San Valentino, festa dell'umiliazione

Dali

Nuovo Utente
Registrato
21/7/02
Messaggi
126
Punti reazioni
5
Quest'anno è iniziata anche prima del solito, se possibile, l'attività promozionale collegata a questa festa, commerciale come altre della specie.
Trovo che San Valentino sia una festa oltraggiosa, sia per gli innamorati che per i singles. Da un lato infatti, costringe i membri delle coppie ad atti dimostrativi forzati che mai e poi mai vorrebbero relegare ad un momento preciso e così strettamente identificabile, pena la perdita della spontaneità; dall'altro sottopone i singles e tutti coloro che sono soli per scelta o freschi retaggi di un dolore amoroso, ad una sorta di emarginazione psicologica coatta, collegata alla diversità, al non poter esser membri di una comunità che si riconosce in un Santo ed in una data.
Costringe a pensare, rimugginare, riversare in orride scatole di cioccolatini a forma di cuore ricordi e sentimenti, sia coloro che li stanno vivendo sia coloro che ne devono fare a meno.
Non altrettanto enfatizzata la festa di San Faustino, protettore dei singles, che non trova altrettanta identificazione in un'immagine precisa, pur essendo riconoscibile in una data precisa.

In questa giornata, anche i singles che di solito non si dispiacciono (o forse non pensano con disagio) della loro condizione e anzi ne riescono a cogliere le opportunità, hanno la sensazione di essere soli, un po' tristi e un po' emarginati.

Cosa vi sentireste di suggerire di positivo a tutti loro?
 
Scritto da Dali
Quest'anno è iniziata anche prima del solito, se possibile, l'attività promozionale collegata a questa festa, commerciale come altre della specie.
Trovo che San Valentino sia una festa oltraggiosa, sia per gli innamorati che per i singles. Da un lato infatti, costringe i membri delle coppie ad atti dimostrativi forzati che mai e poi mai vorrebbero relegare ad un momento preciso e così strettamente identificabile, pena la perdita della spontaneità; dall'altro sottopone i singles e tutti coloro che sono soli per scelta o freschi retaggi di un dolore amoroso, ad una sorta di emarginazione psicologica coatta, collegata alla diversità, al non poter esser membri di una comunità che si riconosce in un Santo ed in una data.
Costringe a pensare, rimugginare, riversare in orride scatole di cioccolatini a forma di cuore ricordi e sentimenti, sia coloro che li stanno vivendo sia coloro che ne devono fare a meno.
Non altrettanto enfatizzata la festa di San Faustino, protettore dei singles, che non trova altrettanta identificazione in un'immagine precisa, pur essendo riconoscibile in una data precisa.

In questa giornata, anche i singles che di solito non si dispiacciono (o forse non pensano con disagio) della loro condizione e anzi ne riescono a cogliere le opportunità, hanno la sensazione di essere soli, un po' tristi e un po' emarginati.

Cosa vi sentireste di suggerire di positivo a tutti loro?

non la farei così triste.
Se uno è singolo perchè sta bene così,di San Valentino se ne frega.Se invece non gli piace la condizione di singolo,ogni giorno è pesante,indipendentemente da San Valentino.
 
Re: Re: San Valentino, festa dell'umiliazione

sono d'accordo con Watson, sono single e di San Valentino non mi interessa nulla, anzi ti dirò che vedere le coppiette che vanno in giro a cercarsi i regalini e a fare i piccioncini quando poi li vedi che non hanno dialogo e non si sa perché stanno insieme, o peggio uno di loro pensa a qualcuno che non è il suo compagno/a mi sento una miracolata...
quanti hanno un compagno ma vanno in chat a fare i galletti e magari hanno le storielle virtuali?
e quanti sono insoddisfatti della loro storia ma la tengono su lo stesso?
Non è il single a sentirsi triste in questo giorno, ma l'innamorato deluso...

W L'AMORE per chi ce l'ha e per chi lo sa aspettare

e abbasso l'ipocrisia sempre e comunque

e... già che ci siamo...

FORZA ROMA!!!!!

UNICO GRANDE AMORE
 
Re: Re: Re: San Valentino, festa dell'umiliazione

Scritto da wicca
sono d'accordo con Watson, sono single e di San Valentino non mi interessa nulla, anzi ti dirò che vedere le coppiette che vanno in giro a cercarsi i regalini e a fare i piccioncini quando poi li vedi che non hanno dialogo e non si sa perché stanno insieme, o peggio uno di loro pensa a qualcuno che non è il suo compagno/a mi sento una miracolata...
quanti hanno un compagno ma vanno in chat a fare i galletti e magari hanno le storielle virtuali?
e quanti sono insoddisfatti della loro storia ma la tengono su lo stesso?
Non è il single a sentirsi triste in questo giorno, ma l'innamorato deluso...

