Possibile crisi bancaria imminente e bonus edilizi

freetimenow

Nuovo Utente
Registrato
23/10/19
Messaggi
1.738
Punti reazioni
230
Tutta Italia è depressa. Io (fortunatamente) con altri 15 eredi, ho una casa in un paesetto sperduto dell’Abruzzo. Abbiamo provato a regalarla al comune. Niente da fare. Il sindaco ha detto che preferisce prendere l’IMU. :D

Si parla della riforma del catasto per allineare ai “valori commerciali”. Se la facessero onestamente, ossia mettendo i prezzi di vendita a tempi brevi, sai quanta gente dovrebbe pagare molto meno di IMU di quello che paga oggi?
Per gli immobili commerciali poi è ancora più eclatante.
 

umiki

Nuovo Utente
Registrato
28/4/14
Messaggi
1.949
Punti reazioni
59
Tutta Italia è depressa. Io (fortunatamente) con altri 15 eredi, ho una casa in un paesetto sperduto dell’Abruzzo. Abbiamo provato a regalarla al comune. Niente da fare. Il sindaco ha detto che preferisce prendere l’IMU. :D

Si parla della riforma del catasto per allineare ai “valori commerciali”. Se la facessero onestamente, ossia mettendo i prezzi di vendita a tempi brevi, sai quanta gente dovrebbe pagare molto meno di IMU di quello che paga oggi?
Per gli immobili commerciali poi è ancora più eclatante.

ma poi ti trovi situazioni tipo Milano che è all'estremo opposto. Che a Milano le case costino piu' che nel paesetto sperduto ci sta anche, quello che mi sembra strano è l'abisso sempre piu' vasto tra posti dove le case costano tanto e dove costano pochissimo. Senza andare troppo lontano, ma è mai possibile che vendano a 6K/mq in periferia (no centro, eh) a Milano e a meno di 1K/mq in luoghi da cui si puo' pendolare su milano?
 

Napoli1986

Nuovo Utente
Registrato
5/7/19
Messaggi
2.467
Punti reazioni
103
Tutta Italia è depressa. Io (fortunatamente) con altri 15 eredi, ho una casa in un paesetto sperduto dell’Abruzzo. Abbiamo provato a regalarla al comune. Niente da fare. Il sindaco ha detto che preferisce prendere l’IMU. :D

Si parla della riforma del catasto per allineare ai “valori commerciali”. Se la facessero onestamente, ossia mettendo i prezzi di vendita a tempi brevi, sai quanta gente dovrebbe pagare molto meno di IMU di quello che paga oggi?
Per gli immobili commerciali poi è ancora più eclatante.

dai, rispetto al biellese non trovi quei prezzi nemmeno a gioia tauro, che per me è la città + brutta del mondo civilizzato.
 

havokiano

👑utente gold👑
Registrato
8/11/09
Messaggi
36.713
Punti reazioni
923
per far saltare la metà dei 110 che sono stati fatti (e devono essere fatti) basta che ade controlli se ci sono abusi edilizi. il limite di tolleranza fissato al 2%. Buonanotte tanti manco sanno che a catasto risulta tutt'altro.
Ci sarà da ridere nei prossimi 5 anni con gente che perderà la casa perchè il costo di ristrutturazione ultragonfiato supera il valore della casa stessa.
Ma il di la di questo è vero problema è il cappotto, che secondo me farà la fine dell'eternit/amianto solo che stavolta il problema non è che è cancerogeno ma che sti pannelloni di styropanel durano al massimo 10anni.. In una azienda dove lavoravo da ragazzino su tutti sti materiali davano garanzia 2anni.. tra 10anni ripartirà l'edilizia con nuovi bonus per sistemare sti edifici disastrati probabilmente. Non solo quelli dove si staccheranno i panelli ma anche quelli che inizieranno ad avere muffa ovunque.
Secondo me avrebbero dovuto fare si questi bonus ma non obbligare a fare il cappotto.. le 2 classi energetiche le riesci a fare anche solo cambiando infissi e caldaia, pannelli, impermeabilizzazione tetto (che anche qui.. la guaina quanto dura?) o quant'altro..
I nuovi edifici semplicemente si devono fare con muri più spessi, senza mettere questo polistirolo attorno..
Poi c'è un altro problema che riguarda gli incendi. Il mattone non prende fuoco, una volta estinto l'incendio gli dai una botta di colore e hai risolto..
Il cappotto raggrinzisce. Certo non prende fuoco perchè è trattato per non prendere fuoco ma sotto fiamma tanti auguri.. una volta spento l'incendio hai voglia a dare una botta di colore, devi risostituire tutto il pannello perchè si è ritratto/deformato etcetc.
 
