Risultati Poste Italiane

ilperuviano

ilperuviano
Registrato
15/10/18
Messaggi
4.436
Punti reazioni
76
Esatto per il dividendo bisogna averle la mattina del 21,per non prendere il dividendo non le devi avere il sabato19,penso di essere stato chiaro.

chiarissimo a scanso di equivoci visto che oggi sta scendendo oltre il prezzo del dvd qualcuno ha venduto venerdi cosi agenzia di sim di londra la smettono di andare short sul titolo.
 

ilperuviano

ilperuviano
Registrato
15/10/18
Messaggi
4.436
Punti reazioni
76
adesso shortano per far entrare i fondi loro amici la consob non controlla niente.
 

ilperuviano

ilperuviano
Registrato
15/10/18
Messaggi
4.436
Punti reazioni
76
anke oggi fa kakk are del re del fante della donna datti da fare di qualcosa,
 

Diabloiix

Nuovo Utente
Registrato
13/10/09
Messaggi
5.541
Punti reazioni
174
Siamo ai massimi degli ultimi 5 mesi se consideriamo il dividendo.

Penso che il fair value sia 12, ma quest’anno sarà difficile superare i 10,50 poichè il contesto macro comprime le valutazioni societarie in generale.

:bye:
 

locco68

Il giglio alabardato
Registrato
28/2/04
Messaggi
10.831
Punti reazioni
411
Siamo ai massimi degli ultimi 5 mesi se consideriamo il dividendo.

Penso che il fair value sia 12, ma quest’anno sarà difficile superare i 10,50 poichè il contesto macro comprime le valutazioni societarie in generale.

:bye:

12 nel 2023
 

La genesi

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
18/6/21
Messaggi
574
Punti reazioni
27
E un titolaccio , sembra un obbligazione
 

Ambroscio

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
15/10/22
Messaggi
258
Punti reazioni
7
E allora comprati un obbligazione

Una cosa non esclude l'altra

Poste, provando a pensarla come obbligazione, ha uno yield calcolato sul prezzo di chiusura di stasera del 6,66%

Equivale ad un netto del 4,93% che equivale, fosse un titolo di Stato, quindi con la tassazione di un titolo di Stato, ad un lordo del 5,63%

Superiore quindi al rendimento di un Btp, ad esempio

Potremmo dire a parità di "emittente", visto che il Btp viene emesso dallo Stato e Poste è controllata dallo Stato

Cioè : conviene Poste :)
 

Ambroscio

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
15/10/22
Messaggi
258
Punti reazioni
7
Una cosa non esclude l'altra

Poste, provando a pensarla come obbligazione, ha uno yield calcolato sul prezzo di chiusura di stasera del 6,66%

Equivale ad un netto del 4,93% che equivale, fosse un titolo di Stato, quindi con la tassazione di un titolo di Stato, ad un lordo del 5,63%

Superiore quindi al rendimento di un Btp, ad esempio

Potremmo dire a parità di "emittente", visto che il Btp viene emesso dallo Stato e Poste è controllata dallo Stato

Cioè : conviene Poste :)

Pare un ragionamento strano, ... ma non lo è

Stiamo a 2 punti percentuali oltre la resa di un Btp

Parliamo di rendimento da soli dividendi, indipendentemente dall'andamento del titolo in borsa ed ha lo stesso rischio di un titolo di Stato, se si ignora il su e giù del titolo in borsa, cioè se si cassetta
 
Ultima modifica:

Diabloiix

Nuovo Utente
Registrato
13/10/09
Messaggi
5.541
Punti reazioni
174
Pare un ragionamento strano, ... ma non lo è

Stiamo a 2 punti percentuali oltre la resa di un Btp

Parliamo di rendimento da soli dividendi, indipendentemente dall'andamento del titolo in borsa ed ha lo stesso rischio di un titolo di Stato, se si ignora il su e giù del titolo in borsa, cioè se si cassetta

Il rischio è ben superiore a un titolo di Stato, perchè il capitale non è garantito (dicesi ‘capitale di rischio’) peró in compenso l’azienda è nettamente più sana e ben gestita rispetto all’azienda media del nostro Paese.
Certo, se la paragoniamo a un btp perpetuo (se esistesse) sicuramente sarebbe preferibile Poste :yes: A mio avviso anche rispetto a un trentennale.

:bye:
 

Ambroscio

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
15/10/22
Messaggi
258
Punti reazioni
7
Il rischio è ben superiore a un titolo di Stato, perchè il capitale non è garantito (dicesi ‘capitale di rischio’) peró in compenso l’azienda è nettamente più sana e ben gestita rispetto all’azienda media del nostro Paese.
Certo, se la paragoniamo a un btp perpetuo (se esistesse) sicuramente sarebbe preferibile Poste :yes: A mio avviso anche rispetto a un trentennale.