W L'AMORE per chi ce l'ha e per chi lo sa aspettare

e abbasso l'ipocrisia sempre e comunque

e... già che ci siamo...

FORZA ROMA!!!!!

UNICO GRANDE AMORE

Wicca scrive: quanti hanno un compagno ma vanno in chat a fare i galletti e magari hanno le storielle virtuali?

Perchè parli solo dei gay?

ci sono anche gli etero in chat e anche le femminucce... :o
 
Re: Re: Re: Re: San Valentino, festa dell'umiliazione

Scritto da Fastmax!!
Wicca scrive: quanti hanno un compagno ma vanno in chat a fare i galletti e magari hanno le storielle virtuali?

Perchè parli solo dei gay?

ci sono anche gli etero in chat e anche le femminucce... :o

no guarda rettifico, parlavo in generale, uomini e donne, che io sappia etero, ma non credo che siano le preferenze sessuali a fare la differenza
 
Signorina Wicca io sono libero se gradisce fare la mia conoscenza io ne sarei molto lieto.

E poi sono di Roma e sono della Magica.
 
Scritto da Astrolabio
Signorina Wicca io sono libero se gradisce fare la mia conoscenza io ne sarei molto lieto.

E poi sono di Roma e sono della Magica.

Aspita, inavvertitamente ho aperto un sito di incontri!!!!!!
Vacci streghetta, non si sa mai........Poi è della magggggica......
 
Scritto da Dali
Quest'anno è iniziata anche prima del solito, se possibile, l'attività promozionale collegata a questa festa, commerciale come altre della specie.
Trovo che San Valentino sia una festa oltraggiosa, sia per gli innamorati che per i singles. Da un lato infatti, costringe i membri delle coppie ad atti dimostrativi forzati che mai e poi mai vorrebbero relegare ad un momento preciso e così strettamente identificabile, pena la perdita della spontaneità; dall'altro sottopone i singles e tutti coloro che sono soli per scelta o freschi retaggi di un dolore amoroso, ad una sorta di emarginazione psicologica coatta, collegata alla diversità, al non poter esser membri di una comunità che si riconosce in un Santo ed in una data.
Costringe a pensare, rimugginare, riversare in orride scatole di cioccolatini a forma di cuore ricordi e sentimenti, sia coloro che li stanno vivendo sia coloro che ne devono fare a meno.
Non altrettanto enfatizzata la festa di San Faustino, protettore dei singles, che non trova altrettanta identificazione in un'immagine precisa, pur essendo riconoscibile in una data precisa.

In questa giornata, anche i singles che di solito non si dispiacciono (o forse non pensano con disagio) della loro condizione e anzi ne riescono a cogliere le opportunità, hanno la sensazione di essere soli, un po' tristi e un po' emarginati.

Cosa vi sentireste di suggerire di positivo a tutti loro?

NOn mi sento di suggerire nulla di positivo che non sia già stato detto e ridetto, vorrei solo far notare come queste stupide feste comandate in realtà non siano altro che l'ennesimo modo per dirigere la massa dei pecoroni/e sul sentiero tracciato ed indicato da altri.
Queste stupide feste comandate in realtà ci dimostrano come non si possa far nulla contro le tendenze imposte e, per quanto si possa ripetere che sono stupide, la tendenza resterà sempre tale, almeno finchè qualcuno non deciderà il contrario.
La nostra è una libertà condizionata, siamo liberi di fare quello che ci viene imposto.
 
Scritto da Dali
.....Non altrettanto enfatizzata la festa di San Faustino, protettore dei singles, che non trova altrettanta identificazione in un'immagine precisa, pur essendo riconoscibile in una data precisa........


Che S. Faustino sia protettore dei singles mi sorprende, anche perché è festeggiato con Giovita, col quale è patrono della mia città Brescia. Mi piacerebbe conoscere il motivo per cui è stato scelto come protettore dei singles.
 
Re: Re: San Valentino, festa dell'umiliazione

Scritto da Luigina.bs
Che S. Faustino sia protettore dei singles mi sorprende, anche perché è festeggiato con Giovita, col quale è patrono della mia città Brescia. Mi piacerebbe conoscere il motivo per cui è stato scelto come protettore dei singles.

è quello che ha offerto di più.
 
