Scurati & RAI3, si apre ufficialmente la consueta **** SETTIMANA DEL COMUNISTA **** (25/4 -- 1/5)

Scurati nel merito ha ragione (anche se estremizzato). La bionda non ha mai fatto abiura del fascismo facendo naturalmente ricadere la colpa sui nazisti . Ma a differenza di Scurati credo che il pensiero della Meloni sia pienamente legittimo. Ma almeno la Meloni abbia le oo di dirlo pubblicamente. Perchè o è opportunista oppure vigliacca. Allora per sgombrare il campo, sarebbe meglio per tutti che ci dicesse, da premier, una volta per tutte quale è il suo pensiero.
Così almeno ci evitiamo monologhi e polemiche varie.
Certo che Scurati ha ragione, e' fattuale.
Ma la Meloni non può fare quello che chiedi per una questione di voti.
Io non penso che nemmeno Scurati pensi che la Meloni sia fascista, ma di italiani "nostalgici" ce ne sono. E lo so perché un paio sono amici miei :D.
Sono (relativamente) pochi, sono inoffensivi, ma votano.
Ed e' questa l'unica ragione delle mancate "dichiarazioni" della Meloni.
Farglielo notare non e' un reato, mi sembra.
E cercare di tappargli la bocca ottiene l'effetto opposto (come e' evidente) ma questa e' la stupidita' della RAI.
 
questi casi invece passati quasi in sordina, tuttapposto
fantoccio-meloni-2.jpeg

bamboccio-carnevalone-liberato-giorgia-meloni-1200x675.jpg

meloni-torino.jpg
 
Questo modo di far politica, fuffa e non sostanza, è di tutti i partiti dello schieramento
E non da oggi. Chi nell'elettorato si fa coinvolgere nelle polemiche che seguono è già schierato
Chi ne resta fuori è perché ha già interiorizzato la parte evidenziata e sempre di più non va a votare e/o cambia canale quando i talk finiscono in rissa

certo che è di tutti
ma va dichiarato (e se lo dicevi qualche anno fa ti prendevi del 'gnorantone descolarizzato fassssista e beota)

perchè a sinistra si dichiarano MORALMENTE SUPERIORI e quindi è/era tutto permesso


hanno provato ad intavolare discorsi quali inclusione, LGBTQ+, estrema tutela del verde (fine a se stessa)
ma gli va male, la gente respinge queste linee
quindi, NON HANNO ARGOMENTI VALIDI, e si rifugiano del passato proiettando film sempreverdi spacciandoli per nuovi
basta dirlo, basta dirlo
 
certo che è di tutti
ma va dichiarato (e se lo dicevi qualche anno fa ti prendevi del 'gnorantone descolarizzato fassssista e beota)

perchè a sinistra si dichiarano MORALMENTE SUPERIORI e quindi è/era tutto permesso


(...)
Nota a margine, che poi sarebbe ovvia ma per qualcuno magari non lo e' :D.
La cosa divertente, ma non ve ne accorgete, e' che questo ricordare che "gli altri" si "dichiarano moralmente superiori" e' una palese auto-dichiarazione di complesso di inferiorità :D.
Che tra l'altro non tocca "gli altri" a cui non frega nulla, nel senso che ovviamente sono convinti di essere dalla parte della ragione, ma questo e' ovvio (che lo pensino), no?
Girando le cose in modo simmetrico, perché a sinistra non fanno MAI discorsi del genere? Non e' che a destra non sono convinti di avere ragione, mi sembra.
L'ho sempre trovato strano. Perché questi complessi? C'e' qualche psicologo tra noi che può analizzare il tema? Magari in un thread separato.
 
certo che è di tutti
ma va dichiarato (e se lo dicevi qualche anno fa ti prendevi del 'gnorantone descolarizzato fassssista e beota)

perchè a sinistra si dichiarano MORALMENTE SUPERIORI e quindi è/era tutto permesso


hanno provato ad intavolare discorsi quali inclusione, LGBTQ+, estrema tutela del verde (fine a se stessa)
ma gli va male, la gente respinge queste linee
quindi, NON HANNO ARGOMENTI VALIDI, e si rifugiano del passato proiettando film sempreverdi spacciandoli per nuovi
basta dirlo, basta dirlo
Hai detto bene, qualche anno fa ...
I risultati elettorali delle ultime due politiche (2018 e 2022) dovrebbero suggerirti che forse l'elettorato, la parte che conta, ha capito già abbastanza ...
 
Hai detto bene, qualche anno fa ...
I risultati elettorali delle ultime due politiche (2018 e 2022) dovrebbero suggerirti che forse l'elettorato, la parte che conta, ha capito già abbastanza ...


ripetita juvant
 
Mieli alla 7 poco fa ha detto una cosa che condivido (stranamente) , ovvero che se gliela avessero fatta dire la sentivano quei 4 gatti che vedono il programma su rai3 , invece così facendo gli hanno dato una pubblicità e visibilità incredibile...non si parla d'altro in tv e sui media..
 
