Roma peggio di Atene

scusate se mi permetto ma anche basta col dare addosso a sta legge che era un idea bella, realizzata male, ma che ha contribuito in maniera determinante a tenere su il pil del paese negli ultimi 2 anni. Ma non è quello il problema del debito, non è manco il rdc che è norma che esiste in tutta europa ed è dignità... che poi in italia in un caso o nell'altro molti rubino è un problema culturale nostro che come popolo facciamo mediamente abbastanza schifo perchè ci piace sentirci più furbi degli altri che tradotto significa essere più ladri degli altri... dovremmo imparare mediamente a guardarci di più allo specchio e sputarci in faccia.

questo grafico mostra il debito pubblico italiano. Il danno grosso lo hanno fatto le tanto amate e rinomate generazioni dagli anni 60' ai 90' e la disintegrazione economica di questo paese è stata fatta in quegli anni, vivendo a debito e spendendo molto più di quello che si produceva... non è un caso che in quegli anni in Italia c'erano pensione baby, diritti per tutti, sanità efficiente, welfare al massimo, colonie per piccoli e anziani, aiuti di ogni tipo, italia al 5° posto mondiale per pil... grazia, graziella e grazie al c.... 30 anni a debito e oggi ne paghiamo le conseguenze. dall'ingresso in Europa in poi è tutto un vivacchiare, i danni grossi sono stati fatti prima.

Vedi l'allegato 3016643
Questa cosa che da noi ci sono i furbi che rubano e nel resto d'europa sono esempi integerrimi deve finire.
Nella mi aesperienza noi siamo ladri di polli e in Europa ci sono svaligiatori di Caveau, il che li rende più affascinanti ma non meno criminali. Quando da noi rubavano 60 milioni dei fondi per la formazione lavoro in germania alteravano di mezzo punto il tasso libor. Quando da noi a Genova prendevano poche decine di migliaia di euro di elargizione al parlamento europeo fioccavano milioni dai paesi del golfo. E potri andare avanti, nella mia esperienza lavorativa i tedeschi cambiano sempre le regole a favore loro, i Francesi dietro. Gli olandesi i più trafficoni di tutti.
Alcuni mesi fa leggevo un testo, era un intellettuale che si lamentavano che i politici sono tutti ladri e che votare sembrava inutile, era un ateniese del quinto secolo avanti cristo.
La democrazia fa schifo ma non c'è ancora nulla di meglio. Il 110% è una follia pensata male e realizzzata peggio, quei soldi potevano essere spesi infinitamente meglio
 
ma noi non siamo la Grecia … se l’Italia fallisce si porta giù tutta l’europa senza se e senza ma !
 
Ad ammetterlo sono stati tutti bravi …il problema è il fare, e fare non significa solo tagliare, ma anche E soprattutto far crescere il pil, altrimenti i tagli non portano a niente.
Quindi devi far crescere il pil e nello stesso tempo tagliare…vedremo.

Tu taglia le pensioni e abbassa l'aliquota Inps e vedi se il paese non riparte
 
Non esistono più i PIGS, nel senso che tutta la UE si è italianizzata, non esistono più i migliori che ti sgridano. La sconfitta militare e i paradigmi da falliti seguiti per decenni lasciano il campo aperto a qualunque evoluzione
 
Anche io ho in famiglia un insegnante, delle scuole medie.

Un insegnante lavora 18 ore settimanali.
Ha 3 mesi abbondanti di ferie l'anno.
Due settimane a Natale
Una settimana a Pasqua (che non si è mai capito perché debbano stare a casa anche il martedì dopo Pasqua).
Anche se correggesse verifiche 8 ore al giorno tutti i sabati e tutte le domeniche farebbe comunque meno ore di qualsiasi altro lavoratore full time di un altro settore.

Ah già ci sono i consigli....quante volte l'anno?

Smettiamola con sta favoletta degli insegnanti oberati di lavoro e sottopagati.
Visto che fai i raffronti siamo anche l'unico paese europeo che tiene le scuole chiuse quasi 4 mesi d'estate.

Vorrei un giorno poter fare a tutti la proposta che faccio sempre a mia sorella quando parliamo di questo fatto: vi propongo 40 ore settimanali di lavoro a scuola, 6 settimane di ferie l'anno e stipendio raddoppiato.
Sono pronto a scommettere che rifiuterebbero tutti.
Non è questa la sede per discutere seriamente dei luoghi comuni in cui credi. Se ti fa piacere, pensa pure che la rovina dell'Italia siano gli insegnanti. Tesi finanziariamente inattaccabile.
 
