Questo è un forum di giovani già stra-vecchi...

NordSudOvestEst

Gian Piero Motti fan
Registrato
15/9/03
Messaggi
33.424
Punti reazioni
3.005
...sì, i destri di questo forum, che non sono neppure quelli tipo centri sociali (frequentati in gioventù da molti attuali "colonnelli" tipo Storace, Alemanno, La Russa), bensì destri che sono quanto di più reazionario e conservatore possa esserci, arroccati in tutto e per tutto sulla difesa assoluta dello status quo, delle rendite di posizione, dei privilegi, sulla mentalità del "rentier".

Ciò sarebbe pure comprensibile per gli anziani (anagraficamente tali) perchè nella storia l'uomo è nato incendiario e morto pompiere, salvo una benemerita minoranza che è riuscita a restare rivoluzionaria nelle idee e negli atti (per me i veri rivoluzionari sono quelli che davvero portano beneficio al prossimo).

Viceversa impressiona (negativamente) quando questo modo di pensare, di concepire la società costellato di ragnatele lo si riscontra tra i giovani, giovani quindi che sono mentalmente dei vecchi ultraprematuri.

Sarà proprio perchè è un forum di Borsa, che dunque -per fortuna- non rispecchia la società reale? Perchè i dati reali dicono questo: che i giovani hanno votato centro sx e i vecchi centro dx, come dimostra in primis il confronto tra i voti del Senato e quelli della Camera. Sembrerà paradossale, ma il galleggiamento, per non dire la forza di Berlusca sta proprio nell'invecchiamento demografico della società: se solo l'Italia non fosse il Paese più vecchio al mondo probabilmente Berlusconi-politico non sarebbe mai esistito.

Abbiamo dunque dei giovani a cui dell'Ici non importa nè può importare nulla, e idem dei Bot. E che quanto alla tassa di successione, li può interessare, ma solo quando non saranno più giovani, ma già adulti. Giovani che invece sono usciti col diploma, o freschi di laurea, e sperimentano sulla propria pelle cosa significhi precariato estremo, sfruttamento del lavoro (sottopagato), e la condanna a sognare senza poter realizzare.

Perchè il succo è questo: stiamo diventando una società che vive sempre più sui patrimoni e sempre meno sul lavoro, ma una società dove la presunta ricchezza è data dall'aumento del prezzo delle abitazioni (come pretenderebbe Berlusca mostrando in pieno la sua ignoranza) e non già dai redditi da lavoro che si vanno prosciugando sempre più è una società che sembra l'Impero Romano alle soglie della decadenza, sterile, dove si intravede già l'assedio dei barbari dall'esterno, che potrà alzare tutte le barriere che vuole ma sarà condannata a morte.

Una società che produce ricchezza, ricchezza vera, si misura sul lavoro, non sui patrimoni. Il valore dei patrimoni può dimezzarsi con la stessa velocità con cui si raddoppia (vedi case) e soprattutto il patrimonio non è "spendibile" (chi non ha un lavoro cosa fa, vende casa e va a dormire sotto i ponti?). E' una pura finzione. E difatti siamo al punto che i padri devono mantenere i figli, che i figli stanno sostanzialmente peggio dei padri: mai accaduto.

E allora è logico che i vecchi votino Berlusca e i giovani Prodi. I vecchi si accorgono indirettamente di questa realtà , ma la loro vita già l'hanno vissuta. I giovani invece vivono in pieno questo dramma epocale, che brucia, brucia sulla loro pelle. Tranne che per i giovani-già vecchi, come quelli di questo forum. Che io non capisco cosa facciano, dove vivano, in che situazione si trovino. E che mi sembra allucinante che preferiscano le mance (quali sono i 5-10 punti in più o in meno di tassazione su una rendita) rispetto a quello che dovrebbe essere il succo di tutto, ossia la prospettiva seria e concreta di poter trovare un lavoro per davvero, non precario, e non sottopagato.

Un saluto.
 

