Sarà vero? Sarà falso? E' un mistero? Forse che sì forse che no! (2)

maf@lda

à tout suite
Registrato
29/6/05
Messaggi
34.909
Punti reazioni
1.547
Giochino delle differenze fra la prima e la seconda immagine!

Giustizia? È tutta una Barzelletta - Italiador

file-10233-media.jpg


Schermata-2023-01-16-alle-17.55.03.png
 

Dance with wolf

Jeune Europe/EURASIA
Registrato
13/8/10
Messaggi
29.031
Punti reazioni
1.329
Preso da twitter:
Alla TV polacca ultimamente quando danno le notizie del meteo, usano questa cartina geografica che noterete comprende anche una buona fetta dell'odierna Ucraina !?
FmvtnMFXgAMyCqE.jpeg.jpg

Questo potrebbe confermare le voci che danno come possibile una futura spartizione dell'Ucraina, con la Polonia in prima fila per annettersi la regione di Leopoli.
Boh staremo a vedere.
 

maf@lda

à tout suite
Registrato
29/6/05
Messaggi
34.909
Punti reazioni
1.547
Il meeting annuale del World Economic Forum è iniziato lunedì 16 gennaio 2023, la tradizionale cornice di Davos, e si concluderà venerdì 20 gennaio. Un’edizione da record, quella ai blocchi di partenza, con 52 capi di stato, 57 ministri dell’economia e delle finanze, 19 governatori delle banche centrali, 30 ministri del commercio e oltre 2700 fra leader di organizzazioni internazionali e capi d’azienda.
Fa rumore l’assenza di Giorgia Meloni e di altri esponenti di spicco del governo italiano; l’unico rappresentante dell’esecutivo sarà infatti il ministro dell’Istruzione e del merito Giuseppe Valditara.

I temi del World Economic Forum

Tra i temi caldi di questa 53ma edizione, spiccano le sfide legate alla sanità post pandemia, la guerra e le tensioni internazionali, nonché la crisi energetica.
Ampio spazio dei panel di Davos sarà dedicato alla guerra in Ucraina. Al meeting annuale prevista anche la partecipazione di una delegazione di alto livello del Paese.
Gli organizzatori, per ragioni di sicurezza, non hanno confermato le indiscrezioni di un possibile arrivo del presidente Volodymyr Zelensky, ma quello che è certo è che il tema della guerra in Ucraina sarà oggetto di vari panel nel corso dell’evento.

FmsuPaXXEAAPP3J

I partecipanti

L’Italia, dopo la rinuncia di Giancarlo Giorgetti (Economia) che aveva inizialmente annunciato di partecipare, ad oggi sarebbe presente con un solo ministro, Giuseppe Valditara (Istruzione). Più consistente la presenza francese con ben sei ministri fra cui Le Maire (Economia), Boone (Europa) e il governatore della banca centrale Villeroy de Galhau. La Germania vedrà oltre al premier e al suo vice Robert Habeck, il presidente della Bundesbank Joachim Nagel, il ministro delle Finanze Christian Lindner e ben otto ulteriori figure pubbliche. Prevista una presenza di alto livello di polacchi (col presidente Andrzej Duda e il premier Mateusz Morawiecki), lettoni e lituani.
Sul fronte delle istituzioni europee sono attesi, tra gli altri, oltre alla presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen e il suo vice Valdis Dombrovskis, ci sarà anche la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola, e i commissari Gentiloni (Affari economici), Hahn (Bilancio), Simson (Energia). Prevista inoltre la presenza della presidente della Bce Christine Lagarde, che interverrà a due panel del Forum, giovedì con Dombrovskis e venerdì con la presidente del Fmi Kristalina Georgieva.

FmvDSWfXkAAMGOY


La delegazione Usa sarà formata dalla rappresentante per il Commercio Katherine Tai e dal segretario per il Lavoro Martin Walsh. La rilevanza delle tematiche di sicurezza e la presenza di una delegazione ucraina potrebbe essere all’origine dell’arrivo di Avril Haines, numero uno dell’Intelligence nazionale, e Christopher Wray, il capo dell’Fbi. Per il clima ci sarà l’Inviato speciale John Kerry.
Le grandi multinazionali hanno inviato i leader di colossi come Chevron, Google, Amazon, Intel, Paypal, Amazon. L’Italia ci sarà con Enel (Starace, che parlerà a un panel sull’energia giovedì 19), Eni (Calvosa) e presenze regolari come Andrea Illy, Merloni, Moretti Polegato (Geox), Nerio ed Erica Alessandri (Technogym) e, fra le banche, il ceo di Intesa Sanpaolo Carlo Messina e il ceo di Unicredit Andrea Orcel.

