Responsabilità precontrattuale non incompatibile con validità del contratto

Verm & Solitair

Legal Opinionist
Registrato
22/5/00
Messaggi
1.624
Punti reazioni
21
la dottrina prevalente e qualche isolata decisione giurisprudenziale individuano la situazione giuridica tutelata dall'obbligo di comportarsi secondo buona fede nella conclusione del contratto nell'aspettativa che le trattative siano condotte in base a criteri di correttezza e lealtà.

L'art. 1337 c.c. si traduce in vera e propria pretesa all'altrui rispetto delle regole di correttezza e lealtà.

Si finisce quindi per sanzionare il comportamento scorretto durante le trattative anche là dove la trattativa si sia concluso con un valido ed efficace contratto.

Si pensi soprattutto alla RETICENZA, al SILENZIO, oltre che alla MENZOGNA.

Il passo verso l'accertamento di specifici doveri di informazione e al riconoscimento del risarcimento del danno (patito dalla conclusione del contratto in forza delle clausole predisposte a seguito del comportamento "sleale" di controparte) è facile.
 
Indietro