qual'è la differenza tra MOL e Ebitda????

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

Willy Saxon

Nuovo Utente
Registrato
26/8/03
Messaggi
447
Punti reazioni
14
per favore c'è qualcuno che me lo può spiegare???
sul fol qualcuno aveva scritto che erano la stessa cosa, ma ho trovato un bilancio (domani lo posto) dove fa vedere margine operativo lordo e ebitda e i valori sono diversi (l'ebitda è + basso)
c'è qualche esperto di AF che mi può rispondere??
grazie mille
willy
 
Multipli dell'Ebitda:un esempio

Quello dei multipli dell'ebitda non è un metodo di valutazione del capitale economico privo di rischi e criticità, tutt'altro, tuttavia viene utilizzato quale "regola del pollice" in sede di una prima e sommaria determinazione di tale capitale economico e quindi anche di una porzione dello stesso.

Che cos'è l'ebitda? In Italia lo chiamano "Mol" e peggiore termine non potevano trovare : è l'acronimo di "Margine operativo lordo" il cui significato non è certamente di facile intuizione. Nei paesi anglosassoni invece ebitda è l'acronimo di "Earnings before interests", taxes, depreciation, amortization", ovvero l'utile prima degli oneri finanziari,delle imposte e degli ammortamenti su beni tangibili ed intangibili: molto più pragmatici gli anglosassoni, se ci fosse stata anche la voce "nonna" avrebbero aggiunto "prima della nonna" così da non lasciare dubbi sul significato!

Focalizzando l'attenzione sull'ebitda si privilegia la gestione operativa prima delle scelte di politica di ammortamenti e senza tenere conto dell'impatto che le scelte di politica finanziaria ( debt/equity) hanno sulla struttura del capitale reperito e quindi sugli oneri finanziari. L'ebitda esprime quindi la capacità potenziale della gestione operativa caratteristica di generare cassa : se tutte le transazioni economiche dell'azienda (ricavi e costi operativi) avvenissero "per contanti" la cassa aziendale si incrementerebbe di un ammontare pari al suo ebitda, parte del quale poi servirebbe per pagare gli interessi eventuali e il fisco.

Come detto prima, il metodo dei multipli di ebitda è una regola del pollice e quindi utilizzato per fare "valutazioni di corsa" in assenza di tutte quelle informazioni necessarie per analisi finanziarie più rigorose ( Eva e flussi di cassa scontati), tuttavia, dovendo scegliere tra una valutazione di corsa basata sul p/e e una basata sui multipli ebitda io scelgo quest'ultima. Il metodo consiste nel moltiplicare l'ebitda annuo di una società per un appropriato multiplo: la scelta del multiplo è l'operazione delicata e per il momento non ne voglio parlare. Dico solo che sulla base della mia personale esperienza sul campo ho trovato una forte resistenza da parte degli investitori a riconoscere un multiplo superiore ad 8 per aziende particolarmente attraenti, e quindi prendendo un po' a prestito il termine dalla analisi tecnica definirei appunto 8 il multiplo da resistenza per aziende attraenti.

Una volta definito l'ammontare di cui sopra, dallo stesso deve essere sottratto l'indebitamento finanziario netto della società,ovvero sommato se fossimo in presenza di una posizione finanziaria netta positiva. Io possiedo un po' di azioni Montedison, azienda che considero attraente. L'ebitda di Montedison è pari a 1592 milioni di euro e l'indebitamento finanziario netto è pari a 7887 milioni di euro. Applico la regola del pollice in termini di "resistenza del capitale economico" : (1592x8)-7887 = 4849 milioni di euro La capitalizzazione attuale di Montedison è pari a 4090 milioni di euro Montedison capitalizza 7,52 volte il proprio ebitda. E' un caso ? Forse Io guardo il mio investimento e mi sento, non dico tranquillo per carità, ma con qualche motivazione in più a giustificazione del mio investimento. Ciao e grazie a chi mi legge.