Torna a Davos, dopo almeno due anni in tono minore, la grande finanza: nutrita la presenza di Blackrock col presidente Larry Fink, oltre ai leader di Goldman Sachs col ceo David Solomon, J.p. Morgan (con il numero uno Jamie Dimon), Deutsche Bank, Morgan Stanley e altri grossi nomi delle banche d’affari.


FmwxSLsXoAMQ_2z


FmtIHOjWIAASpaQ


FmwAXcIXEAMtYZG
 

Dance with wolf

Jeune Europe/EURASIA
Registrato
13/8/10
Messaggi
29.031
Punti reazioni
1.329
Lo sospendono ora perché la cosa adesso è di dominio pubblico ma se non lo fosse diventata? C'è una lunga storia documentata che dimostra come dal 1800 la mafia non sia null'altro che la manovalanza della massoneria.
Fm0L2RYWIAEvpFy.jpeg.jpg
 

maf@lda

à tout suite
Registrato
29/6/05
Messaggi
34.909
Punti reazioni
1.547

(ANSA) - Sviluppato un robot umanoide in miniatura capace di evadere da una gabbia come un vero Houdini: per passare attraverso le sbarre cambia stato, da solido a liquido, e subito dopo si ricompone riprendendo la sua forma originaria.

Realizzato con materiale magnetico e in grado di condurre elettricità, in futuro potrebbe essere usato perfino nel corpo umano per veicolare farmaci o rimuovere oggetti, come dimostrano i primi esperimenti pubblicati sulla rivista Matter da un team internazionale guidato dall'Università cinese di Hong Kong.

Il robot è stato realizzato con un materiale in grado di cambiare forma, composto da gallio (un metallo con un basso punto di fusione, pari a 29,8 gradi) arricchito con particelle magnetiche, che hanno un doppio ruolo. "Da un lato - spiega l'ingegnere meccanico Carmel Majidi della Carnegie Mellon University - rendono il materiale reattivo a un campo magnetico alternato, in modo che sia possibile scaldare il materiale per induzione determinandone il cambiamento di fase.

Dall'altro lato, le particelle magnetiche danno al robot la capacità di muoversi in risposta al campo magnetico". Il nuovo materiale è dotato inoltre di una fase liquida molto più fluida rispetto ad altri materiali che cambiano fase. I ricercatori lo hanno messo alla prova in diversi contesti: guidato da un campo magnetico, il robot è stato capace di saltare fossati, scalare muri e perfino di dividersi a metà per spostare altri oggetti e poi ricomporsi nuovamente.

Impressionante il video che mostra il mini robot a forma di persona che si liquefa per passare attraverso le sbarre di una gabbia e poi riprendere la propria forma originale. Per valutarne le possibili applicazioni in campo biomedicale, i ricercatori hanno usato il robot per rimuovere corpi estranei e veicolare farmaci in un finto stomaco riprodotto in laboratorio. Per dimostrare le proprietà meccaniche del robot, invece, hanno provato a usarlo come saldatore smart per l'assemblaggio e la riparazione di circuiti e come vite universale per assemblare elementi in spazi molto angusti.

robot-sviluppato-dall-universita-di-hong-kong-4-1783225.jpg


robot-sviluppato-dall-universita-di-hong-kong-6-1783227.jpg



 

maf@lda

à tout suite
Registrato
29/6/05
Messaggi
34.909
Punti reazioni
1.547

Carolin Kebekus, un altro rettiliano nascosto tra di noi?

Nel video appare la comica tedesca Carolin Kebekus che mentre mostra il 666 formato con le dita della mano, contestualmente muove gli occhi in uno strano modo, tipico dei rettili.

 

maf@lda

à tout suite
Registrato
29/6/05
Messaggi
34.909
Punti reazioni
1.547
Le due guerre più lunghe
nella storia americana
erano contro le potenze mondiali
del Vietnam e dell’Afghanistan
entrambi avevano “Triangoli d’oro”


Secondo la CIA, nel 2009 è stato visto su immagini radar che questa grotta in Afghanistan conduce alla grotta
“Phong Nha Ke Bang” e da lì alla grotta “Son Doong” in Vietnam poiché i visitatori hanno iniziato a segnalare “misteriose apparizioni” di creature umanoidi simili a rettili, con almeno una persona rapita e mai più vista dopo la sua apertura nel 2013.

La gigantesca grotta sotterranea del Vietnam potrebbe essere l’habitat dell’antica razza rettiliana.
Un recente episodio di Ancient Aliens di History Channel ha rivelato alcune prove convincenti sulla grotta più grande del mondo in Vietnam.
Hang Son Doong è uno dei pochi luoghi inesplorati sulla Terra che è legato a misteriosi avvistamenti di strane creature rettiliane grigie che stanno su due gambe.

