Raccomandata AR dell'AdE per controllo su Unico 2012

alello

Nuovo Utente
Registrato
8/7/13
Messaggi
64
Punti reazioni
0
Ho ricevuto una raccomandata AR dell'Agenzia delle entrate per errori riscontrati nella dichiarazione unico 2012

La comunicazione

ACCONTI E VERSAMENTI PERIODICI OMESSI O TARDIVI
cod.tributo: 1799
imp.dovuto: 373,00
versato: 0,00
imp.omesso: 320,87

sanzione
cod.tributo: 9848
importo: 32,09

interessi
cod.tributo: 9847
importo: 8,12

TOTALE 40,21


Avrei un paio di domande a riguardo:

1) In allegato c'è l'f24 da 40,21. C'è da pagare solo questo? O bisogna pagare anche "l'importo dovuto"?

2) Questa comunicazione mi è arrivata a causa di un errore commesso dal mio commercialista?

Ho aperto la p.iva a dicembre 2010 con regime dei minimi con aliquota del 20%. Dal Gen 2012 sono passato ai superminimi pagando il 5%.

Il compenso richiesto dal mio commercialista è di circa 900 euro annui, mi sapete dire se la cifra è nella media? Ve lo chiedo perchè già più di una persona mi ha detto che è un pò alto per il tipo di contabilità da fare.

Se a questo dovessi aggiungere la letterina appena arrivata dell'agenzia delle entrate...

Vorrei capire solamente se facessi bene ad essere incavolato con il mio commercialista :angry:

Grazie a tutti per l'aiuto.
 
Ultima modifica:
Ma poi gli interessi non sono da strozzino...??? :confused:
 
Ti consiglio vivamente di cambiare commercialista.
Quando ho letto che pretende 900 euro per la gestione di un contribuente minimo mi è parsa una vera follia,ma che scherziamo?
Voglio ricordare che per i contribuenti minimi non c'è nessun obbligo di tenuta dei libri contabili,non c'è da fare alcuna dichiarazione o comunicazione iva,né alcuna dichiarazione irap.
Insomma resta il modello unico e la registrazione delle fatture ,che considerando il limite di reddito previsto per la categoria,non saranno credo numerose.
Il regime e' ipersemplificato per cui la gestione dovrebbe essere di conseguenza assai più economica.
 
...
imp.dovuto: 373,00
versato: 0,00
imp.omesso: 320,87

...

So di essere gnucco in materia, ma qualcuno tentare di spiegarmi con parole semplici e/o con un disegno il significato di quanto sopra?

Io capisco che avrei dovuto pagare 373 ma ne ho versati 0 (zero) quindi ho omesso di pagare 320,87 euro. C'è un'altra lettura?
 
So di essere gnucco in materia, ma qualcuno tentare di spiegarmi con parole semplici e/o con un disegno il significato di quanto sopra?

Io capisco che avrei dovuto pagare 373 ma ne ho versati 0 (zero) quindi ho omesso di pagare 320,87 euro. C'è un'altra lettura?

In effetti non ha senso, al massimo se dovevo 373 ed ho versato zero ne devo aver omessi 373 e quindi ne devo versare 373 piu' interessi e sanzioni
L'autore avrà sbagliato a copiare?:censored:
 
Per un contribuente minimo non ha senso pagare 900 euro ad un commercialista.
Con l'esenzione della tenuta delle scritture contabili e dell'IVA praticamente ci sono solo da emettere le fatture e chiedendo all'Agenzia delle Entrate il tutoraggio si fa tutto online , c'è anche un software dedicato RFA Web e non c'è neanche la possibilità di sbagliare in quanto controlla tutto un impiegato dell'Ade.
 
Io ho risolto aprendo una multinazionale all'estero...!!! ;)
 
Per un contribuente minimo non ha senso pagare 900 euro ad un commercialista.
Con l'esenzione della tenuta delle scritture contabili e dell'IVA praticamente ci sono solo da emettere le fatture e chiedendo all'Agenzia delle Entrate il tutoraggio si fa tutto online , c'è anche un software dedicato RFA Web e non c'è neanche la possibilità di sbagliare in quanto controlla tutto un impiegato dell'Ade.

