Se non riparte il sud

mander

Nuovo Utente
Registrato
4/2/15
Messaggi
21.165
Punti reazioni
471
https://corrieredelmezzogiorno.corr...to-f3912f18-6ef8-11ed-b62f-98bf196f3661.shtml

Nel 2023 il PIL italiano dovrebbe crescere dello 0,5%, un dato portato in terreno positivo dal Centro-Nord (+0,8%), mentre il Sud entrerebbe in recessione (-0,4%). Nel 2024, il ritmo di crescita dovrebbe accelerare a livello Paese (+1,5%), per effetto di una ripartenza più sostenuta nel Centro-Nord (+1,7%). Il differenziale di crescita sfavorevole al Sud sarebbe di 0,8 punti percentuali.
 

Infinity76

Nuovo Utente
Registrato
17/2/21
Messaggi
1.758
Punti reazioni
279
https://corrieredelmezzogiorno.corr...to-f3912f18-6ef8-11ed-b62f-98bf196f3661.shtml

Nel 2023 il PIL italiano dovrebbe crescere dello 0,5%, un dato portato in terreno positivo dal Centro-Nord (+0,8%), mentre il Sud entrerebbe in recessione (-0,4%). Nel 2024, il ritmo di crescita dovrebbe accelerare a livello Paese (+1,5%), per effetto di una ripartenza più sostenuta nel Centro-Nord (+1,7%). Il differenziale di crescita sfavorevole al Sud sarebbe di 0,8 punti percentuali.

Il sud non ripartirà mai, semplicemente perché non è mai partito.
E' triste dirlo, ma l'unica soluzione è lo spopolamento (che è già in atto perché chi fa figli in un'area in crisi perenne?), con conseguenti minori oneri di "mantenimento" da parte del nord.
 

mander

Nuovo Utente
Registrato
4/2/15
Messaggi
21.165
Punti reazioni
471
Il sud non ripartirà mai, semplicemente perché non è mai partito.
E' triste dirlo, ma l'unica soluzione è lo spopolamento (che è già in atto perché chi fa figli in un'area in crisi perenne?), con conseguenti minori oneri di "mantenimento" da parte del nord.

Ma tu hai studiato Economia alla Bocconi, hai una cattedra, hai pubblicato saggi?

Se non riparte il sud muore, ed il nord deperisce per cachessia, chi ha studiato macroeconomia, sa che la questione meridionale è da tempo questione nazionale ed europea.
 
Ultima modifica:

2001-2010

Nuovo Utente
Registrato
3/3/10
Messaggi
18.120
Punti reazioni
270
https://corrieredelmezzogiorno.corr...to-f3912f18-6ef8-11ed-b62f-98bf196f3661.shtml

Nel 2023 il PIL italiano dovrebbe crescere dello 0,5%, un dato portato in terreno positivo dal Centro-Nord (+0,8%), mentre il Sud entrerebbe in recessione (-0,4%). Nel 2024, il ritmo di crescita dovrebbe accelerare a livello Paese (+1,5%), per effetto di una ripartenza più sostenuta nel Centro-Nord (+1,7%). Il differenziale di crescita sfavorevole al Sud sarebbe di 0,8 punti percentuali.
Il sud e il nord!Mi chiamo Agnelli e voglio costruire una fabbrica per autovetture destinato agli europei!! Solo un imbe.cille costruirebbe la fabbrica in Sicilia e poi spedire le auto in Europa per debellare la disoccupazione al sud!Il sud riparte se sa sfruttare i suoi prodotti!! .....le coste del sud sono una grande ricchezza per il nostro Paese e la pesca ancora di più!!I vini del sud sono cento volte migliori di quelli del nord! ....frutta verdura non c'è paragone!!
 

Infinity76

Nuovo Utente
Registrato
17/2/21
Messaggi
1.758
Punti reazioni
279
Ma tu hai studiato Economia alla Bocconi, hai una cattedra, hai pubblicato saggi?

