Promotori finanziari

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

cader

Nuovo Utente
Registrato
20/7/00
Messaggi
8
Punti reazioni
0
In un libro è giustamente scritto :esistono tre categorie di p.f.:
1) Quelli che cercano di fare più soldi possibile
2) Quelli che cercano di fare le cose a modo, nonostante tutto.
3) Quelli che cercano di capire cosa devono fare

La situazione è questa!!!!!!!!!!!!!
Sta al cliente capire di che pasta è fatta il proprio p.f. !!!!!!!
E' vero, quelli della 2 categoria sono pochi, ma il cliente deve darsi da fare se ha veramente interesse ai suoi risparmi!!!!
Il cliente deve fare domande, chiedere spiegazioni accurate, perdere un po più di tempo se vuole investire in maniera decente !!
In tutte le professione ci sono le mele marce: basta riconoscerle!!!!!!
Altrimenti il cliente si affidi a se stesso!!!!!
Basta lamentarsi!!!!
 
Ieri sera ero al telefono col mio amico rimasto a lavorare alla "famosa" Scassacocchi Sim, e si parlava proprio di questo.

C'è una persona da lui contattata convintissima che la sua attuale banca non gli faccia pagare il 27% di ritenuta sugli interessi dei certificati di deposito, e quindi chiede lo stesso trattamento anche a lui.

La preparazione media della categoria è piu' che mediocre, ma anche molti clienti, come spesso scrivo, se la sono cercata, perché preferiscono ascoltare fesserie di promesse di rendimento e due cifre in poco tempo piuttosto che una persona che cerca di spiegare caratteristiche dei prodotti, rapporto tra rischio (parola che viene sempre sottovalutata quando le cose vanno benissimo, salvo accorgersi di cosa voglia dire quando le cose vanno male) e rendimento, ecc.

Resta l'enorme impreparazione di una categoria cresciuta in fretta quando le cose andavano bene, ma tra i vari responsabili (sim e banche in testa) ci mettiamo anche i clienti, appunto.
 
ce l'avete presente che quando ho dato l'esame c'erano delle persone che son state promosse e non sapevano nemmeno cos'era un'azione o un aumento di capitale:eek: :eek: :eek: :eek: :eek: :eek:
 
ciao neomil! forse quelli lì avevano studiato solo le società di persone.
 
ma neanche quello: non sapevano nemmeno qual'era la differenza tra i soci accomandatari e i sooci accomandanti:eek:


vabbè che con l'attività di promotore non c'entra molto, ma almeno un minimo di basi...eh.eh:D
 
Scritto da Verm & Solitair
forse quelli lì avevano studiato solo le società di persone.



Quelli lì avevano studiato solo telefonate a freddo, comunicazione corporale, gestione delle obiezioni del cliente, ecc.: il bello è che passato l'esame nessuno si accorgerà più della loro ignoranza finanziaria, tranne quei poveracci di clienti che rovineranno.
 
A un mio amico, no p.f, una filiale della banca 121 gli vuole offrire un lavoro solo perchè è in gamba coi derivati, non gli frega niente se sono parecchie volte che non ha superato l'esame di p.f; l'hanno messo alla prova da due mesi e non hanno intenzione di mollarlo.....questo non ci azzecca niente col discorso del thread ma volevo testimoniare di come vanno le cose; e per assumere lui licenzieranno il p.f che lavora da loro :D:D:D; si fidano di più di lui che ha attirato molti clienti in due mesi + del p.f che vi lavorava da due anni.
 
Scritto da narese
A un mio amico, no p.f, una filiale della banca 121 gli vuole offrire un lavoro solo perchè è in gamba coi derivati, non gli frega niente se sono parecchie volte che non ha superato l'esame di p.f; l'hanno messo alla prova da due mesi e non hanno intenzione di mollarlo.....questo non ci azzecca niente col discorso del thread ma volevo testimoniare di come vanno le cose; e per assumere lui licenzieranno il p.f che lavora da loro :D:D:D; si fidano di più di lui che ha attirato molti clienti in due mesi + del p.f che vi lavorava da due anni.

