rientro capitali dall'estero

Juliette

Nuovo Utente
Registrato
17/7/01
Messaggi
8
Punti reazioni
0
avrei bisogno di una precisazione...

La legge recentemente approvata sulla regolarizzazione del rientro dei capitali dall'estero prevede qualcosa anche per gli strumenti finanziari eventualmente "trasferiti"?

come è previsto eventualmente il rientro?


grazie in anticipo...

J.
 
scudo

La tematica e' piuttosto complessa, e la domanda un po' vaga.
Hai gia' provato a vedere sul sito del SOLE 24 ORE?
C'e' una raccolta di informazioni e articoli, comprese le circolari dell'Uff. delle Entrate e dell'ABI.

bye
 
Forse si parla del d.lg 25 settembre 2001 n. 350 (scudo fiscale): non ce ne siamo occupati (elusa dal nostro campo di studio la disciplina tributaria), si tratta di disciplina che contiene misure che consentono l'emersione e la regolarizzazione delle attività finanziarie detenute all'estero da soggetti residenti in italia. Prova su Google (dalla Home Page del Fol) con i dati della disciplina che ti abbiamo dato. Sull'abrogazione dell'equalizzatore (che non serve per l'HiFi, ma per annullare i vantaggi finanziari dei contribuenti che di fatto possono rinviare il pagamento dell'imposta sul capital gain) vedasi l'art.9 (di equalizzatore se ne è parlato tanto sul Fol, ripetiamo che non abbiamo conoscenza specifica, fu introdotto , se ricordiamo bene, nel '97 nell'ambito della riforma della tassazione delle rendite finanziarie).
 
grazie mille...

ho risolto in parte i miei dubbi... adesso vado a cercare in rete seguendo i suggerimenti che mi avete dato.
come sempre superbi :)
 
Indietro