quando il giudice aziona il cronometro (MaiDireVerm)

Verm & Solitair

Legal Opinionist
Registrato
22/5/00
Messaggi
1.624
Punti reazioni
21
Procedimento importante nell'ambito del diritto industriale: ci troviamo dinanzi a due tra le più importanti aziende nel settore alimentare, e noi difendiamo un grosso distributore.

Aula del tribunale di Napoli, 14 settembre: giungono due professori da fuori per discutere la questione per le rispettive due società che operano nel settore alimentare. La causa è rinviata: la sezione feriale cessa la sua attività il giorno dopo, meglio rinviare alla sezione competente. Bah! diciamo Noi.

Due settimane di attesa: si ritrovano i professori giunti di nuovo con l'areo dal Nord. Il presidente della sezione del tribunale di Napoli (il cui cognome è già un programma) concede - SENTITE BENE - trenta minuti complessivi da dividere in tre parti.

E che r'è? NA PARTITA DI PALLANUOTO diciamo no. Niente da fare, solo trenta minuti e senza i tempi supplmentari.

Morale della Favola: nessuna possibilità di replica per l'attore.

E questa la chiamano giustizia. Ma se già per Noi operatori del diritto è scandaloso, come lo facciamo a spiegare ai clienti che questioni di miliardi sono sbrigate in "4e4=8" ? Ditelo ai Giudici.
 
In paesi civili, ad esempio la Gran Bretagna, per un fatto del genere uno si rivolge al deputato della sua circoscrizione il quale fa un'interpellanza parlamentare al ministro della giustizia. Questi a sua volta, per fornire una risposta, chiede lumi al giudice o manda un ispettore.
Il ricorso al deputato si può fare anche in Italia, ma forse è un'utopia. L'Italia non è e non è mai stata il Regno Unito.
Resta comunque il fatto che queste cose gridano vendetta.
 
Indietro