S. Valentino?
Ma oggi non si fersteggiano Metodio e Cirillo, gli evangelizzatori della Russia?
 
Oggi è S.Valentino e io sono a casa nonostante non sia single,una nostra scelta

Non ci faremo regali,ma penso solo perchè fra qualche giorno sarà il nostro anniversario

Un regalo"forzato" me lo sono fatto io,oggi ho comprato un nuovo monitor dato che il vecchio ieri mi ha lasciato :)
 
Scritto da Dali
Aspita, inavvertitamente ho aperto un sito di incontri!!!!!!
Vacci streghetta, non si sa mai........Poi è della magggggica......

Eh Dali Dali, ho chiuso con gli incontri al buio...
Grazie ma declino l'invito :)

Aò hai visto che è già passato S. Valentino?
Miii ho un'amica come te, ieri non si poteva fare nulla che borbottava che noooooooooo era pieno di coppiette, ma chevvefrega...
Come diceva la Raffa?

"com'è bello far l'amore da Trieste in giù l'importante è farlo sempre con chi hai voglia tu...
e se ti lascia lo sai che si fa?
TROVI UN ALTRO + BELLO CHE PROBLEMI NON HA!!!"

(beh non è propri ciosì ma se lo dice Raffa!!!uhm lei sta con Japino mmmh forse non le scrive lei le canzoni :D )

Bacio TopaDali
 
Re: Re: San Valentino, festa dell'umiliazione

Scritto da Luigina.bs
Che S. Faustino sia protettore dei singles mi sorprende, anche perché è festeggiato con Giovita, col quale è patrono della mia città Brescia. Mi piacerebbe conoscere il motivo per cui è stato scelto come protettore dei singles.


Non so dirti il motivo. Feci la scoperta un paio di anni fa quando frequentavo i siti per incontri e amicizie tra singles (allora non avevo capito il valore dell'autonomia!)

Mi pare che il sito che più di altri ne parlava si chiamasse www.waysingle.net, con una bacheca riservata al Santo. Non so se esiste ancora, non ho più cercato di entrare. Però san Faustino è proprio oggi quindi magari lì ne parlano.

Abbracci a tutti i singles del forum
 
Scritto da wicca
Eh Dali Dali, ho chiuso con gli incontri al buio...
Grazie ma declino l'invito :)

Aò hai visto che è già passato S. Valentino?
Miii ho un'amica come te, ieri non si poteva fare nulla che borbottava che noooooooooo era pieno di coppiette, ma chevvefrega...
Come diceva la Raffa?

"com'è bello far l'amore da Trieste in giù l'importante è farlo sempre con chi hai voglia tu...
e se ti lascia lo sai che si fa?
TROVI UN ALTRO + BELLO CHE PROBLEMI NON HA!!!"

(beh non è propri ciosì ma se lo dice Raffa!!!uhm lei sta con Japino mmmh forse non le scrive lei le canzoni :D )

Bacio TopaDali


Ciao TopaWicca. Anche io ho smesso di affidare ai siti le mie relazioni. Dopo l'ultima ragedia avvenuta con la complicità involontaria della Maffa (ué Maf non ti devo più un fidanzato!!!! Smack) ho deciso che è meglio tenersi alla larga, dai siti e......dagli uomini! Meglio far collane.

baci topona
 
Scritto da Dali
Ciao TopaWicca. Anche io ho smesso di affidare ai siti le mie relazioni. Dopo l'ultima ragedia avvenuta con la complicità involontaria della Maffa (ué Maf non ti devo più un fidanzato!!!! Smack) ho deciso che è meglio tenersi alla larga, dai siti e......dagli uomini! Meglio far collane.

baci topona

ma voi andate ad appuntamenti al buio con gente conosciuta via internet? la cosa mi ha sempre incuriosito.Io fossi una donna non lo farei mai.
 
Scritto da watson
ma voi andate ad appuntamenti al buio con gente conosciuta via internet? la cosa mi ha sempre incuriosito.Io fossi una donna non lo farei mai.

basta andare in pieno giorno, magari col marito ed una pistola!

Ho letto cose agghiaccianti su incontri con gente conosciuta in chat, violenze, stupri, rapine, non ti incontrerei mai, Wat!
 
Scritto da Sex


... non ti incontrerei mai, Wat!

Lo riconosceresti, comunque, dalle inconfondibili mutande con la proboscide, che ha comperato su un sexy-shop on-line e che ha postato poco fa.
:p
 
Scritto da watson
ma voi andate ad appuntamenti al buio con gente conosciuta via internet? la cosa mi ha sempre incuriosito.Io fossi una donna non lo farei mai.

Due delle relazioni più importanti della mia vita vengono da lì! Con uno di loro siamo ottimi amici. In internet c'è di tutto, esattamente come per la strada. Cosa ti tranquillizza di più in un incontro fatto dal vivo? La sensibilità ti deve sempre allertare o rassicurare su chi hai di fronte, anche dietro uno schermo.......
 
Indietro