scaldabagno elettrico

toth

V=R*I
Registrato
3/9/13
Messaggi
1.942
Punti reazioni
160
Ho un problema anch'io con lo scaldabagno: un ariston velis 50 lt.
da qualche giorno perde acqua, non molta, ma perde. Oggi ho tolto la protezione di plastica
e mi sono trovato di fronte a due resistenze; :wall: io ne ho comprata solo una.
Penso che la perdita sia dovuta alla formazione di calcare che preme sulla guarnizione
creando delle fessure. Ho fatto una foto e prima di provare a sostituire la resistenza
vorrei un consiglio. Tolto il coperchio ho visto che l'acqua era un po' dappertutto ma una volta
asciugata, la perdita mi sembra circoscritta solo nel lato sx. Quindi per il momento cambierò
solo una resistenza.
Come fare? Stacco la corrente, chiudo la valvola d'entrata, stacco il tubo d'uscita
e faccio defluire tutta l'acqua. Va bene fin'ora?
Poi ci sono quattro dadi da svitare, due faston da staccare, ma il filo centrale? ho provato a tirare
e sembra sfilarsi, ma non ho proseguito per paura di fare danni.
Metto la foto, se qualcuno può darmi un suggerimento :bow::bow:

Il filo centrale è collegato alla sonda di temperatura.

Quardati questi video per vedere come lo smontano:

https://www.youtube.com/watch?v=iYAxhunaLgQ

https://www.youtube.com/watch?v=XTihr5FS_AA
 

seidifiori

Nuovo Utente
Registrato
5/2/05
Messaggi
2.416
Punti reazioni
76
smontato tutto, pulito e sostituito resistenza e guarnizione.
L'anodo non c'era, praticamente polverizzato, ma io non l'avevo comprato.
Quindi domani se trovo i pezzi dovrò ricominciare daccapo.
Così sistemo anche la seconda resistenza.
:bow::bow:
 

dragstar

Nuovo Utente
Registrato
11/7/04
Messaggi
1.612
Punti reazioni
19
Mi allaccio anche io alla discussione, se uno ha già induzione come fornelli, conviene chiudere il gas e mettere scaldabagno elettrico? Ci sono alternative moderne ad elettricità senza uso di gas ?
 

Bits10

Nuovo Utente
Registrato
8/7/20
Messaggi
412
Punti reazioni
17
Mi allaccio anche io alla discussione, se uno ha già induzione come fornelli, conviene chiudere il gas e mettere scaldabagno elettrico? Ci sono alternative moderne ad elettricità senza uso di gas ?

dipende, hai fotovoltaico, come ti scaldi? quanto consumi? scaldabagni elettrici ce ne sono una mare e di buona qualità ( non sono più quelli di 20 anni fà ) puoi puntare anche su quelli a pompa di calore ma visto il prezzo convengono solo se i consumi di ACS sono alti.
 

gianted

Nuovo Utente
Registrato
12/4/14
Messaggi
3.258
Punti reazioni
222
Mi allaccio anche io alla discussione, se uno ha già induzione come fornelli, conviene chiudere il gas e mettere scaldabagno elettrico?
Se il tuo timore è che "salti la valvola" ci sono varie strade per ovviare al problema.
Non è quello che ti deve preoccupare.
 

dragstar

Nuovo Utente
Registrato
11/7/04
Messaggi
1.612
Punti reazioni
19
dipende, hai fotovoltaico, come ti scaldi? quanto consumi? scaldabagni elettrici ce ne sono una mare e di buona qualità ( non sono più quelli di 20 anni fà ) puoi puntare anche su quelli a pompa di calore ma visto il prezzo convengono solo se i consumi di ACS sono alti.

