SAES che si fa? io sono entrato

pimpa

Nuovo Utente
Registrato
23/6/00
Messaggi
886
Punti reazioni
71
Queste le motivazioni:
1) rottura dei massimi storici;
2) prossimo dividendo di circa il 6% in pagamento dai primi di maggio;
3) mercato degli LCD in incredibile espansione........vedi anche i prox mondiali con i sempre presenti incentivi
4) aspetto speculativo relativo ad una nuova conversione magari questa volta a condizioni più vantaggiose.


Contro:
............ scrivetele voi, leggerò con attenzione.
 
bheeee!!!! nessuno dice niente.....

Dentro da 21,83 per ora +6,31
 
La seguo dal lontanissimo 99.

Ha saputo switchare la tecnologia dei tubi catodici (dove era una delle massime fornitrici di parti nobili... al mondo) con quella degli LCD.

A me sembrava in un binario morto anni fa... non credevo che fosse possibile ...e invece.

Bravi a chi ha creduto dai 12 euro ad oggi... bel raddoppio! OK!
 
possibile riconversione delle rnc in ordinarie.....occhio e buy almeno fino al dividendo
 
Saes Getters, fondata nel 1940, è il leader mondiale nella produzione di getters (affinatori chimici per il vuoto) ovvero in gran parte delle applicazioni scientifiche e tecniche dove sono richiesti livelli di impurezze estremamente bassi in aria, gas, liquidi, solidi e vuoto. Il gruppo è anche leader nel trattamento di gas ultra puri per il mercato dei semiconduttori e per altri mercati di alta tecnologia, producendo e fornendo purificatori di gas e analizzatori di impurezze e fornendo servizi di certificazione.
Saes Getters, che è quotata al mercato della Borsa Italiana dal 1986, è la prima società italiana ad essere stata quotata al Nasdaq.
L’attività produttiva è svolta dalla capogruppo e da alcune società controllate; l’attività viene svolta in 10 stabilimenti, di cui 4 in Italia, 4 in Usa, 1 in Corea e 1 in Cina. Sempre in Cina è presente la neocostituita Saes Getters Technical Service (Shanghai) Co. Ltd., che fornisce servizi tecnici.
I prodotti sono commercializzati dalla capogruppo e da Saes Getters Usa Inc., Saes Getters Japan Co. Ltd., Saes Getters (Deutschland) Gmbh, Saes Getters (Gb) Ltd., Saes Getters France Sarl, Saes Getters Singapore Pte Ltd.


Dividendi staccati

Data Tipologia Valore
08/05/2006 Ordinario 1.3000
02/05/2005 Ordinario 1.0000
10/05/2004 Ordinario 0.1500
05/05/2003 Ordinario 0.1500
06/05/2002 Ordinario 0.2500
 
Rispolvero un po il titolo segnalando il cda del 27 /10/ 2006 OK! OK!
 
Be che dire ringrazio immensamente il Sg. MASSIMO DELLA PORTA per l'eccellente lavoro che sta portando alla giuda della societa. :clap: :clap:
Non ci dimentichiamo anche il corposo dividendo :cool: :cool:
 
non pensate ke sarebbe ora di quotare le risparmio alla pari
 
saggio65 ha scritto:
Dividendi staccati

Data Tipologia Valore
08/05/2006 Ordinario 1.3000
02/05/2005 Ordinario 1.0000
10/05/2004 Ordinario 0.1500
05/05/2003 Ordinario 0.1500
06/05/2002 Ordinario 0.2500


---------------


Io ho un pò di risp. dal '98.......non è che hai a portata di mano anche una tabella dei dividendi della risp. da allora o, almeno, dal 2002?
E' un bel pò che la cerco........

Ciao e grazie!
 
per trovarli (dal 2002) basta che clicchi "mercati" e "profili e dividendi" sotto la scritta "finanza on line" in alto a sinistra. Poi inserisci il titolo che ti interessa. Semplice e veloce......
 
hammer 1970 ha scritto:
per trovarli (dal 2002) basta che clicchi "mercati" e "profili e dividendi" sotto la scritta "finanza on line" in alto a sinistra. Poi inserisci il titolo che ti interessa. Semplice e veloce......



Denghiu!
 
