor Future
ecco finalmente la risposta definitiva della societa':

a monte di un investimento totale di 6455 euro, mi verra' liquidata la somma di 5271 euro, visto che non ho mai beneficiato fiscalmente del piano pensione....



Essendo un polizza da riscattare al 5 anno il valore di riscatto non è male, anzi . . . . il fatto che tu non abbia beneficiato della detrazione è ininfluente. Infatti il recupero delle detrazioni viene fatto solo se il contraente riscatta la polizza prima del quinto anno dalla data di effetto.

Mi chiedo perchè non hai detratto la polizza in questi anni.

Non hai reddito?

Se non hai reddito e sei a carico dei tuoi genitori, fai il cambio di contraenza a favore di colui che ti "mantiene" e fagli detrarre la polizza. Quando avrai un reddito soggetto ad IRPEF rifai il cambio di contraenza a tuo favore e porta il premio in detrazione.

Io al tuo posto la pagherei continuando a beneficiare ( o a far beneficiare) della detrazione fiscale del 19% su 1291 euro (245 euro).

Fra riscatto e riduzione opterei per il primo; mai poi dove investire questa somma?


Leggo spesso il sito dell'aduc: ci sono cose interessanti, ma a me sembra un sito che ce l'ha con qualsiasi forma d'investimento, polizze e fondi comuni in primis.

Dimenticavo la loro crociata col MPS e B 121.

Consigliano solo ETF

Ciao
 
Scritto da bage


Leggo spesso il sito dell'aduc: ci sono cose interessanti, ma a me sembra un sito che ce l'ha con qualsiasi forma d'investimento, polizze e fondi comuni in primis.

Dimenticavo la loro crociata col MPS e B 121.

Consigliano solo ETF

Ciao [/B]

tanto di cappello a quelli dell'ADUC, mi sembra giusto che consiglino buoni postali ed ETF, guarda io cosa ne ho guadagnato con fideuram: un calcio in kulo da 2.500.000 lire e gira e rigira è sempre colpa di chi firma il contratto purtroppo, l'ignoranza non è tollerabile.....ma mi vendichero' molto presto con questo promotore, togliendogli pian piano il pane di bocca:mad:
 
Ultima modifica:
Buongiorno,
Riprendo questo "antico" topic per illustrarvi la mia situazione e chiedervi un consiglio.

Mi sono ritrovato "tra le mani" questo piano pensione ventennale, aperto nel '98, di cui sono state versate 17 rate e di cui è sempre stato sfruttato il vantaggio fiscale (sono già a conoscenza che il vantaggio ora è solo su 530€, contro i 1290€ - devo capire da che anno, voi sapete dirmelo?)

Ora il promotore mi ha consigliato (anche con una certa insistenza, che sinceramente non ho gradito) di interrompere già da quest'anno il versamento, riscattare subito 23k€ e ottenere altri 1.4k€ nel 2018...

Al momento non ho bisogno di questa liquidità e le alternative proposte non mi sono piaciute.
Personalmente la porterei a scadenza (non è questa la regola "aurea" di tutte le polizze?), versando le ultime 3 rate da 1290€ e riscattando tutto alla fine.

Voi cosa consigliate?
Grazie in anticipo per le vostre risposte.
 
Piano Pension Fideuram (PPF TAR 711). Non vedo altri nomi.
Penso sia lo stesso di cui si parla a pagina 1.
Da quel che mi è stato detto, non è più sottoscrivibile dal 1999...
 
Io feci un simile piano pensione/assicurazione nel 1997 con Generali.

Con i coefficienti di allora e con buone condizioni contrattuali di rivalutazione, gli anni di pareggio dell'investimento sono molti di meno di quelli che si riescono a spuntare adesso.
Io ho quindi deciso di scommettere sulla mia longevità: pagherò le ultime due contribuzioni (quest'anno e il prossimo), e poi passerò all'incasso della rendita ;)
 
polizza fideuram


allora, nel novembre 99 sottoscrissi questa polizza, praticamente è un piano pensione, che ogni anno m'impegna a versare alla societa' 1291 euro....

ma vi allego cio' che mi è arrivato oggi insieme al bollettino:

" Gentile Cliente,

il giorno xx/xx/2003 scade la rata della sua polizza vita n. xxxxxxx, pari a 1291,14 euro.
Con l'occasione desideriamo suggerirLe di aumentare il premio annuo della sua polizza di un minimo del 10%, per beneficiare di un miglior rapporto tra costo e prestazioni della sua polizza e poter godere pertanto di una piu' elevata rendita vitalizia."

vi risparmio il resto, con l'esempio del signor rossi che decide di aumentare del 10% annuo e si ritrova miliardario...

praticamente mi stanno a dire che se non aumento del 10% ogni anno, prendo meno dell'inflazione (presunta)

io so che dopo 5 anni posso chiudere sta pagliacciata, rivenendo in possesso dei miei soldini....VOLTAIRE, che tu sappia, me li ridanno tutti i soldi versati o no?
:eek: :eek:


Ciao, sto vedendo sul sito di Fideuram e ci sono 5 comparti dichiarati che sono: Sicurezza, equilibrio, valore, crescita e garanzia e per ognuno è presente documentazione informativa.
Quale è il tuo? ho leggo che hai sentito il promotore che ti ha detto determinate cose...al di là di quello che dice il promotore cosa c'è scritto nei fogli che hai firmato e sottoscritto con loro (le chiacchere del promotore valgono quello che valgono quello che conta è carta canta cosa hai scritto).
Inoltre possibile che non ti hanno proposto niente altro?
 
bene bene....sentito oggi finalmente il caro promotore:
"....se lei vuole il riscatto rientrera' in possesso del 50% circa del capitale versato...."

