Polizze Ramo 1 e aumento Tassi

JenaPlissken

speculator vulgaris
Registrato
2/3/08
Messaggi
14.101
Punti reazioni
1.067
Si, ma sei tu non a conoscerlo l'ABC.

Questo perché avere un mutuo al 2% di tasso fisso con inflazione conviene solo a chi ha un reddito che cresce con l'inflazione.
Te lo spiego ancora meglio con un esempio numerico:

aveva senso indebitarsi con tasso fisso al 2% e comprare un prodotto che rendeva 0,4+inflazione attesa (tieni bene a mente questa parola magica) solo se eri certo che l'inflazione attesa media per 10 anni sarebbe aumentata (ipotizziamo bond a 10 anni)

Ovviamente, (ed è l'ABC, ma non sono sicuro tu lo conosca) il break even inflattivo in quel momento che definiziamo t0 era ovviamente 1,6% questo perché a t0 se compri un bond a tasso fisso a 10 anni DEVE rendere uguale ad un bond legato all'inflazione dove la sua componente fissa + inflazione attesa fa 2% e questo perchè sennò si creerebbero arbitraggi.

Inutile dirti (o forse è il caso di spiegartelo) che visto che nessuno ha la sfera di cristallo, fare una cosa del genere è una speculazione, in quanto magari l'inflazione reale si abbassa e il tu devi ripagare un debito al 2% con un credito che è 0,4% più l'inflazione reale, che magari diventa boh, 0,6% e quindi sei in deficiti dell'1% totale.

Ma quei grandissimi ******** dei guru che ti dicono "c'e' inflazione, indebitati" non ti dicono "fallo solo che il tuo stipendio è indicizzato all'inflazione" - cosa che da noi non è così. E soprattutto che ne sennò che domani parte una recessione della madonna e deflazioniamo?

Altra importante considerazione: tu hai paura dell'inflazione, io ne sono contento! E sai perché?
Dipende dal paniere di riferimento.

A me della benzina a 3 euro al litro non me ne frega nulla, tanto al massimo comunsumo 4.000 lt di benzina all'anno, per tanto la mia spesa può anche passare da 6000 a 12.000 euro all'anno, me non mi interessa perché il mio paniera dove spendo la maggior parte dei miei soldi sono i mercati finanziari.

E guarda un po? Nei mercati finanziari c'e' deflazione! Ebbene si, i prezzi sono decisamente più bassi.
Se sui massimi per comprare il 10% di un'azienda come la technogym dovevo cacciare 250 milioni di euro, ora la posso comprare alla metà, ma sto comprando lo stesso 10% degli stessi muri, delle stesse scrivanie, degli stessi brevetti, ecc.

indi di fatto mi stann facendo il 50% di sconto.

Per carità il prezzo può essere cambiato anche per altri aspetti, ma le contrazioni dei multipli dovute all'inflazione so uno sconto sull'acquisto per tutte le aziende quoatate.

Poi come ti ho già risposto: non ti piacciono le polizze? E comprati quello che vuoi, riempiti di energetici e materie prime in quanto sono loro che hanno creato inflazione principalmente e incrocia le dite che le aspettative (che sono quelle che contano) siano ancora per un aumento.

Bacioni


grazie della lezione adesso me la stampo proprio :p
 

JenaPlissken

speculator vulgaris
Registrato
2/3/08
Messaggi
14.101
Punti reazioni
1.067
Jena quello del tuo nick era decisamente più sveglio di te: te lo hanno spiegato in tutte le maniere che in qualsiasi modo tu avessi investito i tuoi soldi l’anno scorso CI AVRESTI RIMESSO. a casa mia è meglio prendere il 2% che rimetterci l’8% a casa tua nin so. Diverso è il discorso da adesso in avanti: come ha giustamente già spiegato qualcuno chi avesse fatto una ramo primo per motivi opportunistici cioè per attraversare senza rischi un momento di tassi zero se non negativi contando sulla particolare struttura contabile di queste polizze che permetteva di usufruire del “tesoretto” da loro accumulato ora potrebbe fare altre valutazioni..

