Riscaldamento autonomo o centralizzato

Napoli1986

Nuovo Utente
Registrato
5/7/19
Messaggi
2.485
Punti reazioni
107
Perdonami ma quello che hai scritto non vuol dire nulla.
L'importo che hai indicato dipende dalle dimensioni dell'appartamento, dall'esposizione, dal piano, se sopra o sotto hai qualcuno, dalla temperatura impostata, dal grado di isolamento ecc. ecc. ecc...

I miei spendono 400...quindi spendono meno di te?

Vedi che non significa nulla?
Ciao

105 mq, quarto piano, ho sempre 20/21 gradi in casa.

Tutti, tutti, tutti i miei colleghi che fanno smart working come me, con l'autonomo, hanno pagato tutti di più.
 

77andrea77

Nuovo Utente
Registrato
17/2/13
Messaggi
751
Punti reazioni
9
105 mq, quarto piano, ho sempre 20/21 gradi in casa.

Tutti, tutti, tutti i miei colleghi che fanno smart working come me, con l'autonomo, hanno pagato tutti di più.

e tutti tutti tutti abitano in un appartamento di 105mq, al quarto piano, sempre 20/21 gradi in casa, usano l'acqua calda tanto quanto te, abitano nell'appartamento con la stessa esposizione, abitano la casa nello stesso numero di persone?

Sono tutti dati che incidono...

ciao
 

Napoli1986

Nuovo Utente
Registrato
5/7/19
Messaggi
2.485
Punti reazioni
107
Perdonami ma quello che hai scritto non vuol dire nulla.
L'importo che hai indicato dipende dalle dimensioni dell'appartamento, dall'esposizione, dal piano, se sopra o sotto hai qualcuno, dalla temperatura impostata, dal grado di isolamento ecc. ecc. ecc...

I miei spendono 400...quindi spendono meno di te?

Vedi che non significa nulla?
Ciao

Poi perdonami, ma 400 euro considerando che la manutenzione annuale costa almeno 100 vuol dire che non lo hanno mai acceso.
 

77andrea77

Nuovo Utente
Registrato
17/2/13
Messaggi
751
Punti reazioni
9
Poi perdonami, ma 400 euro considerando che la manutenzione annuale costa almeno 100 vuol dire che non lo hanno mai acceso.

Mi sa che non hai capito come viene calcolata la tua quota...
C'è il consumo involontario...è diverso da condominio a condominio...
 

Napoli1986

Nuovo Utente
Registrato
5/7/19
Messaggi
2.485
Punti reazioni
107
Mi sa che non hai capito come viene calcolata la tua quota...
C'è il consumo involontario...è diverso da condominio a condominio...

l'ho capito e lo so benissimo.
sei tu che non hai capito quello che dico io: a parità di casa (mq, esposizione, etc.) e a parità di temperatura abitativa intorno ai 19/20 gradi, costa SEMPRE meno il riscaldamento centralizzato.

Poi, ovvio, se io con l'autonomo lo tengo sempre spento pago meno.
Te lo ripeto: io ho il centralizzato, collegato al teleriscaldamento, senza termovalvole. nel 2021 ho pagato 900 euro nel trilocale (105 mq) e 650 nel bilocale (70 mq) avendo dal 15 novembre al 15 aprile il riscaldamento acceso 14 ore al giorno e avendo sempre 19/20 gradi in casa.
 

porf

Nuovo Utente
Registrato
21/6/10
Messaggi
1.939
Punti reazioni
89
l'ho capito e lo so benissimo.
sei tu che non hai capito quello che dico io: a parità di casa (mq, esposizione, etc.) e a parità di temperatura abitativa intorno ai 19/20 gradi, costa SEMPRE meno il riscaldamento centralizzato.

Dipende anche dalla tariffa che potresti avere per il riscaldamento autonomo, i condomini vanno praticamente tutti con la tariffa del mercato tutelato o equivalente mentre con la fornitura di casa puoi anche trovare una tariffa decisamente più bassa.
 

