Polizza LTC

cicci82

Nuovo Utente
Registrato
2/4/13
Messaggi
1.318
Punti reazioni
21
Buonasera a tutti, dopo molto tempo sul forum degli investimenti ora vorrei approfondire la questione tutela per la vecchiaia😅

Cerco, come da titolo una polizza LTC che copra la non autosufficienza.

Spiego sinteticamente:
40 anni
Lavoro fisso, reddito tra i 35k e 40k
Fondo pensione
Assicurazione sanitaria( aziendale)
Senza figli
Single
No casa di proprietà, ma risorse per acquistarla tranquillamente.

Essendo da solo cerco un prodotto che mi tuteli in caso non sia più nella possibilità di muovermi e gestirmi fornendo una cifra mensile per copertura delle spese

Grazie a tutti
 

fever7

Selling England
Registrato
2/1/03
Messaggi
21.229
Punti reazioni
497
Buonasera a tutti, dopo molto tempo sul forum degli investimenti ora vorrei approfondire la questione tutela per la vecchiaia😅

Cerco, come da titolo una polizza LTC che copra la non autosufficienza.

Spiego sinteticamente:
40 anni
Lavoro fisso, reddito tra i 35k e 40k
Fondo pensione
Assicurazione sanitaria( aziendale)
Senza figli
Single
No casa di proprietà, ma risorse per acquistarla tranquillamente.

Essendo da solo cerco un prodotto che mi tuteli in caso non sia più nella possibilità di muovermi e gestirmi fornendo una cifra mensile per copertura delle spese

Grazie a tutti

L'unica a vita intera credo sia di Generali, ovviamente costa di più, ma da la massima garanzia.
Mi ero informato qualche mese fa, poi non l'ho fatta subito ma è in lista cose da dover prendere....
 

cicci82

Nuovo Utente
Registrato
2/4/13
Messaggi
1.318
Punti reazioni
21
Ci ho dato un occhio, ho visto anche quella dell'allianz.....
I dubbi però sono sempre maggiori.

1- ci sono altri prodotti per questa mia esigenza?
2- non mi interessa vengano indennizati gli eredi
3- a me interessa che sia assicurato tutta la vita
4- sono detraibili? ( giusto per capit quanto posso realmente spendere al mese)
5- quale cifra bisognerebbe almeno garantirsi al mese di copertura? (3000-4000 euro?)
Da calcolare che i 3000 euro di oggi non avranno il potere di acquisto dei 3000 euro che serviranno tra 20-30 anni
 

fever7

Selling England
Registrato
2/1/03
Messaggi
21.229
Punti reazioni
497
Ci ho dato un occhio, ho visto anche quella dell'allianz.....
I dubbi però sono sempre maggiori.

1- ci sono altri prodotti per questa mia esigenza?
2- non mi interessa vengano indennizati gli eredi
3- a me interessa che sia assicurato tutta la vita
4- sono detraibili? ( giusto per capit quanto posso realmente spendere al mese)
5- quale cifra bisognerebbe almeno garantirsi al mese di copertura? (3000-4000 euro?)
Da calcolare che i 3000 euro di oggi non avranno il potere di acquisto dei 3000 euro che serviranno tra 20-30 anni

Alcune delle domande sono le stesse mie...:rolleyes: a parte che l'anno prossimo arrivo a 50 :censored: la domanda più importante è su quanto potrebbe servire realmente. Ho visto che una RSA in situazione di media gravità ( non allettamento completo ne necessità particolari infermieristiche) costa attualmente tra i 2.6/2.8 mese, medio livello non cose lussuose che tanto probabilmente non si sarebbe neppure in grado di capire. Quindi , calcolando che probabilmente qualcosa di pensione arriverà direi che 2/2.5 al mese potrebbero essere ok. Il grosso dubbio è anche per me l'indicizzazione all'inflazione. E non so rispondere... penso siano comunque legate a gestioni separate, ma queste sono molto lontane dall'inflazione attuale, bisognerà vedere nel futuro.
Immagino l'ideale sia un mix di un prodotto simile più magari un BTP legato all'inflazione, c'era l'ottimo prodotto delle poste legato all'inflazione, ma come spesso accade i prodotti buoni li bloccano dopo pochi mesi :wall:
 

gallocedrone

Nuovo Utente
Registrato
2/5/20
Messaggi
779
Punti reazioni
52
si esatto la rendita in queste polizze viene rivalutata con il rendimento delle gestioni separate. Ottimo negli anni passati, non sufficiente nel 2021/2022 e chissa per quanti altri anni.

