RETELIT - Sara' il 2012 l'anno della svolta ?

  • Ecco la 69° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana difficile per i principali indici europei e americani, solo il Nasdaq resiste alle vendite grazie ai conti di Nvidia. Il leader dei chip per l’intelligenza artificiale ha riportato utili e prospettive superiori alle attese degli analisti, annunciando anche un frazionamento azionario (10 a 1). Gli investitori però valutano anche i toni restrittivi dei funzionari della Fed che hanno ribadito la visione secondo cui saranno necessari più dati che confermino la discesa dell’inflazione per convincere il Fomc a tagliare i tassi. Anche la crescita degli indici Pmi, che dipingono un’economia resiliente con persistenti pressioni al rialzo sui prezzi, rafforzano l’idea di tassi elevati ancora a lungo. Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

gainmede

Utente Registrato
Sospeso dallo Staff
Registrato
6/7/11
Messaggi
1.507
Punti reazioni
18


Uploaded with ImageShack.us

scatola vuota o i 7400 km di fibra hanno il loro peso ?
 
fino a quando nn manderanno via a calci il board e la governance nn passerà nelle mani dei "ribelli" appoggiati dai Libici :cool: questa scietà nn ha futuro.
 
Attenzione, occorre fare una precisazione:

Retelit controlla E-via al 100%, ma la rete e le licenze sono in capo ad E-via. Noi possiamo "controllare" l'operato di Retelit, in quanto quotata, ma non abbiamo alcuna influenza su E-via, e qeusto loro lo sanno.
Noi per questo chiediamo la fusione tra Retelit ed E-via, perchè è un non sense avere due società, di cui una posseduta al 100%; loro nonla fanno, perchè sarebbero più controllati da noi e, necessariamente, più trasparenti, dovendo sottostare alle regole delle società quotate.
 
fino a quando nn manderanno via a calci il board e la governance nn passerà nelle mani dei "ribelli" appoggiati dai Libici :cool: questa scietà nn ha futuro.

Per mandarli via, abbiamo bisogno del peso di tanti azionisti di minoranza, piccoli risparmiatori compresi, visto che (in teoria) il 55% è flottante.
Purtroppo abbiamo raccolto "solo" 24.668.880 azioni contro 41.181.206 del blocco di maggioranza.
 
Retelit S.p.A. è la holding di un gruppo attivo nell'ambito delle telecomunicazioni dal 1996.
Il gruppo, presieduto da Michele Porcelli è guidato da Gilberto Di Pietro.
Da agosto 2000 è quotata alla Borsa Valori di Milano, nel mercato MTAX.

Sede Legale: Viale Restelli, 3/7 20124 Milano
Registro Imprese di Milano codice fiscale e partita iva n.12897160151
REA n. 1595443

Le società del gruppo sono:
e-via S.p.A.

Controllata da Retelit, attiva nella realizzazione di reti e infrastrutture in fibra ottica e nell'erogazione di servizi a larga banda su lunga distanza.
 
Per mandarli via, abbiamo bisogno del peso di tanti azionisti di minoranza, piccoli risparmiatori compresi, visto che (in teoria) il 55% è flottante.
Purtroppo abbiamo raccolto "solo" 24.668.880 azioni contro 41.181.206 del blocco di maggioranza.
Con l'appoggio del 14% Libico (circa 23Mil di azioni) si sarebbe andati diretti in maggioranza!!!!:rolleyes:

Ma non pensiamo subito al peggio, io nel sig. Broggi e nella sua scheda (molto abbraccettato con quelli che contano) CI CREDO, ed anche MOLTO!!!:yes:

Oggi più che di teste tecniche (penso ci siano già) abbiamo bisogno di "presentarci al mercato", nel vero senso della parola e nel modo giusto.

Broggi ha le carte per riuscirci!!!!;):D


p.s.
Spero le faccia uscire presto dal mazzo........:angry:
 
i tempi son maturi

cercate su google , scaricate leggendo attentamente la pagina 4

e-via S.p.A. - Gruppo Fletelit
| AGCOM | Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni...
Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Visualizzazione rapida
Ai fini delle eventuali successive comunicazioni, e-via S.p.A. indica come referenti il ... controllate (Planetwork S.p.A. e la stessa e-via) operano nel settore delle ..

e-via - Cerca con Google
 
cercate su google , scaricate leggendo attentamente la pagina 4

e-via S.p.A. - Gruppo Fletelit
| AGCOM | Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni...
Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Visualizzazione rapida
Ai fini delle eventuali successive comunicazioni, e-via S.p.A. indica come referenti il ... controllate (Planetwork S.p.A. e la stessa e-via) operano nel settore delle ..

e-via - Cerca con Google

Non riesco a trovarlo...riesci a postare il link...?
 
Con l'appoggio del 14% Libico (circa 23Mil di azioni) si sarebbe andati diretti in maggioranza!!!!:rolleyes:

Ma non pensiamo subito al peggio, io nel sig. Broggi e nella sua scheda (molto abbraccettato con quelli che contano) CI CREDO, ed anche MOLTO!!!:yes:

Oggi più che di teste tecniche (penso ci siano già) abbiamo bisogno di "presentarci al mercato", nel vero senso della parola e nel modo giusto.