Pred_01

compro i sogni
Registrato
21/10/14
Messaggi
25.640
Punti reazioni
596
Dipende anche dalla tariffa che potresti avere per il riscaldamento autonomo, i condomini vanno praticamente tutti con la tariffa del mercato tutelato o equivalente mentre con la fornitura di casa puoi anche trovare una tariffa decisamente più bassa.
Sulla parte evidenziata : mi sembra di aver sentito su Radio 24 (FOCUS ECONOMIA), che da gennaio le utenze condominiali verranno assimilate alle piccole imprese e quindi escono dal Tutelato.

Prego verificare, non vorrei aver capito fiaschi per fischi (o viceversa) : insomma guidavo ed ero preso da altro, di sicuro l'argomento erano le utenze condominiali ed il mercato dell'energia tutelato; Hint : cercare il podcast della trasmissione e riascoltare.
 

umiki

Nuovo Utente
Registrato
28/4/14
Messaggi
1.949
Punti reazioni
59
Mi sa che non hai capito come viene calcolata la tua quota...
C'è il consumo involontario...è diverso da condominio a condominio...

fai qualche esempio di quanto si paga con l'autonomo allora, giusto per capire quanto conviene

dei 340 euro che ho speso l'anno scorso, 200 erano la quota divisa su tutti con i consumi involontari/manutenzione/etc..., 140 i consumi miei (infatti come ho detto sono poco a casa e apro le valvole solo quando serve, il mio caso dovrebbe essere l'ideale per l'autonomo). Quanto risparmierei con l'autonomo (tutto incluso)? varrebbe la pena in cambio dello sbattimento per la manutenzione?
 

flori2

Nuovo Utente
Registrato
22/7/11
Messaggi
13.852
Punti reazioni
548
Io fino allo scorso anno pagavo 900 euro anno e avevo il riscaldamento acceso sempre dal 15 ottobre al 15 aprile 14 ore al giorno.

Ti sfido a pagare la stessa cifra con un autonomo.

Pagavano gli altri per il tuo consumo, quelli a cui non serve. Se è per quello io con riscaldamento autonomo l'anno scorso accesso h24 7/7 ho speso 350 euro. Temperatura impostata 21,5°C, 85mq Nord Italia.
 
Ultima modifica:

Napoli1986

Nuovo Utente
Registrato
5/7/19
Messaggi
2.485
Punti reazioni
107
Pagavano gli altri per il tuo consumo, quelli a cui non serve. Se è per quello io con riscaldamento autonomo l'anno scorso accesso h24 7/7 ho speso 350 euro. Temperatura impostata 21,5°C, 85mq Nord Italia.

classe energetica? il mio appartamento è classe F. i paragoni, ovviamente, e come ho già ampiamente ribadito, vanno fatti a parità di condizione.

PS: ai 350 euro devi aggiungere la manutenzione obbligatoria della caldaia, e l'ammortamento dell'acquisto.

Pagavano gli altri per il tuo consumo, quelli a cui non serve.

Questa frase poi non ha senso, ognuno paga in base ai millesimi.

Comunque, se stiamo dicendo che a parità di appartamento e di confort di temperatura è + efficiente la caldaia singola rispetto a una centrale di teleriscaldamento alimentata con termovalorizzatore, alzo le mani.
 
Ultima modifica:

Napoli1986

Nuovo Utente
Registrato
5/7/19
Messaggi
2.485
Punti reazioni
107
Pagavano gli altri per il tuo consumo, quelli a cui non serve. Se è per quello io con riscaldamento autonomo l'anno scorso accesso h24 7/7 ho speso 350 euro. Temperatura impostata 21,5°C, 85mq Nord Italia.