Faccio alcune considerazioni sulla base della mia esperienza con il tutoraggio dell'ade.
Il software nell'area riservata è pessimo e ne sconsiglio fortemente l'uso.
In secondo luogo ho trovato negli impiegati dell'ade della mia città un'impreparazione disarmante tanto che alla fine ero io che facevo il tutor del mio tutor,visto che ne dovevo di continuo correggere gli errori a suon di dichiarazioni correttive.
 
Faccio alcune considerazioni sulla base della mia esperienza con il tutoraggio dell'ade.
Il software nell'area riservata è pessimo e ne sconsiglio fortemente l'uso.
In secondo luogo ho trovato negli impiegati dell'ade della mia città un'impreparazione disarmante tanto che alla fine ero io che facevo il tutor del mio tutor,visto che ne dovevo di continuo correggere gli errori a suon di dichiarazioni correttive.

A che software di preciso ti riferisci?
Hai firmato il modulo di assistenza per gli adempimenti fiscali?
A questo punto se ci sono degli errori i responsabili sono loro e non ti possono applicare sanzioni.
 
A che software di preciso ti riferisci?
Hai firmato il modulo di assistenza per gli adempimenti fiscali?
A questo punto se ci sono degli errori i responsabili sono loro e non ti possono applicare sanzioni.

Mi riferisco al software presente nell'area riservata sul sito dell'ade che dovrebbe consentire l'invio delle fatture divise in modo tale da consentire l'elaborazione auto,antica della dichiarazione.il mio tutor mi ha sconsigliato di usarlo perché fatto male e in effetti non consente di sviscerare tutta la casistica del piano dei conti.
Ho firmato il modulo di richiesta di assistenza,ma nella realtà mi devo arrangiare da sola per lo più.gli addetti dell'ade non sono in grado di gestire un piano dei conti con tutti i suoi agganci fiscali,hanno informazioni debolissime sull'argomento,e soprattutto non sono affatto aggiornati.
La prima volta che mi sono presentata uno mi ha detto che il regime delle nuove iniziative non esiste più ,cosa ovviamente falsa ,e mi ha consigliato di entrare nei minimi,non tenendo presente il limite dei 15 k di beni strumentali,limite che per un'impresa seppure piccola è ridicolo.
Tra le altre cose si sono rifiutati persino non solo di aiutarmi nella compilazione della dichiarazione irap,ma pure per il solo invio perché a loro dire non sono abilitati:questa e'una falsità.
Per quanto riguarda il modello unico me lo hanno inviato incompleto ed io con tanta pazienza me lo sono dovuto correggere e sostituire con una dichiarazione correttiva , purtroppo il mio tutor è convinto che se si salta qualcosa nella compilazione del modello poi il software lo segnala ,ma purtroppo non è così.
Il primo anno mi ha omesso gli indicatori di normalità cui ho dovuto provvedere io.
Quanto alla mancanza di aggiornamenti sono soliti ripetere tutti in coro che nessuno li informa mai di nulla e che loro non sono tenuti a conoscere le novità in quanto sono impegnati nel controllo delle dichiarazioni di quattro anni prima.
Avrei voluto aderire al regime premiale per la trasparenza ,ma purtroppo nessuno Sa Indicarmene le modalità ,anzi all'ade non sanno neppure cosa sia e purtroppo sul web a parte l'indicazione delle agevolazioni non si dice nulla sull'attuazione ,per es sulle modalità di invio delle fatture.
 
Ultima modifica:
Ti consiglio vivamente di cambiare commercialista.
Quando ho letto che pretende 900 euro per la gestione di un contribuente minimo mi è parsa una vera follia,ma che scherziamo?
Voglio ricordare che per i contribuenti minimi non c'è nessun obbligo di tenuta dei libri contabili,non c'è da fare alcuna dichiarazione o comunicazione iva,né alcuna dichiarazione irap.
Insomma resta il modello unico e la registrazione delle fatture ,che considerando il limite di reddito previsto per la categoria,non saranno credo numerose.
Il regime e' ipersemplificato per cui la gestione dovrebbe essere di conseguenza assai più economica.

Grazie. Mi sapresti dire quant'è in media il costo di un commercialista per questo tipo di contabilità. Magari proverò a chiedere a qualche altro commercialista della zona. Non è il primo problema che ho avuto, già qualche mese fa ci fu qualche problemino, ma niente di grave.