:D


La risposta che hai ricevuto è a dir poco inaccettabile, sulla base di quello che hai scritto quindi avresti una perdita del 50%?
Prova a vedere (anche se devi valutare bene il contenuto dela richiesta) se riesci a fare un reclamo a loro, prova a scrivere un reclamo (ma ti devi studiare bene ciò che devi scrivere).

Io ho trovato riguardo fideuram questo sito

Fideuram Vita - Assicurazione vita - Assicurazioni on line: Reclami

però la società con la quale hai stipulato il contratto è fideuram vita?

"....se lei vuole il riscatto rientrera' in possesso del 50% circa del capitale versato....". quello che lui ti ha detto lo trovi come riscontro nei fogli che hai firmato?
 
Doctor Future ha scritto nel 2003 ;)
 
@Metallica. Grazie mille per i tuoi interventi, ma stai rispondendo a questioni vecchie di anni (questo topic risale al 2003).
Ti chiederei un parere sul mio intervento di stamattina --> http://www.finanzaonline.com/forum/...euram-riavro-i-miei-soldi-4.html#post43335468

@Pivi1962. La mia idea è di portare a termine la polizza, quindi versare le ultime 3 rate da 1291€ (2015-2016-2017) e riscattare nel 2018.
Ma questa decisione è più "a pelle" che non "a numeri"...
 
@Metallica. Grazie mille per i tuoi interventi, ma stai rispondendo a questioni vecchie di anni (questo topic risale al 2003).
Ti chiederei un parere sul mio intervento di stamattina --> http://www.finanzaonline.com/forum/...euram-riavro-i-miei-soldi-4.html#post43335468

@Pivi1962. La mia idea è di portare a termine la polizza, quindi versare le ultime 3 rate da 1291€ (2015-2016-2017) e riscattare nel 2018.
Ma questa decisione è più "a pelle" che non "a numeri"...

Se l'obiettivo è il riscatto, allora potresti sospendere i pagamenti, visto che il vantaggio fiscale è ormai bassissimo e quei contratti, giunti al 17mo anno su 20, non prevedevano più alcuna penale per la sospensione.
Nel 2018 riscatterai una somma un po' più bassa.
 
Buongiorno,
Riprendo questo "antico" topic per illustrarvi la mia situazione e chiedervi un consiglio.

Mi sono ritrovato "tra le mani" questo piano pensione ventennale, aperto nel '98, di cui sono state versate 17 rate e di cui è sempre stato sfruttato il vantaggio fiscale (sono già a conoscenza che il vantaggio ora è solo su 530€, contro i 1290€ - devo capire da che anno, voi sapete dirmelo?)

Ora il promotore mi ha consigliato (anche con una certa insistenza, che sinceramente non ho gradito) di interrompere già da quest'anno il versamento, riscattare subito 23k€ e ottenere altri 1.4k€ nel 2018...

Al momento non ho bisogno di questa liquidità e le alternative proposte non mi sono piaciute.
Personalmente la porterei a scadenza (non è questa la regola "aurea" di tutte le polizze?), versando le ultime 3 rate da 1290€ e riscattando tutto alla fine.

Voi cosa consigliate?
Grazie in anticipo per le vostre risposte.

Chiedo venia dell'errore, scusate:bow:
(sono già a conoscenza che il vantaggio ora è solo su 530€, contro i 1290€ - devo capire da che anno, voi sapete dirmelo?)
quello che scrivi riguarda però le polizze di investimento e nello specifico il legge del Decreto legge 31 agosto 2013, n. 102 che ha cambiato il limite di indetraibilità delle polizze di investimento ante 2000.
nel 2012 il limite era di 1291
nel 2013 il limite era di 630
nel 2014 il limite era di 530.
Però si parla di polizze e non di fondi pensione. ti copio incollo quello che dice la legge

Art. 12.

(Disposizioni in tema di detrazione di premi assicurativi)

1. In deroga all'articolo 3, comma 1, della legge 27 luglio 2000,
n. 212, all'articolo 15, comma 1, lettera f), del testo unico delle
imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della
Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, le parole "lire due milioni e
500 mila" sono sostituite dalle seguenti "euro 630 per il periodo
d'imposta in corso alla data del 31 dicembre 2013, nonche' a euro 230
a decorrere dal periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2014".
2. Nel limite di euro 630 per il periodo d'imposta in corso alla
data del 31 dicembre 2013, nonche' di euro 230 a decorrere dal
periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2014, sono compresi i premi
versati per i contratti di assicurazione sulla vita e contro gli
infortuni stipulati o rinnovati entro il periodo d'imposta 2000.

Non mi sembra che si parli di fondi pensione in tale legge. Sembrerebbe il tuo prodotto una polizza vita. I fondi pensione hanno una tassazione in rialzo nel 2015 pari al 20%, ti giro il link

http://www.covip.it/wp-content/uploads/Circolare2_Edel13feb20151.pdf


Inoltre
Ora il promotore mi ha consigliato (anche con una certa insistenza, che sinceramente non ho gradito) di interrompere già da quest'anno il versamento, Ma come te lo giustifica questo consiglio? Visto che è stato insistente ti avrà fornito degli argomenti validi?

Personalmente la porterei a scadenza (non è questa la regola "aurea" di tutte le polizze?), versando le ultime 3 rate da 1290€ e riscattando tutto alla fine.

In teoria mancando poche rate potresti versarle e riscattare tutto alla fine, ma rispetto ai versamenti effettuati il riscatto è superiore di quanto?
 
Ultima modifica:
Indietro