Broggi ha le carte per riuscirci!!!!;):D


p.s.
Spero le faccia uscire presto dal mazzo........:angry:
ipotetico.............;)
 
Buongiorno a tutti.Questa è di oggi...;-)

News n. 79445 del 16/01/12 8.37.21 Agenzia: MF DJ News





Tlc: ora liberate la rete fissa (Mi.Fi.)


MILANO (MF-DJ)--I dati sulle connessioni internet a banda larga
pubblicati dall'Autorita' garante per le Comunicazioni confermano la
crescita della linee mobili a scapito di quelle fisse. il calo e' dovuto
anche alla scarsa concorrenza e gli operatori confidano nel governo per
accelerare lo sviluppo della fibra

Una chiave per comprendere questo trend, spiega Milano Finanza, che ha
portato negli ultimi quattro anni il distacco nella penetrazione degli
accessi a banda larga da rete fissa tra Francia e Italia da 14 a 24 punti
percentuali, riguarda le condizioni del mercato della rete fissa e le sue
prospettive. In Italia il costo delle connessioni su linea fissa non ha
imboccato una strada in discesa, come accaduto negli altri Paesi europei e
nelle stesse connessioni mobili, mentre le prestazioni non hanno avuto
significati miglioramenti a causa dello stato della rete stessa, ancora
basata in buona parte sul cavo in rame nell'ultimo tratto prima delle
abitazioni o degli uffici. Un quadro legato al ruolo ancora dominante di
Telecom Italia e alle dinamiche dei prezzi all'ingrosso fissati
dall'Autorita', che hanno compresso il margine per gli operatori
alternativi a livelli tali da mettere a rischio di continuita' le
connessioni offerte tramite la tecnologia bitstream, che copre circa la
meta' dei clienti. Anche nel settore delle telecomunicazioni, e in
particolar modo in quello delle reti fisse, un aumento della concorrenza a
seguito di nuove liberalizzazioni, uno dei punti su cui il governo Monti
si sta rivelando piu' attivo, potrebbe quindi avere effetti estremamente
positivi per gli investimenti degli operatori, che sarebbero stimolati da
una competizione simile a quella in atto nella telefonia mobile, e
generare inoltre un effetto moltiplicatore per l'intera economia, come
sottolineato da molti studi relativi ai Paesi che si sono dotati di una
rete capillare in fibra ottica.
red/vit

(fine)

MF-DJ NEWS
1608:37 gen 2012
 
...intanto -4,35% l'azione a 0,3013...il warrant non ancora trattato...meno male...:rolleyes:
 
News n. 79445 del 16/01/12 8.37.21 Agenzia: MF DJ News





Tlc: ora liberate la rete fissa (Mi.Fi.)


MILANO (MF-DJ)--I dati sulle connessioni internet a banda larga
pubblicati dall'Autorita' garante per le Comunicazioni confermano la
crescita della linee mobili a scapito di quelle fisse. il calo e' dovuto
anche alla scarsa concorrenza e gli operatori confidano nel governo per
accelerare lo sviluppo della fibra

Una chiave per comprendere questo trend, spiega Milano Finanza, che ha
portato negli ultimi quattro anni il distacco nella penetrazione degli
accessi a banda larga da rete fissa tra Francia e Italia da 14 a 24 punti
percentuali, riguarda le condizioni del mercato della rete fissa e le sue
prospettive. In Italia il costo delle connessioni su linea fissa non ha
imboccato una strada in discesa, come accaduto negli altri Paesi europei e
nelle stesse connessioni mobili, mentre le prestazioni non hanno avuto
significati miglioramenti a causa dello stato della rete stessa, ancora
basata in buona parte sul cavo in rame nell'ultimo tratto prima delle
abitazioni o degli uffici. Un quadro legato al ruolo ancora dominante di
Telecom Italia e alle dinamiche dei prezzi all'ingrosso fissati
dall'Autorita', che hanno compresso il margine per gli operatori
alternativi a livelli tali da mettere a rischio di continuita' le
connessioni offerte tramite la tecnologia bitstream, che copre circa la
meta' dei clienti. Anche nel settore delle telecomunicazioni, e in
particolar modo in quello delle reti fisse, un aumento della concorrenza a
seguito di nuove liberalizzazioni, uno dei punti su cui il governo Monti
si sta rivelando piu' attivo, potrebbe quindi avere effetti estremamente
positivi per gli investimenti degli operatori, che sarebbero stimolati da
una competizione simile a quella in atto nella telefonia mobile, e
generare inoltre un effetto moltiplicatore per l'intera economia, come
sottolineato da molti studi relativi ai Paesi che si sono dotati di una
rete capillare in fibra ottica.
red/vit

(fine)

MF-DJ NEWS
1608:37 gen 2012

si, ma se la società non si valorizza come immagine.. non si mette in gioco.. o peggio si nasconde ...sono tutti treni persi queste notizie che.. acuiscono la nostra amarezza.
 
mamma mia che pena....
 
mah....
0,2980 sembra un buon punto per poter entrare
 
Indietro