Seconde case fatte passare per prime case?!... E' finita la furberia...

totem1959

...
Registrato
31/7/04
Messaggi
20.731
Punti reazioni
666
Forti dalla sentenza di Cassazione, i comuni vanno a caccia delle presunte prime abitazioni che di fatto sono invece seconde case chiedendo la restituzione, con sanzioni e interessi, di tutte le agevolazioni non dovute.

Corte di Cassazione, sez. trib., sentenza 15 giugno 2010, n. 14389

Senteza Cassazione
 
Forti dalla sentenza di Cassazione, i comuni vanno a caccia delle presunte prime abitazioni che di fatto sono invece seconde case chiedendo la restituzione, con sanzioni e interessi, di tutte le agevolazioni non dovute.

Corte di Cassazione, sez. trib., sentenza 15 giugno 2010, n. 14389

Senteza Cassazione

questa furberia era già finita con l'introduzione dell'IMU (se non sbaglio).

certo andare a caccia dell'ICI non versata dal 2008 al 2011... imho fanno bene! OK!
 
questa furberia era già finita con l'introduzione dell'IMU (se non sbaglio).

certo andare a caccia dell'ICI non versata dal 2008 al 2011... imho fanno bene! OK!
Non si tratta mica solo dell'ICI ma di tutte le agevolazioni.. immagina per esempio le imposte di registro e cmq tutto quello che orbita dentro le agevolazioni che si ha comprando come prima casa...
 
:no:Prima di fare terrorismo fiscale, soprattutto sull'imposta di registro, si dovrebbe studiare e analizzarela normativa di settore.

Se avessi studiato la relazione all'introduzione della normativa sulla cd. prima casa sapresti per quale ragione richiede la residenza nel comune e non nell'immobile.
allo stesso modo, se avessi studiato le norme ici, imu, imp di registro, iva e irpef, non avresti scritto il tuo secondo commento.

Bye bye.;)
 
La sentenza parte dal presupposto che coniugi presuppone, appunto, che vivano la maggior parte della loro vita "coniugale" insieme.... quindi... prendere residenza nel comune non da diritto alle agevolazioni prima casa---- leggiti la sentenza e le motivazioni
 
La sentenza parte dal presupposto che coniugi presuppone, appunto, che vivano la maggior parte della loro vita "coniugale" insieme.... quindi... prendere residenza nel comune non da diritto alle agevolazioni prima casa---- leggiti la sentenza e le motivazioni
Come ho scritto nell'altro topic, "presupporre" non significa averne la certezza.
Intanto esiste una differenza tra residenza e domicilio.
Poi, io posso vivere 6 mesi meno un giorno insieme a mia moglie nella mia residenza, poi mia moglie torna nella sua casa (dove ha la residenza), io la raggiungo 2 giorni dopo e resto a casa di mia moglie per gli altri 6 mesi.
In questo modo io ho vissuto 6 mesi + 1 giorno in casa mia, mia moglie ha vissuto 6 mesi + 1 giorno in casa sua e abbiamo vissuto insieme sotto lo stesso tetto 1 anno meno 2 giorni.
Dimostra il contrario!
Lo vuoi capire che è questa storia della "residenza" ad essere sbagliata?
Che ciascuno usufruisca delle agevolazioni prima casa su solamente una delle "n" case nella sua disponibilità e a prescindere dalla residenza.
 
big... la certezza la danno i consumi effettivi di tutte le utenze... se vivi la seconda casa solo i WE, come la giustifichi come prima abitazione?
 
La sentenza parte dal presupposto che coniugi presuppone, appunto, che vivano la maggior parte della loro vita "coniugale" insieme.... quindi... prendere residenza nel comune non da diritto alle agevolazioni prima casa---- leggiti la sentenza e le motivazioni


La sentenza parla di ICI e applica alla lettera il d.lgs. 504/92.
la sentenza non parla di iva, non parla di imposta di registro, non pafla di imu, non parla di irpef, non parla di ires.
studiamoci il dpr 131/1986, il dpr 633/2 e il dpr 917/86 per 20 anni con annessa giurisprudenza, dottrina e poi valutiamo le altre imposte.
Studiamoci le norme su residenza e domicilio e poi riparliamo pure dell'ici.
 