Vincent Vega

Nuovo Utente
Registrato
15/3/00
Messaggi
926
Punti reazioni
59
TLA in pieno...pero' non fare come i tanti utenti del cdx che hanno insozzato per mesi il forum principale con post deliranti politici
c'è una sezione apposita
comunque sono pienamente d'accordo con te
 

Morgan S

Member
Registrato
1/2/06
Messaggi
33.945
Punti reazioni
1.005
Ma cosa dici, ma vatti a vedere i sondaggi per fascie di età e vedrai che i giovani sono spostati su AN e F.I. e a mano a mano che sale l'età lo spostamento va verso sinistra, almeno informarsi :cool:
 

Beowulf

Nuovo Utente
Registrato
12/1/03
Messaggi
14.260
Punti reazioni
888
Alla Camera, di norma, i partiti della sx (dal 1972 in poi di certo) hanno sempre ottenuto migliori risultati; scoprirlo adesso è un po' tardino.
:rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:












P.S. Se Arena Politica avesse davvero rappresentato la realtà della società italiana, il csx avrebbe dovuto vincere con l'80% dei suffragi...il che, evidentemente, sta a significare che la gente che lavora non segue i parassiti che pontificano a sx solo perché han la pancia piena.
 

taidpo

Nuovo Utente
Registrato
16/5/02
Messaggi
1.418
Punti reazioni
44
Beowulf ha scritto:
Alla Camera, di norma, i partiti della sx (dal 1972 in poi di certo) hanno sempre ottenuto migliori risultati; scoprirlo adesso è un po' tardino.
:rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:












P.S. Se Arena Politica avesse davvero rappresentato la realtà della società italiana, il csx avrebbe dovuto vincere con l'80% dei suffragi...il che, evidentemente, sta a significare che la gente che lavora non segue i parassiti che pontificano a sx solo perché han la pancia piena.


:D :D :D
 

skymap

God bless America
Registrato
7/7/03
Messaggi
15.408
Punti reazioni
1.101
Quindi chi non ha votato a sinistra vuole lo status quo, invece chi ha votato rifondazione e caruso - il massimalismo più anacronistico che entra direttamente nell'utopia - sarebbe un riformatore illuminato...

Si può solo commentare con una risata.

:D :D :D :D
 

rokka

Prudenza Sabauda
Registrato
15/5/00
Messaggi
17.813
Punti reazioni
851
E' difficile farsi un'idea di una persona da quello che scrive qui sul forum. Io nemmeno avrei voglia di scrivere un poema come il tuo per esprimere le mie idee.
Però mi guardo intorno, cerco di capire e vedo che esiste un numero impressionante di cojoni di tutte le età e si distribuiscono a cdx ed a csx.
 

roverone

ilREèNUDO
Registrato
10/12/03
Messaggi
28.529
Punti reazioni
1.575
riporto questa "storiella" letta su altro forum ... non so chi sia Stefano Benni (se nazi qualcuno lo conoscesse e mi erudisse, rigrazierei :D )

I HAD A DREAM

di Stefano Benni

Lunedì 10 aprile. Ore 23.29. Sul palco allestito in piazza Santi Apostoli a Roma, i leader dell’Unione festeggiano la vittoria alle elezioni politiche.

Tra i più scatenati c’è Oliviero Diliberto, segretario dei Comunisti Italiani. È un fiume in piena. Mentre i compagni si abbracciano, lui parla un po’ con tutti, senza distinzioni: dal maricchino che vende pakistano a una coppia gay che si sta baciando appassionatamente.

Urla di gioia per un successo arrivato quasi a notte fonda. E non perde tempo per far capire al Paese che da martedì in avanti «la musica cambia. Adesso in politica estera dettiamo noi la linea da seguire. Basta essere i “leccaculi” di Bush. «Anzi - sorride a una fan rigorosamente vestita di rosso - stringiamo una bella alleanza con Fidel Castro: sigari, cuba libre e cubane. Adelante...».

Che sia una serata di gran festa lo si vede fin da subito. Dagli sguardi di mezzanotte di Prodi e di Fassino. Il primo ha la faccia sorridente da muppet show. Il secondo, commosso, ringrazia tutti. Sopra il palco, grazie alle sue lunghe leve, riesce a stringere più mani di chiunque altro. È festa grande in piazza Santi Apostoli. Un lunedì notte da libro dei sogni.