Guerriero
 
grazie Voltaire,sempre in prima linea;)
però non mi hai tolto il dubbio,anzi da quello che hai postato sembra che siano uguali e invece non lo sono.
ora mi metto a cercare il bilancio incriminato e posto i dati
willy
 
ecco il bilancio:

astaldi semestrale 2003

margine op.lordo 73.536
-oneri diversi
di gestione 8.067
ebitda 65469

quindi secondo loro è diverso; in altri bilanci invece qualcuno scrive proprio margine operativo lordo e fra parentesi ebitda come se fossero la stessa cosa.
ma non ci sono regole precise???? non credo che ci debba essere interpretazione in questo caso....
 
no Willy mi dispiace
per me sono la stessa cosa
 
quegli oneri diversi di gestione che siano le tangenti che hanno pagato? :) :)
so che alcuni per mol intendevano ricavi meno acquisti di beni in vendita, quindi tenevano fuori anche i costi del personale e generali
 
Scritto da think
quegli oneri diversi di gestione che siano le tangenti che hanno pagato? :) :)
so che alcuni per mol intendevano ricavi meno acquisti di beni in vendita, quindi tenevano fuori anche i costi del personale e generali
no assolutamente... non ho mai visto un mol che non considera i costi del personale...
 
Scritto da Willy Saxon
ecco il bilancio:

astaldi semestrale 2003

margine op.lordo 73.536
-oneri diversi
di gestione 8.067
ebitda 65469

quindi secondo loro è diverso; in altri bilanci invece qualcuno scrive proprio margine operativo lordo e fra parentesi ebitda come se fossero la stessa cosa.
ma non ci sono regole precise???? non credo che ci debba essere interpretazione in questo caso....
ho appena dato un'occhiata alla semestrale di astaldi... vedi nel 90% dei casi ebit=mol... solo che mentre il nostro mol ha una natura di costi e ricavi prettamente operativa... l'ebitda rappresenta l'utile prima delle tax e della gestione finanziaria e di svalutazione/ammortamenti... in questo caso gli oneri diversi di gestione sono dovuti a:

- Minusvalenze da alienazioni 192 734
- Oneri di natura amministrativa e di gestione 2.749 1.509
- Imposte indirette ed altre minori 3.802 1.129
- Spese di rappresentanza 893 691
- Sopravvenienze ed insussistenze per rettifiche di valutazione 431 2.750



che chi ha redatto il bilancio non ha ritenuto essere costi operativi...
 
Scritto da scanfer
no assolutamente... non ho mai visto un mol che non considera i costi del personale...

quello è il valore aggiunto
 
Mi trovo con l'analisi di Scanfer

In teoria i due indici si ricavano in modo diverso:
nel mol parti dati dai ricavi e sottrai tutte le spese operative
nell'ebitda lavori al contrario, aggiungi all'utile le spese non operative , che in teoria (IDA) sono depreciation, amortization, interest and taxes; gli ultimi due sono veri e propri esborsi di cassa, i primi due invece sono un imputazione teorica secondo quello che le leggi vigenti permettono di includervi.

Alcune aziende (autogrill per esempio, oltre astaldi) hanno EBITDA e Mol diversi perchè la legsilazione UDA e quella italiana hanno delle differenze in cosa può o meno essere considerato un onere straordinario e un onere afferente la gestione operativa (è il caso, credo, delle minusvalenze di Astaldi, e in generale dei write off; c'è stato per un epriodo anche dibattito in proposito) .
Il mettere tutti e due gsemplifica molto le presentazioni agli investitori istituzionali dei due paesi, ed è , tutto sommato un segno di chiarezza , anche perchè chi non si legge tutto il bilancio ma solo gli indici vede l'ebitda, e quindi il minore dei due.
Una buona distinzione per capire quanto non sono ordinarie quelle spese, e quindi quanto è staat onesta Astaldi, è vedere se c'erano, negli anni passati, in entità paragonabile; in teoria non ci dovrebbero essere o dovrebbero essere in ordini di grandezza del tutto diversi , essendo dovuti a casi diversi. I costi operativi tendono invece a variare in % simili tra loro e col fatturato.

Se poi interessa astaldi, che seguo, e vuoi usare pochi indici, io uso su questa categoria di aziende :
fatturato
ordini e struttura nel tempo
andamento previsto spesa italiana annua nel settore
interessi o altro indicatore di salute finanziaria dell'azienda
ma sopratutto un indicatore soft ....le capacità relazionali del top management...