Se non riparte il sud muore, ed il nord deperisce per cachessia, chi ha studiato macroeconomia, sa che la questione meridionale è da tempo questione nazionale ed europea.

Se muoiono i rami secchi non è che la pianta muore, anzi è salutare per la pianta stessa :o
 

JacksonT

Nuovo Utente
Registrato
15/2/17
Messaggi
25.443
Punti reazioni
555
https://corrieredelmezzogiorno.corr...to-f3912f18-6ef8-11ed-b62f-98bf196f3661.shtml

Nel 2023 il PIL italiano dovrebbe crescere dello 0,5%, un dato portato in terreno positivo dal Centro-Nord (+0,8%), mentre il Sud entrerebbe in recessione (-0,4%). Nel 2024, il ritmo di crescita dovrebbe accelerare a livello Paese (+1,5%), per effetto di una ripartenza più sostenuta nel Centro-Nord (+1,7%). Il differenziale di crescita sfavorevole al Sud sarebbe di 0,8 punti percentuali.

Quindi che dovremmo fare?
 

ForexNick

Sospeso sullo staph
Registrato
10/9/04
Messaggi
61.434
Punti reazioni
1.570
ma al sud se si mettono a lavorare non ripartono ?
 

fever7

Selling England
Registrato
2/1/03
Messaggi
21.225
Punti reazioni
495
Far ripartire il sud la vedo decisamente una impresa complessa....
Ormai è a livello delle peggiori regioni dell'ex Europa dell'est ( almeno formalmente) in Campania circa un milione di persone con il RDC :eek:
Aziende poche, servizi ancora meno, risultati dei test INVALSI su tutte le fasce di età considerate pessimi ( non che siano gran che da altre parti). Calo demografico, come nel resto d'Italia, ma peggiore.... onestamente non vedo nessuna base su cui ripartire, forse il turismo ma i servizi a supporto sono pessimi, si potrebbe tentare la strada della Florida...zona per pensionati, visto il clima , ma anche qui mancano tutti i presupposti per attrarli, sono decisamente meglio altre zone d'Europa, boh, la vedo complessa una operazione di rilancio
 

Gigirock1

Mercoledì Addams
Registrato
27/5/05
Messaggi
59.193
Punti reazioni
1.758
Far ripartire il sud la vedo decisamente una impresa complessa....
Ormai è a livello delle peggiori regioni dell'ex Europa dell'est ( almeno formalmente) in Campania circa un milione di persone con il RDC :eek:
Aziende poche, servizi ancora meno, risultati dei test INVALSI su tutte le fasce di età considerate pessimi ( non che siano gran che da altre parti). Calo demografico, come nel resto d'Italia, ma peggiore.... onestamente non vedo nessuna base su cui ripartire, forse il turismo ma i servizi a supporto sono pessimi, si potrebbe tentare la strada della Florida...zona per pensionati, visita il clima , ma anche qui mancano tutti i presupposti per attrarli, sono decisamente meglio altre zone d'Europa, boh, la vedo complessa una operazione di rilancio

per l'industria impossibile senza l'aiuto dei locali, lo stato può cercare di incentivare temporaneamente le industrie a scendere ma i locali devono accettare uno stipendio commisurato al diverso costo della vita, diversamente chi glielo fa fare ad una industria di avere maggior costi di trasporto per lo stesso identico costo unitario? a quel punto resta al nord visto che i mercati sono a salire non a scendere.
 

fever7

Selling England
Registrato
2/1/03
Messaggi
21.225
Punti reazioni
495
per l'industria impossibile senza l'aiuto dei locali, lo stato può cercare di incentivare temporaneamente le industrie a scendere ma i locali devono accettare uno stipendio commisurato al diverso costo della vita, diversamente chi glielo fa fare ad una industria di avere maggior costi di trasporto per lo stesso identico costo unitario? a quel punto resta al nord visto che i mercati sono a salire non a scendere.