Infatti come chiunque abbia capito - non ci vuole mica tanto - il meccanismo della gestione a costi storici è ben chiaro che adesso questo gioca contro il sottoscrittore nel senso che tassi più alti riducono le potenziali plusvalenze della gestione separata e quindi la possibilità di continuare a riconoscere rendimenti in linea di quelli passati. Certo adesso hanno la possibilità di investire a tassi più alti ma la duration medio lunga del loro portafoglio fa si che per avere una rotazione significativa che incida sul rendimento ci vorranno alcuni anni,

Quindi di fronte a BTP che ormai rendono sul decennale il 4% lordo chi aveva fatto una ramo primo solo come parcheggio potrebbe liquidarla e sostituirla con un giardinetto di BTP che sicuramente i prossimi tre/quattro anni daranno un rendimento maggiore

MA in un momento come l’attuale avere lo “scudo” di una grossa compagnia di assicurazione quanto conta? E poi visto che le polizze ramo primo sono state di fatto eliminate dal catalogo delle assicurazioni uscire vuol dire non poter più rientrare in un simile prodotto…

Mah! Io per il momento resto dentro



me l'ero perso il tuo post... tralasciando tutto il resto, la risposta è: NULLA

Nulla perchè in caso di default dell'Italia, la prima cosa che saltano insieme al paese sono Banche ed Assicurazioni; quindi ciao scudo della "grande compagnia assicurativa"

E poi ci sarebbero tante altre cose da dire dal punto di vista giuridico... su possibili imposte di bollo una tantum in caso di necessità implementabili su tutte le tipologie di polizze etc etc... e sulle infinite possibilità che ha il legislatore per intervenire come meglio crede su questi prodotti... curiosità storiche per scoprire cosa accadde a questi prodotti durante il Fascismo...

ma non andiamo oltre.

Io ho voluto parlare solo di inflazione, per le pulci nelle orecchie giuridiche potete chiedere meglio ad un legale che vi smonterà anche l'illusione dell'impignorabilità e insequestrabilità di questi prodotti portandovi le varie sentenze della Cassazione in merito.

Tornando all'inflazione, provate a chiedere a un turco o un argentino, o un inglese con l'inflazione stimata al 21% a gennaio 2023 cosa se ne fanno di una polizza vita

Anzi no scusate, c'è il Ministro dell'Economia nonché guru delle Ramo 1 qui sul thread, affidatevi ai suoi bacioni :p
 
Ultima modifica:

money4nothing

Tenere lontano dai quattrini
Registrato
9/9/06
Messaggi
4.513
Punti reazioni
857
@JenaPlissken ho diverse polizze e vorrei liquidare quelle con fee piu' alte, per il momento tengo le altre piu' che altro perche' ho paura di rimanere come wiley il coyote senza il terreno sotto ai piedi

tu con quale strumento mi consigli di sostituirle, ti chiedo proprio l'ISIN, io pensavo di incrementare il BTP Italia 2030 che ho preso in sottoscrizione ma tu vedi altro?
 

Nofee

Nuovo Utente
Registrato
8/9/22
Messaggi
98
Punti reazioni
16
@JenaPlissken ho diverse polizze e vorrei liquidare quelle con fee piu' alte, per il momento tengo le altre piu' che altro perche' ho paura di rimanere come wiley il coyote senza il terreno sotto ai piedi

tu con quale strumento mi consigli di sostituirle, ti chiedo proprio l'ISIN, io pensavo di incrementare il BTP Italia 2030 che ho preso in sottoscrizione ma tu vedi altro?

Ho letto il post e anche io mi chiedevo: cosa consiglieresti in alternativa?

Il Btp Italia 2030 piace moltissimo anche a me per altro
 

Andes72

Nuovo Utente
Registrato
8/1/13
Messaggi
276
Punti reazioni
41
Io la penso esattamente come JenaPlissken.

Certo che se poi parliamo di centinaia di milioni di euro per comprare il 10% di società quotate, il ragionamento cambia sostanzialmente.