Non ho fotovoltaico, mi scaldo con riscaldamento centralizzato.. uso del boiler è per due doccie al giorno..io e la mia compagna..
 

il Barbin

Nuovo Utente
Registrato
25/1/18
Messaggi
512
Punti reazioni
55
niente...dopo 6 mesi dal nuovo acquisto e installazione....lo scaldabagno elettrico torna a fare rumore quando è in fase di scaldamento....non ne posso piu
lo faceva anche il primo, sin da subito...pensavamo fosse difettoso e a marzo l'ho sostituito...silenziosissimo fino a stamattina....quando ha ripreso...

evidentemente è colpa del calcare?
in effetti anche soffione doccia/rubinetti ogni mese devo pulirli perchè in sto condominio c'è un particolare accumulo di calcare...
 

il Barbin

Nuovo Utente
Registrato
25/1/18
Messaggi
512
Punti reazioni
55
niente...dopo 6 mesi dal nuovo acquisto e installazione....lo scaldabagno elettrico torna a fare rumore quando è in fase di scaldamento....non ne posso piu
lo faceva anche il primo, sin da subito...pensavamo fosse difettoso e a marzo l'ho sostituito...silenziosissimo fino a stamattina....quando ha ripreso...

evidentemente è colpa del calcare?
in effetti anche soffione doccia/rubinetti ogni mese devo pulirli perchè in sto condominio c'è un particolare accumulo di calcare...

ma è possibile che in soli 4 mesi di depositi cosi tanto calcare da farlo fischiare secondo voi?
 

gianted

Nuovo Utente
Registrato
12/4/14
Messaggi
3.258
Punti reazioni
222
Se l'attacco è universale (5 dadi o mega-esagonale) sostituisci la resistenza con una non Ariston che a quanto pare ha il fischio facile.
 

pallino-BG-

Nuovo Utente
Registrato
1/4/12
Messaggi
3.153
Punti reazioni
119
Mi collego a questo post sui boiler elettrici...
Ho in casa lo scaldabagno elettrico che non ha l' anodo, proprio è così di costruzione, è di provenienza cinese immagino.
Per il momento funziona bene, ha 3 regolazioni di potenza 1kw-2kw-3kw
Io lo utilizzo sempre a 1kw, accendo 1 oretta prima di fare la doccia e lo imposto a 50gradi di temperatura, fatta la doccia spengo, perchè poi magari per 2-3gg rimango fuori casa e sarebbe un inutile spreco.
Quanto posso sperare possa durare un boiler simile ?
Perlomeno, avrei qualche segnale di cedimento che mi faccia capire per tempo che debba essere sostituito ?
 

gianted

Nuovo Utente
Registrato
12/4/14
Messaggi
3.258
Punti reazioni
222
I segnali di usura del serbatoio li puoi vedere solamente svuotandolo e guardandoci dentro.
Anni fa ho "restaurato" un vecchio boiler, sopra le macchie di ruggine ho spalmato del sigillante siliconico,
ho rimosso le incrostazioni della serpentina e prima di chiudere ho buttato dentro un anodo di magnesio (senza fissarlo, in pratica sta appoggiato sul fondo del serbatoio). Ancora oggi funziona.
 

pallino-BG-

Nuovo Utente
Registrato
1/4/12
Messaggi
3.153
Punti reazioni
119
I segnali di usura del serbatoio li puoi vedere solamente svuotandolo e guardandoci dentro.
Anni fa ho "restaurato" un vecchio boiler, sopra le macchie di ruggine ho spalmato del sigillante siliconico,
ho rimosso le incrostazioni della serpentina e prima di chiudere ho buttato dentro un anodo di magnesio (senza fissarlo, in pratica sta appoggiato sul fondo del serbatoio). Ancora oggi funziona.

