Scandalo tangenti alla Sovrintendenza arrestato il direttore amministrativo.

C'è da rifare il codice penale....i reati contro la Pubblica amministrazione vanno puniti con pene non inferiori ad anni 20!!!
 
ma chi ti dice che non viene licenziato
e cmq le pene per i reati PA sono altine
giustamente
 
C'è da rifare il codice penale....i reati contro la Pubblica amministrazione vanno puniti con pene non inferiori ad anni 20!!!

Le carceri sono piene, poi queste pene ad cazzum non servono :o:o:o

Basta sospenderli con confisca della liquidazione dei beni loro e familiari.
 
ma chi ti dice che non viene licenziato
e cmq le pene per i reati PA sono altine
giustamente

Art. 318 c.p. (Corruzione per un atto d'ufficio) Il pubblico ufficiale, che, per compiere un atto del suo ufficio, riceve, per sé o per un terzo, in denaro o altra utilità, una retribuzione che non gli è dovuta, o ne accetta la promessa, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni.
Se il pubblico ufficiale riceve la retribuzione per un atto d'ufficio da lui già compiuto, la pena è della reclusione fino a un anno.

che significa praticamente niente galera....fai tu...
 
ho conosciuto uno svizzero tedesco che per 50 anni ha costruito e piazzato orologi su campanili e municipi
e diceva che mai nessuno gli abbia chiesto una tangente
però nel canton ticino lo invitavano alle cene e lui non ci andava mai
 
Infatti sono impudenti.
Bisogna tornare a pene un po' più significative come la gogna con tanto di secchiate di pomodori marci a disposizione dei passanti

il problema che qualcuno in questi venti anni ha provveduto a disarmare tutto l'apparato della giustizia e il CP e il CPP, tagliando le pene specie per i reati contro la PA, e destrutturando le capacità processuali dei tribunali, con la finta opposizione che si è badata bene, quando stava al governo, di cambiare qualcosa.
 
Art. 318 c.p. (Corruzione per un atto d'ufficio) Il pubblico ufficiale, che, per compiere un atto del suo ufficio, riceve, per sé o per un terzo, in denaro o altra utilità, una retribuzione che non gli è dovuta, o ne accetta la promessa, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni.
Se il pubblico ufficiale riceve la retribuzione per un atto d'ufficio da lui già compiuto, la pena è della reclusione fino a un anno.

che significa praticamente niente galera....fai tu...

tesoro se ha preteso soldi non è corruzione
ma concussione
molto più grave
 
ho conosciuto uno svizzero tedesco che per 50 anni ha costruito e piazzato orologi su campanili e municipi
e diceva che mai nessuno gli abbia chiesto una tangente
però nel canton ticino lo invitavano alle cene e lui non ci andava mai

Te credo ilconto di solito lo paga il fornitore ahahaah, cmq che margine vuoi che abbia una singola commessa ogni 30 anni, non c'é modo di instaurare un "rapporto" vabene tutto...ma proprio pazzi suicidi gli amministratori pubblici non sono
 
Te credo ilconto di solito lo paga il fornitore ahahaah, cmq che margine vuoi che abbia una singola commessa ogni 30 anni, non c'é modo di instaurare un "rapporto" vabene tutto...ma proprio pazzi suicidi gli amministratori pubblici non sono

ogni 30 anni?
questo ha lavorato ininterrottamente per 50 anni in tutta la svizzera
e ripeto che nessuno gli ha mai chiesto la mazzetta per scegliere il suo lavoro:yes:
altre teste:cool:
sai cosa costa un orologio del genere?
 
Qua ci vuole una rieducazione culturale pol pottiana.

Questi sono convinti che prendere la tangente sia dovuto.
 
Qua ci vuole una rieducazione culturale pol pottiana.

Questi sono convinti che prendere la tangente sia dovuto.

Basterebbe licenziare in tronco la metà dei dirigenti ( non se ne accorgerebbe nessuno anzi in molti posti salirebbe subito la produttività) e il resto una bella rotazione di ufficio.
 
Indietro