Meritocrazia.

Miguelangel
 
Ciao a tutti ragazzi, vorrei solo raccontarvi l'esperienza di oggi: non so se c'è da ridere o da piangere.

Io sono un promotore finanziario ed oggi, come molto spesso accade, mi sono recato in banca a portare i contratti da spedire tramite posta interna.

Mentre aspettavo per lasciare le buste sentivo nei box una strana discussione sui fondi; era un addetto alla clientela privata che cercava di spiegare i fondi ad un cliente. Ma voi dovreste vedere o sentire come!!!

A un certo punto questo tipo esce dal suo box e va da una collega a chiedergli come funzionano e come sono fatti i fondi bilanciati: subito dopo va dal cliente e comincia di nuovo a spiegargli i fondi. Non so come possa essere andata a finire, ma lo posso immaginare......

Il cliente avrà sottoscritto il solito fondo bilanciato di turno e chi si è visto si è visto......

Permettetemi, ma io mi devo fare un c...o tanto per cercarmi i clienti e cercare di essere il + professionale possibile e questi che lavorano nelle banche non sanno neanche cosa significhi bilanciato. Si dovrebbero vergognare anche i bancari per quello che combinano!!!

Spero di non aver annoiato nessuno; penso solo che per un cliente è veramente difficile dire di aver trovato la persona giusta che gli possa gestire i risparmi e ricordatevi che in banca lo fanno senza aver sostenuto nessun esame!!!

Senza offesa per nessuno.
 
Scritto da Eschimese
Si dovrebbero vergognare anche i bancari per quello che combinano!!!


Infatti è l'intero sistema di distribuzione dei prodotti finanziari che fa acqua da tutte le parti.

Io attribuisco responsabilità anche ai clienti, comunque: non è possibile recarsi allo sportello come se ci si recasse in pellegrinaggio ad un santuario ed ascoltare la parola dell'impiegato come se fosse Il Verbo finanziario.

Adesso stanno spingendo la clientela verso il "capitale garantito" per non far fuggire la clientela, ed è davvero incredibile come la stragrande maggioranza dei clienti continui a seguire i "consigli finanziari" delle stesse persone che, magari, gli hanno rovinato un portafoglio con i fondi e le gestioni.

Quanto al fatto che gli impiegati ai titoli vendano prodotti senza essere iscritti all'albo dei promotori, so che alcune banche impiegano solo persone iscritte all'albo.....chissà se un qualche giorno non salti fuori la questione....sai che ridere, una sentenza che annulla di fatto tutti i contratti sottoscritti dai clienti perché l'impiegato non era abilitato:D
 
Mi fa piacere leggere che la pensi come me!!

Ti stimo molto e ritengo che tu sia una delle persone più competenti del forum!!!

Mi è piaciuto il discorso del pellegrinaggio: hai ragione, la colpa è anche dei clienti. Tu pensa che nella maggior parte dei casi l'usanza, dalle mie parti, è quella di consigliare fondi bilanciati o linee di gpf bilanciate. I clienti che ora sono in perdita mica si lamentano del fatto che a suo tempo non hanno guadagnato grandi somme e, ora, ci rimettono anche parte del capitale. Loro, cmq, sono tranquilli. poi, quando se ne accorgono, perchè magari qualcuno gli lo ha fatto notare ecco che vogliono miracoli dai promotori: i promotori che sanno come fare miracoli(far sparire soldi) ci danno dentro con i fondi azionari i quali fino a quando salgono si è tutti contenti, in caso contrario c....i amari(il promotore non è + buono).

Speriamo che col tempo si cambi modo di fare!!!!

Ciao a tutti e buona giornata.
 
Scritto da Voltaire



Infatti è l'intero sistema di distribuzione dei prodotti finanziari che fa acqua da tutte le parti.