Ovvio che l'inflazione non incide sul tenore di vita di queste persone, ma solo sull'entità delle ricchezze (su cifre del genere per diversificare una ramo I ha il suo senso)

Per le persone normali che vivono di stipendio e hanno accantonato risparmi per lo studio dei figli, l'acquisto di casa, ecc. lasciare i propri risparmi ora su una ramo I è rischioso tanto quanto l'obbligazionario, salvo che uno non sia convinto della temporaneità dell'inflazione (io la vedo in lenta discesa e comunque sopra il target BCE per anni, a meno che la guerra si concluda prima dell'inverno)

My 2 cents
 

federico il duca

open six
Registrato
27/11/11
Messaggi
14.480
Punti reazioni
308
l'inflazione e' iniziata poco meno di un anno fa, e probabilmente durera' un paio di anni per cui e' del tutto illusorio difendersi con prodotti a doc, tipo inflation linked visto che se da una parte ti servono il pranzo con una mano con l altra ti levano la sedia da sotto il c....o con lo spread questa sciagura serve per alleggerire i debiti pubblici e la paghiamo noi
la polizza si svaluta come il titolo di stato secondo me l alternativa e aumentare la quota azionaria di portafoglio nei prossimi mesi quando i tassi si saranno assestati
 

Nofee

Nuovo Utente
Registrato
8/9/22
Messaggi
98
Punti reazioni
16
l'inflazione e' iniziata poco meno di un anno fa, e probabilmente durera' un paio di anni per cui e' del tutto illusorio difendersi con prodotti a doc, tipo inflation linked visto che se da una parte ti servono il pranzo con una mano con l altra ti levano la sedia da sotto il c....o con lo spread questa sciagura serve per alleggerire i debiti pubblici e la paghiamo noi
la polizza si svaluta come il titolo di stato secondo me l alternativa e aumentare la quota azionaria di portafoglio nei prossimi mesi quando i tassi si saranno assestati

E chi lo sa quanto durerà :rolleyes:

Quello che è certo, come sempre, è il passato.
E in passato (se vogliamo prendere YTD per esempio) le polizze hanno performato benissimo, in quanto al lordo dell'inflazione (alla fine gli indici vengono misurati tutti così) hanno avuto un rendimento leggermente positivo mentre tutte le altre asset class (inclusi inflation linked bond) hanno perso.

La vera domanda, ed è tattica, è: vale la pena oggi investire in polizze ?
Anche qui: dipende
Se pensi che le banche centrali alzeranno ancora i tassi (più di quanto già scontato dal mercato) per contrastare l'inflaizone, si, conviene investire ed evitare la caduta dei bond.
In alternativa se pensi che le banche non alzino più i tassi, allora ha senso comprare, magari davvero prodotti indicizzati all'inflaizione con una durata pari a quella che prevedi sia la durata dell'inflazione
 

Pimcopallo

Nuovo Utente
Registrato
27/2/20
Messaggi
418
Punti reazioni
14
E chi lo sa quanto durerà :rolleyes:

Quello che è certo, come sempre, è il passato.
E in passato (se vogliamo prendere YTD per esempio) le polizze hanno performato benissimo, in quanto al lordo dell'inflazione (alla fine gli indici vengono misurati tutti così) hanno avuto un rendimento leggermente positivo mentre tutte le altre asset class (inclusi inflation linked bond) hanno perso.

La vera domanda, ed è tattica, è: vale la pena oggi investire in polizze ?
Anche qui: dipende
Se pensi che le banche centrali alzeranno ancora i tassi (più di quanto già scontato dal mercato) per contrastare l'inflaizone, si, conviene investire ed evitare la caduta dei bond.
In alternativa se pensi che le banche non alzino più i tassi, allora ha senso comprare, magari davvero prodotti indicizzati all'inflaizione con una durata pari a quella che prevedi sia la durata dell'inflazione