La rendita richiesta secondo me deve essere sui 2000 euro al mese perchè serve ad integrare l'assegno di accompagnamento e di invalidità. Il premio è detraibile fino a 1291 euro l'anno (se parti a 40 anni ti prendi una ltc da 2000 euro e passa euro al mese massimizzando la detrazione), detrazione al 19%

gli eredi non prendono nulla se non attivi opzioni aggiuntive

anche le ltc allianz e vittoria sono a vita intera, basta continuare a pagare i premi annui (è possibile la riduzione dopo un po' ma conviene portarle avanti fino a che si campa)

si puo valutare un'assicurazione sull'invalidità permanente da infortunio fino a 50 anni perchè costa molto meno, dai 50 in su diventa già più probabile l'invalidità da malattia (vedi infarto) e quindi conviene far partire la ltc. Inoltre vedersi riconosciuta la non autosufficienza significa essere proprio in un brutto stato mentre infortuni che portano ad invalidità anche non modeste (vedi perdita di un arto) permettono comunque un rimborso con la polizza invalidità.
 
Ultima modifica:

cicci82

Nuovo Utente
Registrato
2/4/13
Messaggi
1.318
Punti reazioni
21
si esatto la rendita in queste polizze viene rivalutata con il rendimento delle gestioni separate. Ottimo negli anni passati, non sufficiente nel 2021/2022 e chissa per quanti altri anni.

La rendita richiesta secondo me deve essere sui 2000 euro al mese perchè serve ad integrare l'assegno di accompagnamento e di invalidità. Il premio è detraibile fino a 1291 euro l'anno (se parti a 40 anni ti prendi una ltc da 2000 euro e passa euro al mese massimizzando la detrazione), detrazione al 19%

gli eredi non prendono nulla se non attivi opzioni aggiuntive

anche le ltc allianz e vittoria sono a vita intera, basta continuare a pagare i premi annui (è possibile la riduzione dopo un po' ma conviene portarle avanti fino a che si campa)

si puo valutare un'assicurazione sull'invalidità permanente da infortunio fino a 50 anni perchè costa molto meno, dai 50 in su diventa già più probabile l'invalidità da malattia (vedi infarto) e quindi conviene far partire la ltc. Inoltre vedersi riconosciuta la non autosufficienza significa essere proprio in un brutto stato mentre infortuni che portano ad invalidità anche non modeste (vedi perdita di un arto) permettono comunque un rimborso con la polizza invalidità.

Grazie, ho letto tutto, le ultime 3 righe mi hanno aperto dubbi.
In effetti leggendo un prospetto di una tlc capisci che devi praticamente essere uno zombie per farti pagar.....

Ci sono altre alternative?
Polizza invalidità, mi è nuova, che significa?

Ho già una polizza sanitaria al lavoro, ma non credo copra l invalidità.....
 

matmo

campo di marte
Registrato
16/10/16
Messaggi
1.132
Punti reazioni
49
Buonasera a tutti, dopo molto tempo sul forum degli investimenti ora vorrei approfondire la questione tutela per la vecchiaia😅

Cerco, come da titolo una polizza LTC che copra la non autosufficienza.

Spiego sinteticamente:
40 anni
Lavoro fisso, reddito tra i 35k e 40k
Fondo pensione
Assicurazione sanitaria( aziendale)
Senza figli
Single
No casa di proprietà, ma risorse per acquistarla tranquillamente.

