Profit Farm - piattaforma italiana crowdfunding nei crediti verso le P.A.

cgiuseppe

Autosospeso
Registrato
24/7/10
Messaggi
8.844
Punti reazioni
205
L’operazione Niagara 3 è stata restituita con successo.

Controlla il tuo wallet! È stato ricaricato della somma da te finanziata oltre agli interessi pattuiti, come puoi vedere nel dettaglio di seguito:

  • Restituzione del capitale finanziato: € XXX,XX ;
  • Accredito interessi sul capitale finanziato: € XX,XX al netto della ritenuta di legge (26%). Ti ricordiamo che, come previsto di recente nell'apposita circolare dell’Agenzia delle Entrate, il Proponente dell'operazione opera quale sostituto d'imposta e rilascerá corrispondente certificazione.
Per maggiori informazioni, clicca qui.

:clap::clap:
 

tom81

Nuovo Utente
Registrato
13/7/13
Messaggi
3.632
Punti reazioni
206
Il tipo di investimento ssembra interesante...anche se mi perplime che pubblicizzino l'investimento come a "bassissimo rischio" anche per uan questioen prudenziale eviterei di scrivere certe frasi lapidarie

Quello che non mi piace è questo

"Profit Farm chiede al Proponente della specifica operazione - in un’ottica prudenziale e al fine di evitare possibili sanzioni per i Lenders - di operare da sostituto di imposta e applicare una ritenuta pari al 26% della rendita effettivamente maturata all’esito della Operazione. Non è tuttavia onere - nè della piattaforma nè tantomeno del Proponente - accertare se detta ritenuta sia da considerarsi o meno sufficiente ai fini del pagamento dell’imposta. Invitiamo - pertanto – tutti i Lenders a verificare, ciascuno attraverso i propri consulenti, la sussistenza o meno di ulteriori eventuali oneri contributivi a loro carico."

Resto alla finestra in attesa di nuove
 

claudio78ba

Nuovo Utente
Registrato
6/6/19
Messaggi
51
Punti reazioni
5
Il tipo di investimento ssembra interesante...anche se mi perplime che pubblicizzino l'investimento come a "bassissimo rischio" anche per uan questioen prudenziale eviterei di scrivere certe frasi lapidarie

Quello che non mi piace è questo

"Profit Farm chiede al Proponente della specifica operazione - in un’ottica prudenziale e al fine di evitare possibili sanzioni per i Lenders - di operare da sostituto di imposta e applicare una ritenuta pari al 26% della rendita effettivamente maturata all’esito della Operazione. Non è tuttavia onere - nè della piattaforma nè tantomeno del Proponente - accertare se detta ritenuta sia da considerarsi o meno sufficiente ai fini del pagamento dell’imposta. Invitiamo - pertanto – tutti i Lenders a verificare, ciascuno attraverso i propri consulenti, la sussistenza o meno di ulteriori eventuali oneri contributivi a loro carico."

Resto alla finestra in attesa di nuove
Anch'io avevo la tua stessa perplessità e, approfondendo l'argomento, ho trovato che "a partire dal 2018, anche grazie all’emanazione della legge n. 145/18, si è visto un cambio di rotta, tanto che dal 1° gennaio 2018 i proventi derivanti dal peer to peer lending e dal lending crowdfunding sono stati assimilati ai redditi di capitale, con una differente tassazione – non più IRPEF, ma aliquota sostitutiva pari al 26%".
Dopo aver letto la norma citata (legge di bilancio 2019), mi sembra di poter affermare che le persone fisiche che investano tramite la piattaforma Profit Farm esauriscano i propri obblighi fiscali proprio subendo la ritenuta pari al 26% della rendita effettivamente maturata all'esito dell'operazione e, pertanto, non abbiano alcun ulteriore onere contributivo a loro carico.
 

tom81

Nuovo Utente
Registrato
13/7/13
Messaggi
3.632
Punti reazioni
206
Anch'io avevo la tua stessa perplessità e, approfondendo l'argomento, ho trovato che "a partire dal 2018, anche grazie all’emanazione della legge n. 145/18, si è visto un cambio di rotta, tanto che dal 1° gennaio 2018 i proventi derivanti dal peer to peer lending e dal lending crowdfunding sono stati assimilati ai redditi di capitale, con una differente tassazione – non più IRPEF, ma aliquota sostitutiva pari al 26%".
Dopo aver letto la norma citata (legge di bilancio 2019), mi sembra di poter affermare che le persone fisiche che investano tramite la piattaforma Profit Farm esauriscano i propri obblighi fiscali proprio subendo la ritenuta pari al 26% della rendita effettivamente maturata all'esito dell'operazione e, pertanto, non abbiano alcun ulteriore onere contributivo a loro carico.
L. 145/18 art. ? co. ?

Leggevo degli approfondimenti che parlavano di piattaforme P2P che potevano fungere da sostituti solo se qualificati "agenti pagatori"
 
Ultima modifica: