Rendita immobiliare: quanto si deve accantonare?

cetto la qualunque

Nuovo Utente
Registrato
23/6/16
Messaggi
46
Punti reazioni
1
Salve
Volendo fare una sorta di studio di fattibilità per un investimento immobiliare che percentuale delle entrate lorde so devono accantonare per coprire future spese di manutenzione, legali, spese straordinarie condominio, periodi sfitti etc...
Per quanto riguarda il capitale investito invece come si valuta la svalutazione o rivalutazione annuale?
Grazie.
 

Mike_74

Nuovo Utente
Registrato
16/6/14
Messaggi
2.607
Punti reazioni
64
Perche' accantoni il lordo? Devi accantonare dal netto.
Per il resto sono domande da cartomanzia
 

cetto la qualunque

Nuovo Utente
Registrato
23/6/16
Messaggi
46
Punti reazioni
1
Si hai ragione dal netto, saranno pure domande da cartomanzia ma sono sicuro che i professionisti una risposta ce l'hanno, chi gestisce grossi patrimoni immobiliari non può non avere una adeguata contabilità. Certo le percentuali saranno diverse in base al tipo di immobili alla zona alla quantità etc.. Mi piacerebbe peròavere qualche cifra o comunque qualche suggerimento su come regolarsi.
 

kisono

Nuovo Utente
Registrato
29/8/12
Messaggi
1.932
Punti reazioni
76
Chi lo fa di mestiere ha il suo storico.
Un valore che ho letto in giro per internet era, negli usa, il 50% dell'affitto, ma è un valore che dubito abbia senso per te.
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.737
Punti reazioni
1.143
Io avevo letto un valore dal 10 al 20%del netto annuale, più verso il 20 che verso il 10..
 

numero0

Nuovo Utente
Registrato
29/1/17
Messaggi
619
Punti reazioni
13
Vi potrò rispondere fra 3 o 4 anni...
Sto investendo, nel tempo, sui 300k per avere 1.000€/mese puliti, dagli affitti, dopo;
a) le imposte ed i costi fissi (imu, tasi, spese condominiali straordinarie)
b) varie ( accantonamenti, imprevisti, usura immobili, periodi sfitti, avvocato, ecc.)
Dovranno essere sufficienti a mandarmi in pensione in anticipo visto le mie ridotte esigenze. Se no continuo a lavorare...
Tenete presente che compro solo all'asta e sono pure bravino ma finora ho solo rivenduto, inizio adesso a provare creare rendita, soprattutto per non voler aprire partita iva per commerciare immobili visto che non posso continuare così da privato; (rogitato 4 immobili in 30 mesi io e 2 in un anno -a breve un terzo- di mio parente che in realtà "dirigo" io).
 
Ultima modifica:

lucky$88

money can't buy LIFE
Registrato
30/4/14
Messaggi
4.371
Punti reazioni
153
Vi potrò rispondere fra 3 o 4 anni...
Sto investendo, nel tempo, sui 300k per avere 1.000€/mese puliti, dagli affitti, dopo;
a) le imposte ed i costi fissi (imu, tasi, spese condominiali straordinarie)
b) varie ( accantonamenti, imprevisti, usura immobili, periodi sfitti, avvocato, ecc.)
Dovranno essere sufficienti a mandarmi in pensione in anticipo visto le mie ridotte esigenze. Se no continuo a lavorare...
Tenete presente che compro solo all'asta e sono pure bravino ma finora ho solo rivenduto, inizio adesso a provare creare rendita, soprattutto per non voler aprire partita iva per commerciare immobili visto che non posso continuare così da privato; (rogitato 4 immobili in 30 mesi io e 2 in un anno -a breve un terzo- di mio parente che in realtà "dirigo" io).

scusa se te lo dico ma se speri di ottenere 1000€ al mese dai tuoi immobili dove hai investito 300000€
in realtà sono 1000*12= 12000€ all'anno è circa un 4% netto all'anno, rendimento che puoi ottenere investendo nei mercati senza rischiare nemmeno troppo e senza lo sbatti di gestire tutte le cose da te sopracitate
 

alfista1

Nuovo Utente
Registrato
17/1/15
Messaggi
351
Punti reazioni
9
Vi potrò rispondere fra 3 o 4 anni...
Sto investendo, nel tempo, sui 300k per avere 1.000€/mese puliti, dagli affitti, dopo;
a) le imposte ed i costi fissi (imu, tasi, spese condominiali straordinarie)
b) varie ( accantonamenti, imprevisti, usura immobili, periodi sfitti, avvocato, ecc.)
Dovranno essere sufficienti a mandarmi in pensione in anticipo visto le mie ridotte esigenze. Se no continuo a lavorare...
Tenete presente che compro solo all'asta e sono pure bravino ma finora ho solo rivenduto, inizio adesso a provare creare rendita, soprattutto per non voler aprire partita iva per commerciare immobili visto che non posso continuare così da privato; (rogitato 4 immobili in 30 mesi io e 2 in un anno -a breve un terzo- di mio parente che in realtà "dirigo" io).

Da privato non basta pagare le plusvalenze?
 

alfista1

Nuovo Utente
Registrato
17/1/15
Messaggi
351
Punti reazioni
9
Salve
Volendo fare una sorta di studio di fattibilità per un investimento immobiliare che percentuale delle entrate lorde so devono accantonare per coprire future spese di manutenzione, legali, spese straordinarie condominio, periodi sfitti etc...
Per quanto riguarda il capitale investito invece come si valuta la svalutazione o rivalutazione annuale?
Grazie.

Mooooolto spannometricamente calcolo il rendimento netto come la metà del lordo, la vera differenza la fa la gestione cercando di evitare morosità e sfitto; non esagerare nel fare manutenzioni diciamo troppo lussuose o al contrario non farle proprio, avere un po' di conoscenze di edilizia e impiantistica per valutare le cose.


Se sai essere un avvocato-commercialista-psicologo-muratore-idraulico-elettricista la cosa funziona:D
 

numero0

Nuovo Utente
Registrato
29/1/17
Messaggi
619
Punti reazioni
13
Lucky88
Non direi proprio, i mercati li conosco bene e li ho lasciati apposta.
 

nf232323

Nuovo Utente
Registrato
25/1/11
Messaggi
3.311
Punti reazioni
194
Vi potrò rispondere fra 3 o 4 anni...
Sto investendo, nel tempo, sui 300k per avere 1.000€/mese puliti, dagli affitti, dopo;
a) le imposte ed i costi fissi (imu, tasi, spese condominiali straordinarie)
b) varie ( accantonamenti, imprevisti, usura immobili, periodi sfitti, avvocato, ecc.)
Dovranno essere sufficienti a mandarmi in pensione in anticipo visto le mie ridotte esigenze. Se no continuo a lavorare...
Tenete presente che compro solo all'asta e sono pure bravino ma finora ho solo rivenduto, inizio adesso a provare creare rendita, soprattutto per non voler aprire partita iva per commerciare immobili visto che non posso continuare così da privato; (rogitato 4 immobili in 30 mesi io e 2 in un anno -a breve un terzo- di mio parente che in realtà "dirigo" io).

Non so che target e localizzazione di acquisti/affitti tu abbia, però su Firenze negli affitti a studenti con 200.000€ circa si riesce ad avere 800€/mese netti, con altri 150.000€ integri con un bilocalino da 400€/mese netti e dovresti esserci...
Sugli accantonamenti per eventuali spese straordinarie mi piacerebbe avere maggiori informazioni anche a me...
 

numero0

Nuovo Utente
Registrato
29/1/17
Messaggi
619
Punti reazioni
13
Il mio calcolo infatti è molto prudenziale, ma parlo di farsi una rendita sicura e affidabile nel tempo
 

nf232323

Nuovo Utente
Registrato
25/1/11
Messaggi
3.311
Punti reazioni
194
OK! sicura paraddosalmente non credo potrà mai esserlo però sicuramente più tranquilla se deriva da locazione a studenti piuttosto che a famiglie.
 

numero0

Nuovo Utente
Registrato
29/1/17
Messaggi
619
Punti reazioni
13
Non era riferito agli studenti, qui purtroppo non ce ne sono, fuori sede.
La sicurezza cmq penso ci sia anche nelle famiglie, tenendo conto di avere più piccoli appartamenti locati e traendone solo la metà come reddito, tenendo l'altra parte come riserva.
 

certenotti

too careful to fail
Registrato
26/8/10
Messaggi
2.991
Punti reazioni
270

Allegati

  • Screen-Shot-2017-02-23-at-14.56.52.jpg
    Screen-Shot-2017-02-23-at-14.56.52.jpg
    105,8 KB · Visite: 19
  • Screen-Shot-2017-02-23-at-14.57.48.jpg
    Screen-Shot-2017-02-23-at-14.57.48.jpg
    73,6 KB · Visite: 11

certenotti

too careful to fail
Registrato
26/8/10
Messaggi
2.991
Punti reazioni
270
Prova a rifare i grafici con gli affitti e comprando a metà prezzo come faccio io alle aste e se ne riparla.

oh oh ma de che vorresti parlare
se leggi le perizie come leggi i grafici (sono total return, bimbo bello)

immagino che ciofeghe compri

dove non ci sono studenti fuori sede ...:bimbo:
 

nf232323

Nuovo Utente
Registrato
25/1/11
Messaggi
3.311
Punti reazioni
194
Non era riferito agli studenti, qui purtroppo non ce ne sono, fuori sede.
La sicurezza cmq penso ci sia anche nelle famiglie, tenendo conto di avere più piccoli appartamenti locati e traendone solo la metà come reddito, tenendo l'altra parte come riserva.

Io a famiglie non affitterei mai senza fideiussione di importi pari a tutte le annualità di affitto previste dal contratto . Al massimo affitterei bilocali a coppie ultrareferenziate. Purtroppo non mi fido molto...