se vi interessa la semestrale di IPI

raga

Unico 10
Registrato
29/10/99
Messaggi
6.038
Punti reazioni
361
l'ufficio marketing mi ha appena inviato la relazione semestrale in formato pdf (sul sito ancora non c'è) se vi interessa mandatemi un msg privato e ve la invio.....

appena finisco di leggerla vedo di fare un'analisi "spicciola"...... il titolo mi sembra interessante...... teniamo anche conto ch Fiat potrebbe venderla per fare cassa......... ;)

hi
Raga
 

raga

Unico 10
Registrato
29/10/99
Messaggi
6.038
Punti reazioni
361
boh, strano.....io lo leggo, riprovo a mandartelo......;)
 

raga

Unico 10
Registrato
29/10/99
Messaggi
6.038
Punti reazioni
361
Semestrale 2002: risultato operativo di € 16,1 milioni contro 2,8 milioni di euro del 30 giugno 2001

A livello consolidato, il primo semestre 2002 evidenzia un risultato operativo di € 16,1 milioni contro 2,8 milioni di euro del 30 giugno 2001.
L'incremento è da porre in relazione sia alla plusvalenza di € 12,5 milioni realizzata con la cessione della partecipazione Spilamberto Green Village S.r.l. avvenuta in data 28 giugno 2002, sia ai maggiori servizi prestati nel semestre in esame.

I ricavi e proventi del periodo sono stati pari a € 27,7 milioni (11,9 milioni di euro nel 1° semestre dello scorso esercizio) e comprendono:
ricavi per prestazioni di servizi per € 13,7 milioni, con un incremento del 47% rispetto a quelli consuntivati al 30.6.2001 (€ 9,3 milioni);
ricavi per sublocazioni attive e recupero spese, € 997 mila;
variazione delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, € 163 mila (€ 313 al 30.6.01),
altri ricavi e proventi, € 12,9 milioni di cui 12,5 riferiti alla sopra citata plusvalenza.
I costi operativi sono ammontati a € 11,6 milioni contro 9,1 milioni di euro del 1° semestre 2001 (+27%); l'incremento è da porre in relazione alla maggior attività svolta nel periodo e riguarda, principalmente, consulenze di professionisti esterni nonché un accantonamento, correlato a garanzie prestate sulla vendita della partecipazione Spilamberto Green Village S.r.l., per un milione di euro.

I Proventi finanziari netti di competenza sono ammontati a € 2,2 milioni (3,3 milioni di euro al 30 giugno 2001).

La posizione finanziaria netta al 30 giugno 2002 ammontava a € 152,4 milioni contro 135 milioni di euro del 31.12.2001 (+12,9%).

Il risultato netto del periodo è stato pari a € 13,5 milioni contro 3,6 milioni di euro del 1° semestre 2001.

Per quanto riguarda la capogruppo, IPI S.p.A., i ricavi e proventi del 1° semestre 2002 sono ammontati a 24,3 milioni di euro (di cui 12,4 milioni di euro riferiti alla già citata plusvalenza) contro 7,1 milioni di euro del 30 giugno 2001.

Il risultato operativo, è stato pari a € 14,7 milioni (191 mila euro al 30.6.2001); dopo le componenti finanziarie e le imposte - conteggiate sul risultato del periodo - l'utile netto è ammontato a € 18,3 milioni contro 6 milioni di euro del 1° semestre 2001.


GESTIONE PATRIMONI

Le numerose operazioni di spin-off, cartolarizzazione, scorporo e fusione hanno sostanzialmente mutato l'assetto di importanti patrimoni immobiliari - principalmente destinati al terziario - e focalizzato l'attenzione della proprietà sul reddito piuttosto che sulle plusvalenze future.

Nuove opportunità di sviluppo si aprono per gli operatori del settore dei servizi rivolti al property management, facility management e global service. Infatti, saranno sempre più numerose le imprese che, non ritenendo conveniente mantenere all'interno la gestione dei patrimoni, affideranno tale servizio alle società dotate di strutture di elevata professionalità.

In questo contesto l'operatività di IPI nel primo semestre del 2002, è stata caratterizzata dall'acquisizione di nuovi contratti di Global Service, Facility Management e Due Diligence su immobili destinati a confluire in fondi immobiliari.