Noi c’eravamo. Lì, nello stand assegnato alla stampa, a sinistra (non è un caso...) della struttura. E l’occhio ci cade subito su un piccolo battibecco tra Bertinotti e D’Alema.

Il segretario di Rifondazione ha tra le mani un foglietto di carta. Sta disegnando un appartamento di 80 mq2 alla periferia della capitale: «Valore 350 milioni di lire. Allora la tassa di successione parte da questa cifra. Non di più. Su questo non intendo mollarrrre».

Lo tradisce la r moscia. Lo rassicura il presidente dei Ds: «Ne parliamo con calma. Ora festeggiamo. Senza esagerare che domani mattina vorrei andare in barca». Chi ha voglia di far casino è il popolo della sinistra. Tutti sotto il palco a cantare “10, 100, 1000 Nassiriya” o a scatenarsi allo slogan “Chi non salta Berlusconi è”.

Anche il professore salta. Glielo permette il fisico da ciclista amatoriale. Ma deve fermarsi quasi subito, tirato per la giacca color blu da un nervoso Diliberto. Si parlano nell’orecchio.

Il labiale è però fin troppo chiaro. Il leader dei Comunisti ha il volto tirato. Chiede a Prodi garanzie che la legge Biagi sia azzerata. «Buttala via. Non ci piace». «Calmati. Le daremo qualche ritocco», gli risponde il Professore. «Il lifting se lo fa Berlusconi, mica le riforme».

Se ne va così Diliberto, decisamente amareggiato per la risposta del suo nuovo “capo”. Non tutto fila liscio in quella che dovrebbe essere una giornata di festa. A stemperare gli animi ci pensano altri. Come il verde Pecoraro Scanio.

È a una decina di metri da Prodi. Anche lui ha qualcosa in mano. È un modellino con alcuni mulini a vento. Insegna a una novantenne come potrà risparmiare sulla bolletta di casa: «Vede, questo è il futuro. Basteranno per il fabbisogno dell’Italia». La pensionata annuisce e ringrazia: «Lo porto alla casa di cura da far vedere».

«Brava», gesticola Rutelli. Che promette: «Costruiremo altri 3 mila asili nido». Con quali soldi? «Non si sa» ma «siamo sulla buona strada». «Gli italiani non credono più alle balle di Berlusconi», urla dal palco al popolo della sinistra. «Promette che toglierà l’Ici sulla prima casa. Ma dai, non scherziamo. Come fa? Ha ragione D’Alema: è come Wanna Marchi». «Noi invece...». Pausa.

Sircana, portavoce di Prodi, prova a calmarlo. «Guarda che noi vogliamo rivedere gli estimi catastali. Stai zitto. Fatti furbo almeno una volta». «Ecco, noi - ribatte con orgoglio Rutelli - pensiamo che ci sia gente che paga poco per una casa che avrebbe invece un valore superiore». Sotto la gente inizia a bisbigliare. «Mi sa che aveva ragione il Cavaliere. Qui butta male».

Secco lo scatto da sprinter consumato di Prodi. Prende in mano il microfono e chiede al disk jockey di abbassare il volume di “Bella Ciao”. «Sempre ste’ canzoni. Non c’è qualche liscio della mia Bologna? Sapete, io a Roma non ci vivrei mai. Comunque, parliamo di Bot e Cct che è meglio. Li tassiamo al 20 per cento. Ma sia chiaro: solo quelli di nuova emissione». «È poco - mormora Bertinotti -. Almeno il 23%...». Ancora qualche scaramuccia. Poi la musica riprende a tutto volume. C’è “No woman no cry” dell’indimenticato Bob Marley. L’ha chiesta a gran voce il battagliero Pannella.

Tra tutti è il più defilato nella grande notte romana dell’Unione. Lo si capisce subito. Sta regalando sacchettini di marijuana a dei giovani dei centri sociali di Bologna. Tra loro si è intrufolato anche un cronista dell’Unità e di SkyTg24 . C’è anche Capezzone che indossa una maglietta con la scritta: “Vaticano talebano”. Questa notte, tutto è concesso ai vincitori della sinistra.

