Scaglia: Un Impegno Concreto, Piu' Fastweb Per Tutti!

Buongiorno a tutti, seguo poco per motivi di lavoro ma leggo sempre tutto. Io ne ho comprate altre a 40,40 (sempre la storia che mi piace il numero...) ma perchè scende? si sta spargendo la voce che i dati sono negativi. Ha ragione chi ha previsto ricavi in calo? Io non riesco a capire come possano scendere i ricavi aumentando i clienti retail e business, non trovo spiegazioni e allora compro. Domani si vedrà.

Un saluto a tutta la banda
 
nietsnie ha scritto:
Ciao vecio ;), non bevi +? :mmmm: Ottimo, a mente libera si ragiona meglio! OK!
Per rispondere al tuo MP: Finora veramente non siamo saliti + d tanto, ma sono sempre con voi (male che vada ci pigliamo il super-dividendo, no? :p) e non sono affatto rovinato, anzi, è dal 2000 che non vado tanto bene quanto a performance dopo il 1° trimestre :yes:.

Un saluto anche a tutto il resto della banda fastweb-iana :) ... sempre davanti al monitor anziché lavorare, eh :D, mentre noi altri a fatiga' :angry: ... :D :D :D.

:bye:
ciao niet son contento di sentirti in una giornata simile :D
ho ricominciato a bere alla grande :angry: scaglia ne è il motivo :yes:
le tengo fino a lunedì se non tornano a 42 le butto in cessso e non le tocco più :angry:
ma tu dove sei sparito :mmmm: ti han tolto la pensione :p
 
Il calo di oggi e' da imputare al mercato.
Ieri aveva tenuto ed e' stato uno dei pochi titoli che non e' sceso nel ribasso generale , oggi paga dazio.
Il resto lascia il tempo che trova.
Ormai sono mesi che e' cosi' e io mi sono abituato, tenendomi le mie condizioni.
Saluti

Max
 
max$$$max ha scritto:
Il calo di oggi e' da imputare al mercato.
Ieri aveva tenuto ed e' stato uno dei pochi titoli che non e' sceso nel ribasso generale , oggi paga dazio.
Il resto lascia il tempo che trova.
Ormai sono mesi che e' cosi' e io mi sono abituato, tenendomi le mie condizioni.
Saluti

Max
a questo punto,se il titolo comincia aseguire il mercato proprio ora che sta stornando,e non lo ha fatto per mesi quando il mercato saliva,e allora si che mi girano...in un contesto di mercato laterale o anche negativo stiamo bene combinati
 
nasdy81 ha scritto:
cmq ocio.. potrebbe essersi trattato di semplice plullback sulla rialzista persa venerdi..visti i volumi..quindi...:censored:

deve superare area 41.6

cvd..

mi sembrava troppo strano..

era solo il pullback sulla rialzista persa ..


ora so caxx:censored:
 
nietsnie ha scritto:
Ciao vecio ;), non bevi +? :mmmm: Ottimo, a mente libera si ragiona meglio! OK!
Per rispondere al tuo MP: Finora veramente non siamo saliti + d tanto, ma sono sempre con voi (male che vada ci pigliamo il super-dividendo, no? :p) e non sono affatto rovinato, anzi, è dal 2000 che non vado tanto bene quanto a performance dopo il 1° trimestre :yes:.

Un saluto anche a tutto il resto della banda fastweb-iana :) ... sempre davanti al monitor anziché lavorare, eh :D, mentre noi altri a fatiga' :angry: ... :D :D :D.

:bye:

Nietttttttttt :clap: :clap: :clap:

ciaoooooooo una vita che non ti sento!
 
l'unica figura che in questa giornata ci salverebbe secondo me sarebbe la formazione di un bell'hammer,altrimenti si esce dalla rialzista dopo quasi un anno...se lo faranno,penso che lo faranno verso fine seduta...o puo' anche essere che vogliano spaventare uscendo dalla trend per incrementare in vista dei risultati...mmmmm
 
ebiscomane74 ha scritto:
l'unica figura che in questa giornata ci salverebbe secondo me sarebbe la formazione di un bell'hammer,altrimenti si esce dalla rialzista dopo quasi un anno...se lo faranno,penso che lo faranno verso fine seduta...o puo' anche essere che vogliano spaventare uscendo dalla trend per incrementare in vista dei risultati...mmmmm
possibile ogni ipotesi, io mi arrendo ...
 
Tlc: lasciamo telefonia mobile e banda larga al mercato. Per la Ue non rientrano nel concetto di servizio universale


Secondo un rapporto della Commissione europea appena pubblicato non è necessario, al momento, estendere il concetto e i vincoli di ‘servizio universale’ ai servizi mobili e a Internet a banda larga.



