Qvi Scrisse...

watson

Nuovo Utente
Registrato
2/4/00
Messaggi
4.369
Punti reazioni
16
QVI SCRISSE NIKILISTA DA NAPOLI, FILOSOFO, LETTERATO DALLO STILE RICERCATO ANCHE SE NON SEMPRE COMPRENSIBILE AI PIV'.







ANNO MMIV
 
Quando tu hai pensato di scrivere codesto 3d, caro Wat, devi esserti detto più o meno così: io, per il momento, lo scrivo, tanto poi quello lì lo leggerà; e se non lo leggerà subito dopo che l'ho/avrò scritto, prima che poi si decida a leggerlo, lo leggerà qualcuno che poi sarà qualcuno che l'avrà letto, e poi qualcun altro ancora. Mentre poi lo scrivevi, ti sarai domandato quale potesse essere la forma migliore "sotto" la quale "organizzare" l'epitaffio. Poi, ancora, hai deciso di fare così come hai fatto e dunque hai scritto [se però consideriamo una certa "impurità" della scrittura come forma di comunicazione, bisognerebbe dire (cosa che del rsto sto facendo io ora, aggiungendo e ritornando sui miei passi, proprio in questa doppia parentesi) che la decisione potrebbe essere stata dettata dal corso stesso dello scrivere]. E allora - che strano! lo pensavi, mentre scrivevi?! - eccomi qua, ingabbiato intorno a un passato che fu nella tua mente, ma che è pur presente, ora, negli occhi di tutti. E, se tu poi, dopo (ma dopo che?), risponderai (come, mentre scrivo, immagino o spero - non so), sarà stato di nuovo un po' più presente (forse per un attimo), questo futuro che non c'è, perché sarà passato già ora.


QVI SCRISSI.
 
Dicono di lui


"Io non capisco una parola di quello che dice ma sarei disposto a dare la mia vita perchè potesse dirlo"

Maurizio Costanzo,presentatore




"E che c'azzecca?!"

Antonio di Pietro,politico





"Io lo trovo così chiaro"

Valeria Marina,attrice




"Faccio difficoltà a seguirlo ma mi sforzo a più non posso perchè qualcosa in me mi dice che là dentro ci sono cose intelligenti"

Watson,guru
 
Indietro