Io attribuisco responsabilità anche ai clienti, comunque: non è possibile recarsi allo sportello come se ci si recasse in pellegrinaggio ad un santuario ed ascoltare la parola dell'impiegato come se fosse Il Verbo finanziario.

Adesso stanno spingendo la clientela verso il "capitale garantito" per non far fuggire la clientela, ed è davvero incredibile come la stragrande maggioranza dei clienti continui a seguire i "consigli finanziari" delle stesse persone che, magari, gli hanno rovinato un portafoglio con i fondi e le gestioni.

Quanto al fatto che gli impiegati ai titoli vendano prodotti senza essere iscritti all'albo dei promotori, so che alcune banche impiegano solo persone iscritte all'albo.....chissà se un qualche giorno non salti fuori la questione....sai che ridere, una sentenza che annulla di fatto tutti i contratti sottoscritti dai clienti perché l'impiegato non era abilitato:D

Il promotore finanziario è abilitato a offrire i prodotti "fuori sede"
il bancario li offre in sede e non puo' farlo all'esterno della banca.

Per quanto concerne il discorso di "rovinare" il portafoglio, io credo che il cliente sia sempre il proprietario dei suoi soldi e sono convinto che sia piu' rischioso comperare un singolo titolo azionario piuttosto che un fondo o una gestione almeno che non le segua ogni giorno e piu' volte al giorno.
Ciao
 
Scritto da StrongBuy
Il promotore finanziario è abilitato a offrire i prodotti "fuori sede" il bancario li offre in sede e non puo' farlo all'esterno della banca.


Lo so che il bancario è "in sede" e non deve essere pf, ma dopo la sentenza sui mutui non mi meraviglierebbe nulla.....

Quanto al fatto che sia meglio affidarsi a certi "professionisti", non sono d'accordo: il paragone corretto è GPF contro un portafoglio di fondi, e facendo i confronti le GPF ne escono quasi sempre distrutte (costano troppo, sono tutte uguali e non personalizzate, rendono una miseria).

Alcune settimane fa mi ha scritto una persona che possiede una GPF presso una grande banca che si rendeva conto che qualcosa non andava e adesso, dopo aver ricevuto il rendiconto trimestrale, si è accorta del disastro che le hanno combinato.

Gli ho suggetito alcune mosse da effettuare al borsino: casualmente, adesso l'impiegata gli ha telefonato due volte in due settimane per dirgli che la gestione "stava recuperando"....ovvio, perché adesso hanno paura di perdere il cliente.
 
Esempi pratici.....

Scritto da rafaelison
la mia sola esperienza in GPF è questa:
luglio 98 investiti 300.000.000 in una GPF di una delle maggiori banche italiane 80% obbligazionario e liquidità e 20% azionario,resoconto fino a settembre (comunicatomi stamattina)
268.000.000 .
dire che mi girano i c******i è solo una parte dei miei sentimenti.
risultato,quando si guadagnava(98- 99) io guadagnavo poco,ora che si perde(2000-2001)io perdo molto(-15% ultimi 2 anni).
se calcoliamo il mancato guadagno del reddito fisso è una enormità per un portafoglio definito a basso rischio,cosa hanno fatto perdere a uno con il rischio alto?
con il piccolo gruzzolo che mi sono tenuto per tradare in questi tre anni ho guadagnato di più io.!!!!!


Scritto da ariel
La mia esperienza: portafoglio con 25% di azioni e 75% di obbligazioni e liquidità; tra fine giugno 2001 e 10 settembre 2001, -7% circa.

Poco? Si provi a proiettare la perdita su base annua.




http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?s=&threadid=162416&pagenumber=1
 
Scritto da Voltaire



Lo so che il bancario è "in sede" e non deve essere pf, ma dopo la sentenza sui mutui non mi meraviglierebbe nulla.....