Io mi ricordo quando ministro dell'economia era Gualtieri dall'alto della sua laurea in storia (con Dottorato a San Marino). Se il 110% l'hanno fatto con lui in carica un motivo ci sarà. Giorgetti ha un compito ingrato ma mi sembra che se la stia cavando bene. Come detto altre volte il suo predecessore mi ha deluso molto, è inutile essere titolati se al momento giusto i titoli non si mettono sul piatto

Visto che abbiamo sperimentato che l'austerità non funziona (perchè il PIL cala più del deficit e il rapporto ti frega) in 10 anni in cui abbiamo fatto tutti i compiti che ci sono stati dati è evidente che la soluzione non può essere quella. A tutti quelli che apprezzano il passato intervento del MES, ricordo che alla Grecia, a memoria sono andati 400 miliardi (subito girati alle banche tedesche, francesi e un pochino pure nostre), alla Spagna se non erro 40 miliardi per le banche e agli altri due meno di 20 complessivamente. rispetto al PIL l'unico intervento consistente è stato quello Greco, e le condizionalità imposte della Troika hanno sbriciolato il paese, con la mortalità infantile decuplicata e la vita media accorciata. Se a qualcuno piace quello che i poteri europei hanno fatto in nostro nome è un problema suo, io me ne vergogno profondamente. Prima di fare la fine della Grecia ci conviene uscire dall'euro, patire qualche anno (alla fine siamo la seconda manifattura d'europa, e il secondo esportatore, quindi una nostra moneta non sarebbe carta straccia) e salutare tutti col gesto dell'ombrello, perchè avere una moneta unica, ma tassi di finanziamento e sistemi fiscali diversi è una follia. Ma se abbiamo un governo politico la questione non si pone, nessun partito sarà così folle da suicidarsi per distruggere il paese, l'unico è fare un Monti2, un governo tecnico non voluto dagli elettori che faccia le porcate richieste da Bruxelles. Se passa il premierato o una forma presidenziale qualsiasi chi spera in qualcosa del genere ci dovrà rinunciare definitivamente
Comunque come ripeto non credo che ci arriveremo, perchè se qualcuno non fa niente in proiezione tra 10 anni la Francia avrà i conti messi peggio di noi e questo non sarà consentito. Poichè internamente non c'è verso che la Francia per come è messa si sistemi da se, l'aiuto dovrà venire da fuori, e il fuori può essere solo l'Unione Europea/BCE. E se aiutano loro, se non ci facciamo fregare, dovranno aiutare anche noi. Saranno gli Euro bond? Sarà eslcudere dal calcolo deficit/PIl alcune voci di spesa? Non lo so.
nota sul MES-Dal famoso "whatever it takes" il ruolo che aveva il MES l'ha preso (giustamente) la BCE, e allora perchè dovrei ricorrere al MES (perlatro dotato di risorse insufficienti ad intervenire su un paese grande) e alle sue condizionalità quando un servizio migliore me lo fa la BCE gratis? E allora nasce il problema di trovare da fare qualcosa al carrozzone, e l'idea era usarlo prima per la pandemia (e anche li stesso discorso di prima, nessuno l'ha usato) poi per le banche (ma anche li alla BCE ci sono tutt'ora voci che ritengono che il campo sia esclusiva dell'euro-tower) specie quelle tedesche. Se il carrozzone lo chiudiamo e i 16-20 miliardi che ci anbbiamo buttato li riprendiamo forse male non facciamo.

Basta far crescere il pil, e non tagliare ma ridirigere le spese inutili su voci di spesa utili (che poi sono le infrastrutture), i tagli specie quelli lineari, riducono la moneta in circolazione e qundi il pil.
Occorre, far crescere l' apporto delle 8 regioni del sud portandolo da 22 a 34 tanto quanto è la quota di investimenti infrastrutturali sanciti e mai rispettati.
Occorre ridurre i trasferimenti stato - enti locali , introducendo i LEP , previsti 20 anni addietro dal federalismo fiscale !
 
Questa cosa che da noi ci sono i furbi che rubano e nel resto d'europa sono esempi integerrimi deve finire.
Nella mi aesperienza noi siamo ladri di polli e in Europa ci sono svaligiatori di Caveau, il che li rende più affascinanti ma non meno criminali. Quando da noi rubavano 60 milioni dei fondi per la formazione lavoro in germania alteravano di mezzo punto il tasso libor. Quando da noi a Genova prendevano poche decine di migliaia di euro di elargizione al parlamento europeo fioccavano milioni dai paesi del golfo. E potri andare avanti, nella mia esperienza lavorativa i tedeschi cambiano sempre le regole a favore loro, i Francesi dietro. Gli olandesi i più trafficoni di tutti.
Alcuni mesi fa leggevo un testo, era un intellettuale che si lamentavano che i politici sono tutti ladri e che votare sembrava inutile, era un ateniese del quinto secolo avanti cristo.
La democrazia fa schifo ma non c'è ancora nulla di meglio. Il 110% è una follia pensata male e realizzzata peggio, quei soldi potevano essere spesi infinitamente meglio
non sono daccordo su niente.


