Rendita Immediata

calebu

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
9/11/05
Messaggi
505
Punti reazioni
17
Ma una cosa del genere che vantaggi svantaggi ha?
Sarei tentato..metto li *tutti* i mei risparmi e mi prendo un tot al mese sin da subito e finche' campo (se ho capito bene)







Home Previdenza Ottenere una rendita vitalizia con un unico versamento



Rendita immediata è un'assicurazione che, a fronte di un unico versamento iniziale di almeno 25.000 euro, permette ai beneficiari designati, di percepire immediatamente una rendita rivalutabile e continua, sino al decesso dell'Assicurato.


Rendita immediata è una polizza a premio unico le cui prestazioni si incrementano, di anno in anno, in funzione dell'andamento della gestione speciale Vitariv di Allianz Subalpina, che investe principalmente in obbligazioni e Titoli di Stato.


La particolare forma di gestione assicurativa degli investimenti di Rendita immediata ti permette di minimizzare i rischi e offrirti stabilità di rendimenti nel medio e lungo periodo.


Rendita Immediata ha tutti i vantaggi delle polizze Vita: le somme assicurate non possono essere pignorate o sequestrate e non rientrano nell'asse ereditario.
 
Ultima modifica:

feliceanima

Nuovo Utente
Registrato
27/6/05
Messaggi
15.364
Punti reazioni
650
Parla con PAT e lui il patito di questa sistema lui con le vecchie tavole demografiche .

Ed il suo vecchio amico alpinista :D
 

Abrham

nVIDIA
Registrato
18/5/05
Messaggi
1.352
Punti reazioni
51
si ma con 25mila euro..al massimo ti danno mille lire al mese
soprattutto se sei giovane e hai tempo per seguire le cose...sarebbe un peccato mettere i tuoi averi lì...i costi saranno di certo spropositati...se vuoi avere certezze,ti compri un btp lungo (o btpi..)e prendi le cedole,alla fine ti riprendi pure il capitale..a costi ridicoli(in confronto).
 

Rosencranz

Nuovo Utente
Registrato
21/10/05
Messaggi
151
Punti reazioni
6
$o$ ha scritto:
si ma con 25mila euro..al massimo ti danno mille lire al mese
soprattutto se sei giovane e hai tempo per seguire le cose...sarebbe un peccato mettere i tuoi averi lì...i costi saranno di certo spropositati...se vuoi avere certezze,ti compri un btp lungo (o btpi..)e prendi le cedole,alla fine ti riprendi pure il capitale..a costi ridicoli(in confronto).

:clap: Forse non becca neanche il millelire!
 

pf.fin

FacileNo||SempliceSì
Registrato
24/9/05
Messaggi
11.645
Punti reazioni
971
Cerchiamo di chiarire subito una cosa, una polizza del genere NON è un investimento, ma si può assimilare ad una fornitura di servizio :yes:
Quindi, innanzitutto, chiedersi SE e IN CHE MISURA serve il servizio previsto dal contratto ...

calebu ha scritto:
Ma una cosa del genere che vantaggi svantaggi ha?...
Vantaggi
- ti liberi dell'onere della gestione...
- ti preoccupi solo di incassare e spendere...
- se vivi a lungo la compagnia ha fatto un pessimo affare...
- hai una rivalutazione in linea (non uguale) all'andamento dei tassi, ma cmq crescente...
Svantaggi
- ti liberi del tuo capitale PER SEMPRE (la rendita non è riscattabile)
- se hai eredi, a loro non lasci nulla...
- se vivi poco la compagnia ha fatto un ottimo affare...
- il costo del contratto è elevato...
- la rivalutazione, nel tempo, potrebbe non essere sufficiente a coprire l'effettiva inflazione...

calebu ha scritto:
... Rendita immediata è un'assicurazione che, a fronte di un unico versamento iniziale di almeno 25.000 euro, permette ai beneficiari designati, di percepire immediatamente una rendita rivalutabile e continua, sino al decesso dell'Assicurato.
Per una rendita decente il premio deve essere dell'ordine di qualche centinaio di migliaia di €uro...

calebu ha scritto:
... La particolare forma di gestione assicurativa degli investimenti di Rendita immediata ti permette di minimizzare i rischi e offrirti stabilità di rendimenti nel medio e lungo periodo....
Nessuna forma PARTICOLARE di gestione, ma come tutte le altre gestioni assicurative...
Minimizzare i rischi e stabilità di rendimenti vuol dire avere rendimenti bassi...lo so è banale, ma giova ricordarlo ogni tanto...

calebu ha scritto:
...Rendita Immediata ha tutti i vantaggi delle polizze Vita: le somme assicurate non possono essere pignorate o sequestrate e non rientrano nell'asse ereditario.
Interessa solo se si hanno problemi del genere, altrimenti chissenefrega...

A questo punto devi capire SE e QUANTO ti serve...
- Sei giovane o anziano ?
- Hai famiglia o sei single ?
- Hai un regime contributivo ?
- Hai idea di quanto sarà la tua pensione ?
- Hai idea di quanto è il tuo tenore di vita rapportato al reddito ?
- Hai idea di quanto dovrebbe essere l'importo della rendita ?
- ...

Ti fai un analisi della tua situazione e poi decidi se "la prestazione del servizio di rendita" ti è necessaria, e, sopratutto in che misura...
Poi cerca di informarti con più compagnie...ricordati che il contratto è DEFINITIVO !!!
E poi decidi ... da solo...accollandoti le conseguenze del caso... positive e/o negative...