Ciao, spero di essere stato utile
 
Scritto da Willy Saxon
per favore c'è qualcuno che me lo può spiegare???
sul fol qualcuno aveva scritto che erano la stessa cosa, ma ho trovato un bilancio (domani lo posto) dove fa vedere margine operativo lordo e ebitda e i valori sono diversi (l'ebitda è + basso)
c'è qualche esperto di AF che mi può rispondere??
grazie mille
willy

Considerare Ebitda e Mol la stessa cosa è un errore comune. Tuttavia è un errore.
L'Ebitda COMPRENDE anche gli accantonamenti (a fondo rischi, tfr, etc..), mentre il MOL è il margine prima degli accantomanti e degli ammortamenti materiali e immateriali. QUINDI:

=MOL
- accantonamenti
=EBITDA (Earnings before interests taxes depreciation and ammortization)
- ammortamenti materiali (depreciation) e ammortamenti immateriali (ammortization)
=EBIT=Reddito Operativo
- oneri finanziari
- tasse
=UTILE NETTO
 
Re: Re: qual'è la differenza tra MOL e Ebitda????

Scritto da Lukepadova
Considerare Ebitda e Mol la stessa cosa è un errore comune. Tuttavia è un errore.
L'Ebitda COMPRENDE anche gli accantonamenti (a fondo rischi, tfr, etc..), mentre il MOL è il margine prima degli accantomanti e degli ammortamenti materiali e immateriali. QUINDI:

=MOL
- accantonamenti
=EBITDA (Earnings before interests taxes depreciation and ammortization)
- ammortamenti materiali (depreciation) e ammortamenti immateriali (ammortization)
=EBIT=Reddito Operativo
- oneri finanziari
- tasse
=UTILE NETTO

più chiaro di così...;)
 
Re: Re: qual'è la differenza tra MOL e Ebitda????

Scritto da Lukepadova
Considerare Ebitda e Mol la stessa cosa è un errore comune. Tuttavia è un errore.
L'Ebitda COMPRENDE anche gli accantonamenti (a fondo rischi, tfr, etc..), mentre il MOL è il margine prima degli accantomanti e degli ammortamenti materiali e immateriali. QUINDI:

=MOL
- accantonamenti
=EBITDA (Earnings before interests taxes depreciation and ammortization)
- ammortamenti materiali (depreciation) e ammortamenti immateriali (ammortization)
=EBIT=Reddito Operativo
- oneri finanziari
- tasse
=UTILE NETTO

se non sbaglio nel bilancio portato ad esempio la differenza tra mol ed EBITDA era costituita da costi operativi. E' possibile che ci si riferisca agli accantonamenti come costi operativi? mi sembra una semplificazione... Ho l'impressione che all'interno dei costi operativi siano compresi dei costi che sulla base di una riclassificazione gestionale interna della sociatà che li ha prodotti non rientrano nella "loro" definizione di margine operativo lordo, tanti ad esempio collocano in quest'area le svalutazioni di partecipazioni oppure alcuni oneri diversi di gestione.
 
Considerare Ebitda e Mol la stessa cosa è un errore comune. Tuttavia è un errore.
L'Ebitda COMPRENDE anche gli accantonamenti (a fondo rischi, tfr, etc..), mentre il MOL è il margine prima degli accantomanti e degli ammortamenti materiali e immateriali. QUINDI:

=MOL
- accantonamenti
=EBITDA (Earnings before interests taxes depreciation and ammortization)
- ammortamenti materiali (depreciation) e ammortamenti immateriali (ammortization)
=EBIT=Reddito Operativo
- oneri finanziari
- tasse
=UTILE NETTO


riprendo questa discussione molto vecchia visto che non mi ritrovo con una definizione. La differenza appunto tra MOL ed EBITDA visto che dalla definizione si comprende che il MOL non comprende gli accantonamenti, mentre dallo schema si evince che sottraendo gli accantonamenti dal MOL si ottiene l'EBITDA.
quindi?
 
diciamo che su un conto economico a valore della produzione puoi considerare il mol come

valore produzione- costi produzione (escludendo le voci atipiche di costo e ricavo)

il risultato pari al valore aggiunto - (costo del fattore lavoro)

ti da il mol
 
Il MOL (margine operativo lordo) è la stessa cosa dell' EBITDA.
(altro metodo oltre a quello di leonida lo zio, è il seguente:)

Ricavi delle vendite
- Costi variabili di produzione/vendita
= MARGINE DI CONTRIBUZIONE
- Costi generali (costi fissi di struttura e sviluppo)
+/- Ricavi e costi non ricorrenti
= MARGINE OPERATIVO LORDO (MOL) o EBITDA
- Ammort.ti, svalut.ni e accan.ti
= RISULTATO o REDDITO OPERATIVO, o MARGINE OPERATIVO NETTO o EBIT (Ro)
..
E poi le altre voci..
 
Indietro