Perfino Caruso, fresco parlamentare di Montecitorio, organizza il primo esproprio proletario. «Datemi il mio passamontagna. Quello con il Che Guevara che si fuma lo spinello». Detto e fatto. Con lui molti insospettabili: da Luxuria mano nella mano con Grillini fino a Ferrando, per l’occasione vestito da guerrigliero sciita. «Nelle vicinanze della piazza c’è una Coop».

«Ma sei matto! Così ci facciamo male da soli. Il centrodestra non ha un supermercato?», domanda Caruso. «Fate casino che vi sbatto dentro», li rimprovera Di Pietro. Sono oramai passate le 4 del mattino. Gli ultimissimi dati confermano la vittoria dell’Unione. La piazza fatica ancora a contenere l’entusiasmo della gente. E il leader dell’Italia dei Valori borbotta con Mastella: «Cumpà, stiamo attenti ai gay. Se no ce la mettono in quel posto...».

Bisogna aspettare le 5 per veder arrivare una comitiva di marocchini e senegalesi. Cantano e ballano per ringraziare Prodi del diritto al voto che verrà. Poi all’alba tutti a casa. Tra poco D’Alema deve svegliarsi per andare in barca. Altri riposeranno. Qualcuno andrà a papparsi cappuccio e brioche. Altri, come gli sconfitti del centrodestra, sono già in coda in farmacia a comprarsi la vaselina...
 

kivi

Nuovo Utente
Registrato
2/2/06
Messaggi
169
Punti reazioni
10
leggetevi il resto del carlino in merito situazione ucraina cosa fanno la sinistra
per demonizzare le persone in politica (fanno dei film porno utilizando un sosia per denigrare )
comu pure tentare di avvelenare il premier
forse è ora che la sinistra si presenti con il suo volto reale
 

la prendina?

Nuovo Utente
Registrato
24/3/05
Messaggi
2.607
Punti reazioni
96
rokka ha scritto:
E' difficile farsi un'idea di una persona da quello che scrive qui sul forum. Io nemmeno avrei voglia di scrivere un poema come il tuo per esprimere le mie idee.
Però mi guardo intorno, cerco di capire e vedo che esiste un numero impressionante di cojoni di tutte le età e si distribuiscono a cdx ed a csx.
:clap: :clap: :clap:
 

HeartattacK

Tama ... o non Tama
Registrato
14/10/01
Messaggi
5.884
Punti reazioni
492
roverone ha scritto:
riporto questa "storiella" letta su altro forum ... non so chi sia Stefano Benni (se nazi qualcuno lo conoscesse e mi erudisse, rigrazierei :D )
.

Trovati "Bar sport" e leggitelo .... capirai chi è Benni :D

p.s. io dopo averlo fatto me li sono comprati tutti :yes:
 

rokka

Prudenza Sabauda
Registrato
15/5/00
Messaggi
17.813
Punti reazioni
851
HeartattacK ha scritto:
Trovati "Bar sport" e leggitelo .... capirai chi è Benni :D

p.s. io dopo averlo fatto me li sono comprati tutti :yes:

Ho fatto la stessa cosa, partendo proprio da Bar dello Sport....:D
 

HeartattacK

Tama ... o non Tama
Registrato
14/10/01
Messaggi
5.884
Punti reazioni
492
roverone ha scritto:
.....

a volte penso ancora col mondo di vent'anni fa :(

probabilmente fai parte di quei vecchi appagati che hanno tutto e votano il Berlusca :p
 

NordSudOvestEst

Gian Piero Motti fan
Registrato
15/9/03
Messaggi
33.424
Punti reazioni
3.005
roverone ha scritto:
riporto questa "storiella" letta su altro forum ... non so chi sia Stefano Benni (se nazi qualcuno lo conoscesse e mi erudisse, rigrazierei :D )

I HAD A DREAM

di Stefano Benni
vedere».


Appunto: ormai non sono rimaste che le storielle.