Spero di esserti stato un pò utile...

Ciao :)


"Se hai fame non farti dare un pesce, ma una canna da pesca ed impara a pescare..."
 

calebu

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
9/11/05
Messaggi
505
Punti reazioni
17
caspita , esaustivi e chiarissimi.

Un grazie a tutti.
Ciao. OK!
 

Salentino

Nuovo Utente
Registrato
14/3/03
Messaggi
935
Punti reazioni
45
pf.fin ha scritto:
- la rivalutazione, nel tempo, potrebbe non essere sufficiente a coprire l'effettiva inflazione...

Mi sembra che la perdita di potere d'acquisto rispetto al momento in cui si inizia a riscuotere, nel lungo periodo, sia inevitabile, a causa del meccanismo del tasso tecnico.
Immaginiamo che uno goda per 30 anni della rendita.
Immaginiamo che l'inflazione sia in quel periodo del 3 % annuo.
Immaginiamo che il rendimento della gestione sia 3,5 % (quindi superiore all'inflazione).
Immaginiamo che ci sia un tasso tecnico del 2 %.
Bene, poiché il tasso tecnico è precontato, la rivalutazione che viene girata al sottoscrittore dovrebbe essere 1,47 %. Giusto?
Ciò significa che ogni anno perdo potere d'acquisto, rispetto al momento iniziale. Giusto?
 

pf.fin

FacileNo||SempliceSì
Registrato
24/9/05
Messaggi
11.645
Punti reazioni
971
Salentino ha scritto:
Mi sembra che la perdita di potere d'acquisto rispetto al momento in cui si inizia a riscuotere, nel lungo periodo, sia inevitabile, a causa del meccanismo del tasso tecnico.
Immaginiamo che uno goda per 30 anni della rendita.
Immaginiamo che l'inflazione sia in quel periodo del 3 % annuo.
Immaginiamo che il rendimento della gestione sia 3,5 % (quindi superiore all'inflazione).
Immaginiamo che ci sia un tasso tecnico del 2 %.
Bene, poiché il tasso tecnico è precontato, la rivalutazione che viene girata al sottoscrittore dovrebbe essere 1,47 %. Giusto?
Ciò significa che ogni anno perdo potere d'acquisto, rispetto al momento iniziale. Giusto?
Giustissimo ! OK!

Il problema è che la prestazione iniziale ingloba i rendimenti del tasso tecnico, e dato che sono rendimenti "anticipati" e non "regalati" vengono recuperati in seguito.
Il meccanismo serve ad "occultare" meglio i caricamenti del contratto, che oltre ad essere quelli "espliciti" sul premio, esistono anche nella determinazione del tasso di tariffa.
Quindi contratti del genere non servono a nulla ?
No, vanno solo usati per quelli che sono...
ad esempio se ho bisogno di una rendita di 1.000 €/mese che per me rappresentano € 600 la soglia di necessità e per €400 il superfluo è opportuno che i 600 siano coperti da una rendita assicurativa (rendimento nominale basso, ma certo) ed i 400 da una rendita finanziaria (rendimento probabilmente più alto, ma meno certo).

........o no ? :D

Ciao :)
 

leo66

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
28/11/05
Messaggi
758
Punti reazioni
46
A parità di rendita immediata erogata (att.ne immediata e non differita) scegli una compagnia con tasso tecnico zero.
 

pf.fin

FacileNo||SempliceSì
Registrato
24/9/05
Messaggi
11.645
Punti reazioni
971
leo66 ha scritto:
A parità di rendita immediata erogata (att.ne immediata e non differita) scegli una compagnia con tasso tecnico zero.

Cambia poco....a parità di premio si avrà...(per esempio)
...con tt=0% rendita iniziale € 3.000
...con tt=2% rendita iniziale € 4.000
...con tt=4% rendita iniziale € 5.000
ed ipotizzando un rendimento finanziario del 5% si avrà
...con tt=0% rivalutazione 5,00%
...con tt=2% rivalutazione 2,94%
...con tt=4% rivalutazione 0,96%
le varie rendite avranno un andamento tipo quello riportato nel file allegato.

Ciao :)
 

Allegati

  • RivalutazioneRendita.jpg
    RivalutazioneRendita.jpg
    34,3 KB · Visite: 739

Salentino

Nuovo Utente
Registrato
14/3/03
Messaggi
935
Punti reazioni
45
pf.fin ha scritto:
Cambia poco....a parità di premio si avrà...(per esempio)
...con tt=0% rendita iniziale € 3.000
...con tt=2% rendita iniziale € 4.000
...con tt=4% rendita iniziale € 5.000
ed ipotizzando un rendimento finanziario del 5% si avrà
...con tt=0% rivalutazione 5,00%
...con tt=2% rivalutazione 2,94%
...con tt=4% rivalutazione 0,96%
le varie rendite avranno un andamento tipo quello riportato nel file allegato.

Ciao :)

Ah, ci sono anche con tasso tecnico 0? Sono rare come mosche bianche?
 

pf.fin

FacileNo||SempliceSì
Registrato
24/9/05
Messaggi
11.645
Punti reazioni
971
Salentino ha scritto:
Ah, ci sono anche con tasso tecnico 0? Sono rare come mosche bianche?
Non so se ci sono, in pratica...dovrebbero esistere in teoria :rolleyes:

Se non ricordo male, una volta avevano alcune tariffe a tasso tecnico zero reale mutua e commercial union...non so se ce le hanno ancora...

Ciao :)