Per un contribuente minimo non ha senso pagare 900 euro ad un commercialista.
Con l'esenzione della tenuta delle scritture contabili e dell'IVA praticamente ci sono solo da emettere le fatture e chiedendo all'Agenzia delle Entrate il tutoraggio si fa tutto online , c'è anche un software dedicato RFA Web e non c'è neanche la possibilità di sbagliare in quanto controlla tutto un impiegato dell'Ade.

Grazie per il consiglio, per caso c'è all'interno del forum un post-guida per fare questa procedura? Sinceramente, pagherei volentieri qualcosina al commercialista, maggiormente per consulenza in caso di imprevisti o situazioni particolari. Ma è che 900 euro mi sembrano esagerati sentendo il parere di qualche amico e adesso anche il vostro. Grazie per l'aiuto
 
Ultima modifica:
So di essere gnucco in materia, ma qualcuno tentare di spiegarmi con parole semplici e/o con un disegno il significato di quanto sopra?

Io capisco che avrei dovuto pagare 373 ma ne ho versati 0 (zero) quindi ho omesso di pagare 320,87 euro. C'è un'altra lettura?

In effetti non ha senso, al massimo se dovevo 373 ed ho versato zero ne devo aver omessi 373 e quindi ne devo versare 373 piu' interessi e sanzioni
L'autore avrà sbagliato a copiare?:censored:

Invece mi sembra di aver scritto tutto esattamente. Provo a caricare una foto, sperando sia utile per capire qualcosa in più.

Immagine%20%289%292.jpg



Facendo una ricerca sul codice tributo 1799 arrivo a questa definizione:

imposta sostitutiva per i contribuenti minimi - acconto seconda rata o in unica soluzione

Quindi immagino ci sia stato un errore sull'acconto? Dico bene? Grazie
 
Ultima modifica:
Io ho risolto aprendo una multinazionale all'estero...!!! ;)

Ciao e grazie per la risposta. Ci avevo fatto un pensiero all'inizio quando con il regime dei minimi pagavo il 20% di aliquota. Ma adesso con il nuovo regime dei minimi "superminimi" pago il 5%. Quindi non penso mi convenga farlo.

Mi sbaglio? Mi sapresti dire a grandi linee quali spese hai?

Io pensai ad una ltd inglese, hai scelto anche tu quella strada?
 
Mi riferisco al software presente nell'area riservata sul sito dell'ade che dovrebbe consentire l'invio delle fatture divise in modo tale da consentire l'elaborazione auto,antica della dichiarazione.il mio tutor mi ha sconsigliato di usarlo perché fatto male e in effetti non consente di sviscerare tutta la casistica del piano dei conti.
Ho firmato il modulo di richiesta di assistenza,ma nella realtà mi devo arrangiare da sola per lo più.gli addetti dell'ade non sono in grado di gestire un piano dei conti con tutti i suoi agganci fiscali,hanno informazioni debolissime sull'argomento,e soprattutto non sono affatto aggiornati.
La prima volta che mi sono presentata uno mi ha detto che il regime delle nuove iniziative non esiste più ,cosa ovviamente falsa ,e mi ha consigliato di entrare nei minimi,non tenendo presente il limite dei 15 k di beni strumentali,limite che per un'impresa seppure piccola è ridicolo.
Tra le altre cose si sono rifiutati persino non solo di aiutarmi nella compilazione della dichiarazione irap,ma pure per il solo invio perché a loro dire non sono abilitati:questa e'una falsità.
Per quanto riguarda il modello unico me lo hanno inviato incompleto ed io con tanta pazienza me lo sono dovuto correggere e sostituire con una dichiarazione correttiva , purtroppo il mio tutor è convinto che se si salta qualcosa nella compilazione del modello poi il software lo segnala ,ma purtroppo non è così.
Il primo anno mi ha omesso gli indicatori di normalità cui ho dovuto provvedere io.
Quanto alla mancanza di aggiornamenti sono soliti ripetere tutti in coro che nessuno li informa mai di nulla e che loro non sono tenuti a conoscere le novità in quanto sono impegnati nel controllo delle dichiarazioni di quattro anni prima.
Avrei voluto aderire al regime premiale per la trasparenza ,ma purtroppo nessuno Sa Indicarmene le modalità ,anzi all'ade non sanno neppure cosa sia e purtroppo sul web a parte l'indicazione delle agevolazioni non si dice nulla sull'attuazione ,per es sulle modalità di invio delle fatture.


