Risveglio Culturale III

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

Alessandro Celli

Utente Registrato
Registrato
23/10/09
Messaggi
34.542
Punti reazioni
901
terza parte del 3D:D
 

Allegati

  • 9.jpg
    9.jpg
    33,2 KB · Visite: 289
Il gruppo attraversava le sale del museo seguendo il critico impegnato nella spiegazione.
Il Commissario osservava i partecipanti pronto a scattare al minimo sospetto, del resto il messaggio di minacce al critico era attendibile

"In un contesto storico-sociale in cui l’originalità non era un valore primario, né copiare era considerato disdicevole.
L’unico metro per valutare una pittura o una scultura era quello dell’abilità artiginale.
Il copista era uno scultore che non faceva un lavoro diverso da quello dell’artista da cui copiava, firmando col suo nome, aggiungervi “epoiei”, “epoiesen” (fece), esattamente come l'originale.

IMG-20210123-WA0000.jpg
 
L’uso di copie di originali si diffonde dal periodo ellenistico dove l'opera acquista un’identità autonoma affiancandosi dallo scopo (rituale, magico, sacrificale, liturgico).
Caso diverso è la replica dove è lo stesso artista a riproporre un tema precedentemente realizza..."
Il critico lasciò la frase in sospeso avvicinandosi a un'opera.

"Quando si è accorto che il critico aveva scoperto che l'opera non era una replica ma una copia è intervenuto per bloccarlo..." disse il Commissario al direttore del museo.
"Non potevo permettere che lo scoprisse." Rispose mentre l'agente lo ammanettava.
"Già le minacce non erano bastate." Concluse il Commissario osservando le salma sul pavimento.

IMG-20210123-WA0001.jpg
 
Approfitto per ricordare delle tecniche spesso usate nei racconti domenicali...
:) Ciao!!

Nel cinema il “falso raccordo” è un utilizzo “sgrammaticato” delle regole del montaggio, ad esempio, si mettono in successione due o più inquadrature di uno stesso personaggio troppo simili sul piano della distanza (o dell’angolazione), non rispettando la convenzione che vuole che due inquadrature successive siano sufficientemente diversificate, in modo tale da giustificarne il passaggio.

Il montaggio discontinuo: stravolgere lo spazio e il tempo - laCOOLtura

IMG-20210131-WA0007.jpg
 
Differisce dal jump cut, che è un vero e proprio lavoro di sottrazione.
Il raccordo viene eliminato esplicitando (piuttosto che attenuare) gli stacchi, rendendoli evidenti.

In questo caso si prende spesso in esame la filmografia di Godard e Fino all’ultimo respiro (1960).


 
Domani un maldestro tentativo di jump cut. Forse.
:):p Ciao!!

 
"Io son pronta."
"Arrivo."

Osservava le macchine passare tenendo in equilibrio i due caschi.
Il dubbio di aver lasciato le chiavi inserite nel bauletto svani quando la vide uscire.

"Felicissima sera
a tutte 'sti signure 'ncravattate
e a chesta cummitiva accussi allera
d'uommene scicche e femmene pittate"
Canticchiò osservando l'umanità che affollava il locale.

"Ho sete..."
"Si anch'io."
Lei lo osservava, gli era sfuggito qualcosa??
"Vado.
Cosa bevi?"
"Decidi tu, basta che sia fresco."

Il cameriere con il vassoio fece di tutto per seminario.
Si fece raggiungere solo quando restava un bicchiere.

Braque. Woman reading. 1911.

IMG-20210206-WA0001.jpg
 
Tornando la vide circondata da amici e conoscenti di vario titolo.
Riusci a malapena a passargli il bicchiere.

La serata si allungava stancamente, non fosse stato astemio era l'occasione ideale per una colossale sbronza.
Il pensiero lo fece sorridere quando riapparve.
"Andiamo?"

La parola che attendeva da inizio serata.
In un secondo raggiunsero l'uscita.
La serata iniziava li.

"Piove." Disse lei
"Qualche gocciolina." Negando l'evidenza.
"No no, diluvia."
"Si ma..."
In quel momento uscì un gruppo di amici che vedendola con il casco gli offri un passaggio in auto.

"Non ti dispiace vero!?"
"No, perché dovrebbe..."

Braque. Portrait of a Woman. 1910.