Sul superbonus, sono un professionista, ho fatto diverse pratiche per il superbonus (ex legge 10, APE pre e post condominiali, progetti). Non era assolutamente una follia a livello concettuale, era la naturale evoluzione dell'ecobonus (sacrosanto). E' stata una bella idea, giusta in tutto e per tutto. Come al solito, in Italia, realizzata "ad minchiam"... complicata, burocratizzata all'inverosimile, e mal tarata. Prima di tutto esagerata, bastava farla al 70-80% invece che al 110% e sarebbe stata la più grande norma di motore virtuoso del pil degli ultimi 30 anni senza provocare le evidenti storture che invece ci sono state. Prima fra tutte, favorire i ricchi, che è sempre un errore.

Sugli italiani: ma basta difenderci... basta davvero.
Non ne possono più di sentire sparare a 0 sui politici senza guardarci allo specchio.
Vivo 3 mesi l'anno in Spagna, sono stato in diversi paesi del nord Europa. Ma di che parli? Di qualche vertice che frega con più eleganza? ok. Del popolino? no perchè come "popolino" in Europa, nessuno fa più schifo di noi, vinciamo a mani basse.
Siamo mediamente un popolo ignorante (più basso tasso di scolarizzazione) incivile, col senso civico di un ornitorinco, sporchi, individualisti ed egoisti. Siamo gente che pensa al proprio orticello e chi se ne frega del vicino. Siamo gente che pensa che non inquinare o differenziare la spazzatura sia da sfigati (sta gente, che poi è l'italiano medio, andrebbe presa a schiaffi finchè non si ripiglia).
Qualcuno fra noi si salva, certo, ma è una minoranza.
Da altri parti ci sono ladri di professione (e possono essere anche politici), qui siamo un popolo di ladri e furbetti, infatti siamo noi che abbiamo il record di evasione fiscale, mica gli altri paesi...
 
Basta far crescere il pil, e non tagliare ma ridirigere le spese inutili su voci di spesa utili (che poi sono le infrastrutture), i tagli specie quelli lineari, riducono la moneta in circolazione e qundi il pil.
solo i privati fanno investimenti, lo stato fa spesa. il mercato ha due problemi: 1. i tassi alti del debito che drenano investimenti, 2. il rischio incalcolabile della scelta collettiva
 
ma il debito buono? come viene calcolato? :asd:
 
d'altra parte, questo è il paese nel quale tutto il bestiame di leccapiedi a vari livelli osannava Draghi che non perdeva occasione per raccontare che serve fare debito buono :asd:
Debito buono :asd::asd::asd::asd::asd:
 
d'altra parte, questo è il paese nel quale tutto il bestiame di leccapiedi a vari livelli osannava Draghi che non perdeva occasione per raccontare che serve fare debito buono :asd:
Debito buono :asd::asd::asd::asd::asd:
Stranamente quelli che criticano Draghi per il "debito buono" sono quelli che lo vogliono fare a prescindere, "buono" o cattivo che sia.
Il debito "buono" esiste.
Provate a fare la differenza tra l'accendere un mutuo per comprarvi la prima casa o andare alle Maldive.
Non e' difficile, ci potete riuscire.
 
Stranamente quelli che criticano Draghi per il "debito buono" sono quelli che lo vogliono fare a prescindere, "buono" o cattivo che sia.
Il debito "buono" esiste.
Provate a fare la differenza tra l'accendere un mutuo per comprarvi la prima casa o andare alle Maldive.
Non e' difficile, ci potete riuscire.

il debito buono - in ambito pubblico - non esiste.
Esiste debito buono solo nelle società private che abbiano alto indice di reddività.
Prova ad accendere un mutuo per comprare casa e poi trovarti a non onorare la rata perchè il tuo reddito non è più capiente per ennemila motivi, poi vediamo se la banca si accontenta del fatto che il debito sia buono
non è difficile, ci puoi riuscire
 
il debito buono - in ambito pubblico - non esiste.
Esiste debito buono solo nelle società private che abbiano alto indice di reddività.
Prova ad accendere un mutuo per comprare casa e poi trovarti a non onorare la rata perchè il tuo reddito non è più capiente per ennemila motivi, poi vediamo se la banca si accontenta del fatto che il debito sia buono
Stiamo discutendo sul principio, non sulle contingenze che possono capitare.
Potrei modificare la domanda retorica e la tua obiezione non avrebbe piu' senso.
Provate a fare la differenza tra l'accendere un mutuo con una rata sostenibile per comprarvi la prima casa o andare alle Maldive.
Prova ad accendere un mutuo per comprare casa e poi trovarti a non onorare la rata perchè il tuo reddito non è più capiente per ennemila motivi...
Se parti da questo presupposto non dovresti mai chiedere un prestito.
Era quello che pensava mio padre, pero' lo convincemmo a fare debiti per comprare la casa e cio' gli ha permesso una vecchiaia tranquilla.
 
Indietro