I consumatori infatti beneficiano già, e a un costo abbordabile, di un ampio accesso alle comunicazioni mobili e fino a ora solo una minima parte della popolazione dispone di connessioni Internet a banda larga: i costi di un’estensione degli obblighi di servizio universale a questi servizi, andrebbero dunque al di là dei benefici per gli utenti.



Il rapporto della Commissione, che sarà rimesso al Parlamento europeo e al Consiglio, analizza la portata delle regole comunitarie in materia di servizio universale e riassume le risposte a una consultazione pubblica basata sulla comunicazione del 24 marzo 2005.



Il rapporto evidenzia come tutte le parti interessate siano concordi nel ritenere che è preferibile lasciare al mercato il compito di fornire i servizi mobili e l’accesso Internet a banda larga, tranne dove evidenti problemi strutturali giustifichino specifici investimenti pubblici che permettano di colmare il divario nel settore della banda larga.



“Le parti in causa hanno anche riconosciuto, in linea generale, la necessità di rivedere il concetto di servizio universale nell’era di Internet, per garantire a tutti l’accesso a servizi base ma essenziali per gli utenti svantaggiati”, ha dichiarato il commissario per i media e la società dell’informazione, Viviane Reding, sottolineando come “quest’anno, il riesame della regolamentazione Ue sulle comunicazioni elettroniche darà la possibilità di ripensare il servizio universale nel mondo dell’IP”.



La consultazione pubblica è basata sulla comunicazione della Commissione del 24 maggio 2005 e sui documenti di lavoro della Commissione associata, scaduti il 15 luglio 2005.



La Commissione ha ricevuto 76 contributi, da parte di Governi, Autorità di regolazione, organizzazioni non governative (associazioni dei consumatori e dei disabili), privati cittadini, operatori, fornitori di servizi e produttori.



Molti di questi hanno fatto notare che rendere obbligatorio una specifica tecnologia in un contesto tecnologico a rapido mutamento sarebbe altamente problematico e che l’estensione della portata del servizio universale e del suo finanziamento rischierebbe di dissuadere la concorrenza, di ritardare gli investimenti e di frenare l’innovazione.



Le tesi della Commissione in fatto di ‘servizio universale’ sono state accolte da molte associazioni dei consumatori specializzate in comunicazioni elettroniche, ma altre organizzazioni hanno giudicato troppo restrittivi i criteri di riesame, chiedendo l’estensione della portata del servizio universale anche ai servizi mobili e Internet a banda larga.

La Commissione, comunque, aveva già preso in considerazione alcune di queste preoccupazioni nell’iniziativa “banda larga per tutti”



Alcuni contributi hanno infine sollevato altre questioni come la qualità del servizio, i costi eccessivi del roaming internazionale, l’accesso ai servizi di emergenza.

Tutti argomenti che non rientrano nel riesame della direttiva ‘servizio universale’ ma che la Commissione sta comunque cercando di risolvere con interventi specifici e che alimenteranno il dibattito politico nel contesto del riesame generale del quadro regolamentare nel 2006.
 
WiMax e MVNO: per Stefano Parisi, il nuovo governo dovrebbe partire da qui per colmare il gap col resto d’Europa


Apertura del mercato tlc agli operatori mobili virtuali e accelerazione sul fronte dell’assegnazione delle frequenze WiMax per colmare il gap col resto d’Europa.

Sono queste le priorità per il nuovo governo sul fronte delle nuove tecnologie, secondo l'amministratore delegato di Fastweb, Stefano Parisi, intervenuto alla quinta edizione dell'Italian Wireless Business Forum de 'Il sole 24 Ore', appuntamento dedicato alle soluzioni wireless e ai modelli di business collegati

Il rilascio delle frequenze 3.5 GHz per WiMax – attualmente utilizzate anche dal Ministero delle Difesa per applicazioni in ambito NATO – deve essere accelerato, così come è essenziale permettere l’ingresso sul mercato delle tlc anche agli operatori mobili virtuali, per garantire agli utenti la possibilità di usufruire di servizi convergenti nel più breve tempo possibile.

L’Ad ha sottolineato in diverse sedi come sia molto importante che la anche Commissione Ue vigili sull'assegnazione delle frequenze nel WiMax nel processo che dovrebbe portare la banda larga nelle zone rurali o comunque non raggiungibili con l'Adsl.

Secondo l’ad, però, basare l’assegnazione delle frequenze su un’asta “sarebbe un errore”: bisogna piuttosto fare in modo che gli operatori garantiscano una copertura totale del territorio, come a suo tempo avvenne col Gsm.