Essendo da solo cerco un prodotto che mi tuteli in caso non sia più nella possibilità di muovermi e gestirmi fornendo una cifra mensile per copertura delle spese

Grazie a tutti

Se il tuo obiettivo è quanto scritto non hai alternative. Puoi trovarle in casa tua rischiando e cioè attingendo alle tue risorse personali se non hai nessuno che si possa prendere cura di te in caso ti dica veramente male. A vita intera trovi quasi tutte le Compagnie più importanti e forse pure quelle meno importanti. Occhio alle condizioni di polizza ed ai requisiti previsti per l'attivazione della polizza, non voglio fare paragoni citando le singole compagnie ma qualcuna richiede condizioni più restrittive rispetto ad altre. E' una polizza poco conosciuta devi sperare di trovare un assicuratore con la A maiuscola.
 

gallocedrone

Nuovo Utente
Registrato
2/5/20
Messaggi
779
Punti reazioni
52
si diciamo che se vuoi una rendita, la ltc è quello che cerchi.

l'ultimo paragrafo tentava di fare un paragone tra polizze infortuni e ltc, pero rimangono due cose diverse.
La parte bella della ltc è che la non autosufficienza puo essere dovuta sia ad infortunio (detto semplicemente, causa esterna) che da malattia (causa interna, es: tumore, infarto ecc). Prendere una polizza sull'invalidità che protegga in entrambi i casi è altrettanto oneroso e la maggior parte del costo è dovuta alla copertura per malattia. L'invalidità da infortunio è molto piu economica.

Ti faccio un esempio pratico fatto adesso al preventivatore per uomo di 40 anni.

polizza invalidità per malattia con massimale da 400k -> 1000 euro annui di premio (e franchigia 25%)
polizza invalidità per infortunio con massimale da 400k (franchigia 7%) + rendita di 1000 al mese per 10 anni in caso di invalidità superiore al 60% -> 365 euro

fare quella per malattia ha poco senso ---> conviene ltc (oltre al fatto che la rendita a vita la reputo superiore al capitale una tantum)

attivare la ltc a 40 o 50 anni non fa grossa differenza sui premi (se si rimane in salute)
se il budget è ristretto si puo' pensare di prendere una buona invalidità da infortuni e far partire la ltc piu tardi (considerando che pero se succede qualcosa poi non si puo piu sottoscrivere la ltc agli stessi prezzi di una persona in salute)
se si vuole una copertura completa andrebbero fatte entrambe. Se ci si vuole coprire fin da subito dal rischio non autosufficienza si va di ltc.

Spero di non aver creato piu confusione che altro :)
Condivido quanto detto da matmo, devi trovare un bravo assicuratore ;) (il livello medio della categoria è basso, a volte mi chiedo se ho sbagliato io mestiere....per esempio in allianz le polizze sono costruite a livelli, essential, plus, premium ecc, e sono completamente sballate perchè aggiungono cose inutili o hanno al contrario massimali troppo bassi, bisogna andare a personalizzare voce per voce per ottenere delle coperture fatte bene, ma quanti dei miei colleghi lo fanno?)

edit: se il reddito di 35-40k è gia considerato netto non lesinerei su queste protezioni visto che non hai figli/coniuge che ti possono sostenere economicamente
 
Ultima modifica:

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.668
Punti reazioni
1.107
Alcune delle domande sono le stesse mie...:rolleyes: a parte che l'anno prossimo arrivo a 50 :censored: la domanda più importante è su quanto potrebbe servire realmente. Ho visto che una RSA in situazione di media gravità ( non allettamento completo ne necessità particolari infermieristiche) costa attualmente tra i 2.6/2.8 mese, medio livello non cose lussuose che tanto probabilmente non si sarebbe neppure in grado di capire. Quindi , calcolando che probabilmente qualcosa di pensione arriverà direi che 2/2.5 al mese potrebbero essere ok. Il grosso dubbio è anche per me l'indicizzazione all'inflazione. E non so rispondere... penso siano comunque legate a gestioni separate, ma queste sono molto lontane dall'inflazione attuale, bisognerà vedere nel futuro.
Immagino l'ideale sia un mix di un prodotto simile più magari un BTP legato all'inflazione, c'era l'ottimo prodotto delle poste legato all'inflazione, ma come spesso accade i prodotti buoni li bloccano dopo pochi mesi :wall:

Ci sono anche i BTPei, tu hai sui 50 anni potresti valutare quello che scade nel 2041. Da la rivalutazione del grosso dell'inflazione a scadenza, non con le cedole come avviene per il BTP Italia. Meglio ancora quello che scade nel 2051 che ha cedole prossime allo zero, ma non so che età potresti avere al tempo.
 

