Raisi è morto, con lui anche il ministro degli Esteri iraniano. Non ci sono sopravvissuti

  • Ecco la 72° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    È stata un’ottava ricca di spunti per i mercati, dapprima con l’esito delle elezioni europee, poi con i dati americani incoraggianti sull’inflazione e la riunione della Fed. L’esito delle urne ha mostrato uno spostamento verso destra del Parlamento europeo, con l’avanzata dei partiti nazionalisti più euroscettici a scapito di liberali e verdi. In Francia, il presidente Macron ha indetto il voto anticipato dopo la vittoria di Le Pen e in Germania i socialdemocratici del cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno subito una disfatta record. L’azionario europeo ha scontato molto queste incertezze legate al rischio politico in Francia. Oltreoceano, i principali indici di Wall Street hanno raggiunto nuovi record dopo che mercoledì sera, la Fed ha mantenuto invariati i tassi nel range 5,25-5,50%. I dot plot, le proiezioni dei funzionari sul costo del denaro, stimano ora una sola riduzione quest’anno rispetto a tre previste a marzo. Lo stesso giorno è stato diffuso il report sull’inflazione di maggio, che ha mostrato un rallentamento al 3,3% e un dato core al 3,4%, meglio delle attese.
    Per continuare a leggere visita il link

vediam che succede ora
 
Cosa vuoi che succeda?
Questi facevano volare il primo ministro, il ministro degli esteri e probabilmente qualche alto ufficiale tutti assieme nello stesso elicottero, uscito di produzione 30 anni fa e per cui avevano accesso difficile a ricambi per la manutenzione in una zona remota del paese con fitta nebia e visibilità che leggo fosse di circa 5 metri...
 
Cosa vuoi che succeda?
Questi facevano volare il primo ministro, il ministro degli esteri e probabilmente qualche alto ufficiale tutti assieme nello stesso elicottero, uscito di produzione 30 anni fa e per cui avevano accesso difficile a ricambi per la manutenzione in una zona remota del paese con fitta nebia e visibilità che leggo fosse di circa 5 metri...
Tutta testa gli eredi dei persiani
Non rimane altro da fare che tirare in ballo l occidente catif
 
Cosa vuoi che succeda?
Questi facevano volare il primo ministro, il ministro degli esteri e probabilmente qualche alto ufficiale tutti assieme nello stesso elicottero, uscito di produzione 30 anni fa e per cui avevano accesso difficile a ricambi per la manutenzione in una zona remota del paese con fitta nebia e visibilità che leggo fosse di circa 5 metri...
caro mio e l'unico che cade e' il suo, vediam che succede se abbracciano la tesi dell incidente o no
certo che e' strano che un emittente israeliana sapeva gia tutto citando "fonti occidentali"
 
Screenshot_20-5-2024_81210_x.com.jpeg


" a pensare male si fa peccato , ma ....."
Giulio Andreotti
 
Cosa vuoi che succeda?
Questi facevano volare il primo ministro, il ministro degli esteri e probabilmente qualche alto ufficiale tutti assieme nello stesso elicottero, uscito di produzione 30 anni fa e per cui avevano accesso difficile a ricambi per la manutenzione in una zona remota del paese con fitta nebia e visibilità che leggo fosse di circa 5 metri...
son finiti i tempi in cui usavano i tappeti :o
 
Cmq Raisi ha fatto uccidere migliaia di oppositori...quindi diciamo che se davvero c'e' qualcuno che da lassu' ci guarda.......
 
caro mio e l'unico che cade e' il suo, vediam che succede se abbracciano la tesi dell incidente o no
certo che e' strano che un emittente israeliana sapeva gia tutto citando "fonti occidentali"
Non è caduto, si è schiantato su un fianco di montagna a causa della scarsa visibilità.
 
Cosa vuoi che succeda?
Questi facevano volare il primo ministro, il ministro degli esteri e probabilmente qualche alto ufficiale tutti assieme nello stesso elicottero, uscito di produzione 30 anni fa e per cui avevano accesso difficile a ricambi per la manutenzione in una zona remota del paese con fitta nebia e visibilità che leggo fosse di circa 5 metri...
Darwin award 2024🤣🤣🤣
 
Cosa vuoi che succeda?
Questi facevano volare il primo ministro, il ministro degli esteri e probabilmente qualche alto ufficiale tutti assieme nello stesso elicottero, uscito di produzione 30 anni fa e per cui avevano accesso difficile a ricambi per la manutenzione in una zona remota del paese con fitta nebia e visibilità che leggo fosse di circa 5 metri...
Che colpo per i fan dei ciabattari :D
E pensare che perculavano Fico qualche giorno fa perchè è stato beccato come un pollo.
 