Ma per chi non l'avesse capito, io SAREI IL PRIMO a dire "andate a casa" se si mettessero a litigare.

Anzi, dirò di più: che come TANTI ELETTORI DEL CSX non mi piacciono le famiglie di fatto, sono contro l'aborto, e contro le droghe, e il Concordato ritengo che vada lasciato com'è, detesto Caruso ecc. ecc.

Addirittura sarei persino disposto a votare cdx SE SOLO FOSSE UNA DESTRA SERIA, e quesot significa SENZA BERLUSCONI, che è la vera anomalia mondiale della nostra politica.

Berlusconi lo detesto in tutto, ma principalmente per la sua CONCEZIONE PRIVATA dello Stato, delle leggi, della cosa e degli interessi pubblici.

A proposito: ma chi lo ha votato mi dice come si fa a credere che lui non abbia corrotto nessuno (come ha sempre ripetuto nei processi) quando proprio in campagna elettorale HA DATO UNA DIMOSTRAZIONE PLATEALE CHE PER LUI L'ELETTORE E' UN SOGGETTO DA "COMPRARE"? Abolirò questa tassa, e quest'altra, e quest'altra ancora... se solo IN CAMBIO mi voterete. Se solo avesse potuto avrebbe promesso soldi...: e allora è chiaro che se non accetti...sei un co.glione: non è altro che il logico conseguente corollario.
Un straccio di ragione ideale? Zero. E' nel suo vero e proprio dna quello di ottenere ciò che vuole dalle persone corrompendole. Ma vi rendete conto?
 

rossoflamma

Nuovo Utente
Registrato
24/3/06
Messaggi
35
Punti reazioni
2
NordSudOvestEst ha scritto:
...sì, i destri di questo forum, che non sono neppure quelli tipo centri sociali (frequentati in gioventù da molti attuali "colonnelli" tipo Storace, Alemanno, La Russa), bensì destri che sono quanto di più reazionario e conservatore possa esserci, arroccati in tutto e per tutto sulla difesa assoluta dello status quo, delle rendite di posizione, dei privilegi, sulla mentalità del "rentier".

Ciò sarebbe pure comprensibile per gli anziani (anagraficamente tali) perchè nella storia l'uomo è nato incendiario e morto pompiere, salvo una benemerita minoranza che è riuscita a restare rivoluzionaria nelle idee e negli atti (per me i veri rivoluzionari sono quelli che davvero portano beneficio al prossimo).

Viceversa impressiona (negativamente) quando questo modo di pensare, di concepire la società costellato di ragnatele lo si riscontra tra i giovani, giovani quindi che sono mentalmente dei vecchi ultraprematuri.

Sarà proprio perchè è un forum di Borsa, che dunque -per fortuna- non rispecchia la società reale? Perchè i dati reali dicono questo: che i giovani hanno votato centro sx e i vecchi centro dx, come dimostra in primis il confronto tra i voti del Senato e quelli della Camera. Sembrerà paradossale, ma il galleggiamento, per non dire la forza di Berlusca sta proprio nell'invecchiamento demografico della società: se solo l'Italia non fosse il Paese più vecchio al mondo probabilmente Berlusconi-politico non sarebbe mai esistito.

Abbiamo dunque dei giovani a cui dell'Ici non importa nè può importare nulla, e idem dei Bot. E che quanto alla tassa di successione, li può interessare, ma solo quando non saranno più giovani, ma già adulti. Giovani che invece sono usciti col diploma, o freschi di laurea, e sperimentano sulla propria pelle cosa significhi precariato estremo, sfruttamento del lavoro (sottopagato), e la condanna a sognare senza poter realizzare.

Perchè il succo è questo: stiamo diventando una società che vive sempre più sui patrimoni e sempre meno sul lavoro, ma una società dove la presunta ricchezza è data dall'aumento del prezzo delle abitazioni (come pretenderebbe Berlusca mostrando in pieno la sua ignoranza) e non già dai redditi da lavoro che si vanno prosciugando sempre più è una società che sembra l'Impero Romano alle soglie della decadenza, sterile, dove si intravede già l'assedio dei barbari dall'esterno, che potrà alzare tutte le barriere che vuole ma sarà condannata a morte.