Ultima modifica:

freetimenow

Nuovo Utente
Registrato
23/10/19
Messaggi
1.738
Punti reazioni
230
per far saltare la metà dei 110 che sono stati fatti (e devono essere fatti) basta che ade controlli se ci sono abusi edilizi. il limite di tolleranza fissato al 2%. Buonanotte tanti manco sanno che a catasto risulta tutt'altro.
Ci sarà da ridere nei prossimi 5 anni con gente che perderà la casa perchè il costo di ristrutturazione ultragonfiato supera il valore della casa stessa.
Ma il di la di questo è vero problema è il cappotto, che secondo me farà la fine dell'eternit/amianto solo che stavolta il problema non è che è cancerogeno ma che sti pannelloni di styropanel durano al massimo 10anni.. In una azienda dove lavoravo da ragazzino su tutti sti materiali davano garanzia 2anni.. tra 10anni ripartirà l'edilizia con nuovi bonus per sistemare sti edifici disastrati probabilmente. Non solo quelli dove si staccheranno i panelli ma anche quelli che inizieranno ad avere muffa ovunque.
Secondo me avrebbero dovuto fare si questi bonus ma non obbligare a fare il cappotto.. le 2 classi energetiche le riesci a fare anche solo cambiando infissi e caldaia, pannelli, impermeabilizzazione tetto (che anche qui.. la guaina quanto dura?) o quant'altro..
I nuovi edifici semplicemente si devono fare con muri più spessi, senza mettere questo polistirolo attorno..
Poi c'è un altro problema che riguarda gli incendi. Il mattone non prende fuoco, una volta estinto l'incendio gli dai una botta di colore e hai risolto..
Il cappotto raggrinzisce. Certo non prende fuoco perchè è trattato per non prendere fuoco ma sotto fiamma tanti auguri.. una volta spento l'incendio hai voglia a dare una botta di colore, devi risostituire tutto il pannello perchè si è ritratto/deformato etcetc.

Assolutamente tutto giusto.

Aggiungo solo che secondo uno studio dell’ordine degli Ingegneri di Roma, pubblicato tempo fa sulla loro rivista, si stima che non più di due immobili su 10 sono in regola a Roma. In pratica solo quelli ante 1939.

Concordo che ci sarà da ridere.. o da piangere a seconda dei casi.
 

a.b.c.

Nuovo Utente
Registrato
31/1/16
Messaggi
4.637
Punti reazioni
71
per far saltare la metà dei 110 che sono stati fatti (e devono essere fatti) basta che ade controlli se ci sono abusi edilizi. il limite di tolleranza fissato al 2%. Buonanotte tanti manco sanno che a catasto risulta tutt'altro.
Ci sarà da ridere nei prossimi 5 anni con gente che perderà la casa perchè il costo di ristrutturazione ultragonfiato supera il valore della casa stessa.
Ma il di la di questo è vero problema è il cappotto, che secondo me farà la fine dell'eternit/amianto solo che stavolta il problema non è che è cancerogeno ma che sti pannelloni di styropanel durano al massimo 10anni.. In una azienda dove lavoravo da ragazzino su tutti sti materiali davano garanzia 2anni.. tra 10anni ripartirà l'edilizia con nuovi bonus per sistemare sti edifici disastrati probabilmente. Non solo quelli dove si staccheranno i panelli ma anche quelli che inizieranno ad avere muffa ovunque.
Secondo me avrebbero dovuto fare si questi bonus ma non obbligare a fare il cappotto.. le 2 classi energetiche le riesci a fare anche solo cambiando infissi e caldaia, pannelli, impermeabilizzazione tetto (che anche qui.. la guaina quanto dura?) o quant'altro..
I nuovi edifici semplicemente si devono fare con muri più spessi, senza mettere questo polistirolo attorno..
Poi c'è un altro problema che riguarda gli incendi. Il mattone non prende fuoco, una volta estinto l'incendio gli dai una botta di colore e hai risolto..
Il cappotto raggrinzisce. Certo non prende fuoco perchè è trattato per non prendere fuoco ma sotto fiamma tanti auguri.. una volta spento l'incendio hai voglia a dare una botta di colore, devi risostituire tutto il pannello perchè si è ritratto/deformato etcetc.

