proposta investimento di Generali polizza Pratico Club

jonnhyd

Utente Registrato
Registrato
11/5/11
Messaggi
129
Punti reazioni
8
Salve a tutti è il mio primo post. spero di essere nella sezione giusta...Mi è stato proposto da parte delle Generali un tipo di prodotto; si deposita un capitale vincolato per un anno, successivamente si fa un versamento annuale per 7 o 5 anni, , il cui importo è da decidere, questi versamenti possono essere fatti o con nuovo denaro o essere prelevato dallo stesso capitale iniziale.
I tassi applicati sono quelli delle Generali, al cliente viene trattenuto una percentuale (solitamente intorno al’ 1%) ad. es. a maggio a un mio amico percepiva 3,8% lordo, già detratto della quota percentuale; annualmente si fanno la media dei tassi lordi mensili e gli interessi si calcolano sommando anche gli interessi degli anni precedenti. Ci sono spese sono sui versamenti annuali ( il 5% ad. es. su 1000€ vengono versati 950€ ); , mentre la tassazione è al 12,5% da applicare solo al ritiro. Quindi io avrei gli interessi sugli interessi e pagherei 12,5% solo al ritiro del tutto. Avete sentito di una cosa del genere. Cosa ve ne sembra? Scusate per il post. poco chiaro, ma non ho mai trattato oltre al semplice conto corrente:confused:
 
Salve a tutti è il mio primo post. spero di essere nella sezione giusta...Mi è stato proposto da parte delle Generali un tipo di prodotto; si deposita un capitale vincolato per un anno, successivamente si fa un versamento annuale per 7 o 5 anni, , il cui importo è da decidere, questi versamenti possono essere fatti o con nuovo denaro o essere prelevato dallo stesso capitale iniziale.
I tassi applicati sono quelli delle Generali, al cliente viene trattenuto una percentuale (solitamente intorno al’ 1%) ad. es. a maggio a un mio amico percepiva 3,8% lordo, già detratto della quota percentuale; annualmente si fanno la media dei tassi lordi mensili e gli interessi si calcolano sommando anche gli interessi degli anni precedenti. Ci sono spese sono sui versamenti annuali ( il 5% ad. es. su 1000€ vengono versati 950€ ); , mentre la tassazione è al 12,5% da applicare solo al ritiro. Quindi io avrei gli interessi sugli interessi e pagherei 12,5% solo al ritiro del tutto. Avete sentito di una cosa del genere. Cosa ve ne sembra? Scusate per il post. poco chiaro, ma non ho mai trattato oltre al semplice conto corrente:confused:

I costi di caricamento sono troppo elevati - 5% ogni premio annuo :eek::eek:
 
a fronte ad es. di un capitale iniziale di 30000 e un versamento annuale di 1000, avrò un costo di 50€ annuo (versando un premio annuo di 10000 non avrei spese e l’ arco temporale si riduce a 5 anni.... penso però siano troppi), gli interessi sono a tasso variabile dovrebbero salire, mi sembrano partire da una buona base e avendo la tassazione del 12,5% al ritiro, penso sia buono ....
Nel prodotto sicuramente della Genertel è solo via web, il capitale si può riprendere? Perchè in quello che ho postato dopo il primo anno potrei riprenderlo, mentre rimarrebbero bloccati solo i premi annui fino alla scadenza.
 
...Cosa ve ne sembra?...
Istintivamente mi viene da dirti di fare gli auguri al tuo promotore/assicuratore ... per l'ottima fantasia ... :D
Poi se per caso il prodotto ha anche un nome, una nota/prospetto informativo ... magari possiamo capire di cosa si sta parlando ...

Ciao :)
 
....
Nel prodotto sicuramente della Genertel è solo via web, il capitale si può riprendere? Perchè in quello che ho postato dopo il primo anno potrei riprenderlo, mentre rimarrebbero bloccati solo i premi annui fino alla scadenza.


12 mesi dopo ciascun versamento il capitale è riscattabile per l'intero importo capitale maggiorato degli interessi rimasto depositato per almeno 12 mesi. e senza alcun costo. I versamenti sono liberi, si possono anche non fare. Per questo mi piace.
 