Non mi è del tutto chiaro il fatto che rialzi dei tassi, (che possono abbassare l'inflazione ma non azzerarla) , significhino immediatmente la non convenienza di prendere bond indicizzati. Bond a 3 o 4 anni quanto possono scendere? e soprattutto, dopo 4 anni debbono tornare a 100...
consideriamo che le ramo I hanno costi di uscita se si sta sotto i 4 anni per cui andrebbe fatto un calcolo analitico prima di decretare che le ramo I soni meglio del bond nel caso (probabile ) di rialzo dei tassi
 
Ultima modifica:

Nofee

Nuovo Utente
Registrato
8/9/22
Messaggi
98
Punti reazioni
16
Non mi è del tutto chiaro il fatto che rialzi dei tassi, (che possono abbassare l'inflazione ma non azzerarla) , significhino immediatmente la non convenienza di prendere bond indicizzati. Bond a 3 o 4 anni quanto possono scendere? e soprattutto, dopo 4 anni debbono tornare a 100...
consideriamo che le ramo I hanno costi di uscita se si sta sotto i 4 anni per cui andrebbe fatto un calcolo analitico prima di decretare che le ramo I soni meglio del bond nel caso (probabile ) di rialzo dei tassi

Ti rispondo partendo dal fondo:
Ovviamente dipende dalla ramo primo in cui stai investendo, in quanto non tutte fanno pagare costi d'ingresso o di uscita e soprattutto è molto importante se le hai già in portafoglio da anni magari piuttosto che tu la debba sottoscrivere ora.

Io ora come ora ho delle ramo primo che posso liquidare quando voglio, indi sto valutando il da farsi.
Comprerei ora nuove ramo primo? Ora magari no, visto che sul mercato qualcosa di interessante c'e' (due anni fa ad esempio, con tutto ai massimi e rendimenti negativi, assolutamente no).

Per il discorso rialzo tassi e convenienza, dipende sempre da quale forza prevale, se l'inflazione e o il rialzo dei tassi.
Che devono tornare a 100, è certo (salvo fallimenti), ma è altrettanto certo che un qualsiasi rialzo dei tassi va a penalizzare i bond già in circolazione (più o meno in base alla loro duration, ma comunque lo fa) mentre le polizze no.

Io infatti le polizze le considero come fossero una sorta di "liquidità potenziata" più che un investimento di lungo periodo.

Resta che comunque che da inizio anno a oggi le polizze hanno sovraperformato tutte le altre asset class (energetici e materie prime escluse).
 

Turul

Nuovo Utente
Registrato
11/9/08
Messaggi
629
Punti reazioni
92
me l'ero perso il tuo post... tralasciando tutto il resto, la risposta è: NULLA

Nulla perchè in caso di default dell'Italia, la prima cosa che saltano insieme al paese sono Banche ed Assicurazioni; quindi ciao scudo della "grande compagnia assicurativa"

già, però in caso di ristrutturazione del debito magari la grande compagnia assicurativa con rating superiore a quello della repubblica e due terzi del fatturato all'estero qualcosa ti protegge
 

Nofee

Nuovo Utente
Registrato
8/9/22
Messaggi
98
Punti reazioni
16
già, però in caso di ristrutturazione del debito magari la grande compagnia assicurativa con rating superiore a quello della repubblica e due terzi del fatturato all'estero qualcosa ti protegge

Sono d'accordo.

Poi ovviamente è un caso esagarato, ma le polizze non hanno come sottostante solo Italia, sono comunque più diversficate.
Per altro fino a poco fa garantivano lo 0% almeno, ora non più, indi i vecchi sottoscrittori (che sono sempre meno, per riscatti volontari e ovviamente morti) direi che sono più che tutelati da un caso del genere, tanto ora legalmente le compagnie i nuovi possono anche non garantirgli più il capitale.
 

Dario!

Nuovo Utente
Registrato
5/8/22
Messaggi
161
Punti reazioni
16
Ho una polizza ramo I dei BPM stipulata nel 2018 con rendimento minimo 0%, a cui ho destinato una buona fetta della parte tranquilla del portafoglio.
Stavo pensando se era il caso di riscattarla meno. Gli anni passati ha fruttato un 1% anno circa, l'ultimo anno 0.2%.