:bye:

Vero che ho detto una cosa grossolana in merito al rischio

Comunque, oggi, difficilmente considereremmo gli stessi titoli di Stato come privi di rischio

Io comunque non esco di casa con l'elmetto perchè c'è sempre l'eventualità che mi cada una tegola in testa anche se in effetti è vero

C'è sempre, il rischio che mi cada una tegola in testa

:)
 
Ultima modifica:

Diabloiix

Nuovo Utente
Registrato
13/10/09
Messaggi
5.541
Punti reazioni
174
Vero che ho detto una cosa grossolana in merito al rischio

Comunque, oggi, difficilmente considereremmo gli stessi titoli di Stato come privi di rischio

Io comunque non esco di casa con l'elmetto perchè c'è sempre l'eventualità che mi cada una tegola in testa anche se in effetti è vero

C'è sempre, il rischio che mi cada una tegola in testa

:)

Certo il rischio c’è sempre, ma è la sua entità che è compensata da rendimenti diversi :yes:

:bye:
 

U m b y

https://www.youtube.com/watch?v=cD2cFTlarwk
Registrato
12/6/08
Messaggi
1.581
Punti reazioni
60
La storia dei dividendi

Dal 2015.
 

Allegati

  • pi.jpg
    pi.jpg
    79,8 KB · Visite: 121

ilperuviano

ilperuviano
Registrato
15/10/18
Messaggi
4.436
Punti reazioni
76
28/11/2022 14:17
POSTE I.: CERTIFICAZIONE "EQUAL-SALARY PER PARITA' SALARIALE
ROMA (MF-DJ)--Poste I. e' la prima tra le societa' del Ftse Mib settore assicurativo e la piu' grande azienda per numero di dipendenti a ricevere la certificazione "Equal-Salary" per la rigorosa applicazione delle politiche retributive senza pregiudizi di genere. L'attestazione testimonia l'impegno di Poste Italiane nella creazione di un ambiente lavorativo inclusivo e di una cultura aziendale improntata sul rispetto e sulle pari opportunita' nei percorsi di carriera, si legge in una nota. La certificazione, rilasciata da "Equal-Salary", organizzazione svizzera indipendente senza scopo di lucro, e' stata sviluppata in collaborazione con l'Universita' di Ginevra, rispettando gli standard e le best practice internazionali e permette alle societa' diverificare e rendere pubblica l'equita' retributiva, a parita' di mansione, all'interno dell'organizzazione aziendale. Il riconoscimento e' stato conferito al termine di un percorso, basato su una rigorosa metodologia riconosciuta dalla Commissione Europea, e con il supporto della societa' PwC Italia, e ha previsto una analisi dettagliata dei livelli retributivi di tutta la popolazione aziendale, focus group, interviste e survey sulla percezione dei dipendenti dell'impegno aziendale in tema di inclusione e diversita'. stato inoltre effettuato uno studio delle politiche di gestione e sviluppo delle risorse umane. "Come societa' quotata e primo datore di lavoro in Italia siamo molto soddisfatti per questo riconoscimento che attesta la concreta applicazione dei principi di equita' salariale e conferma l'impegno continuo di Poste Italiane nelle politiche di Diversity&Inclusion, uno dei pilastri del nostro Piano strategico '2024 Sustain & Innovate Plus' - ha dichiarato Matteo Del Fante, ad di Poste Italiane -. Favorire lo sviluppo di una cultura basata sull'equita' e sul merito anche nelle politiche retributive e nel percorso di carriera e' fondamentale nella nostra strategia per garantire la competitivita' del Gruppo e generare effetti positivi per il sistema-Paese". "Siamo orgogliosi di ricevere questa certificazione che sottolinea la validita' del nostro modello basato sull'inclusione e sulla valorizzazione delle diversita' e fa di Poste Italiane un riferimento nazionale nell'applicazione dei principi di Diversity&Inclusion - commenta Giuseppe Lasco, condirettore generale di Poste Italiane -. Investiamo quotidianamente nella creazione di un ambiente di lavoro inclusivo, improntato sul rispetto e sulla tutela della figura femminile in azienda, dunque la parita' retributiva e' un pilastro fondamentale anche per attrarre e far crescere professionalmente i migliori talenti contribuendo alla crescita del Gruppo nel lungo periodo". La certificazione "Equal-Salary" si aggiunge ad altri importanti riconoscimenti ottenuti da Poste Italiane, tra cui la leadership globale nell'uguaglianza di genere secondo il Gender-Equality Index di Bloomberg, l'ingresso nella classifica globale Top 100 sulla parita' di genere stilata da Equileap e l'attestazione secondo lo standard ISO 30415:2021 Human resource management - Diversity and inclusion per la sua capacita' di integrare i principi di diversita' e inclusione in tutti i processi di progettazione, indirizzo, controllo, coordinamento e fornitura dei servizi postali, finanziari, assicurativi e digitali. gug (fine) MF-DJ NEWS 2814:16 nov 2022

Preview
Analisi fondamentale
Analisi tecnica
 

ilperuviano

ilperuviano
Registrato
15/10/18
Messaggi
4.436
Punti reazioni
76
Poste I. su cui Deutsche Bank ha alzato il target price a 12,5 euro da 12,1 euro, confermando a hold il rating. Attenzione infine a Juventus F.C. dopo che il Cda ha rassegnato le proprie dimissioni. fus (fine) MF-DJ NEWS 2908:30 nov 2022