19 maggio 2024

In alcune regioni iraniane la notizia dell’incidente aereo che ha coinvolto il presidente Ebrahim Raisi è stata accolta con manifestazioni di gioia. Sui social network stanno circolando in queste ore i video che mostrano l’esplosione di alcuni fuochi d’artificio poco dopo la diffusione della notizia.

Si diffonde la notizia dell'incidente di Raisi: in alcune regioni dell'Iran sparano fuochi d'artificio | Corriere TV

19-5
AgenPress – A seguito all'”atterraggio duro” di emergenza dell’elicottero del presidente iraniano Ebrahim Raisi in condizioni di nebbia nell’Iran nordoccidentale, vari rabbini israeliani hanno reagito pubblicamente con osservazioni che suggeriscono un intervento divino, riflettendo visioni spirituali e conflittuali profondamente radicate.

Il rabbino Meir Abutbul di Chabad a Bat Yam si è riferito duramente a Raisi come “il boia di Teheran” e lo ha condannato in un post su Facebook per il suo antagonismo nei confronti di Israele e del popolo ebraico.

“Questo cane voleva impiccare gli ebrei, così Dio lo ha disperso al vento in un incidente in elicottero, lui e tutto il suo equipaggio che odiava Israele”, ha scritto Abutbul, suggerendo che l’incidente fosse una forma di punizione divina.

Allo stesso modo, il rabbino Nir Ben Artzi, noto per la sua attenzione alla Kabbalah, collegò l’evento al dispiacere divino. Nel suo post su Facebook, Ben Artzi ha avvertito: “Abbi pietà di te stesso, Dio ha detto basta, lo hai fatto arrabbiare”, indicando che l’incidente è stato il risultato di una punizione spirituale per le azioni intraprese da Raisi e dalla sua amministrazione.

In aggiunta a queste voci, anche il rabbino Yitzchak Batzri ha condiviso i suoi pensieri sui social media, paragonando Raisi al cattivo biblico Haman.
...
Ha concluso il suo post con un versetto biblico: “Ringraziate il Signore perché è buono, perché la sua misericordia dura in eterno”, e ha esteso una benedizione per la settimana, invitando i suoi seguaci a commentare e impegnarsi in ulteriori discussioni.
...
Incidente elicottero di Raisi. I rabbini ebrei parlano di "Giustizia divina" per "il boia di Teheran". E' la punizione di Dio per i nemici di Israele - Agenpress
 
  • Like
Reazioni: ccc
Che colpo per i fan dei ciabattari :D
E pensare che perculavano Fico qualche giorno fa perchè è stato beccato come un pollo.
curioso come si stan facendo fuori chi non e' allineato, non trovi?

in ogni caso data la qualita dei servizi israeliani, potevan benissimo sapere dove era e tirare giu l'elicottero con un drone e/o sabotarlo dato che han degli infiltrati

Ma propendiam per l'incidente, ma gli altri due elicotteri che fine han fatto?
 
19 maggio 2024

In alcune regioni iraniane la notizia dell’incidente aereo che ha coinvolto il presidente Ebrahim Raisi è stata accolta con manifestazioni di gioia. Sui social network stanno circolando in queste ore i video che mostrano l’esplosione di alcuni fuochi d’artificio poco dopo la diffusione della notizia.

Si diffonde la notizia dell'incidente di Raisi: in alcune regioni dell'Iran sparano fuochi d'artificio | Corriere TV

19-5
AgenPress – A seguito all'”atterraggio duro” di emergenza dell’elicottero del presidente iraniano Ebrahim Raisi in condizioni di nebbia nell’Iran nordoccidentale, vari rabbini israeliani hanno reagito pubblicamente con osservazioni che suggeriscono un intervento divino, riflettendo visioni spirituali e conflittuali profondamente radicate.