IMG-20210206-WA0000.jpg
 
La trappola delle trappole.
Non appena il metodo sfugge all'individuo, la società se ne impadronisce.
Simone Weill

IMG-20210207-WA0000.jpg
 
Domani la versione aggiornata. Forse.
:):p Ciao!!

 
- Caro andando in cantina ho fatto un ritrovamento prezioso...
Questo capolavoro assoluto. Mostrando l'opera con soddisfazione.

- Fammi un po vedere...
Sei sicura sia di valore? Scettico.

- Ti dico che ne ho visto uno simile nell'ufficio di Trump.

- Se è come dici vediamolo subito.
Potremmo finalmente vivere in quello chalet in montagna...

- Non voglio assolutamente separarmi né del quadro né trasferirmi in montagna!

- Come vuoi.
Facciamolo crescere in casa, lo rivediamo tra qualche anno.

- Ma prima dovremmo sapere se quest'autentica è buona?

- So' io a chi chiedere...

 
- Mi spiace ragazzi ma quella crosta non vale niente.
Per fare investimenti dovete guardare la storia.

- Si ha ragione.
Ci può consigliare qualcosa?

- Ma certo!
Io mi occupo dell'arte moderna e contemporanea, vi consiglio quest'artista di 107 anni.

- Molto interessante...

- Quest'opera è del suo periodo migliore: la zona plaid.
Recupera e gioca sapientemente con il calore degli affetti e l'utilizzo dei materiali.

- Ma è internazionale?
Sa' non vorremmo fossilizzarci con pittori di poco mercato...

- Bravi imparate in fretta.
È trattato da un importante galleria newyorkese...
Loro si sono capaci di creare il mercato.

- E come fanno?


THE END
 
- Mi spiace ragazzi ma quella crosta non vale niente.
Per fare investimenti dovete guardare la storia.

- Si ha ragione.
Ci può consigliare qualcosa?

- Ma certo!
Io mi occupo dell'arte moderna e contemporanea, vi consiglio quest'artista di 107 anni.

- Molto interessante...

- Quest'opera è del suo periodo migliore: la zona plaid.
Recupera e gioca sapientemente con il calore degli affetti e l'utilizzo dei materiali.

- Ma è internazionale?
Sa' non vorremmo fossilizzarci con pittori di poco mercato...

- Bravi imparate in fretta.
È trattato da un importante galleria newyorkese...
Loro si sono capaci di creare il mercato.

- E come fanno?


THE END

:clap::clap:

Mi auguro che non sia un addio :vicini:
 
Ultima modifica:
Grazie Anti per tutto quello che hai fatto per il FOL.
:vicini:
 
Antipole riesci sempre a strappare un sorriso con ironia.

:clap::clap::clap:
 
Scusate ma mi viene da stropicciare gli occhi perchè lo psicodramma dei grillini è nulla rispetto alle ultime pagine del FOL, tra post stile necrologio e scioperi della parola.

Le pause e le prese di distanza sono legittime ma se queste sono le ragioni il tutto appare infantile e piuttosto incomprensibile, considerato che si tratta di uomini maturi plausibilmente strutturati/equilibrati, alla faccia di chi parla di emotività o paturnie tipicamente femminili.
Non ho trovato affermazioni offensive rispetto ad altrettanto dibattute e controverse discussioni del passato di cui forse abbiamo perso il ricordo.
Alla fine il confronto/scontro è tra opinioni di persone che finora hanno mostrato stima e rispetto reciproco, la cosa più intelligente da fare è passare oltre.
 
quel birbacchione di un genio di un
Bruno Munari:o
 

Allegati

  • a4.jpg
    a4.jpg
    83,4 KB · Visite: 21
Una bella scoperta questa serie di video dei "Lunedì di Casa Testori".

Ho iniziato dalla puntata n. 15, e mi sono veramente gustato la presenza di Laura Cherubini e Marco Cingolani per la presentazione del libro "Controcorrente. I grandi solitari dell'arte italiana" - dedicato a Alighiero Boetti, Gino De Dominicis, Luciano Fabro, Fabio Mauri, Marisa Merz, Vettor Pisani - che comprerò molto volentieri!

La trasmissione dura quasi un'ora e mezza, ma la parte con la Cherubini circa mezz'ora, peccato perchè l'avrei ascoltata volentieri per ore.

Puntata 15:
[video]https://www.casatestori.it/2021/03/04/i-lunedi-di-casa-testori-ep-15/[/video]

E qui gli altri video disponibili:
I Lunedi di Casa Testori – Casa Testori
 
Indietro