Ovviamente a parità di stipendi, non ha nessun senso. Il discorso dei trasporti è relativo, arrivano merci dalla Cina in nave che ci mettono un mese abbondante...ma ad un costo del lavoro molto inferiore, ma ne arrivano pure dalla Corea e dal Giappone e lì i costi sono simili se non maggiori...il problema trasporto è quindi relativo, ce ne sono molti altri più importanti
 

mib30

acquisto BUONSENSO
Registrato
21/8/00
Messaggi
44.018
Punti reazioni
1.420
Ma tu hai studiato Economia alla Bocconi, hai una cattedra, hai pubblicato saggi?

Se non riparte il sud muore, ed il nord deperisce per cachessia, chi ha studiato macroeconomia, sa che la questione meridionale è da tempo questione nazionale ed europea.

La questione meridionale e questione meridionale

Punto
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.635
Punti reazioni
600
Il sud può ripartire solo da un cambio di mentalità nelle teste.

Se vedi che i giovani la pensano come genitori e nonni non c'è rimedio.

Poi c'è il "piccolo" problema della criminalità organizzata che controlla intere fette di territorio.

Provate nel 2022 ad aprire una attività in Calabria venendo da fuori.
 

Sormans

Well-Known member
Registrato
22/5/17
Messaggi
1.397
Punti reazioni
154
La vedo dura, bisognerebbe recuperare 20-30 anni di infrastrutture e servizi (ospedali, trasporto pubblico, connessione FTTH/FTTC ecc.) ma il problema più grande è la mentalità.


cc022f939b6c42ff07c547f9657fc11c.jpg
 
Ultima modifica:

Laserpoint

No Ius scholae
Registrato
8/2/08
Messaggi
13.693
Punti reazioni
342
cominciamo ad abolire il Rdc così si mettono a lavorare. Anche a stipendi bassi ma almeno producono invece di vivere di assistenzialismo
 

mib30

acquisto BUONSENSO
Registrato
21/8/00
Messaggi
44.018
Punti reazioni
1.420
La vedo dura, bisognerebbe recuperare 20-30 anni di infrastrutture e servizi (ospedali, trasporto pubblico, connessione FTTH/FTTC ecc.) ma il problema più grande è la mentalità.


cc022f939b6c42ff07c547f9657fc11c.jpg

SUD ITALIA
unico posto d'Europa (forse assieme alla Grecia) che non presenta PROGRESSI con il passare del tempo

Da dire che negli anni scorsi non sono stati messi sotto pressione come gli ellenici perché si ragionava a paesi
Ed il nord Italia gli alza pesantemente la media
 

carpen

Nuovo Utente
Registrato
29/3/12
Messaggi
21.856
Punti reazioni
1.483
Il sud si risana da se tagliando tutta l'assistenza e rendendolo autonomo, meglio ancora indipendente, recuperare un Borbone e farlo Re di Napoli.

Persone intelligenti se assistite vivono di assistenza che non sono fessi, persone intelligenti nel bisogno si danno da fare e prosperano.
 

oneone

Nuovo Utente
Registrato
7/11/09
Messaggi
57.718
Punti reazioni
1.457
Il sud è già morto, sarebbe ora di prenderne atto
 

zazen

Nuovo Utente
Registrato
17/7/07
Messaggi
28.381
Punti reazioni
1.010
cominciamo ad abolire il Rdc così si mettono a lavorare. Anche a stipendi bassi ma almeno producono invece di vivere di assistenzialismo

esatto
l'assistenzialismo illimitato non aiuta

infatti la Germania ovest ha aiutato la Germania Est solo per qualche anno
 

fever7

Selling England
Registrato
2/1/03
Messaggi
21.225
Punti reazioni
495
esatto
l'assistenzialismo illimitato non aiuta

infatti la Germania ovest ha aiutato la Germania Est solo per qualche anno

La Germania Ovest ha aiutato l'est molto i primi anni poi con tassa di solidarietà per circa 30 anni, da un paio d'anni fine, eliminata la tassa di solidarietà, c'è solo la normale divisione all'interno del loro sistema federale