Aggiungo: una casa in classe F con una caldaia mediamente efficiente non può spendere meno di 1200/1300 euro per stagione termica (con i prezzi dello scorso anno, ora almeno il doppio) per avere il riscaldamento acceso 10 ore al giorno.

Ti sfido a portarmi le prove qualora sia possibile il contrario.

presto fatto con le mie: io direi che ci vogliono almeno 5kwh per riscaldare una casa di 100 mq classe F. Fatti il conto, moltiplica il costo per 10 h per 6 mesi e vedi quanto viene.
 

ancet

Nuovo Utente
Registrato
9/8/11
Messaggi
1.348
Punti reazioni
109
Comunque, se stiamo dicendo che a parità di appartamento e di confort di temperatura è + efficiente la caldaia singola rispetto a una centrale di teleriscaldamento alimentata con termovalorizzatore, alzo le mani.

Sì ma se dobbiamo fare contronti a parità di condizioni facciamole bene: autonomo a 100% metano vs centralizzato 100% a metano. Non autonomo 100% metano vs centralizzato al 30% di metano e 70% di teleriscaldamento con termovalorizzatore. Troppo facile così.

PS: ai 350 euro devi aggiungere la manutenzione obbligatoria della caldaia, e l'ammortamento dell'acquisto.

Pure al centralizzato devi aggiungere l'ammortamento dell'acquisto ;)
 

ancet

Nuovo Utente
Registrato
9/8/11
Messaggi
1.348
Punti reazioni
109
Autonomo tutta la vita.
Accendi quando lo decidi tu e significa molto.
I costi di manutenzione ordinaria e straordinaria in condominio sono tutti a fattura e a norma di legge: esosi a dir poco.
C'e' poi chi lo vuole acceso tutto il giorno,chi a quell' ora ,chi l' altra. Per accontentare tutti si accende troppo e si consuma molto. Beh allora mettiamo le valvole , e giu' migliaia di euro. Beh allora termostato esterno ,e spese. E allora manutenzione straordinaria,spese,bollino blu,centinaia di euro.
Per non parlare delle morosita' derivanti dal costo eccessivo del totale spese. Un ricatto sempre in essere. Tutti pretendono,alcuni non pagano. Poi bisogna fare i fondi cassa a garantire ...
C'e' voluto lo zio Putin... Per razionalizzare l' irrazionale.
L' eliminazione del centralizzato azzera un costo al condominio notevole,quasi il 50% del valore annuale totale.
Il centralizzato e' FOLLiA COLLETTIVA .

Che intendi per termostato esterno?
 

flori2

Nuovo Utente
Registrato
22/7/11
Messaggi
13.852
Punti reazioni
548
classe energetica? il mio appartamento è classe F. i paragoni, ovviamente, e come ho già ampiamente ribadito, vanno fatti a parità di condizione.

PS: ai 350 euro devi aggiungere la manutenzione obbligatoria della caldaia, e l'ammortamento dell'acquisto.



Questa frase poi non ha senso, ognuno paga in base ai millesimi.

Comunque, se stiamo dicendo che a parità di appartamento e di confort di temperatura è + efficiente la caldaia singola rispetto a una centrale di teleriscaldamento alimentata con termovalorizzatore, alzo le mani.

Controllo fumi ogni 2 anni, 110€.
Non conosco la classe energetica del mio appartamento, ho il cappotto.
La caldaia singola è meno efficiente della centralizzata, ma l'uso (o l'abuso) che si fa lo rende molto più costoso. Si paga in base ai millesimi? Anche qui non vuole dire niente. Puoi essere esposto a nord e consumi di più di quello esposto a sud per gli stessi millesimi. La quota non variabile rimane troppo alta!
Poi la tariffa del gas la scelgo io e non l'amministratore colluso con le aziende fornitrici...lo accendo io quando voglio e non quando lo vuole l'unico freddoloso del condominio. La caldaia la scelgo io e non l'amministratore colluso.
 
