scudo fiscale per voltaire o chi lo sà

arsenio lupin

U can du Leccia
Registrato
20/4/01
Messaggi
1.281
Punti reazioni
109
caro volt (chiesto di là :D, e di quà)

domanda forse banale, ma non ho risposta indi chiedo


allora avevo qualche spicciolo all'estero che con lo scudo li ho rientrati in Italia.

chiaramente questo conto è scudato per l'importo trasferito.

la domanda è : posso acquistare sul conto scudato titoli azionari esteri?
per la questione dei dividendi che vanno inseriti sul 740.
 
Non sono molto dentro la materia, mi pare che la cosa sia fattibile: verifico, contando anche sul fatto che qualcun altro passi.
 
il problema non è tanto il poterlo fare o meno...
il problema è che se tu acquisti titoli italia o esteri usando i soldi dello scudo ti viene a cadere l'anonimato giustappunto in sede di inserimento della dichiarazione o quant'altro...ergo...ti consiglierei di non usare i soldi segretati per operativita' titoli in genere, pena la decadenza immediata dell'anonimato, con tutto quello che ne potrebbe succedere!!! ;)
 
Scritto da bluck
il problema non è tanto il poterlo fare o meno...
il problema è che se tu acquisti titoli italia o esteri usando i soldi dello scudo ti viene a cadere l'anonimato giustappunto in sede di inserimento della dichiarazione o quant'altro...ergo...ti consiglierei di non usare i soldi segretati per operativita' titoli in genere, pena la decadenza immediata dell'anonimato, con tutto quello che ne potrebbe succedere!!! ;)


grazie della risposta, e grazie pure a volt


il problema è solo per i dividendi credo


se compro azioni italiane sui dividendi pago il 12,50% alla fonte ed è finita lì

sulle azioni estere i dividendi incassati invece dovrei dichiararli sulla dichiarazione dei redditi

il mio problema è tutto li

se li dichiaro perdo l'anonimato?
 
il problema è anche sul capital gain...
il tuo intermediario dovra' segnalare e versare al fisco (te lo auguro) la tassa sul capital gain da te pagata...

okkio anche alle polizze unit linked...quando rientrano in italia
l'eventuale plus deve essere dichiarata...

in tutti questi casi perdi l'anonimaTo!!!;)
 
scusa arsenio...ma il 2,5 l'hai pagato ho la tua banca in
qualche modo te l'ha restituito?????? curiosita'!!!!
 
Scritto da bluck
scusa arsenio...ma il 2,5 l'hai pagato ho la tua banca in
qualche modo te l'ha restituito?????? curiosita'!!!!


il 2,5 l'ho pagato io

non accetto regali :D


tornando al serio


azz pure con le plus perdo l'anonimato!! mi premunirò di fare dei gran loss nel mio interesse :D
 
escamotage

sui dividendi esteri permane l' anonimato se si opera in risparmio gestito, mi pare, non in regime amministrato nè tantomeno della dichiarazione
 
Re: escamotage

Scritto da redon
sui dividendi esteri permane l' anonimato se si opera in risparmio gestito, mi pare, non in regime amministrato nè tantomeno della dichiarazione


DIVIDENDI ESTERI SU RISPARMIO GESTITO????

i dividendi esteri in regime amministrato o dichiarativo devono
sempre essere inseriti in dichiarazione anche se tu hai optato per
la ritenuta del 12,5%! bye
 
soluzione, se ho compreso bene, se no mi scuso

Proprio per evitare gli inconvenienti derivanti da rimpatrio e applicazione del regime della dichiarazione o risparmio amministrato, l' ABI ha affermato che in merito a dividendi derivanti da titoli negoziati su mercati regolamentati acquisiti con soldi del conto segretato si possa operare conservando anonimato da parte degli intermediari(nel risparmio ammnistrato non si potrebbe operare in quanto è riservato solo a redditi diversi). Inoltre, la circolare 99/E dell' Agenzia delle Entrate ha affermato "il regime della riservatezza dei conti predetti si ritiene applicabile, oltre all' importo indicato nella dichiarazione riservata, anche ai redditi di capitale ed alle plusvalenze derivanti da denaro e da attività rimpatriate, a condizione che si tratti di proventi assoggettati a tassazione definitiva da parte dell' intermediario depositario".
 
Re: soluzione, se ho compreso bene, se no mi scuso

Scritto da redon
Proprio per evitare gli inconvenienti derivanti da rimpatrio e applicazione del regime della dichiarazione o risparmio amministrato, l' ABI ha affermato che in merito a dividendi derivanti da titoli negoziati su mercati regolamentati acquisiti con soldi del conto segretato si possa operare conservando anonimato da parte degli intermediari(nel risparmio ammnistrato non si potrebbe operare in quanto è riservato solo a redditi diversi). Inoltre, la circolare 99/E dell' Agenzia delle Entrate ha affermato "il regime della riservatezza dei conti predetti si ritiene applicabile, oltre all' importo indicato nella dichiarazione riservata, anche ai redditi di capitale ed alle plusvalenze derivanti da denaro e da attività rimpatriate, a condizione che si tratti di proventi assoggettati a tassazione definitiva da parte dell' intermediario depositario".

corretto.

il problema sussiste per l'acquisto di titoli azionari esteri in quanto i relativi dividendi vanno inseriti in dichiarazione anche se da nessuna parte si sapra' che sono frutto di investimenti relativi a somme rimpatriate attraverso scudo fiscale.

lo stesso problema potrebbe nascere con l'acquisto di fondi esteri (non armonizzati) e hedge fund.
 
reply pete rose

Grazie 1000 per l' appoggio!!!
 
Indietro