Tra le principali iniziative concluse segnaliamo:
l'affidamento - a seguito dell'aggiudicazione della Gara indetta da INPDAP - all'Associazione Temporanea di Imprese formata da Building Service Management s.r.l., Manutencoop soc. coop. a r.l. e da IPI S.p.A. dei servizi di gestione integrata di un lotto del patrimonio immobiliare di proprietà dell'Istituto;
la dismissione di un importante patrimonio immobiliare appartenente alla Immobiliare San Babila S.p.A. (Gruppo Toro Assicurazioni S.p.A.);
l'attività di due diligence svolta su immobili siti in Milano e Roma per un valore di oltre 120 milioni di euro, destinati a confluire in un Fondo Immobiliare;
l'acquisizione di servizi di Facility Management del "Congress and Training Center" di Milano;
l'acquisizione di un contratto di Global Service relativo ad un immobile sito in Milano, via Olona n. 2.
I Ricavi consuntivati dall'area di business, al 30 giugno 2002, a livello consolidato sono ammontati a 4,2 milioni di euro di cui 1 milione di euro riferiti a sublocazioni attive. Nel 1° semestre del 2001 i ricavi riferiti ad entrambe le attività erano pari a € 3,8milioni (+ 11%).


SVILUPPO IMMOBILIARE

I servizi svolti dall'area riguardano le attività connesse alla riconversione e riqualificazione di beni immobili, la supervisione alla realizzazione di iniziative e le ristrutturazioni immobiliari.

La riconversione delle aree industriali dimesse ed i programmi di riqualificazione urbana rappresentano, anche in considerazione delle notevoli quantità di spazi in gioco, importanti opportunità di sviluppo con ampi margini di crescita.

Nell'ambito della valorizzazione urbanistica, nel 1° semestre 2002, sono proseguite le attività sulle seguenti ex aree industriali:
Spilamberto (Modena), sono state portate a termine tutte le attività necessarie per addivenire all'Accordo di Programma;
Marina di Pisa, sono state effettuate le verifiche ai provvedimenti approvati dalla Pubblica Amministrazione ed è stato predisposto uno studio per la riconversione dei volumi insediati;
Via Adriano ( Milano), l'operatività ha riguardato l'approfondimento del Business Plan e l'assistenza per la vendita dei diritti edificatori dell'edilizia convenzionata.
Fiat Avio (Torino), attraverso studi e coordinamento di attività progettuali sono stati individuati gli scenari di trasformazione/valorizzazione dell'area;
Oltre alle attività di Sviluppo immobiliare legate a due operazioni in Milano (via Rubattino e via Pompeo Leoni) sono state fornite consulenze specialistiche - sia al Gruppo, sia a terzi - per la promozione di studi e l'individuazione di strategie per la valorizzazione, la tutela e l'ottimizzazione di complessi immobiliari

I ricavi consolidati nel 1° semestre del 2002 sono ammontati a € 1,9 milioni con un incremento del 98% rispetto al 30 giugno 2001.


SERVIZI PROFESSIONALI E ASSET MANAGEMENT

Nel semestre in esame l'Ente ha evidenziato una importante crescita di attività in gran parte correlata alle numerose operazioni di finanza immobiliare, effettuate da imprese ed enti, finalizzate a rendere liquidi parte degli assets ritenuti non più strategici e sufficientemente remunerativi.

I più importanti incarichi espletati nell'esercizio hanno riguardato:
l'attività svolta, congiuntamente a primari investitori, per la partecipazione ai processi di dismissione immobiliari da parte di istituti assicurativi, bancari e industriali;
la valutazione di immobili, a destinazione alberghiera in capo ad un Ente di Previdenza;
la dismissione di un importante patrimonio immobiliare appartenente alla Immobiliare San Babila S.p.A. (gruppo Toro Assicurazioni).
E', inoltre, proseguita la normale attività di consulenza contrattualistica fornita alle società facenti parte del Gruppo Fiat, nelle operazioni di acquisto/alienazione di beni immobili.

I ricavi consolidati consuntivati al 30 giugno 2002 sono ammontati a € 5,1 (contro 1,3 milioni di euro del 1° semestre dello scorso esercizio) di cui € 2,4 milioni riferiti all'attività di asset management.


INTERMEDIAZIONE IMMOBILIARE

Il perdurare della crisi dei mercati finanziari e le favorevoli condizioni praticate dai principali Istituti bancari sui mutui fondiari, hanno contribuito al perdurare dell'evoluzione positiva del mercato delle compravendite immobiliari anche nel 1° semestre del 2002.