Istintivamente mi viene da dirti di fare gli auguri al tuo promotore/assicuratore ... per l'ottima fantasia ... :D
Poi se per caso il prodotto ha anche un nome, una nota/prospetto informativo ... magari possiamo capire di cosa si sta parlando ...

Ciao :)

OK!
 
il prodotto in questione si chiama Pratico Club :)
 
5% di caricamente é enorme...

Genertel life ed ora anche linear life offrono soluzioni molto più economiche
 
a fronte ad es. di un capitale iniziale di 30000 e un versamento annuale di 1000, avrò un costo di 50€ annuo (versando un premio annuo di 10000 non avrei spese e l’ arco temporale si riduce a 5 anni.... penso però siano troppi), gli interessi sono a tasso variabile dovrebbero salire, mi sembrano partire da una buona base e avendo la tassazione del 12,5% al ritiro, penso sia buono ....
Nel prodotto sicuramente della Genertel è solo via web, il capitale si può riprendere? Perchè in quello che ho postato dopo il primo anno potrei riprenderlo, mentre rimarrebbero bloccati solo i premi annui fino alla scadenza.

:mmmm: Hai mai pensato ad un CCT ?
 
dipende anche molto dagli importi.

tieni presente, se vuoi acquistare cct o btp e etc etc, che un c/c + deposito titoli ti costano 34€ + 34 €
 
dipende anche molto dagli importi.

tieni presente, se vuoi acquistare cct o btp e etc etc, che un c/c + deposito titoli ti costano 34€ + 34 €

Citava un capitale iniziale di 30000€ , un c/c ce l'hanno praticamente tutti , quindi i 34€ del deposito titoli sono insignificanti rispetto ai costi di questi investimenti.

jonnhyd , fà fatica a comprenderli e questo è, secondo me oltre ai costi, il motivo per cui è bene che non sottoscriva questi investimenti
 
Riesumo questa vecchia questione perchè anch'io avrei da fare un bella domanda....... :confused: ...... qualcuno saprebbe dirmi se con data decorrenza 29/02/2009 .............. ad oggi sia meglio tenere questa polizza o disfarsene il prima possibile? grazie a chi mi vorrà aiutare :bow: :bow:
 
dipende anche molto dagli importi.

tieni presente, se vuoi acquistare cct o btp e etc etc, che un c/c + deposito titoli ti costano 34€ + 34 €

Se sul c/c si ha una giacenza media inferiore a € 5000 lo stato non fa pagare i bolli dal 2012
 
Riesumo questa vecchia questione perchè anch'io avrei da fare un bella domanda....... :confused: ...... qualcuno saprebbe dirmi se con data decorrenza 29/02/2009 .............. ad oggi sia meglio tenere questa polizza o disfarsene il prima possibile? grazie a chi mi vorrà aiutare :bow: :bow:

up up
 
Riesumo questa vecchia questione perchè anch'io avrei da fare un bella domanda....... :confused: ...... qualcuno saprebbe dirmi se con data decorrenza 29/02/2009 .............. ad oggi sia meglio tenere questa polizza o disfarsene il prima possibile? grazie a chi mi vorrà aiutare :bow: :bow:

Mi auto quoto..........:'( :'( :'(
 
Nessuno vuole aiutarmi?:bow: :bow: :bow:

Riscatto totale
L’importo relativo al riscatto totale è dato dalla somma delle seguenti componenti:
- valore di riscatto del “capitale base” e del numero di “quote base” derivanti dal
versamento dei premi unici ricorrenti;
- valore di riscatto del “capitale base” derivante dal versamento del premio unico
iniziale;
- valore di riscatto del “capitale base” e dell’eventuale numero di “quote base” derivanti
dal versamento degli eventuali premi unici aggiuntivi,
di seguito definiti.
 Il valore di riscatto derivante dal versamento dei premi unici ricorrenti si ottiene
sommando:
Prima del completamento del piano di versamento dei premi
- il “capitale base” espresso in valuta contrattuale ridotto rivalutato fino alla
ricorrenza annuale del contratto che coincide o precede la data di richiesta
di riscatto, diminuito di una percentuale pari a 0,25% per ogni anno
mancante alla scadenza del piano di versamento dei premi dalla data di
richiesta dell’operazione, e
- il prodotto tra il numero ridotto di “quote base” diminuito di una
percentuale pari a 0,25% per ogni anno mancante alla scadenza del piano di
versamento dei premi dalla data di richiesta dell’operazione e il valore
unitario della quota nel giorno di riferimento.
Nel caso la data di richiesta di riscatto non coincida con una ricorrenza annuale del
contratto, la percentuale di diminuzione applicata è riproporzionata per la parte di
anno mancante alla prima ricorrenza annuale successiva dalla data di richiesta.
Qualora la durata contrattuale sia superiore a 11 anni, la percentuale di
diminuzione è pari a 0,25% per ogni anno mancante all’undicesima ricorrenza
annua del contratto dalla data di richiesta di riscatto.
In ogni caso la percentuale di diminuzione applicata non può essere inferiore allo
0,25%.

