Prevedo spaccatura di M5S...

  • Ecco la 69° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana difficile per i principali indici europei e americani, solo il Nasdaq resiste alle vendite grazie ai conti di Nvidia. Il leader dei chip per l’intelligenza artificiale ha riportato utili e prospettive superiori alle attese degli analisti, annunciando anche un frazionamento azionario (10 a 1). Gli investitori però valutano anche i toni restrittivi dei funzionari della Fed che hanno ribadito la visione secondo cui saranno necessari più dati che confermino la discesa dell’inflazione per convincere il Fomc a tagliare i tassi. Anche la crescita degli indici Pmi, che dipingono un’economia resiliente con persistenti pressioni al rialzo sui prezzi, rafforzano l’idea di tassi elevati ancora a lungo. Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

IlCassettista

Ladro? => Galera!!!!
Registrato
25/3/04
Messaggi
41.648
Punti reazioni
1.760
... sbaglio?

Trizzino (M5S):

"Sarebbe da irresponsabili e noi non lo siamo mai stati. Il M5S deve contribuire alla formazione del governo con propri ministri", dice il deputato grillino Giorgio Trizzino rispondndo alla senatrice Lezzi, secondo cui il Movimento "non sosterrà Draghi". Per Trizzino "solo con la partecipazione attiva e fattiva di ministri del M5S potrà supplirsi all'obbligato deficit di rappresentanza popolare con cui sembra nascere il governo Draghi. Che dovrà essere - conclude - in stretta linea di continuità con il governo Conte uscente. Un governo che ha fatto cose eccellenti ed è stato guidato con saggezza ed autorevolezza".

Lezzi (M5S):

"È sufficiente ripercorrere le dichiarazioni delle ultime settimane per individuare chi ha invocato Draghi e chi ha dichiarato 'con fuori Conte, si può parlare di tutto'. Si tratta di Renzi, Berlusconi e Salvini. Persone che hanno dato prova di quanto tengano solo alla moltiplicazione delle proprie poltrone e al proprio potere", scrive su Facebook la senatrice grillina Barbara Lezzi. "Sono gli stessi - si lgge nel post - che hanno accusato i parlamentari del M5S di essere poveracci senza arte né parte pronti a ingoiare di tutto pur di non andare a votare. Abbiamo dimostrato esattamente il contrario. Il M5S non voterà la fiducia a Draghi".

Crimi (M5S):

"Il Movimento 5 Stelle, già durante le consultazioni, aveva rappresentato che l'unico governo possibile sarebbe stato un governo politico. Pertanto non voterà per la nascita di un governo tecnico presieduto da Mario Draghi"

Carelli (ex-M5S)

"Mi sono scontrato su certi dogmi. Mai al partito di Bibbiano, mai con la Lega, mai più con Renzi, mai Tap, mai Tav, salvo poi accorgerci tardi che la politica è più complessa. Serve più lungimiranza. Ho provato a dirlo, ma parlavo al muro", lo dice Emilio Carelli, spiegando il suo addio al M5s. Alla fiducia a un esecutivo guidato da Draghi, "naturalmente, per senso di responsabilità nei confronti del Paese, voteremo sì. E' chiaro che attendiamo di vedere la squadra dei ministri e il programma di governo".
 
sono durati fin troppo, forse hanno battuto il record dell'uomo qualunque. Hanno spazio solo a sinistra, ma si sono dimostrati allergici ai congiuntivi figuriamoci alla cultura e nelle piazze li voglio vedere tuonare contro le auto blu e uscirne vivi
 
... sbaglio?

Trizzino (M5S):



Lezzi (M5S):



Crimi (M5S):



Carelli (ex-M5S)

quelli che hanno la certezza di essere rieletti con l' 8/10% rimasto restano proprio per sfruttare la futura rielezione, quelli che sapevano di non essere in quel 8/10% non vogliono correre rischi, alla bisogna voterebbero pure forza nuova se servisse per non andare a casa.
 
Questi, assieme al PD, hanno solo fatto disastri e rovinato l'Italia: mi sembra giusto, chi semina vento raccoglie tempesta OK!
 
Correnti differenti nello stesso gruppo, avranno imparato dagli alleati di governo :D

Spero che la corrente più importante sia quella del no al governo tecnico.
 
... sbaglio?

Trizzino (M5S):



Lezzi (M5S):



Crimi (M5S):



Carelli (ex-M5S)

Sono finiti... in un vicolo cieco... come naturale che fosse. Sotto un certo profilo, son durati persino troppo ma è anche vero che sono entrati in un Parlamento i cui rappresentanti sono mediamente di basso profilo e levatura. Diversamente non sarebbero mai entrati in Parlamento e nel caso fossero riusciti nell'intento, sarebbero finiti come un gatto in tangenziale....
 
In realtà questa mossa sbaraglia la base sovranista che sia di sx o dx, che di fatto avrà una base parlamentare marginale rispetto ai plebisciti elettorali. Sostanzialmente l'operazione draghi azzera il sovranismo politico parlamentare
 
La posizione di Trizzino mi sembra la più intelligente, fosse solo, in caso di impossibilità per quella strada, di poter dire no a Draghi con motivazioni.
 
In realtà questa mossa sbaraglia la base sovranista che sia di sx o dx, che di fatto avrà una base parlamentare marginale rispetto ai plebisciti elettorali. Sostanzialmente l'operazione draghi azzera il sovranismo politico parlamentare

Ascolta Pulviscolo, fai il bravo, ti abbiamo in più occasioni già detto che sovranisti autentici non ce ne sono in Parlamento. Dai su, mi sto rivolgendo a persona intelligente....
 
Indietro