RINASCIMENTO ALERION

in un anno siamo scesi oltre il 50% ,Altea green power è salita di oltre il 50%,entrambi rinnovabili........??????
Tra 2022 e 2023
Altea: ebitda +18% e pochissimo debito
Alerion: ebitda -35% e debito significativo (e aumentato)

Tra l'altro svolgono attività diverse, anche se il settore è quello.

Infine, Altea ha un flottante decente e mi sembra preferibile in termini di trasparenza, comunicazioni e obiettivi

I multipli di Altea sono decisamente più tirati, ma forse un po' di premio le va riconosciuto, vediamo dai... Al limite puoi sempre cambiare, mai innamorarsi quando si parla di soldi!
 
Dopo una noiosa giornata all'insegna del rosso .... con 530 azioni in asta siamo tornati verdi 🍀 😊
Qualcuno che vuol far saltare in nervi ai gap-isti?😂
 
https://www.alerion.it/fileadmin/Da...erion_FradustaLitegosa__8_maggio_2024.def.pdf

C.ALE.png
 
sono in acquisto per altra tranche, vediamo se mi cibano...
 
Domani Cda per la trimestrale ed oggi volumi un po' più decenti, e un bel segno verde tornando sopra i 18 (per il momento 🤞)
 
Risultati buoni in valore assoluto ..... ma così e così se confrontati con anno precedente: calati i prezzi (parzialmente compensati da incremento produzione e incentivi).

Le azioni proprie sono ancora in pancia ... per dar corso alla nuova delibera dovranno far posto alle nuove prima o poi (così mi aspetto)

Nel comunicato non dicono nulla sull'evoluzione dell'anno .... comunicazione così e così 🤨(lo scorso anno avevano aggiornato il PI)
 
Comunque con i risultati usciti, nel giro di due minuti qualcuno ne ha prese 4K 🤔

Immagine1ale.png
 
Risultati buoni in valore assoluto ..... ma così e così se confrontati con anno precedente
Eliminerei dal confronto (e se possibile pure dal grafico del titolo) il biennio 22/23…come riportato anche nel comunicato.


Il ricavo medio del primo trimestre 2024, pari a 118,8 euro per MWh, si attesta comunque su valori molto superiori alle medie fatte registrare nel settore prima del biennio 2022 e 2023, che è stato caratterizzato da un andamento straordinariamente elevato e volatile dei prezzi dell’energia elettrica in tutta Europa.
 
Riguardo a costi energia ,materie prime,costo vita siamo in un’altra epoca,difficilmente si tornerà indietro,quindi rapportarsi al passato pre biennio 22/23 potrebbe essere altrettanto inutile
 
https://www.alerion.it/fileadmin/Da.../2024/COStampa_VULTURU_12_maggio_2024.DEF.pdf

Alerion accelera la crescita nel settore eolico in Romania:

• Autorizzati due impianti eolici con una potenza installabile
complessiva di circa 220 MW
• Primi due impianti di un progetto comprensivo di tre parchi
eolici, con una potenza complessiva di circa 336 MW
• Avviata la progettazione per la costruzione di una sottostazione
da 400 kV

.... previsti per il 2027 (siamo nella parte finale del PI)

margine operativo lordo (EBITDA)annuo a regime previsto pari a circa 85 milioni di euro. (non male 😉 )
 
https://www.alerion.it/fileadmin/Da.../2024/COStampa_VULTURU_12_maggio_2024.DEF.pdf

Alerion accelera la crescita nel settore eolico in Romania:

• Autorizzati due impianti eolici con una potenza installabile
complessiva di circa 220 MW
• Primi due impianti di un progetto comprensivo di tre parchi
eolici, con una potenza complessiva di circa 336 MW
• Avviata la progettazione per la costruzione di una sottostazione
da 400 kV

.... previsti per il 2027 (siamo nella parte finale del PI)

margine operativo lordo (EBITDA)annuo a regime previsto pari a circa 85 milioni di euro. (non male 😉 )
Urka

Si stima che l’entrata in produzione degli impianti avverrà nel 2027.La produzione attesa a regime dell’intero progetto eolico (comprensivo dei tre impianti)si stima essere pari a circa 1.100 GWh all’anno, con un margine operativo lordo (EBITDA)annuo a regime previsto pari a circa 85 milioni di euro.

