Scende Fatturato 9 Mesi, Stabile Ebitda

raga

Unico 10
Registrato
29/10/99
Messaggi
6.112
Punti reazioni
391
(ANSA) - MILANO, 8 NOV - Scende leggermente, nei primi 9 mesi del 2002, il fatturato consolidato del gruppo Parmalat che ha raggiunto quota 5.663 milioni di euro contro i 5.811 milioni dello stesso periodo dello scorso anno (-2,5%).
E' quanto si legge in una nota, secondo cui sull'andamento ha inciso positivamente la crescita interna a valore del 5,4% (in aumento anche nel terzo trimestre), mentre ha pesato in maniera negativa "la svalutazione nei confronti dell'euro di alcune valute di operatività del gruppo, principalmente quelle del Sud America, per l'8,9%". Nel terzo trimestre il giro d'affari è stato di 1.806 milioni contro i 1.977 milioni del trimestre dell'anno precedente. Nel periodo gennaio-settembre, spiega la nota, il mol è ammontato a 687,3 milioni di euro (-1,6%), mentre il rapporto con il fatturato è rimasto sostanzialmente stabile al 12,1%.
Per quanto riguarda il prossimo trimestre Parmalat stima una crescita interna in volumi superiore a quella dei nove mesi e una conferma della redditività operativa consolidata, mentre la variazione in valore del fatturato consolidato, espresso in euro "non è determinabile" a causa dell'andamento dei cambi.(ANSA).

fonte: yahoo finanza
 
MILANO, 8 novembre (Reuters) - Parmalat (Milano: PRFI.MI - notizie - bacheca) smentisce l'interesse del gruppo per qualsiasi asset del gruppo che fa capo a Sergio Cragnotti, presidente e ad di Cirio (Milano: CBDI.MI - notizie - bacheca) .
"Smentiamo qualsiasi interesse per gli asset di Cragnotti, compreso l'acquisto di uno stabilimento zootecnico a Caserta", citato oggi dalla stampa, ha detto un portavoce Parmalat.

Secondo il Corriere della Sera, Cragnotti martedì sera avrebbe spedito alle banche che stavano lavorando con lui per definire il rimborso del prestito obbligazionario da 150 milioni di euro un fax, contenente tra l'altro una "lista di beni" che il finanziere romano si diceva pronto ad offrire agli istituti di credito. Tra questi è citato "l'introito per un insediamento zootecnico a Caserta, passato ai gruppi Parmalat e Valsecchi, e stimabile in una decina di milioni". /SAB
 
Indietro