Ottima performance di SAES che rompe i massimi e potrebbe dare altre gioie anche dal punto di vista grafico...

E se va SAES le mie amate RNC possono fare anche meglio...

:-)
 
domani credo proprio che acquisterò le rnc

buongiorno a tutti

sto valutando l'acquisto delle saes getters rnc. a questi prezzi danno un dividendo su base annua di oltre il 10% (un anticipo del dividendo c'è stato a dicembre).

le notizie sulla società sono buone, chissà perché sono scese così tanto!
 
Saes Getters, un titolo che è a prezzi storici minimi: da valutare un ingresso

La mia attenzione è stata attivata dallo spread persistente, e soprattutto ingiustificato, tra la rnc e l’ordinaria. Pari a ben oltre 2€. Tale spread avrebbe potuto trovare valida giustificazione solo nell’ipotesi che la società fosse contendibile in borsa. Ma non lo è. Infatti le due famiglie che la fondarono alla fine della guerra a Lainate (periferia dell’hinterland milanese) detengono il 53% del capitale ordinario, il 5,5% è posseduto dalla famiglia genovese Cagnoli ed un altro 5% è suddiviso tra il Tom Berenger group e Morgan Stanley. Il flottante di borsa non supera quindi il 38%. Il titolo ordinario venerdì 7 ha chiuso a 7,205€, mentre RNC a 5,12€; il P/E di quest’ultima è di poco più di 5,3 mentre nel 2008 il dividendo distribuito è stato di 0,81€ e cioè con un dividend yield del 14%. Minimo e massimo storici sono compresi tra il 3,5€ del gennaio 2009 ed i 28,80€ del gennaio 2008. Nel 2007 la SAES RNC distribuì un dividendo di 1€ con un rendimento (al prezzo corrente) pari al 19%.

Nel primo trimestre la società evidenziava una perdita di 160 mila euro, mentre per sapere i risultato del secondo trimestre, quindi del primo semestre, occorrerà attendere il Cda convocato per il 27 agosto,al limite delle disposizioni Consob. A frenare i corsi di borsa, si è ventilata l’ipotesi di un cattivo andamento dei conti e la data limite del 27 agosto, per i superficiali analisti, sarebbe la conferma di quanto sopra. Ma da una lettura diversa si arriva ad un risultato opposto.

La società inizia ad operare a Milano nel 1947, su iniziativa delle famiglie Della Porta e Canale, con la denominazione SAES, Società Apparecchi Elettrici e Scientifici e la sua storia è caratterizzata dallo studio e progressivo sviluppo di tecnologie nel settore dei getters, ma le fondamenta nascono dalla prima scoperta, avvenuta nel 1951, ovvero la stabilizzazione di una lega di bario ed alluminio, che sarà alla base di tutte le applicazioni future."La prima applicazione su larga scala dei getters è nella produzione dei tubi catodici per televisori, prima in bianco e nero e poi a colori; questo consente anche alla società di avviare una produzione su scala industriale e, nel 1959, viene aperto il primo vero stabilimento, mentre è del 1996 il trasferimento nell'attuale quartier generale di Lainate."Negli anni la società continua a crescere, grazie al progressivo lancio di nuovi prodotti (i getters ad anello , i cosiddetti Total Yield Flash Getters 1966, che consentono di elevare in misura rilevante la durata dei tubi catodici, dispensatori di metalli alcalini 1971, getters strip, usati negli acceleratori di particelle 1979), mentre parallelamente viene ampliata la struttura produttiva, sia con la realizzazione di nuovi stabilimenti che con acquisizioni di altre società."Nel 1986 Saes Getters viene quotata alla Borsa valori di Milano e le risorse finanziarie raccolte le consentono di avviare importanti acquisizioni, a partire dall'attuale SAES Pure Gas Inc., con sede in USA, acquisita nel 1987, fino all'ultima acquisizione, quella del 50% della società tedesca Memory-Metalle Gmbh, avvenuta nel 2006."Oggi il gruppo è strutturato in tre grandi aree:
1. Information Displays Business Unit, che produce getter e dispensatori di metalli per schermi piatti e getter al bario per tubi catodici;
2. Industrial Applications Business Unit, che produce getter e dispensatori di metalli per l'utilizzo in lampade a scarica e lampade fluorescenti e per apparecchi elettronici sottovuoto, pompe per sistemi da vuoto e prodotti per isolamento termico, sistemi di purificazione dei gas per l'industria dei semiconduttori ed altre industrie;
3. Advanced Materials Business Development Unit, che produce getter per sistemi microelettronici e micromeccanici, cristalli ottici, leghe a memoria di forma.
La produzione per il 95% è realizzata all’estero ed in particolare a :
Saes Advanced Technologies S.p.A. - Avezzano (AQ) - 100%
Saes Getters USA Inc. - Colorado Springs - USA - 100%
Saes Getters Japan Co. Ltd. - Tokyo (Giappone) - 100%
Saes Getters (GB) Ltd. - Daventry (Gran Bretagna) - 100%
Saes Getters (Deutschland) Gmbh - Colonia (Germania) - 100%
Saes Getters Singapore PTE Ltd. - Singapore - 100%
Saes Getters International Luxembourg S.A. - Lussemburgo - 99,92%
Saes Getters Korea Corporation - Seoul (Corea del Sud) - 37,48%
Saes Getters (Nanjing) Co. Ltd. - Nanchino (Cina) - 100%
Saes Opto s.r.l. - Lainate (MI) - 100%
Dr. Ing. Mertmann Memory-Metalle Gmbh - Weill am Rhein (Germania) - 50%