Cavolo buono a sapersi, quindi l'anodo non deve essere collegato ad un circuito elettrico dedicato ma solo a contatto con l'acqua ? Magari anche con una semplice fascetta di acciaio inossidabile ?
 

il Barbin

Nuovo Utente
Registrato
25/1/18
Messaggi
512
Punti reazioni
55
Se l'attacco è universale (5 dadi o mega-esagonale) sostituisci la resistenza con una non Ariston che a quanto pare ha il fischio facile.

io non sono un gran smanettone.....quindi ho chiamato l'assistenza ariston.
mi hanno fatto uscire un tecnico di un'azienda del posto che fa l'assistenza per conto ariston, specificando che se il danno era riconducibile a un pezzo rotto avrebbero fatto passare tutto in garanzia, altrimenti a spese mie.
sono venuti, hanno sentito, e hanno detto che a questo punto provvederanno a smontare il boiler, svuotarlo, togliere la resistenza, se è rotta la cambieranno, rimonteranno poi il tutto.
se il problema è la resistenza, allora non pago un euro.
se il problema dovesse essere IL CALCARE, allora il costo di quanto sopra e relativa pulizia sarà di 210 euro, preventivo fornito in tal senso.

ora.....loro non sanno che è già il secondo boiler in meno di un anno..........quindi.....o per qualche motivo la resistenza ariston è particolarmente fatta male e 2 su 2 mi è capitato il problema....oppure mi viene il dubbio che alla fine la colpa "sia mia" e che si tratti di calcare..........

ma la mia domanda è: ma possibile che in 3/4 mesi ci sia un tale accumulo di calcare da provocare il rumore?!?!
 

gianted

Nuovo Utente
Registrato
12/4/14
Messaggi
3.258
Punti reazioni
222
Da quanto hai scritto la resistenza non è rotta poichè l'acqua del serbatoio viene scaldata regolarmente.
Ora, ammesso che il problema del rumore sia dovuto al calcare accumulato attorno alla serpentina,
vediamo le cause possibili:
1) nel tuo Comune hai un'acqua estremamente dura, lo puoi verificare per es. a questo link:
https://www.culligan.it/analisi-acqua-comuni/
2) la temperatura impostata per l'acqua calda è molto alta
3) la resistenza Ariston ha caratteristiche costruttive che agevolano il deposito calcareo (geometria della serpentina, trattamenti fisico-chimici dei materiali impiegati)
 

il Barbin

Nuovo Utente
Registrato
25/1/18
Messaggi
512
Punti reazioni
55
Da quanto hai scritto la resistenza non è rotta poichè l'acqua del serbatoio viene scaldata regolarmente.
Ora, ammesso che il problema del rumore sia dovuto al calcare accumulato attorno alla serpentina,
vediamo le cause possibili:
1) nel tuo Comune hai un'acqua estremamente dura, lo puoi verificare per es. a questo link:
https://www.culligan.it/analisi-acqua-comuni/
2) la temperatura impostata per l'acqua calda è molto alta
3) la resistenza Ariston ha caratteristiche costruttive che agevolano il deposito calcareo (geometria della serpentina, trattamenti fisico-chimici dei materiali impiegati)

l'acqua nel mio comune è estremamente dura....
però la temperatura è impostata solo a 45 gradi....
non so che caratteristiche abbia la serpentina, però davvero mi sembra tutto un po' eccessivo dopo solo 4 mesi....finirà che mi infinocchiano i 210 euro...
 

il Barbin

Nuovo Utente
Registrato
25/1/18
Messaggi
512
Punti reazioni
55
Ed ecco una foto della mia resistenza letteralmente ricoperta di calcare dopo soli 3 mesi... Assurdo...
 

Allegati

  • IMG_20220930_144919.jpg
    IMG_20220930_144919.jpg
    90,7 KB · Visite: 6

Pred_01

compro i sogni
Registrato
21/10/14
Messaggi
25.641
Punti reazioni
596
Di quale Ariston si tratta? del BLU-1R?
Lo chiedo perchè LM , quello da 80 lt lo vende a 149€; doverne dare 210 per l'assistenza, conviene comprarlo nuovo.
 

il Barbin

Nuovo Utente
Registrato
25/1/18
Messaggi
512
Punti reazioni
55
Di quale Ariston si tratta? del BLU-1R?
Lo chiedo perchè LM , quello da 80 lt lo vende a 149€; doverne dare 210 per l'assistenza, conviene comprarlo nuovo.