Bevi di meno havo :p
Il cappotto ho iniziato ad usarlo, vado a memoria 2009, le case fatte sono ancora li.
La garanzia non centra nulla, e la guaina dura fino a quando non decidi di rimodernizzare l'edificio (vale a dire che non puoi vivere in una casa per mille anni senza toccarla)
Tieni presente che adesso c'è il problema di smaltire la lana di vetro/roccia, ma parlano già che ci sarà un problema per smaltire i pannelli fotovoltaici.
Muri più spessi di quanto? 1 m?
In caso d'incendio anche il tuo bel muro in mattoni sarà da rifare tranquillo (ma forse questo sarà il problema minore)

Il problema che ho visto io è il modo in cui sono stati realizzati questi cappotti, dove conta solo fare metri, metri e metri.
 

Tristia71

Nuovo Utente
Registrato
8/5/12
Messaggi
985
Punti reazioni
62
I soldi di chi ha pagato per il superbonus servono per condonare le tasse non pagate agli evasori.
Nessuno vedrà più un centesimo dalle cessioni, d'altra parte siamo in italia, no?
 

umiki

Nuovo Utente
Registrato
28/4/14
Messaggi
1.949
Punti reazioni
59
per far saltare la metà dei 110 che sono stati fatti (e devono essere fatti) basta che ade controlli se ci sono abusi edilizi. il limite di tolleranza fissato al 2%. Buonanotte tanti manco sanno che a catasto risulta tutt'altro.
Ci sarà da ridere nei prossimi 5 anni con gente che perderà la casa perchè il costo di ristrutturazione ultragonfiato supera il valore della casa stessa.
Ma il di la di questo è vero problema è il cappotto, che secondo me farà la fine dell'eternit/amianto solo che stavolta il problema non è che è cancerogeno ma che sti pannelloni di styropanel durano al massimo 10anni.. In una azienda dove lavoravo da ragazzino su tutti sti materiali davano garanzia 2anni.. tra 10anni ripartirà l'edilizia con nuovi bonus per sistemare sti edifici disastrati probabilmente. Non solo quelli dove si staccheranno i panelli ma anche quelli che inizieranno ad avere muffa ovunque.
Secondo me avrebbero dovuto fare si questi bonus ma non obbligare a fare il cappotto.. le 2 classi energetiche le riesci a fare anche solo cambiando infissi e caldaia, pannelli, impermeabilizzazione tetto (che anche qui.. la guaina quanto dura?) o quant'altro..
I nuovi edifici semplicemente si devono fare con muri più spessi, senza mettere questo polistirolo attorno..
Poi c'è un altro problema che riguarda gli incendi. Il mattone non prende fuoco, una volta estinto l'incendio gli dai una botta di colore e hai risolto..
Il cappotto raggrinzisce. Certo non prende fuoco perchè è trattato per non prendere fuoco ma sotto fiamma tanti auguri.. una volta spento l'incendio hai voglia a dare una botta di colore, devi risostituire tutto il pannello perchè si è ritratto/deformato etcetc.

il controllo urbanistico e catastale da parte di un tecnico era il primo passo della procedura verso il 110%, fa parte del pre-studio di fattibilità. Almeno i condomini prima hanno fatto quello, sanando le eventuali irregolarità, e solo dopo che era stato sistemato tutto si è partiti con i passi successivi. Per le unifamiliari non so, ma per i condomini penso che la percentuale di situazioni irregolari tra chi ha fatto i lavori con il superbonus sia prossima allo 0
 