L’Afghanistan non ha mai riguardato i talebani!
Nelle montagne e nelle grotte vivono culture a noi sconosciute.
Perché pensi che mezza unità della NATO sia di stanza lì?

What-do-Reptilians-look-like.jpg


Ci sono leggende su queste creature che sono simili ai serafini, o serpenti alati nella tradizione cabalistica Hang Son Doong, che si traduce come “grotta del fiume di montagna“, appartiene al sistema di grotte di Phong Nha-Ke Bang nella provincia centrale di Quang Binh, in Vietnam.
È stato scoperto per caso da un uomo del posto di nome Ho Khanh nel 1990 mentre visitava le giungle nel Vietnam centrale.
È largo oltre 200 metri, alto 150 metri e lungo almeno 6,5 chilometri. Dentro ci sta un intero isolato di New York.

Nel 2019, Howard Limbert, un esploratore di grotte britannico e leader del team di spedizione per la BCRA (British Cave and Research Association), ha collaborato con l’editore di CNBC per fornire un aggiornamento sulla scoperta della grotta colossale di Son Doong in Vietnam.
Solo 1.000 turisti possono visitare ogni anno e Oxalis Adventure è l’unica compagnia autorizzata a portare i viaggiatori all’interno.

Nel 2009, Ho Khanh ha guidato i membri della spedizione BCRA a esplorare la grotta più grande del mondo, ma non erano consapevoli della sua vastità fino a quando non hanno completato il loro sondaggio. Secondo Limbert, la sua squadra ha esplorato per la prima volta la grotta di Son Doong nel 1994 e il fiume che scorre attraverso questa grotta affonda in una valle chiusa.

Per Limbert e il suo team, trovare l’ubicazione della grotta è stata una sfida, poiché Ho Khanh ha perso le tracce dell’ingresso.
Disse a Limbert che era stato fortunato ad aver trovato l’ingresso della caverna. Andava a prendere legna nella giungla e doveva ripararsi durante le tempeste. Dopo anni di esplorazione, l’hanno ritrovata nel 2009.

la-grotta-di-hang-soon-dong-min.jpg


Leggende e creature della grotta di Son Doong

Questo regno sotterraneo di tre milioni di anni ha catturato l’attenzione degli antichi teorici degli astronauti. Secondo la gente del posto, la cosa più notevole della grotta di Son Doong sono le strane creature che si crede la abitino.

Descrivono di aver visto esseri umanoidi di tipo rettiliano emergere dalla grotta di Son Doong e credono che vivano effettivamente nelle profondità di questa grotta.
È interessante notare che questi esseri umanoidi di tipo rettiliano sono simili ai serafini o ai serpenti alati nella tradizione cabalistica.

Si dice che i serafini andarono e vissero all’interno della Terra, secondo gli insegnamenti cabalistici.
Si dice che questo mondo sotterraneo esista dai soldati statunitensi che hanno raccontato storie di aver visto raccapriccianti uomini lucertola emergerne durante il conflitto del Vietnam.


Fonte

®wld
Luoghi inesplorati sulla Terra

largest-cave-world-1.jpg
 

maf@lda

à tout suite
Registrato
29/6/05
Messaggi
34.909
Punti reazioni
1.547
Quetzalcoatl___Kukulcan_by_GENZOMAN.jpg


Rapporti di esseri rettiliani esistenti in grotte sotterranee, possono essere trovati in tutto il mondo, ad esempio a Cusco, in Perù.

In tutto il Perù e in particolare a Cusco, ci sono molte storie di un sistema di tunnel che ha qualcosa a che fare con le divinità serpente, conosciute come Amaru“, ha detto l’autore David Hatcher Childress.

Le stesse autorità peruviane, hanno deciso che era troppo pericoloso per le persone entrare in questi tunnel, quindi hanno chiuso tutti gli ingressi
.

Qenqo-omgeving-Cusco-Peru-3.jpg
 

maf@lda

à tout suite
Registrato
29/6/05
Messaggi
34.909
Punti reazioni
1.547
grotta-di-son-doong-e1666943631837.jpg


La cosa più affascinante di Son Doong è che al suo interno, contiene una foresta tutta sua, con veri e proprio corsi d’acqua al pari di fiumi che scorrono lungo la vegetazione.
La grotta di Son Doong attraversa le profondità della terra per circa 9,6 km. Dove il soffitto della stessa grotta è crollato, entra la luce solare che ha innescato lo sviluppo di un micro-mondo formato non solo da semplice vegetazione ma anche da veri e propri alberi attraversati da fiumi e ruscelli.

Durante la guerra del Vietnam degli anni 70, i soldati statunitensi incontrarono quelle che hanno descritto come lucertole erette che abitavano le caverne.
Nello specifico si tratta della straordinaria esperienza di un sergente americano e il suo gruppo che, durante una missione di routine stava pattugliando la zona in cerca di truppe nemiche.