L'attività di intermediazione immobiliare, svolta dalla controllata IPI INTERMEDIAZIONE s.r.l., ha consuntivato risultati positivi anche se in misura inferiore rispetto a quelli realizzati nello stesso periodo dello scorso esercizio.

I ricavi consolidati al 30 giugno 2002 sono ammontati a € 3,5 milioni contro € 5,2 milioni del 1° semestre 2001 (- 32%); la flessione è principalmente riconducibile allo slittamento di alcuni contratti nel semestre successivo ed ai minori compromessi stipulati, relativi alle vendite di unità site in un complesso in corso di realizzazione in Milano, a causa del ritardo nella consegna di autorizzazioni da parte degli organi competenti.

Nel periodo sono stati firmati nuovi incarichi di intermediazione per oltre € 240 milioni.
Il portafoglio immobili al 30 giugno 2002 ammontava a circa € 390 milioni.

Nel mese di maggio è stata stipulata con SANPAOLO IMI S.p.A. una convenzione riguardante l'erogazione di mutui fondiari finalizzati all'acquisto di immobili di civile abitazione.


ANDAMENTO SOCIETA' CONTROLLATE

Qui di seguito riepiloghiamo i risultati conseguiti nel 1° semestre 2002 dalle Società controllate.

IPI INTERMEDIAZIONE S.R.L.(Società controllata al 99,99%)

La società esplica l'attività di intermediazione immobiliare in Italia ed all'estero.

E' presente, con uffici commerciali, nelle città di Milano, Roma, Torino e Firenze; l'operatività all'estero è svolta da una struttura dedicata che si avvale anche di professionisti locali.

Il conto economico al 30 giugno 2002 evidenzia:
ricavi e proventi per € 3,6 milioni (5,3 milioni di euro nel 1° semestre 2001);
risultato operativo di € 1,3 milioni (2,7 milioni di euro nel 1° semestre 2001);
risultato netto pari a € 812 mila (1,7 milioni di euro nel 1° semestre 2001).
La posizione finanziaria è positiva per € 6,7 milioni contro 8,6 milioni di euro del 31.12.2001; la diminuzione è riconducibile oltre che al minor livello di attività ai maggiori dividendi distribuiti nel periodo.


BORELLO S.p.A. (Società controllata al 100%)

Nel corso del primo semestre 2002, sono terminate le attività riguardanti le bonifiche del suolo e le indagini ambientali sull'area sita in Marina di Pisa in corso di valorizzazione.

La situazione al 30 giugno 2002 evidenzia una perdita di € 66 mila contro 87 mila del 1° semestre 2001.

Le Rimanenze di prodotti in corso di trasformazione si riferiscono all'iniziativa in Marina di Pisa e al 30 giugno 2002 erano pari a € 5,1 milioni (4,9 al 31.12.2001).


In data 28 giugno 2002 è stata ceduta alla Village S.r.l. con sede in Modena, la Spilamberto Green Village Sr.l. - società controllata al 100% - al prezzo di € 17,4 milioni realizzando - a livello consolidato - una plusvalenza pari ad € 12,5 milioni.


ALTRE PARTECIPAZIONI

FIUMICELLO S.r.l. (Partecipazione del 20%)

La Società è proprietaria di un'area industriale dismessa, sita nel comune di Maratea (Basilicata) destinata ad una iniziativa di valorizzazione nel settore terziario - turistico.

Il bilancio chiuso al 31.12.2001 evidenziava una perdita di € 10.225 principalmente riconducibile a costi sostenuti per consulenze tecniche, amministrative e oneri di gestione.

Nel primo semestre 2002 sono proseguite le attività di promozione per la trasformazione urbanistica dell'area ed è stato sottoscritto con il comune di Maratea un documento di intenti.


IUPITER S.r.l. (Partecipazione del 20%)

La partecipata detiene il 100% della Piemongest S.p.A per un valore di carico di € 322,2 milioni pari al prezzo di acquisto.

La Piemongest S.p.A - proprietaria di immobili in parte destinati a permanere nel patrimonio ed in parte destinati alla vendita - in concomitanza con l'evento olimpico, intende procedere alla trasformazione in albergo di un edificio già di proprietà, sito in Torino.
Al riguardo è già stato sottoscritto un contratto di affitto con un importante gruppo alberghiero.