Una società che produce ricchezza, ricchezza vera, si misura sul lavoro, non sui patrimoni. Il valore dei patrimoni può dimezzarsi con la stessa velocità con cui si raddoppia (vedi case) e soprattutto il patrimonio non è "spendibile" (chi non ha un lavoro cosa fa, vende casa e va a dormire sotto i ponti?). E' una pura finzione. E difatti siamo al punto che i padri devono mantenere i figli, che i figli stanno sostanzialmente peggio dei padri: mai accaduto.

E allora è logico che i vecchi votino Berlusca e i giovani Prodi. I vecchi si accorgono indirettamente di questa realtà , ma la loro vita già l'hanno vissuta. I giovani invece vivono in pieno questo dramma epocale, che brucia, brucia sulla loro pelle. Tranne che per i giovani-già vecchi, come quelli di questo forum. Che io non capisco cosa facciano, dove vivano, in che situazione si trovino. E che mi sembra allucinante che preferiscano le mance (quali sono i 5-10 punti in più o in meno di tassazione su una rendita) rispetto a quello che dovrebbe essere il succo di tutto, ossia la prospettiva seria e concreta di poter trovare un lavoro per davvero, non precario, e non sottopagato.

Un saluto.

OK! OK! OK! OK! OK! OK! OK! OK! OK! OK! OK!
 

Vincent Vega

Nuovo Utente
Registrato
15/3/00
Messaggi
926
Punti reazioni
59
NordSudOvestEst ha scritto:
roverone ha scritto:
riporto questa "storiella" letta su altro forum ... non so chi sia Stefano Benni (se nazi qualcuno lo conoscesse e mi erudisse, rigrazierei :D )

I HAD A DREAM

di Stefano Benni
vedere».


Appunto: ormai non sono rimaste che le storielle.

Ma per chi non l'avesse capito, io SAREI IL PRIMO a dire "andate a casa" se si mettessero a litigare.

Anzi, dirò di più: che come TANTI ELETTORI DEL CSX non mi piacciono le famiglie di fatto, sono contro l'aborto, e contro le droghe, e il Concordato ritengo che vada lasciato com'è, detesto Caruso ecc. ecc.

Addirittura sarei persino disposto a votare cdx SE SOLO FOSSE UNA DESTRA SERIA, e quesot significa SENZA BERLUSCONI, che è la vera anomalia mondiale della nostra politica.

Berlusconi lo detesto in tutto, ma principalmente per la sua CONCEZIONE PRIVATA dello Stato, delle leggi, della cosa e degli interessi pubblici.

A proposito: ma chi lo ha votato mi dice come si fa a credere che lui non abbia corrotto nessuno (come ha sempre ripetuto nei processi) quando proprio in campagna elettorale HA DATO UNA DIMOSTRAZIONE PLATEALE CHE PER LUI L'ELETTORE E' UN SOGGETTO DA "COMPRARE"? Abolirò questa tassa, e quest'altra, e quest'altra ancora... se solo IN CAMBIO mi voterete. Se solo avesse potuto avrebbe promesso soldi...: e allora è chiaro che se non accetti...sei un co.glione: non è altro che il logico conseguente corollario.
Un straccio di ragione ideale? Zero. E' nel suo vero e proprio dna quello di ottenere ciò che vuole dalle persone corrompendole. Ma vi rendete conto?
non andare a stuzzicare i nervi scoperti delle persone di cdx..tanto una riflessione critica da parte loro è pressochè impossibile...
 

adolar

MEMBER
Registrato
9/6/00
Messaggi
49.069
Punti reazioni
1.635
NordSudOvestEst ha scritto:
...sì, i destri di questo forum, che non sono neppure quelli tipo centri sociali (frequentati in gioventù da molti attuali "colonnelli" tipo Storace, Alemanno, La Russa), bensì destri che sono quanto di più reazionario e conservatore possa esserci, arroccati in tutto e per tutto sulla difesa assoluta dello status quo, delle rendite di posizione, dei privilegi, sulla mentalità del "rentier".