Grazie delle precisazioni ma vedo che tu non hai il regime dei minimi.
Le mie considerazioni riguardavano quel regima con tutte le semplificazioni fiscali che implica. Per casi più complessi certo che puoi trovare magari persone impreparate.

Puoi controllare quando hai tempo se il software che dici si chiama RFA Web?
RFA sta per Regime Fiscale Agevolato


Grazie
 
Grazie delle precisazioni ma vedo che tu non hai il regime dei minimi.
Le mie considerazioni riguardavano quel regima con tutte le semplificazioni fiscali che implica. Per casi più complessi certo che puoi trovare magari persone impreparate.

Puoi controllare quando hai tempo se il software che dici si chiama RFA Web?
RFA sta per Regime Fiscale Agevolato


Grazie
il mio regime è quello delle nuove iniziative produttive e pure in questo non è richiesta la tenuta di alcun libro contabile,ma a differenza vostra noi dobbiamo pagare l'irap e fatturiamo con iva.
La tenuta è un pò meno semplificata della vostra ,ma in ogni caso più semplice rispetto a quella ordinaria o semplificata propriamente detta.
 
Grazie. Mi sapresti dire quant'è in media il costo di un commercialista per questo tipo di contabilità. Magari proverò a chiedere a qualche altro commercialista della zona. Non è il primo problema che ho avuto, già qualche mese fa ci fu qualche problemino, ma niente di grave.




Dalle mie parti un caf o un commercialista per la tenuta di un regime per le nuove iniziative produttive chiede sui 500 euro,ovviamente se sei un minimo dovrebbe pretendere meno(no iva ,no irap)
 
Invece mi sembra di aver scritto tutto esattamente. Provo a caricare una foto, sperando sia utile per capire qualcosa in più.

Immagine%20%289%292.jpg



Facendo una ricerca sul codice tributo 1799 arrivo a questa definizione:

imposta sostitutiva per i contribuenti minimi - acconto seconda rata o in unica soluzione

Quindi immagino ci sia stato un errore sull'acconto? Dico bene? Grazie

E' perché quelle comunicazioni sono fatte con il ****...era successo anche a mia moglie qualche anno fa e non capivo...in realtà tu quell'importo lo hai pagato ma in un conguaglio successivo, quindi devi pagare solo la sanzione del 10% più gli interessi...

Guarda il nostro caso...noi abbiamo pagato solo gli 8,85
 

Allegati

  • Cattura.JPG
    Cattura.JPG
    65,9 KB · Visite: 147
E' perché quelle comunicazioni sono fatte con il ****...era successo anche a mia moglie qualche anno fa e non capivo...in realtà tu quell'importo lo hai pagato ma in un conguaglio successivo, quindi devi pagare solo la sanzione del 10% più gli interessi...

Guarda il nostro caso...noi abbiamo pagato solo gli 8,85

Scusa ma le 77 euro sono nella casella "Importo Omesso"....:confused: da me omesso vuol dire che non è stato versato, quindi oltre alla sanzione e agli interessi dovevi versare anche le 77 euro.
 
Invece mi sembra di aver scritto tutto esattamente. Provo a caricare una foto, sperando sia utile per capire qualcosa in più.

Immagine%20%289%292.jpg



Facendo una ricerca sul codice tributo 1799 arrivo a questa definizione:

imposta sostitutiva per i contribuenti minimi - acconto seconda rata o in unica soluzione

Quindi immagino ci sia stato un errore sull'acconto? Dico bene? Grazie

Scusa solo leggendo a volte non ci si capisce... con l'immagine è piu' chiaro...
allora probabilmente di quelle 373 che dovevi versare qualcosina devi aver versato...magari nel primo acconto? (giugno/luglio)

373-320= 53 euro (circa non ricordo le cifre esatte).

hai omesso 320 euro che ti chiedono ora con sanzioni ed interessi

Aggiungo ----> guardando meglio l'immagine pero' dovrebbe risultare quanto hai versato con la data del versamento .... :confused: non è che il versamento non è stato fatto telematicamente... ma ancora cartaceo direttamente in banca (ecco perchè forse non risulta nel prospetto):confused:
 
Ultima modifica:
Indietro