INMOBILIARIA URBANITAS S.L. (Partecipazione del 15%)

La Società, con sede in Madrid, è proprietaria di un'area ex industriale di oltre 400.000 mq. sulla quale è prevista una operazione di valorizzazione.

Nel 1° semestre del 2002 sono state avviate le attività di sviluppo dell'area con la demolizione degli edifici preesistenti e l'attivazione delle procedure per addivenire alla formalizzazione dell'incarico riguardante la redazione del master plan ad un professionista.

Inoltre la IPI S.p.A. detiene:
il 45% della GESTLOTTO 6 Società Consortile a r.l. per € 4.500. Il Consorzio, è stato costituito, in data 23 maggio 2002 , a seguito dell'aggiudicazione della Gara indetta da INPDAP, per la gestione integrata di immobili siti in Emilia-Romagna, Marche e Lazio.
N. 80 quote del fondo immobiliare chiuso denominato "Valore Immobiliare Globale" di Deutsche Bank per € 413 mila.
Nel mese di giugno, si è provveduto alla alienazione della quota di proprietà (pari al 49%) della M.S. Gestioni S.r.l..
La società, acquisita nell'ambito della procedura indetta da Ferrovie dello Stato per la cessione di una partecipazione nella società Medie Stazioni, è stata ceduta a seguito della mancata aggiudicazione della gara.


PERSONALE E ORGANIZZAZIONE

Il personale dipendente al 30 giugno 2002 era composto da n 123 unità (di cui 11 dirigenti) così ripartiti per aree di attività:

30.06.2002 30.06.2001 31.12.2001
Gestione Patrimoni 41 29 34
Sviluppo immobiliare 13 12 11
Servizi Professionali 13 16 16
Intermediazione 31 32 31
Servizi Vari 25 20 22
123 109 114

La crescita delle risorse impiegate, specie nell'area della Gestione dei Patrimoni, è dovuta all'adeguamento degli organici all'attività derivante dall'acquisizione di nuovi clienti e dalla implementazione dei contratti in corso.


FATTI DI RILIEVO INTERVENUTI DOPO LA CHIUSURA DEL SEMESTRE E PREVEDIBILI SVILUPPI DELLA GESTIONE

Nell'ambito della Gestione Patrimoni, siamo stati incaricati di svolgere attività di Facility Management per un immobile sito in Roma, via Bellini; e sono in corso trattative per giungere alla stipulazione di un contratto riguardante il Property Management per un Fondo Immobiliare.

E' stato, inoltre, sottoscritto con la Regione Piemonte il contratto di locazione per l'immobile di via Belfiore, Torino.

Con riferimento ai Servizi Professionali nel mese di luglio è stato portato a termine un incarico di Due Diligence tecnico, amministrativa, urbanistica ed ambientale su complessi immobiliari siti nelle principali città italiane.

Il settore dell'Asset Management ha fornito, alla controllante Investimenti e Gestioni S.p.A., consulenze finalizzate alla definizione del contratto di cessione di un compendio immobiliare sito in Torino, via Cuneo.

Nel mese di luglio, in partnership con altri investitori, è stato sottoscritto un accordo per l'acquisizione della Villaggio Olimpico S.r.l. posseduta dalla società controllante Investimenti e Gestioni S.p.A..

La Villaggio Olimpico S.r.l. è proprietaria di un terreno edificabile nel Comune di Sestriere destinato alla realizzazione di un insediamento, a destinazione residenziale-alberghiero, nell'ambito dei XX Giochi Olimpici Invernali "Torino 2006".

La quota di partecipazione che si prevede di sottoscrivere, sino ad un massimo del 20% del capitale di detta Società, comporterà un esborso di circa 225.000 euro.


Per quanto riguarda l'intero esercizio si prevede - rispetto all'anno 2001 - un incremento dei ricavi e dei risultati, anche in considerazione della plusvalenza realizzata con la vendita della partecipazione Spilamberto Green Village S.r.l.
 

raga

Unico 10
Registrato
29/10/99
Messaggi
6.038
Punti reazioni
361
brevi considerazioni:

posizione fin.netta superiore alla capitalizzazione (!!!) di borsa: 152,4 mln contro 145 mln circa ai prezzi di ieri...... che potrebbe essere giustificabile per una società in perdita ma non è il caso di Ipi (anche se togliamo la plusvalenza la società è in utile)

patrimonio netto di gruppo 158,445 mln (senza quindi considerare le eventuali plusvalenze).....