Scende in campo l'eterno , inossidabile , inimitabile , insostituibile DON BERLUSCA .

il cecchino

Utente Registrato
Sospeso dallo Staff
Registrato
26/9/06
Messaggi
24.228
Punti reazioni
808
Rullino i tamburi sta tornando l'imperatore BERLUSCONI SESTO .
 
L'imperatore dice : via subito l'imu , soldi al popolo .

E SPREEEEEEEEEEEEEEEEEED A 700 800 E AUMENTO DEGLI INTERESSI AI POSSESSORI E SOTTOSCRITTORI DEI TITOLI DI STATO.

e poi fra un anno o poco piu' di nuovo un monti bis a rimediare e mettere una imu ancora piu' alta ed accise sui carburanti all'infinito:D

poi un monti tris



poi un monti quadris
 
A conti fatti questo e stato il peggior governo che la repubblica ricordi , un governo che ha ridotto i cittadini ad una schavitu fiscale ,ma adesso sta arrivando il liberatore , nessuno ci sfilerà piu i soldi dalle tasche mentre dormiamo .
 
A conti fatti questo e stato il peggior governo che la repubblica ricordi , un governo che ha ridotto i cittadini ad una schavitu fiscale ,ma adesso sta arrivando il liberatore , nessuno ci sfilerà piu i soldi dalle tasche mentre dormiamo .

se il futuro è il nano di hardcore caro cecchino siamo messi bene:doh:
 
A conti fatti questo e stato il peggior governo che la repubblica ricordi , un governo che ha ridotto i cittadini ad una schavitu fiscale ,ma adesso sta arrivando il liberatore , nessuno ci sfilerà piu i soldi dalle tasche mentre dormiamo .

azzz...allora ce li sfileranno anche da svegli ?...:mmmm::mmmm::mmmm:..:'(:'(
 
Prova a chiamare in corso venezia al 16 ,Milano -risponde Morgan Stanley .:D

Hanno gia' pronto il panettone ,in attesa delle prossime esternazioni del cavalierie, con la C che piu' minuscola non si puo'.

Certo la sinistra gli ha dato non una mano , ma due in questi anni sempre a parlare dei festini , che , a casa sua , sono fatti privati e solo suoi. , Come le ragazzine a libro paga , naturalmente consenzienti .
Invece di parlare dei disastri veri dei suoi mandati , dove ha sempre pensato ai ca.zzi suoi riducendo l'elettorato di destra a populista demagogico.

--------------

Nessuno si e' mai scandalizzato dei piaceri sessuali di Pasolini , ma solo per ipocrisia dei tempi ,dove la sinistra radica chic imperava ovunque.

ps. Stiamo parlando di un altissimo intelletuale polivante e preditivo del secolo scorso-
..... giusto per non equivocare , poi tragicamente scompraso
 
Rullino i tamburi sta tornando l'imperatore BERLUSCONI SESTO .

Pagliaccetto, ne capisci di politica come di borsa.

Ricordo ancora quando a luglio dicevi Indesit titolo di merd* a 2.7 vendere tutto. Guarda adesso dove sta...

A cazzaroooooo.....
 
Il paese e allo stremo finalmente BERLUSCA metterà in moto l'economia , ma sarà dura , questi in un anno di regime hanno fatto danni difficili da sbrogliare .
 
se salira' premier il nano..puo' essere
coi soldi che ha si compra tutti e tutto

un solo popolo sara' contento quello delle zocco.le e delle tro.je
con i magna.ccia che li portano alle sue dimore
 
Il paese e allo stremo finalmente BERLUSCA metterà in moto l'economia , ma sarà dura , questi in un anno di regime hanno fatto danni difficili da sbrogliare .

per essere cosi' contento devi essere un furbetto che come lui
incita all'evasione fiscale come anche gli amici camorristi e mafiosi
difficile trovarne uno con la fedina penale pulita
 
se salira' premier il nano..puo' essere
coi soldi che ha si compra tutti e tutto

un solo popolo sara' contento quello delle zocco.le e delle tro.je
con i magna.ccia che li portano alle sue dimore

Pensa avremo un premier che darà fiducia oltre che ai giovani a molti vecchi dimostrando che si può essere ancora virili a 80anni ,unico nel coinvolgere la totalità delle masse .......... un grandissimo ..........
 
l'europa sta nera per il nano che si candida premier
e ricorrono ai ripari
Monti ci fa commissariare prima delle elezioni
chiunque governera' dovra' dare conto alla troika
altro che propaganda anti mont..anti tasse anti imu

Monti pronto all'ultimo blitz:
chiederà aiuto alla troika
e farà commissariare l'Italia
Il ministro Grilli a Londra disse: "Le autorità europee interverranno ad aprile". Il Professore abdica, ma ci vuole imporre un ventennio di austerità



Londra, epicentro economico del Vecchio Continente. La City che tira i fili dell'alta finanza. La City che, da tempo, era conscia della prossima fine del governo Monti. Londra vittima del panico che può scaturire (sui mercati, sia chiaro) per l'addio del Professore? Niente affatto. Il retroscena lo rivela Dagospia. Bisogna fare un salto indietro di poco meno di un mese. E' il 14 novembre quando il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, vola nella capitale britannica per una cena di beneficenza. Siamo ancora lontani dal repentino sgretolarsi della maggioranza dei tecnici e dall'annuncio del ritorno in campo di Silvio Berlusconi, ma ai più il quadro era già chiaro.