big... la certezza la danno i consumi effettivi di tutte le utenze... se vivi la seconda casa solo i WE, come la giustifichi come prima abitazione?
Per esempio potrebbe abitarci anche qualcun altro... tipo un genitore!
Mia moglie per esempio ha ereditato alla morte del padre 1/3 della casa dove adesso abita la sola madre.
Quella è l'unica proprietà immobiliare che ha e se avesse ancora lì la residenza, non avrebbe pagato l'ICI quando quella tassa era esclusa per le prime case e pagherebbe una IMU ridotta (o nessuna) oggi.
Risiedendo con me in casa nostra, invece, pagherebbe di più anche se quella in realtà è la sua (non per colpa sua) prima (parte di) casa (ne possiede solo 1/3).
E' giusto?
Io non ho il possesso di nessuna casa, ma abitandone una intestata a mio padre pago l'IMU come seconda casa (mio padre risiede nella sua e a me sembra giusto pagare visto che me la godo io).
Anche questa mi sembra una forzatura.
Ripeto, basterebbe dire che ognuno ha diritto ai benefici prima casa su una sola casa a sua scelta tra le "n" possedute.
 
PS: prova a indovinare dove ha la residenza mia moglie... :D
 
La sentenza parla di ICI e applica alla lettera il d.lgs. 504/92.
la sentenza non parla di iva, non parla di imposta di registro, non pafla di imu, non parla di irpef, non parla di ires.
studiamoci il dpr 131/1986, il dpr 633/2 e il dpr 917/86 per 20 anni con annessa giurisprudenza, dottrina e poi valutiamo le altre imposte.
Studiamoci le norme su residenza e domicilio e poi riparliamo pure dell'ici.
dici che si fermano alla sola ICI?
con la fame di denaro che ha il nostro stato, non mi stupirei di nulla...
 
dici che si fermano alla sola ICI?
con la fame di denaro che ha il nostro stato, non mi stupirei di nulla...

Devono prima modificare le norme tributarie. Per l'imu l'hanno fatto. Per l'imposta di registro la stessa norma si pose l'obiettivo di far aumemtare, negli anni 70, la circolazione degli immobili e non di beneficiare le cd. Prime case.
In realtà, con il federalismo, l'obiettivo a lungo termine è proprio quello che dici tu e far entrare, soprattutto con gli immobili, più tasse possibili nelle casse comunali.
 
Devono prima modificare le norme tributarie. Per l'imu l'hanno fatto. Per l'imposta di registro la stessa norma si pose l'obiettivo di far aumemtare, negli anni 70, la circolazione degli immobili e non di beneficiare le cd. Prime case.
In realtà, con il federalismo, l'obiettivo a lungo termine è proprio quello che dici tu e far entrare, soprattutto con gli immobili, più tasse possibili nelle casse comunali.
La tassa sulla prima casa è una tassa odiosa e ingiusta. Deve essere abolita senza se e senza ma (NB: io voto Grillo e non Berlusconi, ma quando una cosa è ingiusta lo è a prescindere dall'orientamento politico!). Se poi si fanno trucchi con le residenze, ripeto, si abolisca anche il vincolo di risiedere nella casa "agevolata": che ognuno abbia il beneficio su una sola casa a prescindere dalla sua residenza.
 
io non sono nemico dell'imu a prescindere, per me possono metterla anche sulla prima casa e pure salata, non mi preoccupa, quello che contesto è la pressione fiscale globale che su ogni cittadino grava in manierà non più tollerabile
per i servizi che hanno i cittadini dallo stato italiano la pressione fiscale dovrebbe essere la metà di quella che è ora, poi possono tassarmi anche le scorr:censored:ggie mi va bene

Corte Conti: «Balzo pressione fiscale al 53% Il sommerso vale il 18% del Pil» - Corriere.it
 
La tassa sulla prima casa è una tassa odiosa e ingiusta. Deve essere abolita senza se e senza ma (NB: io voto Grillo e non Berlusconi, ma quando una cosa è ingiusta lo è a prescindere dall'orientamento politico!). Se poi si fanno trucchi con le residenze, ripeto, si abolisca anche il vincolo di risiedere nella casa "agevolata": che ognuno abbia il beneficio su una sola casa a prescindere dalla sua residenza.
la tassa andrebbe rimodulata ma non è che sia cosi ingiusta....