Quanto al fatto che sia meglio affidarsi a certi "professionisti", non sono d'accordo: il paragone corretto è GPF contro un portafoglio di fondi, e facendo i confronti le GPF ne escono quasi sempre distrutte (costano troppo, sono tutte uguali e non personalizzate, rendono una miseria).

Alcune settimane fa mi ha scritto una persona che possiede una GPF presso una grande banca che si rendeva conto che qualcosa non andava e adesso, dopo aver ricevuto il rendiconto trimestrale, si è accorta del disastro che le hanno combinato.

Gli ho suggetito alcune mosse da effettuare al borsino: casualmente, adesso l'impiegata gli ha telefonato due volte in due settimane per dirgli che la gestione "stava recuperando"....ovvio, perché adesso hanno paura di perdere il cliente.

Buongiorno Voltaire.
Non volevo fare un raffronto fra azioni e gpf, volevo solo sottolineare che fare trading non è una cosa da tutti, ci vuole tempo ed esperienza....non siamo piu' a marzo 2000 !!!!

Se il tuo amico avesse comprato Olivetti o Seat o ......poteri citartene tanti e tanti altri credo che avrebbe perso piu' del 15%


Buon Trading.
Ciao.
 
Molti si sono rovinati da soli, vero, ma la cosa non giustifica le performance delle GPF (anzi, loro sono "professionali"), le commissioni prelevate perché sono "personalizzate" (mentre sono tutte uguali), ecc.

La situazione non è affatto allagra per chiunque, ed ecco emergere tutte le magagne, ad ogni livello, personale e gestito.
 
Scritto da cader
In un libro è giustamente scritto :esistono tre categorie di p.f.:
1) Quelli che cercano di fare più soldi possibile
2) Quelli che cercano di fare le cose a modo, nonostante tutto.
3) Quelli che cercano di capire cosa devono fare

La situazione è questa!!!!!!!!!!!!!
Sta al cliente capire di che pasta è fatta il proprio p.f. !!!!!!!
E' vero, quelli della 2 categoria sono pochi, ma il cliente deve darsi da fare se ha veramente interesse ai suoi risparmi!!!!
Il cliente deve fare domande, chiedere spiegazioni accurate, perdere un po più di tempo se vuole investire in maniera decente !!
In tutte le professione ci sono le mele marce: basta riconoscerle!!!!!!
Altrimenti il cliente si affidi a se stesso!!!!!
Basta lamentarsi!!!!


io sono stato sfortunato e ne ho trovato uno della seconda categoria
questo signore e la sua società alle mie spalle di soldi se ne è fatti molti
penso che gli addetti all’ufficio titoli non siano migliori dei promotori

ad un mio conoscente l’anno scorso uno di questi signori ha fatto sottoscrivere tre gestioni in una
una obbligazionaria e due azionarie con l’impegno di variare il loro peso in funzione dei mercati
ad un anno dalla sottoscrizione non ha fatto un solo intervento
aveva investito 200 milioni a metà ottobre dell’anno scorso ed ora se ne è trovati poco più di 140
ha perso quasi il 30% in un anno con circa il 50% di azionario

il mio promotore nell’ultimo anno è riuscito a fare peggio

in tutte le professioni se si commettono errori tanto importanti in un modo o nell’altro si paga
in italia promotori e bancari sono intoccabili insieme alle rispettive società
è possibile che non ci sia un modo per i poveri risparmiatori di rivalersi su questi signori che spudoratamente li derubano del loro soldi?
fel953
 
sono un promotore

carissimo voltaire, e carissimi amici del forum,

trovo sempre interessantissimo leggere e partecipare alle discussioni, sono un promotore finanziario, e faccio questo lavoro da circa 8 anni, mi occupo solo di pianificazione finanziaria e lavoro con prodotti del risparmio gestito, faccio il trading solo sporadicamente e con i soldi personali, mai con quelli dei clienti

Giustamente oggi siamo nell'occhio del ciclone, in questo anno ci sono state numerose minusvalenze, più delle altre famose periodiche crisi dei mercati, e per un tempo maggiore, ormai quasi due anni.