CONSIDERAZIONI
Dal contesto della struttura societaria, rilevato dal sito ufficiale della società, si desumono riflessioni che portano alle conclusioni che seguono, il cui obiettivo nell’attuale fase congiunturale del mercato, è duplice: selezionare titoli a bassa volatilità, inseriti con buoni margini di redditività, ben inseriti nel mercato globale.
La SAES ha tutti questi requisiti, ma non è la sola. Grandi, medie e piccole società hanno seguito questa politica di delocalizzazione come CARRARO, PIRELLI, BOLZONI, FIAT, ENEL ecc. SAES ha leadership mondiale in un segmento altamente tecnologico, protetto da brevetto e che come componente dei prodotti che usano il vuoto per la loro commercializzazione ( TV, RV con tecnologia HD, palmari della penultima ed ultima generazione), sono clienti forzati di SAES e del suo “getter”. Il modello di businnes Units fa sì che l’azienda di Lainate, sia presente in tutto il mondo. Le notizie di una forte ripresa dei consumi nei paesi emergenti, Cina in particolare, sono alla base della positività della previsione. SAES è presente in Cina fin dal 1986, quando ancora il mondo era diviso dalla cortina di ferro e tuttora controlla due società una a Nanchino e l’altra a Singapore . Gli ultimi tre trimestri del 2009 produrranno probabilmente profitti per la società di Lainate ed un dividendo alla fine sarà distribuito e che per la RNC sarà, ovviamente per
legge, più elevato, mentre il titolo costa meno dell’ordinario di oltre 2€.
 
Ultima modifica:
dentro!
male che vada c'è un dividendo del 12% !!!!!!
 
Quel dividendo è un miraggio, almeno per ora.
I risultati del 2009 forse si chiuderanno in pareggio. Quindi ci sarà poco da distribuire.
Forse per il 2011 (dvd su 2010) potrebbe essere interessante cominciare a parlare di dividendi.
 
un UP al 3D in una bella giornata coronata da un +5% con volumi in rialzo
 
Quel dividendo è un miraggio, almeno per ora.
I risultati del 2009 forse si chiuderanno in pareggio. Quindi ci sarà poco da distribuire.
Forse per il 2011 (dvd su 2010) potrebbe essere interessante cominciare a parlare di dividendi.

l'anno scorso era in attivo?
 
Da Fineco pare di si e anche molto.
Il dividendo per le RSP è stato pagato (piuttosto alto anche) e mi pare che sia cmq garantito anche se va male (un po come le Fiat RSP).
 
dopo 3 giorni di rialzi molto alti mi sono accontentato e sn uscito.
In realtà il trend è verso l'esplosione in alto, però ora è come giocare al rosso o al nero.

può arrivare a 7,4-5 in pochi giorni ma spero di no per rientrare
 
Indietro