Pensa ai servizi del comune che deve mantenere efficiente
- strada
- fogne
- illuminazione
- potature piante

qualcuno deve pur pagarle queste cose
 
ottimo totem ma io penso che sarebbe bene che lo stato mi desse il potere di potere

la tassa andrebbe rimodulata ma non è che sia cosi ingiusta....

Pensa ai servizi del comune che deve mantenere efficiente
- strada
- fogne
- illuminazione
- potature piante

qualcuno deve pur pagarle queste cose
ottenere le mie ragioni in modo rapido qualora le avessi anche nei confronti degli enti sovraordinati.
pensa che possiedo una baita in un poverissimo(turisticamente) comune montano senza strada senza fogna senza illuminazione pubblica pago un fottio di IMU e mi prendono anche per il qulo...
questo è uno stato di medda e finira' in medda
 
la tassa andrebbe rimodulata ma non è che sia cosi ingiusta....

Pensa ai servizi del comune che deve mantenere efficiente
- strada
- fogne
- illuminazione
- potature piante

qualcuno deve pur pagarle queste cose

Se questo è il problema, mettiamo una tassa comunale (ammesso che già non ci sia!) sulla potatura piante, sulle fogne, sull'illuminazione e sulle strade, così la paghiamo tutti e non solo chi possiede una casa (visto che ad usufruirne sono anche quelli che stanno in affitto)... :rolleyes:
 
se erano false prime case fanno benissimo a dare multe salatissime.

imho
 
ottenere le mie ragioni in modo rapido qualora le avessi anche nei confronti degli enti sovraordinati.
pensa che possiedo una baita in un poverissimo(turisticamente) comune montano senza strada senza fogna senza illuminazione pubblica pago un fottio di IMU e mi prendono anche per il qulo...
questo è uno stato di medda e finira' in medda
molte cose andrebbero riviste... pensa alle aziende che hanno prevalentemente rifiuti speciali... ergo smaltiscono loro e ugualmente devono pagare un botto di spazzatura, un sacco di cose andrebbero riviste secondo logica e buon senso...

Se questo è il problema, mettiamo una tassa comunale (ammesso che già non ci sia!) sulla potatura piante, sulle fogne, sull'illuminazione e sulle strade, così la paghiamo tutti e non solo chi possiede una casa (visto che ad usufruirne sono anche quelli che stanno in affitto)... :rolleyes:
pensa che io terrei separata la rendita catastale e servizi

- la RC la terrei solo per imposte legate esclusivamente alla redditività/rendita, per esempio, acquisto, affitto imposta di registro ecc

- le imposte sui servizi invece, non devono seguire, secondo me, la RC, ma dovrebbe essere modulata tra prima, seconda e più case, se sfitte o locate, numero di persone che la occupano, reddito del nucleo famigliare che occupa l'abitazione...

Si potrebbe considerare, il trattamento delle acque nere e relative condotte attraverso il consumo dell'acqua potabile.

La spazzatura la si potrebbe considerare non solo sui mq ma di quante persone occupano l'immobile... o anche, come fanno i tedeschi, secondo il volume di spazzatura che chiedi di smaltire al mese e con quale frequenza, nella settimana, deve essere raccolta ... qui ci vorrebbe una riorganizzazione di tutto il sistema
 
se erano false prime case fanno benissimo a dare multe salatissime.

imho
quello che afferma aam è corretto... la sentenza parla del ICI... ma se non esistono i presupposti per l'ICI, la stessa logica imporrebbe che vengono meno anche tutte le altre agevolazioni... secondo me, prima o poi qualcuno collega i fatti e comincerà a chiedere indietro il dovuto... dentro i termini della prescrizione (non so se è il termine corretto, ma credo che passati 5 anni non possono richiedere nulla... quindi tutto dentro i 5 anni)
 
Indietro