Parisi si è poi soffermato sul tema della convergenza, uno degli argomenti più caldi del panorama delle telecomunicazioni, una realtà “inevitabile”, sottolineando come la paura che un operatore possa cannibalizzarne un altro rischia di bloccare il mercato e di impedire ai player del nostro mercato di assumere una dimensione internazionale.

In Italia, si può già contare su “un buon set di regole”, ma bisogna fare di più per stimolare la concorrenza: “Più c’è competizione sul mercato nazionale - ha precisato Parisi - più si fanno i muscoli anche per andare all'estero. L'importante è che le aziende abbiano muscoli, poiché la competizione globale e' la chiave di questo mercato”.

Non ritardare ulteriormente la creazione di un contesto favorevole alla realizzazione di una convergenza piena “è un vantaggio per tutti quanti”, ha dichiarato Parisi, sottolineando che Fastweb non è al momento interessato al ruolo di operatore mobile virtuale, ma “non esclude” una tale possibilità in
 
nietsnie ha scritto:
Ciao vecio ;), non bevi +? :mmmm: Ottimo, a mente libera si ragiona meglio! OK!
Per rispondere al tuo MP: Finora veramente non siamo saliti + d tanto, ma sono sempre con voi (male che vada ci pigliamo il super-dividendo, no? :p) e non sono affatto rovinato, anzi, è dal 2000 che non vado tanto bene quanto a performance dopo il 1° trimestre :yes:.

Un saluto anche a tutto il resto della banda fastweb-iana :) ... sempre davanti al monitor anziché lavorare, eh :D, mentre noi altri a fatiga' :angry: ... :D :D :D.

:bye:
tra me e te è il caso di dire A VOLTE RITORNANO :D
ciao caro OK!
 
marangona ha scritto:
ciao niet son contento di sentirti in una giornata simile :D
ho ricominciato a bere alla grande :angry: scaglia ne è il motivo :yes:
le tengo fino a lunedì se non tornano a 42 le butto in cessso e non le tocco più :angry:
ma tu dove sei sparito :mmmm: ti han tolto la pensione :p
nasdy81 ha scritto:
Nietttttttttt :clap: :clap: :clap:

ciaoooooooo una vita che non ti sento!
Ri-Ciao a tutti. :D

Marango', ma tu leggi quello che scrivo? Altro che "tolta la pensione" :angry: ...
nietsnie ha scritto:
... sempre davanti al monitor anziché lavorare, eh :D, mentre noi altri a fatiga' :angry: ... :D :D :D
 
easton ha scritto:
tra me e te è il caso di dire A VOLTE RITORNANO :D
ciao caro OK!
Ciao anche a te, east :) ... eri "scomparso" anche tu? :mmmm:
 
peggior titolo sp mib nonostante recupero generalizzato...fastweb fa veramente schifo....
 
ebiscomane74 ha scritto:
peggior titolo sp mib nonostante recupero generalizzato...fastweb fa veramente schifo....

...E QUESTO E' NIENTE ASPETTIAMO LA CHIUSURA....VEDI CHE BAGNO KO!
 
ebiscomane74 ha scritto:
peggior titolo sp mib nonostante recupero generalizzato...fastweb fa veramente schifo....
:eek:
 
claudio123 ha scritto:
...E QUESTO E' NIENTE ASPETTIAMO LA CHIUSURA....VEDI CHE BAGNO KO!
:no: :no: :no: :no: :no: :no:

ti è scaduta la patente di jettatore! Dovresti rifare gli esami! :p

Domani più 3%! :specchio:
 
prove asterischi con parolaccia fast sei proprio una scrova :yes: :angry:
 
Akhal Akhal ha scritto:
:no: :no: :no: :no: :no: :no:

ti è scaduta la patente di jettatore! Dovresti rifare gli esami! :p

Domani più 3%! :specchio:
da lle vostre parti scrova non è una parolaccia :mmmm:
 
Con quella odierna sono 12 le sedute in discesa!
Dal book non si vede molto, ma se fate caso, quando scende nessuno pone ostacoli, mentre le poche risalite sono ostacolati da discreti ordini in vendita (poco visibili in quanto costituiti sempre da meno 5.000 pezzi).
Il sono del parere che qualcuno la voglia pagare ancora meno degli attuali prezzi. Ciò nonostante le notizie che circolano (e non solo dalla bocca di Parisi).
I piccoli come me altro non devono fare che aspettare sulla riva del fiume (come dice proverbio cinese) :yes:
 
Indietro