La confessione - Alla cena il signor Grilli si sbottona. Al tavolo c'è il gotha dell'alta finanza londinese, che chiedeva al titolare del dicastero di via XX settembre notizie "fresche" sullo stato di salute dell'Italia prossima all'addio al governo tecnico. Grilli, secondo il resoconto di Dagospia, non si sottrae alle domande, nemmeno a quelle scomode. Qualcuno gli chiede se l'esecutivo ha intenzione di chiedere lo stato di crisi alla "troika", alias a Unione Europea, Fondo Monetario e Bce, il "trio" che "gestisce" i Paesi in crisi, Grecia su tutti. La risposta di Grilli? Breve ma esaustiva: "Probabilmente chiederemo lo stato di crisi prima di aprile". Monti, da par suo, lo aveva sempre lasciato intuire: "Non chiederemo aiuto fino a quando non ne avremo bisogno", questa la sostanza del suo pensiero, ripetuto nelle sedi più disparate.

Richiesta d'aiuto? - Tutto torna, insomma. L'ultimo atto del governo Monti è in caldo da tempo, e "causa-sfiducia", con tutta probabilità verrà soltanto anticipato di qualche settimana. Monti è pronto a chiedere l'aiuto della troika e del fondo salva-Stati. Ufficialmente si tratta di un "piano b" da utilizzare nel caso in cui i mercati internazionali dovessero rimettere nel mirino il Belpaese. Ma è semplice leggere dietro le dichiarazioni di Grilli un'altra verità: l'ultimo step del governo tecnico che ci ha imposto l'Europa potrebbe essere quello di commissariare l'Italia. In favore di chi? Dell'Europa, ovviamente. Come se le manovre e l'austerity imposte dal Vecchio Continente ancora non bastassero.

Le conseguenze - Dagospia spiega di aver raccolto l'indiscrezione sulla frase di Grilli da un partecipante alla cena londinese, e si chiede perché nessuno abbia dato notizia di un'affermazione tanto pesante. La richiesta dello stato di crisi e l'intervento della troika a ridosso delle elezioni, infatti, permetterebbe al governo (tecnico) di negoziare e definire le condizioni economiche che la Penisola dovrà rispettare negli anni a venire. Condizioni da rispettare a prescindere dal colore di qualsivoglia governo che sarà. Monti, insomma, sta per abdicare, ma con un ultimo blitz potrebbe consegnare il Paese alle autorità continentali e vincolare i prossimi esecutivi a seguire la "linea" del rigore e delle tasse varata dai tecnici.

Banche nel mirino - Ora è importante sottolinare cosa avverrà il prossimo gennaio: da tempo è già stato calendarizzato lo "sbarco" a Roma degli emissari della troika. Obiettivo del loro viaggio, scansire il sistema finanziario del Paese. Nel dettaglio, le banche. Gli istituti stessi non vedono di buon occhio l'arrivo della troika. Ecco un esempio. Le parole di Giuseppe Mussari, presidente dell'Abi: "Se questo è un percorso per inventarsi un nuovo cataclisma, abbiamo tempo per prepararci". Mussari teme che l'arrivo dei tecnici del Fmi serva soltanto ad acquisire dati sulle banche e sui loro crediti, per poi bollare il sistema come instabile o insostenibile e, di fatto, limitare ulteriormente la nostra sovranità.

E il cerchio si chiude... - Torniamo al ministro Grilli, che non è parso particolarmente preoccupato per una eventuale riacuirsi della crisi dei mercati e per una nuova impennata dello spread. La sua "tranquillità", come nota l'attento quotidiano Milano Finanza, la si può evincere anche dalla fitta agenda di questi giorni, un susseguirsi di incontri con i big della finanza internazionale: vuole forse spiegare loro che non c'è nulla di cui preoccuparsi, perché tanto, a breve, l'Italia non avrà più autonomia decisionale? Possibile. Come è possibile che Monti, come ultimo atto del suo esecutivo, voglia spianare la strada al commissariamento della troika, e quindi di quell'Europa che lo ha voluto portare a Palazzo Chigi. Il cerchio si chiude...
 
se salira' premier il nano..puo' essere
coi soldi che ha si compra tutti e tutto

un solo popolo sara' contento quello delle zocco.le e delle tro.je
con i magna.ccia che li portano alle sue dimore

ma che ti frega se come e con chi tromba nelle sue ville ?
a me interessa , visto che stiamo parlando di speculazione che taccia , altrimenti MS e JPM mi fanno perdere i quattrini .

rispondimi di Pasolini , ti scandalizzava o sei ancora in eta' per non aver visto
e sentito . Era forse diverso ieri da oggi ?
 
per essere cosi' contento devi essere un furbetto che come lui
incita all'evasione fiscale come anche gli amici camorristi e mafiosi
difficile trovarne uno con la fedina penale pulita

E chi si dovrebbe votare???

BERSANI???:confused::angry::no:

La gente non credo sia matta...

Bisogna scegliere il male minore purtroppo, ed im male minore e' sicuramente il berlusca, parliamoci chiaro...

Bersani esproprierebbe tutto a tutti, a vantaggio delle coop rosse, unipolli e dei suoi sodali tipo dalema...
 
Pensa avremo un premier che darà fiducia oltre che ai giovani a molti vecchi dimostrando che si può essere ancora virili a 80anni ,unico nel coinvolgere la totalità delle masse .......... un grandissimo ..........

vedi che vecchio schifoso..
si è comprato una pompa meccanica schiaccia il bottone
e va avanti per 24h su 24 ma che sfizio c'è

ma apri gli occhi..questo ti ha lobotomizzato.
sei fuori dalla realta'
le donne vanno corteggiate non trastullate con un pezzo di ferro
e te ne vanti pure..sei ridicolo

ma ndo' vivi te..sei proprio fuori
 
Indietro