Esattamente, il BLU-1R da 100 litri.
si si ma da LM piuttosto che B.riko lo vendono a quelle cifre. ti danno 80L a 139/149 euro e il 100L a 10 euro in piu. te lo tirano dietro.

il punto è che a quanto pare è un problema dell'acqua dura di dove abito...non si spiega uno schifo del genere dopo 3 mesi
alla fine mi sono rivolto al mio idraulico di fiducia, che mi ha svuotato il boiler, tolto la resistenza, pulita con l'acido e poi mi ha anche messo su un addolcitore tra la mandata dell'acqua e il boiler, in modo finalmente da avere un vero filtro anti-calcare....vediamo se funziona.....
alla fine mi ha fatto pagare 150 euro, filtro compreso.
quelli dell'assistenza era 210 euro (da aggiungere IVA) e senza addolcitore, che solo quello son 60 euro. venivano fuori oltre 300 euro. ladri

alla fine non so quanti soldi ho smenato su sto boiler....il primo che ho comprato....poi il vaso di espansione perchè ormai su questi nuovi va sempre comprato perchè mi perdeva dalla valvola di sfogo....poi un paio di uscite quando faceva rumore il primo....poi il secondo acquisto del boiler dando per scontato che il primo fosse rotto + uscita per montarlo....e ora questi...a momenti coprivo le spese di manodopera + una caldaia a gas da montare in terrazzino.....se il mio architetto me lo avesse suggerito durante i lavori di ristrutturazione...

ora c'ho un bussolotto con a destra il vaso di espansione, sotto sto filtro anticalcare....pare un'astronave....
 

pallino-BG-

Nuovo Utente
Registrato
1/4/12
Messaggi
3.153
Punti reazioni
119
Esattamente, il BLU-1R da 100 litri.
si si ma da LM piuttosto che B.riko lo vendono a quelle cifre. ti danno 80L a 139/149 euro e il 100L a 10 euro in piu. te lo tirano dietro.

il punto è che a quanto pare è un problema dell'acqua dura di dove abito...non si spiega uno schifo del genere dopo 3 mesi
alla fine mi sono rivolto al mio idraulico di fiducia, che mi ha svuotato il boiler, tolto la resistenza, pulita con l'acido e poi mi ha anche messo su un addolcitore tra la mandata dell'acqua e il boiler, in modo finalmente da avere un vero filtro anti-calcare....vediamo se funziona.....
alla fine mi ha fatto pagare 150 euro, filtro compreso.
quelli dell'assistenza era 210 euro (da aggiungere IVA) e senza addolcitore, che solo quello son 60 euro. venivano fuori oltre 300 euro. ladri

alla fine non so quanti soldi ho smenato su sto boiler....il primo che ho comprato....poi il vaso di espansione perchè ormai su questi nuovi va sempre comprato perchè mi perdeva dalla valvola di sfogo....poi un paio di uscite quando faceva rumore il primo....poi il secondo acquisto del boiler dando per scontato che il primo fosse rotto + uscita per montarlo....e ora questi...a momenti coprivo le spese di manodopera + una caldaia a gas da montare in terrazzino.....se il mio architetto me lo avesse suggerito durante i lavori di ristrutturazione...

ora c'ho un bussolotto con a destra il vaso di espansione, sotto sto filtro anticalcare....pare un'astronave....

E' un filtro anticalcare per soli 60 € ?
Oppure è un filtro ai polifosfati, ogni tanto devi mettere la ricarica ? Ho visto che con 25-30 € se ne trovano di validi ...
Mi interessa, vorrei metterlo anche io, secondo voi conviene o sono tutte cose inutili ?