In tutto il 2023 si è prodotto 1.409 GWH (Produzione di energia elettrica (GWh) 1.409)

Iniziamo a vedere il Piano Operativo dipanarsi.
 
Punti chiave:
▪ Il flusso di notizie recenti sullo sviluppo del progetto è positivo, con ca. 30MW di capacità messi a vapore da inizio anno in Italia e in Romania, an
Firmato il contratto EPC (per un impianto solare fotovoltaico da circa 50 MW in Romania) e autorizzati due grandi progetti di parchi eolici in Romania (per circa 50 MW di impianto solare fotovoltaico in Romania).
220MW), che forniscono una migliore visibilità sulla crescita futura. Tra cui un terzo parco eolico in Romania (per il quale è stata ottenuta l'autorizzazione
processo è previsto nei prossimi mesi, mentre è prevista l’entrata in esercizio dei primi due impianti entro il 2027), il totale
Si prevede che l’EBITDA aggiuntivo sarà di circa 85 milioni di euro all’anno, ovvero più della metà dell’EBITDA del 2023.
▪ L'EBITDA rettificato del primo trimestre (pubblicato il 10 maggio) è stato inferiore del 15% su base annua a causa del calo dei prezzi realizzati dell'energia elettrica (da circa 156 EUR/MWh a circa 156 EUR/MWh).
119 euro/MWh, anche se decisamente migliore della media del mercato all'ingrosso (circa 90 euro/MWh). Ciò è dovuto ad una copertura efficace
gestione e il contributo degli incentivi FIP (42,1 euro/MWh al 2024) su parte della produzione italiana.
▪ Anche dal punto di vista dei prezzi lo scenario è migliorato: i prezzi dell'elettricità sembrano aver toccato il fondo rispetto ai minimi di marzo. Prezzi della curva forward
sono migliorati nelle ultime settimane di c. 20% per il 2025.
▪ Accogliamo con favore lo sviluppo del gasdotto e i grandi progetti autorizzati e pronti per essere realizzati in Romania (circa 270 MW in totale
tra solare fotovoltaico ed eolico onshore) e la capacità messa a regime in Italia. A nostro avviso, Alerion deve aumentare il limite
flottante per attrarre investitori e garantire l'implementazione della sua pipeline, compreso il tanto atteso contributo all'EBITDA di
“riciclo azionario” nel 2024 (ne abbiamo zero).
 
Comunicato Q1: i prezzi più bassi dell'elettricità pesano sull'EBITDA (-15% su base annua su base rettificata)
▪ Alerion ha pubblicato i risultati del primo trimestre il 10 maggio (non era prevista alcuna conference call). Mentre la produzione di energia elettrica è stata del 14% più alto su base annua (da 362 GWh a 413 GWh), l’EBITDA rettificato è stato inferiore (-15% su base annua) a causa del calo dei prezzi realizzati dell’energia elettrica (da ca.156 EUR/MWh a ca. 119 euro/MWh, anche se decisamente migliore della media del mercato all'ingrosso (circa 90 euro/MWh).
Ciò era dovuto a efficace copertura da parte del management e contributo degli incentivi FIP (42,1 Euro/MWh al 2024) da parte del
produzione.
▪ Ricordiamo che lo scorso anno sia i ricavi che l'EBITDA riportati nel primo trimestre 2023 avevano beneficiato di una plusvalenza di EUR 14 mil € per la cessione di la partecipazione in Andromeda Wind. Il debito netto è aumentato a 500 milioni di euro (del 9% QOQ rispetto a fine 2023), principalmente a causa di capex e presumibilmente NWC (nessuna divulgazione nel comunicato stampa).

Icona di Verificata con community
 
Indietro