Mill Burray

Nuovo Utente
Registrato
26/5/22
Messaggi
158
Punti reazioni
3
il controllo urbanistico e catastale da parte di un tecnico era il primo passo della procedura verso il 110%, fa parte del pre-studio di fattibilità. Almeno i condomini prima hanno fatto quello, sanando le eventuali irregolarità, e solo dopo che era stato sistemato tutto si è partiti con i passi successivi. Per le unifamiliari non so, ma per i condomini penso che la percentuale di situazioni irregolari tra chi ha fatto i lavori con il superbonus sia prossima allo 0

esatto, anche da me è stato chiesto a un condomino di sanare una piccola roba ben prima prima di presentare CILA, oltre ovviamente ad aver controllato corrispondenza atti/stato di fatto, studio fattibilità, salto classi, ecc. Per quello che ho visto in questi mesi, di controlli a priori (anche sul prezzo dei materiali che si andranno a utilizzare) e documenti da fornire ce ne sono davvero tanti, difficile che ci possano essere tutti 'sti abusi da punire. (peccato che se le banche non riaprono i rubinetti nel mio condominio i lavori resteranno su CILA)
 

freetimenow

Nuovo Utente
Registrato
23/10/19
Messaggi
1.738
Punti reazioni
230
Arrivederci! Goldman is shifting some traders to Milan from London as it bulks up continental Europe offices in the wake of Brexit. Staff will probably move early next year.

Ecco qui perché il mercato a milano regge. Sapete cosa guadagna un trader di Goldman no?
 

gibO.o

Nuovo Utente
Registrato
8/2/14
Messaggi
3.454
Punti reazioni
163
Da quando è stata introdotta la CILAS l'abuso edilizio non fa decadere la detrazione fiscale.
I controlli sugli abusi li fanno i Comuni non l'ADE.. e il Comune non fa alcun controllo salvo casi particolari (es. contenziosi fra vicini, incidenti etc..)


Cambiando argomento, avete visto REPORT di ieri? Finalmente qualcuno che dice da dove sono passate le truffe.. POSTE...
https://www.rai.it/programmi/report...ivo-8dcac6b0-6637-498d-86f3-8753019fa1f5.html
 

Merl0

Nuovo Utente
Registrato
24/7/20
Messaggi
39
Punti reazioni
0
Fonte: Ansa

Bonus: Cna, 50mila imprese in difficoltà su cessione crediti
Oltre 5 miliardi di sconti in fattura non monetizzati

Sono quasi 50mila le imprese della filiera delle costruzioni (edilizia, impianti e serramenti) che accusano molte difficoltà nella cessione dei crediti legati ai bonus per la riqualificazione degli immobili e un notevole peggioramento delle condizioni finanziarie proposte dai potenziali acquirenti. E' il dato che emerge da un' indagine della Cna presso un campione rappresentativo del settore. Cna stima che ammontano a oltre 5 miliardi di euro i crediti nei cassetti fiscali delle imprese che hanno riconosciuto lo sconto in fattura e non monetizzati attraverso una cessione. Un volume raddoppiato rispetto alla scorsa primavera.

E poi ci sono i committenti privati che si sono arrangiati con i propri soldi, i più organizzati hanno fatto un finanziamento ponte e quelli mi pare che stiano mandando avanti le pratiche nonostante la chiusura delle banche per tutti gli altri.
 

er cash

Nuovo Utente
Registrato
18/1/19
Messaggi
2.656
Punti reazioni
144
"Speaking at the same seminar, ABI Director General Giovanni Sabatini said ECB supervisors worried banks may underestimate provisions needed against loan losses because support measures governments have deployed against the pandemic have kept default levels artificially low in the past two years.

Historical data feed into banks' calculations of how risky the assets they hold are and sources have said the ECB is concerned that risk models won't capture the threat posed by high inflation given the fact that it is a recent phenomenon."

Italy bank lobby warns ECB of risk of board meeting presence