Ciò sarebbe pure comprensibile per gli anziani (anagraficamente tali) perchè nella storia l'uomo è nato incendiario e morto pompiere, salvo una benemerita minoranza che è riuscita a restare rivoluzionaria nelle idee e negli atti (per me i veri rivoluzionari sono quelli che davvero portano beneficio al prossimo).

Viceversa impressiona (negativamente) quando questo modo di pensare, di concepire la società costellato di ragnatele lo si riscontra tra i giovani, giovani quindi che sono mentalmente dei vecchi ultraprematuri.

Sarà proprio perchè è un forum di Borsa, che dunque -per fortuna- non rispecchia la società reale? Perchè i dati reali dicono questo: che i giovani hanno votato centro sx e i vecchi centro dx, come dimostra in primis il confronto tra i voti del Senato e quelli della Camera. Sembrerà paradossale, ma il galleggiamento, per non dire la forza di Berlusca sta proprio nell'invecchiamento demografico della società: se solo l'Italia non fosse il Paese più vecchio al mondo probabilmente Berlusconi-politico non sarebbe mai esistito.

Abbiamo dunque dei giovani a cui dell'Ici non importa nè può importare nulla, e idem dei Bot. E che quanto alla tassa di successione, li può interessare, ma solo quando non saranno più giovani, ma già adulti. Giovani che invece sono usciti col diploma, o freschi di laurea, e sperimentano sulla propria pelle cosa significhi precariato estremo, sfruttamento del lavoro (sottopagato), e la condanna a sognare senza poter realizzare.

Perchè il succo è questo: stiamo diventando una società che vive sempre più sui patrimoni e sempre meno sul lavoro, ma una società dove la presunta ricchezza è data dall'aumento del prezzo delle abitazioni (come pretenderebbe Berlusca mostrando in pieno la sua ignoranza) e non già dai redditi da lavoro che si vanno prosciugando sempre più è una società che sembra l'Impero Romano alle soglie della decadenza, sterile, dove si intravede già l'assedio dei barbari dall'esterno, che potrà alzare tutte le barriere che vuole ma sarà condannata a morte.

Una società che produce ricchezza, ricchezza vera, si misura sul lavoro, non sui patrimoni. Il valore dei patrimoni può dimezzarsi con la stessa velocità con cui si raddoppia (vedi case) e soprattutto il patrimonio non è "spendibile" (chi non ha un lavoro cosa fa, vende casa e va a dormire sotto i ponti?). E' una pura finzione. E difatti siamo al punto che i padri devono mantenere i figli, che i figli stanno sostanzialmente peggio dei padri: mai accaduto.

E allora è logico che i vecchi votino Berlusca e i giovani Prodi. I vecchi si accorgono indirettamente di questa realtà , ma la loro vita già l'hanno vissuta. I giovani invece vivono in pieno questo dramma epocale, che brucia, brucia sulla loro pelle. Tranne che per i giovani-già vecchi, come quelli di questo forum. Che io non capisco cosa facciano, dove vivano, in che situazione si trovino. E che mi sembra allucinante che preferiscano le mance (quali sono i 5-10 punti in più o in meno di tassazione su una rendita) rispetto a quello che dovrebbe essere il succo di tutto, ossia la prospettiva seria e concreta di poter trovare un lavoro per davvero, non precario, e non sottopagato.

Un saluto.
abbiamo già capito che non sei in grado..:D Non c'è bisogno di superare te stesso. Accontentati dei risultati raggiunti
 

adolar

MEMBER
Registrato
9/6/00
Messaggi
49.069
Punti reazioni
1.635
rokka ha scritto:
Ho fatto la stessa cosa, partendo proprio da Bar dello Sport....:D
quello che crede che il mondo sia finito perchè il comunismo è fallito e descrive la rabbia dei nostalgici nei confronti del mondo attuale. L'unica cosa che mi piaceva di lui è la sua ex moglie. Una bella svedesina che ha ovviamente abbandonato perchè preso dai suoi esercizi mistici sul comunismo. Niente male. Simpatica e carina;)