Il rabbino Meir Abutbul di Chabad a Bat Yam si è riferito duramente a Raisi come “il boia di Teheran” e lo ha condannato in un post su Facebook per il suo antagonismo nei confronti di Israele e del popolo ebraico.

“Questo cane voleva impiccare gli ebrei, così Dio lo ha disperso al vento in un incidente in elicottero, lui e tutto il suo equipaggio che odiava Israele”, ha scritto Abutbul, suggerendo che l’incidente fosse una forma di punizione divina.

Allo stesso modo, il rabbino Nir Ben Artzi, noto per la sua attenzione alla Kabbalah, collegò l’evento al dispiacere divino. Nel suo post su Facebook, Ben Artzi ha avvertito: “Abbi pietà di te stesso, Dio ha detto basta, lo hai fatto arrabbiare”, indicando che l’incidente è stato il risultato di una punizione spirituale per le azioni intraprese da Raisi e dalla sua amministrazione.

In aggiunta a queste voci, anche il rabbino Yitzchak Batzri ha condiviso i suoi pensieri sui social media, paragonando Raisi al cattivo biblico Haman.
...
Ha concluso il suo post con un versetto biblico: “Ringraziate il Signore perché è buono, perché la sua misericordia dura in eterno”, e ha esteso una benedizione per la settimana, invitando i suoi seguaci a commentare e impegnarsi in ulteriori discussioni.
...
Incidente elicottero di Raisi. I rabbini ebrei parlano di "Giustizia divina" per "il boia di Teheran". E' la punizione di Dio per i nemici di Israele - Agenpress
vabbé questi sono allo stesso livello degli aiatollà :D:D:D
 
19 maggio 2024

In alcune regioni iraniane la notizia dell’incidente aereo che ha coinvolto il presidente Ebrahim Raisi è stata accolta con manifestazioni di gioia. Sui social network stanno circolando in queste ore i video che mostrano l’esplosione di alcuni fuochi d’artificio poco dopo la diffusione della notizia.

Si diffonde la notizia dell'incidente di Raisi: in alcune regioni dell'Iran sparano fuochi d'artificio | Corriere TV

19-5
AgenPress – A seguito all'”atterraggio duro” di emergenza dell’elicottero del presidente iraniano Ebrahim Raisi in condizioni di nebbia nell’Iran nordoccidentale, vari rabbini israeliani hanno reagito pubblicamente con osservazioni che suggeriscono un intervento divino, riflettendo visioni spirituali e conflittuali profondamente radicate.

Il rabbino Meir Abutbul di Chabad a Bat Yam si è riferito duramente a Raisi come “il boia di Teheran” e lo ha condannato in un post su Facebook per il suo antagonismo nei confronti di Israele e del popolo ebraico.

“Questo cane voleva impiccare gli ebrei, così Dio lo ha disperso al vento in un incidente in elicottero, lui e tutto il suo equipaggio che odiava Israele”, ha scritto Abutbul, suggerendo che l’incidente fosse una forma di punizione divina.

Allo stesso modo, il rabbino Nir Ben Artzi, noto per la sua attenzione alla Kabbalah, collegò l’evento al dispiacere divino. Nel suo post su Facebook, Ben Artzi ha avvertito: “Abbi pietà di te stesso, Dio ha detto basta, lo hai fatto arrabbiare”, indicando che l’incidente è stato il risultato di una punizione spirituale per le azioni intraprese da Raisi e dalla sua amministrazione.

In aggiunta a queste voci, anche il rabbino Yitzchak Batzri ha condiviso i suoi pensieri sui social media, paragonando Raisi al cattivo biblico Haman.
...
Ha concluso il suo post con un versetto biblico: “Ringraziate il Signore perché è buono, perché la sua misericordia dura in eterno”, e ha esteso una benedizione per la settimana, invitando i suoi seguaci a commentare e impegnarsi in ulteriori discussioni.
...
Incidente elicottero di Raisi. I rabbini ebrei parlano di "Giustizia divina" per "il boia di Teheran". E' la punizione di Dio per i nemici di Israele - Agenpress
se se esistesse Dio probabilmente Israele sarebbe finita come sodoma e gomorra, data l'infinita di peccati commessi.

Ma dato che non esiste tutto e' come ora
 
Indietro