Non ci capisco na mazza.....
 
Nessuno vuole aiutarmi?:bow: :bow: :bow:

Riscatto totale
L’importo relativo al riscatto totale è dato dalla somma delle seguenti componenti:
- valore di riscatto del “capitale base” e del numero di “quote base” derivanti dal
versamento dei premi unici ricorrenti;
- valore di riscatto del “capitale base” derivante dal versamento del premio unico
iniziale;
- valore di riscatto del “capitale base” e dell’eventuale numero di “quote base” derivanti
dal versamento degli eventuali premi unici aggiuntivi,
di seguito definiti.
 Il valore di riscatto derivante dal versamento dei premi unici ricorrenti si ottiene
sommando:
Prima del completamento del piano di versamento dei premi
- il “capitale base” espresso in valuta contrattuale ridotto rivalutato fino alla
ricorrenza annuale del contratto che coincide o precede la data di richiesta
di riscatto, diminuito di una percentuale pari a 0,25% per ogni anno
mancante alla scadenza del piano di versamento dei premi dalla data di
richiesta dell’operazione, e
- il prodotto tra il numero ridotto di “quote base” diminuito di una
percentuale pari a 0,25% per ogni anno mancante alla scadenza del piano di
versamento dei premi dalla data di richiesta dell’operazione e il valore
unitario della quota nel giorno di riferimento.
Nel caso la data di richiesta di riscatto non coincida con una ricorrenza annuale del
contratto, la percentuale di diminuzione applicata è riproporzionata per la parte di
anno mancante alla prima ricorrenza annuale successiva dalla data di richiesta.
Qualora la durata contrattuale sia superiore a 11 anni, la percentuale di
diminuzione è pari a 0,25% per ogni anno mancante all’undicesima ricorrenza
annua del contratto dalla data di richiesta di riscatto.
In ogni caso la percentuale di diminuzione applicata non può essere inferiore allo
0,25%.

Non ci capisco na mazza.....
Non ci capisco na mazza.....

TI SEI RISPOSTO DA SOLO

LASCIA PERDERE, NON INGRASSARE IL CONSULENTE DI GENERALI.

TI CERCHI 2 FONDI OBBLIGAZIONARI VALIDI CON CEDOLA E UN FONDO AZIONARIO GLOBALE, TI FAI SCONTARE LE COMMISSIONI DI INGRESSO E NON CI PENSI PIU'
 
...Non ci capisco na mazza.....
Ti risparmio la solita tiritera del ... le spiegazioni si chiedono prima ... cmq vista la fantasia e l'evidente NON uso della lingua italiana corrente io al tuo posto chiederei (o all'assicuratore o alla compagnia ... dipende da che rapporti hai con loro...) che ti vengano forniti per iscritto e su carta intestata i seguenti dati:
- ammontare premi versati;
- valore di riduzione;
- valore di riscatto;
- evidenza delle penali sia in caos di riduzione che di riscatto.

Una volta che hai questi dati puoi chiedere al tuo interlocutore almeno 1/2 motivi per non riscattarlo ... se si tratta di una proposta "ragionata" non dovrebbe avere alcun problema in merito.

Ma mi spiegate una buona volta per quale cavolo di motivo avete paura a chiedere ai vostri intermediari notizie inerenti i VOSTRI soldi ? :mmmm:

Ciao :)
 
Indietro