Era buio e il gruppo dopo aver marciato per un bel pò attraverso la fitta boscaglia, nota strani e veloci movimenti sparsi nelle vicinanze. I soldati istintivamente si accovacciarono in silenzio e impugnarono le armi, pronti a difendersi da eventuali vietcong avversari.
Gli strani movimenti cessarono dopo circa 15 minuti, quindi il sergente e il suo gruppo decise di continuare la propria marcia, fino a quando si imbatterono in un cumulo di rocce e massi accatastati in modo innaturale accanto a una struttura abbastanza particolare.
Si trattava di una grotta molto insolita che dava nel pendio della collina, c’era un grande ingresso e al suo interno quello che sembrava un complesso sistema di tunnel sotterranei.
La cosa più strana era che i bordi della grotta sembravano ben levigati, davano la sensazione di non essere naturali, questo fece sospettare al sergente che l’ingresso sicuramente li avrebbe portati in una sorta di deposito di rifornimenti vietcong .
All’ingresso della grotta c’era un terribile fetore che assomigliava a quello della carne in putrefazione, diversi uomini cominciarono a vomitare e di conseguenza si allontanarono dall’ingresso verso il bosco.

rettiliani-e1581776893568.jpg


Il caporale imperterrito, puntò la sua torcia all’interno della grotta, ma una fitta nebbia ne isolava la visibilità. Dopo un pò il soldato udì un profondo brontolio provenire dall’interno e da li emersero dall’oscurità due creature umanoidi simile a rettili.
I soldati inorriditi e terrorizzati, senza che nessuno gli diede l’ordine, cominciarono con isteria a fare fuoco fino al punto da scaricare totalmente le armi. Quando fu cessato il fuoco, tutti si resero conto che le due creature erano sparite nel nulla senza lasciare traccia.
Probabilmente erano scappate nelle profondità della caverna.

Dalle descrizioni le creature avevano la pelle lucida e squamosa, erano alte circa 2 metri, avevano lineamenti serpentiformi e grandi occhi rivolti in avanti. Le presunte creature indossavano abiti verdi dotati di cappuccio.
Tutta questa bizzarra storia riporta alla teoria degli esseri rettiliani da alcuni considerati alieni, che si dice siano stati avvistati un pò in tutto il mondo.

Nell’ambito dei racconti che riguardano gli avvistamenti di UFO e i relativi rapimenti alieni, si racconta che in alcuni casi gli alieni rettiliani in questione avrebbero la forma di rettili umanoidi.

Nella classificazione delle razze aliene conosciute (o meglio ipotizzate) i rettiliani apparterrebbero al cosiddetto tipo Delta.

rettiliano-e1666945265132.jpg
 

maf@lda

à tout suite
Registrato
29/6/05
Messaggi
34.909
Punti reazioni
1.547
Triangolo-Alaska.jpg


In Alaska si cela qualcosa di molto più misterioso del Triangolo delle Bermuda. Ecco di che luogo si tratta e cosa si dice in merito a questa zona

Quasi tutti conoscono il Triangolo delle Bermuda, un tratto di mare caraibico protagonista di misteriose sparizioni di navi ed aerei. Nel Polo Nord, però, sembra esserci qualcosa di peggiore: si chiama i
l Triangolo maledetto dell’Alaska.
Proprio nelle vicinanze del Polo Nord, infatti, sembra che si siano registrate misteriose scomparse di aerei e barche, mai più ritrovati. Secondo il Dipartimento di Pubblica Sicurezza dell’Alaska, dal 1988 ad oggi sono scomparse circa 16mila persone: il numero, se venisse confermato, è davvero impressionante.

images


Non a caso, ne è stata prodotta anche una serie tv dedicata: si chiama Alaska Monsters e narra di un team di nativi che, nell’aspra foresta, indaga alla ricerca di prove in merito a questa sparizioni.
La zona dell’Alaska descritta come un Triangolo misterioso è composta da diverse zone inaccessibili e selvagge come strade accidentate, crepacci, laghi, fiumi caratterizzati da estreme condizioni meteorologiche. Inoltre, qui sono presenti circa 300mila orsi grizzly e altre specie predatorie che, di certo, non aiutano nel ritrovamento di eventuali sopravvissuti agli incidenti sopra descritti.

Dietro alle storie di sparizione, si celano diverse leggende e teorie. Se molti danno la colpa agli UFO e a segreti piani del governo, il motivo più probabile è la natura selvaggia della zona, che rende la navigazione difficoltosa e pericolosa. Perdersi è molto facile e, al tempo stesso, è molto probabile imbattersi in zone impervie e pericolose.


alaska-curiosauro.it-27012023-pexels.jpg