Mieli alla 7 poco fa ha detto una cosa che condivido (stranamente) , ovvero che se gliela avessero fatta dire la sentivano quei 4 gatti che vedono il programma su rai3 , invece così facendo gli hanno dato una pubblicità e visibilità incredibile...non si parla d'altro in tv e sui media..
Il problema è che AP viene tempestata di thread su questo esimio sconosciuto :wall:
 
Nota a margine, che poi sarebbe ovvia ma per qualcuno magari non lo e' :D.
La cosa divertente, ma non ve ne accorgete, e' che questo ricordare che "gli altri" si "dichiarano moralmente superiori" e' una palese auto-dichiarazione di complesso di inferiorità :D.
Che tra l'altro non tocca "gli altri" a cui non frega nulla, nel senso che ovviamente sono convinti di essere dalla parte della ragione, ma questo e' ovvio (che lo pensino), no?
Girando le cose in modo simmetrico, perché a sinistra non fanno MAI discorsi del genere? Non e' che a destra non sono convinti di avere ragione, mi sembra.
L'ho sempre trovato strano. Perché questi complessi? C'e' qualche psicologo tra noi che può analizzare il tema? Magari in un thread separato.

notevole questa
a sinistra si definiscono loro "MORTAMENTE SUPERIORI", glielo si fa notare, e la colpa è di chi glielo fa notare

non so se basti uno psicologo, e neppure, più propriamente, uno psichiatra (ma uno di quelli bravi bravi bravi)
 
Mieli alla 7 poco fa ha detto una cosa che condivido (stranamente) , ovvero che se gliela avessero fatta dire la sentivano quei 4 gatti che vedono il programma su rai3 , invece così facendo gli hanno dato una pubblicità e visibilità incredibile...non si parla d'altro in tv e sui media..
Senza aspettare Mieli, storico di chiara fama, qui in AP, proprio in questo treddo, questa osservazione, di buon senso, è stata scritta da diversi nick ...
 
Chi ha fatto la censura è un *********...

 
notevole questa
a sinistra si definiscono loro "MORTAMENTE SUPERIORI", glielo si fa notare, e la colpa è di chi glielo fa notare

(...)
Si, certo.
Ti faccio un esempio: se io mi definisco più intelligente di te, tu puoi reagire in due modi.
Il primo e' che mi ignori, pensando che o sono un ****** o sono un montato,e in ogni caso eventualmente sta agli altri giudicare.
Il secondo e' che tu ti lamenti che io dico che sono più intelligente di te.

La prima e' la reazione di una persona sana e equilibrata.
La seconda mah...andrebbe indagata.
Ma siamo OT, se mi ricordo apro un thread per parlarne.
 
Nota a margine, che poi sarebbe ovvia ma per qualcuno magari non lo e' :D.
La cosa divertente, ma non ve ne accorgete, e' che questo ricordare che "gli altri" si "dichiarano moralmente superiori" e' una palese auto-dichiarazione di complesso di inferiorità :D.
Che tra l'altro non tocca "gli altri" a cui non frega nulla, nel senso che ovviamente sono convinti di essere dalla parte della ragione, ma questo e' ovvio (che lo pensino), no?
Girando le cose in modo simmetrico, perché a sinistra non fanno MAI discorsi del genere? Non e' che a destra non sono convinti di avere ragione, mi sembra.
L'ho sempre trovato strano. Perché questi complessi? C'e' qualche psicologo tra noi che può analizzare il tema? Magari in un thread separato.
Boh.....c'è anche il complesso dell'inferiorità culturale, perchè i più famosi registi sono di sinistra, i più famosi cantautori pure, perchè quando mettono della musica a un comizio di Trump subito arriva la difffida ad usare quel pezzo, perchè c'è la gara tra gli artisti a cantare alla festa del 1 maggio e così via.
 
Boh.....c'è anche il complesso dell'inferiorità culturale, perchè i più famosi registi sono di sinistra, i più famosi cantautori pure, perchè quando mettono della musica a un comizio di Trump subito arriva la difffida ad usare quel pezzo, perchè c'è la gara tra gli artisti a cantare alla festa del 1 maggio e così via.
dici?
io la stragrande maggioranza (tutte)delle persone che conosco che hanno i soldi o stanno benone, sono di destra, i poveracci, puntualmente di sinistra.....sarà una questione di QI? :asd:
 
dici?
io la stragrande maggioranza (tutte)delle persone che conosco che hanno i soldi o stanno benone, sono di destra, i poveracci, puntualmente di sinistra.....sarà una questione di QI? :asd:
Cosa c’entra la cultura col conto in banca? Io ne conosco tante poi che vivono in centro a Milano, dove se non hai i soldi non vivi, e proprio in centro a Milano la destra prende sempre il minimo dei voti. Un esempio? Nel collegio di Porta Venezia nel ‘22 PD 25% più alleati 12% = 37%, poi Calenda/Renzi 23% per cui tot voti non di destra 60%! Poi Meloni 19% FI 5% e Lega 4%. Per cui i ricchi milanesi è chiaro dove stanno. Diverso invece in periferia……
Un po’ come in USA, a New York stravincono i ricconi democratici e nel Texas i mandriani conservatori.
 
Cosa c’entra la cultura col conto in banca? Io ne conosco tante poi che vivono in centro a Milano, dove se non hai i soldi non vivi, e proprio in centro a Milano la destra prende sempre il minimo dei voti. Un esempio? Nel collegio di Porta Venezia nel ‘22 PD 25% più alleati 12% = 37%, poi Calenda/Renzi 23% per cui tot voti non di destra 60%! Poi Meloni 19% FI 5% e Lega 4%. Per cui i ricchi milanesi è chiaro dove stanno. Diverso invece in periferia……
Un po’ come in USA, a New York stravincono i ricconi democratici e nel Texas i mandriani conservatori.
nulla, infatti io ho parlato di QI, ma tu non hai capito :D
 
Indietro