Ultima modifica:

ancet

Nuovo Utente
Registrato
9/8/11
Messaggi
1.348
Punti reazioni
109
Poi la tariffa del gas la scelgo io e non l'amministratore colluso con le aziende fornitrici...

Fortunantamente fino ad oggi nella maggior parte dei casi si stava sempre in tutelato, e l'amministratore non può cambiare di testa sua senza il consenso dell'assemblea condominiale.

Ma da gennaio 23 se finirà il tutelato per i condomini saranno dolori... nel libero mercato si risparmia solo se ci si sà muovere perchè il 90% delle offerte a mercato libero sono delle truffe vere e proprie.
 

Napoli1986

Nuovo Utente
Registrato
5/7/19
Messaggi
2.485
Punti reazioni
107
Controllo fumi ogni 2 anni, 110€.
Non conosco la classe energetica del mio appartamento, ho il cappotto.
La caldaia singola è meno efficiente della centralizzata, ma l'uso (o l'abuso) che si fa lo rende molto più costoso. Si paga in base ai millesimi? Anche qui non vuole dire niente. Puoi essere esposto a nord e consumi di più di quello esposto a sud per gli stessi millesimi. La quota non variabile rimane troppo alta!
Poi la tariffa del gas la scelgo io e non l'amministratore colluso con le aziende fornitrici...lo accendo io quando voglio e non quando lo vuole l'unico freddoloso del condominio. La caldaia la scelgo io e non l'amministratore colluso.

Da me si paga in base ai millesimi e all'esposizione e al piano. Il centralizzato non risponde all'unico freddoloso del condominio, ma a normative nazionali su tempi e ore al giorno e gradi. Col cappotto è ovvio che si risparmia.

ma per curiosità, dove vivi ?
 

ancet

Nuovo Utente
Registrato
9/8/11
Messaggi
1.348
Punti reazioni
109
Da me si paga in base ai millesimi e all'esposizione e al piano. Il centralizzato non risponde all'unico freddoloso del condominio, ma a normative nazionali su tempi e ore al giorno e gradi. Col cappotto è ovvio che si risparmia.

ma per curiosità, dove vivi ?

Ma non hai la quota consumi? Paghi solo in base ai millesimi? Non hai i contabilizzatori dei consumi sui radiatori?
 

flori2

Nuovo Utente
Registrato
22/7/11
Messaggi
13.852
Punti reazioni
548
Fortunantamente fino ad oggi nella maggior parte dei casi si stava sempre in tutelato, e l'amministratore non può cambiare di testa sua senza il consenso dell'assemblea condominiale.

Ma da gennaio 23 se finirà il tutelato per i condomini saranno dolori... nel libero mercato si risparmia solo se ci si sà muovere perchè il 90% delle offerte a mercato libero sono delle truffe vere e proprie.

Mah il mio amministratore uscente aveva cambiato il fornitore senza dirci niente. Poi basta che ti proponga un ipotetico risparmi se cambi con X e la frittata è fatta.
 

flori2

Nuovo Utente
Registrato
22/7/11
Messaggi
13.852
Punti reazioni
548
Da me si paga in base ai millesimi e all'esposizione e al piano. Il centralizzato non risponde all'unico freddoloso del condominio, ma a normative nazionali su tempi e ore al giorno e gradi. Col cappotto è ovvio che si risparmia.

ma per curiosità, dove vivi ?

Ciao vivo a Padova.
Ecco i millesimi sono un criterio per nulla veritiero dei consumi. Io che ho caldo ed uso poco il riscaldamento pago come chi lo usa al massimo. Io che sto a casa solo la sera pago come chi sta a casa tutto il giorno con riscaldamento al massimo. La lettura dei contatori ha portato una razionalizzazione, ma la quota fissa è troppo alta e avvantaggia i freddolosi.
Ci sono già passato, c'è sempre chi si lamenta che ha freddo e bisogna aumentare...il calore...e gli altri aprono le finestre...