Empatico

ANTINCOOL8 & Co.
Registrato
24/2/11
Messaggi
4.319
Punti reazioni
252
In questa sede potremmo approfondire quali assicurazioni per copertura odontoiatrica, senò ditemelo che si va ad aprire 3d specifico :)

Perché sempre mooolto empaticamente...Non capisco ossessione perenne di coprire in pratica situazioni di gravità assoluta dove "magari" si è incoscienti...
...Mentre tutte quelle di gravità intermedia, dove spese dentistiche vanno ad impattare pesantemente gli ultimi 20 anni magari, troppo spesso trascurate anche dalle stesse polizze...

Ad esempio la "famosa" unisalute dentista...Copre solo certe cose dai 18 ai 65 anni...Ahhh fantastico, chi ha 50 anni come me e ci sono arrivato con 2 otturazioni e stop...Mi sa che fa meglio come al solito a investire altrove TUTTO il cash...Etf, bond, ecc...:

https://www.unisalute.it/persone/piani-individuali-online/dentista

(E le visite farle nel mese di ottobre chissà come mai, come sempre :D )...
 
Ultima modifica:

gallocedrone

Nuovo Utente
Registrato
2/5/20
Messaggi
779
Punti reazioni
52
Tutti siamo soggetti a rischi caratterizzati da diverse gradazioni di gravità e probabilità di accadimento. Questi rischi possono essere autoassunti oppure traslati su un altro soggetto, cioè una compagnia assicurativa. Il principio base delle assicurazioni è che servono a coprire i rischi catastrofali che hanno la capacità di compromettere in modo certo la stabilità economico-finaziaria dell'individuo e della sua famiglia (invalidità, morte, incendio casa ecc). Questi rischi sono fortunatamente poco probabili, quindi il premio da corrispondere alle compagnie è accettabile.

Per le spese odontoiatriche meglio aprire un altro post
 

lucagubello

Nuovo Utente
Registrato
30/8/22
Messaggi
125
Punti reazioni
1
Ci sono anche i BTPei, tu hai sui 50 anni potresti valutare quello che scade nel 2041. Da la rivalutazione del grosso dell'inflazione a scadenza, non con le cedole come avviene per il BTP Italia. Meglio ancora quello che scade nel 2051 che ha cedole prossime allo zero, ma non so che età potresti avere al tempo.

Ritieni sia meglio , da coscienti, investire , se si ha , una grossa parte del patrimonio in indicizzati all'inflazione europea con lunga scadenza rispetto ad una ltc?

Anch'io in effetti , come l'opener, sto cercando soluzioni.
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.668
Punti reazioni
1.107
Ritieni sia meglio , da coscienti, investire , se si ha , una grossa parte del patrimonio in indicizzati all'inflazione europea con lunga scadenza rispetto ad una ltc?

Anch'io in effetti , come l'opener, sto cercando soluzioni.

L'obiettivo dei BTP€i ( ed in genere i titoli legati all'inflazione ) e' quello di non farti perdere potere di acquisto su un periodo ( quelli che consigliavo io ) lunghissimo, parliamo anche di 30 anni, titoli che cassetti ( es. il 2051 che ha una cedola dello 0,15% - ovviamente se li prendi sotto la pari hai anche un extra rendimento ) e di cui te ne dimentichi fino a scadenza, puo' essere un ottimo strumento ad esempio per integrare la pensione che sara'..
Poi ognuno valuta in base alle proprie esigenze.