Eppure ricordo quando 8 anni fa, con estrema fatica e dedizione ho convinto circa 100 clienti a seguirmi su una strada diversa abbandonando i TItoli di Stato. Il risultato è stato che a distanza di 8 anni, nonostante le recenti perdite, i miei clienti hanno migliorato il loro tenore di vita, hanno aumentato il potere di acquisto dei loro soldi, insomma hanno ottenuto i risultati sperati.
Non credo che sia necessario ricordarvi quanto hanno reso i fondi azionari europei o usa, negli ultimi 8 anni, nè è necessario ricordarvi quanto hanno reso negli ultimi 8 anni i fondi bilanciati di un certo tipo.

E allora???

Condivido viceversa il vostro atteggiamento verso quei colleghi promotori che consigliando operazioni su titoli o derivati, cercano di vendere le grandi performace o i sogni di ricchezza, chi è caduto nelle loro mani 2 anni fa, oggi deve rompere il salvadanaio per fare la spesa, e così anche quelli che hanno fatto da se.
Tranne delle rare eccezioni, perchè o loro o il promotore era particolarmente fortunato.

Il fondo più aggressivo che ho collocato ha subito una perdita del 50%, mediato alcuni giorni fa, il cliente tra qualche mese o
qualche anno tornerà in attivo e guadagnerà certo più del BTP, questo è il mio lavoro.

I promotori finanziari non fanno miracoli, se vi promettono i miracoli non sono professionisti seri.

NB mio padre con i soldi guadagnati nel 1999 ha comprato un appartamento per mia sorella. (fortuna???)

ciao a tutti e riflettete su queste cose,
il promotore finanziario ha una mission, quella di far realizzare gli obiettivi "raggiungibili"del cliente, se volete venire a lavorare con me scrivetemi.

Luciano
 
Re: Re: Promotori finanziari

Scritto da fel953



io sono stato sfortunato e ne ho trovato uno della seconda categoria
questo signore e la sua società alle mie spalle di soldi se ne è fatti molti
penso che gli addetti all’ufficio titoli non siano migliori dei promotori

ad un mio conoscente l’anno scorso uno di questi signori ha fatto sottoscrivere tre gestioni in una
una obbligazionaria e due azionarie con l’impegno di variare il loro peso in funzione dei mercati
ad un anno dalla sottoscrizione non ha fatto un solo intervento
aveva investito 200 milioni a metà ottobre dell’anno scorso ed ora se ne è trovati poco più di 140
ha perso quasi il 30% in un anno con circa il 50% di azionario

il mio promotore nell’ultimo anno è riuscito a fare peggio

in tutte le professioni se si commettono errori tanto importanti in un modo o nell’altro si paga
in italia promotori e bancari sono intoccabili insieme alle rispettive società
è possibile che non ci sia un modo per i poveri risparmiatori di rivalersi su questi signori che spudoratamente li derubano del loro soldi?
fel953

guarda che c'è una certa differenza fra promotore e bancario!!!!

il primo è un libero professionista (se perde i suoi clienti non mangia e vive di pubblicita' fattagli anche dagli stessi clienti)

il secondo è un dipendente (stipendio sicuro sempre)

ovviamente come in tutti i mestieri c'è l'onesto e il disonesto (prova a pensare ai medici, ai meccanici di auto etc.etc.).

ricorda inoltre che sei sempre tu il padrone dei soldi e i contratti li firmi tu con tutto quello che ne consegue.
 
Scritto da rafaelison
la mia sola esperienza in GPF è questa:
luglio 98 investiti 300.000.000 in una GPF di una delle maggiori banche italiane 80% obbligazionario e liquidità e 20% azionario,resoconto fino a settembre (comunicatomi stamattina)
268.000.000 .


Non vorrei essere presuntuso, ma mi sembra impossibile!!
 
Indietro