Le mie perplessità sono legate al rating di BPM (BBB), oggi potrei comprare obbligazioni brevi (1-3 anni) con rating AAA tipo Eurobond con rendimenti migliori.
Così potrei chiudere anche il cc già che ci sono...

Dall'altro penso che tenendola ho meno tempo da dedicare alla gestione.

Grazie a chi voglia darmi qualche spunto di riflessione.
 

patako

Nuovo Utente
Registrato
7/6/22
Messaggi
155
Punti reazioni
18
Ho una polizza ramo I dei BPM stipulata nel 2018 con rendimento minimo 0%, a cui ho destinato una buona fetta della parte tranquilla del portafoglio.
Stavo pensando se era il caso di riscattarla meno. Gli anni passati ha fruttato un 1% anno circa, l'ultimo anno 0.2%.

Le mie perplessità sono legate al rating di BPM (BBB), oggi potrei comprare obbligazioni brevi (1-3 anni) con rating AAA tipo Eurobond con rendimenti migliori.
Così potrei chiudere anche il cc già che ci sono...

Dall'altro penso che tenendola ho meno tempo da dedicare alla gestione.

Grazie a chi voglia darmi qualche spunto di riflessione.

Ciao; per quale motivo l'hai preferita ad un "normale" cd?

I miei parenti credo abbiano qualcosa di GENERTEL ma non credo gli abbia fruttato tanto .

Anch'io sono indeciso sul da farsi.
 

bancale

Uso le banche.
Registrato
30/1/03
Messaggi
2.729
Punti reazioni
220
Ho una polizza ramo I dei BPM stipulata nel 2018 con rendimento minimo 0%, a cui ho destinato una buona fetta della parte tranquilla del portafoglio.
Stavo pensando se era il caso di riscattarla meno. Gli anni passati ha fruttato un 1% anno circa, l'ultimo anno 0.2%.

Le mie perplessità sono legate al rating di BPM (BBB), oggi potrei comprare obbligazioni brevi (1-3 anni) con rating AAA tipo Eurobond con rendimenti migliori.
Così potrei chiudere anche il cc già che ci sono...

Dall'altro penso che tenendola ho meno tempo da dedicare alla gestione.

Grazie a chi voglia darmi qualche spunto di riflessione.


Il rating di Bpm, per te che hai una polizza ramo I, non ha nessuna rilevanza.
Quel che conta, casomai è il rating dell'Italia visto che le Gs hanno in gran parte titoli di stato.

Per aver ottenuto un rendimento netto dello 0,20% quante trattenute annue paghi?
 

Dario!

Nuovo Utente
Registrato
5/8/22
Messaggi
161
Punti reazioni
16
Il rating di Bpm, per te che hai una polizza ramo I, non ha nessuna rilevanza.
Quel che conta, casomai è il rating dell'Italia visto che le Gs hanno in gran parte titoli di stato.

Per aver ottenuto un rendimento netto dello 0,20% quante trattenute annue paghi?

Pago 1.3% di trattenute. L'avevo fatta quando ancora non avevo alcuna conoscenza in ambito finanziario su consiglio della banca.
 

Nofee

Nuovo Utente
Registrato
8/9/22
Messaggi
98
Punti reazioni
16
Pago 1.3% di trattenute. L'avevo fatta quando ancora non avevo alcuna conoscenza in ambito finanziario su consiglio della banca.

Cavoli, se la loro gestione separata fa 1,5% (per darti a te un rendimento al netto dei costo dello 0,2%) sono messi maluccio eheh

Comunque a prescindere da valorizzazione o meno, se hai davvero un rendimento così basso vendila e piuttosto comprarti un etf governativa short duration che a parità di rischio ti rende parecchio di più.

I dubbi devono venire a chi ha un rendimento, sempre al netto del costo di gestione, che è intorno al 2%, allora si che il pensiero lo fai, ma sotto quella cifra ora non ha senso tenerle