Scatta la corsa ai rincari dei comuni

freude

Blus a Balus !
Registrato
12/10/08
Messaggi
47.513
Punti reazioni
1.417
Scatta la corsa ai rincari da parte dei Comuni - Il Sole 24 ORE

Mentre il Governo studia la riforma del prelievo sulla casa, scattano i primi rincari delle tasse e tariffe comunali. Un carnet ricco di aumenti che tocca la tassa rifiuti, l'Imu sulle seconde case, le addizionali Irpef, ma anche l'imposta di soggiorno e i biglietti degli autobus.

Si tratta di una ventata di nuovi costi per famiglie e imprese, portata dal debutto della Tares, il tributo sui rifiuti previsto dal decreto salva-Italia del 2011. E se in molti Comuni è stata sfruttata l'opportunità di rimandare la stangata a dicembre, in alcuni altri sono già stati recapitati a casa i bollettini di pagamento con le nuove tariffe, che scatenano in queste ore numerose proteste.

Ma gli aumenti non si fermano alla Tares. Nel carnet di rincari decisi o ipotizzati dalle amministrazioni locali ci sono ritocchi al rialzo delle aliquote Imu soprattutto sulle seconde case, aumenti del biglietto dell'autobus (già deliberati a Bologna e allo studio a Milano). E se la tassa sui rifiuti è una diretta conseguenza (in particolar modo la maggiorazione di 30 centesimi al metro quadrato) di una legge nazionale, gli altri ritocchi somigliano a percorsi obbligati per la maggior parte dei sindaci costretti a far fronte al taglio dei trasferimenti dallo Stato, con squilibri di bilancio spesso da brividi e con l'incognita del non sapere come finirà la partita dell'Imu sull'abitazione principale. Un problema che riguarda sia i centri maggiori ma anche quelli minori, che in questi giorni stanno fronteggiando il malcontento dei cittadini.

Molti cittadini, inoltre, dovranno poi fare i conti con addizionali Irpef più care.
Non resterà escluso dall'infilata di rincari neanche il trasporto pubblico locale: a Milano stanno pensando di portare dal 2014 il biglietto a 2 euro o di ritoccare gli abbonamenti, mentre a Bologna l'aumento da 1,20 euro a 1,30 scatterà già dal 1° agosto.
 
non vedo proteste
deb/pil verso 135% a fine 2013
c'è tempo per incaz.zarsi
 
Indietro