Seconde case fatte passare per prime case?!... E' finita la furberia...

quindi non è come sostieni tu, paga chi ha l'usufrutto

Chi paga paga... se tuo padre ti regala casa conservandone l'usufrutto, che poi gli fai pagare anche l'IMU? Lo pagherai tu.
Il punto è se considerarlo agevolato prima casa o no. La risposta è NO, viene considerata sempre seconda casa!
 
Chi paga paga... se tuo padre ti regala casa conservandone l'usufrutto, che poi gli fai pagare anche l'IMU? Lo pagherai tu.
Il punto è se considerarlo agevolato prima casa o no. La risposta è NO, viene considerata sempre seconda casa!

OK forse ci siamo arrivati, paga chi ha l'usufrutto pur non essendone proprietario, questo volevo capire
OK!
:D
 
OK forse ci siamo arrivati, paga chi ha l'usufrutto pur non essendone proprietario, questo volevo capire
OK!
:D
Ci eravamo già arrivati ;)
Stavo leggendo in disparte perchè mi incuriosisce sempre il sistema in base al quale si debbano sempre ingarbugliare anche le cose più semplici...però 'sta cosa ve la dovevo dire.

Un'altra cosa bella è che Big dice 'non mi risulta' e, a riprova di quanto criticato, dice 'infatti a me' o 'infatti mia moglie' e poi posta il regolamento che stabilisce esattamente il contrario di quanto sostenuto in precedenza :D
E questa, è una perla:
Chi paga paga... se tuo padre ti regala casa conservandone l'usufrutto, che poi gli fai pagare anche l'IMU? Lo pagherai tu.
Fenomeno :clap::clap::clap:

Detto questo, sarebbe molto più semplice che se uno avesse un unica proprietà immobiliare, pagasse come prima casa a prescindere dalla residenza; se ne avesse più di una, pagasse come prima quella in cui risiede e come seconda tutte le altre (quindi, in un certo senso, dò ragione a Big sulla semplificazione).
 
:boh::cincin::hic::yeah:
Ci eravamo già arrivati ;)
Stavo leggendo in disparte perchè mi incuriosisce sempre il sistema in base al quale si debbano sempre ingarbugliare anche le cose più semplici...però 'sta cosa ve la dovevo dire.

Un'altra cosa bella è che Big dice 'non mi risulta' e, a riprova di quanto criticato, dice 'infatti a me' o 'infatti mia moglie' e poi posta il regolamento che stabilisce esattamente il contrario di quanto sostenuto in precedenza :D
E questa, è una perla: Fenomeno :clap::clap::clap:

Detto questo, sarebbe molto più semplice che se uno avesse un unica proprietà immobiliare, pagasse come prima casa a prescindere dalla residenza; se ne avesse più di una, pagasse come prima quella in cui risiede e come seconda tutte le altre (quindi, in un certo senso, dò ragione a Big sulla semplificazione).
 
Ci eravamo già arrivati ;)
Stavo leggendo in disparte perchè mi incuriosisce sempre il sistema in base al quale si debbano sempre ingarbugliare anche le cose più semplici...però 'sta cosa ve la dovevo dire.

Un'altra cosa bella è che Big dice 'non mi risulta' e, a riprova di quanto criticato, dice 'infatti a me' o 'infatti mia moglie' e poi posta il regolamento che stabilisce esattamente il contrario di quanto sostenuto in precedenza :D
E questa, è una perla: Fenomeno :clap::clap::clap:

Detto questo, sarebbe molto più semplice che se uno avesse un unica proprietà immobiliare, pagasse come prima casa a prescindere dalla residenza; se ne avesse più di una, pagasse come prima quella in cui risiede e come seconda tutte le altre (quindi, in un certo senso, dò ragione a Big sulla semplificazione).

Abbimi pazienza.
Il mio problema è considerare "prima casa" e non seconda, una casa abitata dal figlio del proprietario, o dal padre a seconda dei casi.
Questo è il nodo del problema.
Con la vecchia ICI si poteca, con la nuova IMU no.
Poi chi la paga non ha importanza. L'IMU per casa "mia" arriva a mio padre, ma tanto la pago io!
 
Abbimi pazienza.
Il mio problema è considerare "prima casa" e non seconda, una casa abitata dal figlio del proprietario, o dal padre a seconda dei casi.
Questo è il nodo del problema.
Con la vecchia ICI si poteca, con la nuova IMU no.
Poi chi la paga non ha importanza. L'IMU per casa "mia" arriva a mio padre, ma tanto la pago io!
Come vuoi, Big...ma il mondo non è fatto solo da quello che succede a casa tua.
Il nodo del problema è che la residenza sia basilare affinchè un proprietario paghi IMU prima casa.
E, sempre in ottica di pagamento IMU (su prima o seconda che sia), l'usufruttuario se ne deve prendere carico (a prescindere dai vincoli familiari o dal fatto che un parente diretto ti consenta di occupare gratuitamente un suo immobile).
Quanto all'ICI, non c'è più...quindi è come discutere dell'abigeato.
 
Come vuoi, Big...ma il mondo non è fatto solo da quello che succede a casa tua.
Il nodo del problema è che la residenza sia basilare affinchè un proprietario paghi IMU prima casa.
E, sempre in ottica di pagamento IMU (su prima o seconda che sia), l'usufruttuario se ne deve prendere carico (a prescindere dai vincoli familiari o dal fatto che un parente diretto ti consenta di occupare gratuitamente un suo immobile).
Quanto all'ICI, non c'è più...quindi è come discutere dell'abigeato.

Comunque c'è qualcosa che non mi torna.
Io abito a casa "di mio padre", quindi sarei "usufruttuario" e quindi dovrei pagare l'IMU, secondo quello che dici.
Invece no! L'IMU la deve pagare mio padre e gliela calcolano come seconda casa (poi la pago io a lui).
E questo adesso succede per tutti i genitori che danno una "loro" casa in uso al figlio, non solo a casa mia (mentre prima con l'ICI NON ERA COSI'!)
Dunque, se sono io che devo pagare l'IMU come usufruttuario... almeno fammi pagare la quota dovuta per la prima casa e non il 10 x 1000 della seconda!
 
Guarda che tua suocera gode di quello che si chiama "diritto reale di abitazione" ed e' lei che deve pagare tutte le tasse della casa dove abita. Tua moglie non deve pagare nulla per quella casa, sulla quale non ha diritti finche' e' viva la madre. Io ho un'identica situazione ed e' come ti ho spiegato.

ciao

Ho googlato un po' e mi sa proprio che hai ragione.
Ma se è così... perchè mai mio padre mi ha consigiato di mantenere per mia moglie la residenza in casa della madre e di non trasferirla insieme alla mia dopo il matrimonio? La giustificazione fu:
"perchè così per la parte di casa che possiede paga l'ICI (e oggi l'IMU) come prima casa, altrimenti non risiedendoci la dovrebbe pagare come seconda."
Ma se comunque l'IMU la deve pagare tutta mia suocera, che ci abita, e per di più già con aliquota prima casa... che senso ha che mia moglie mantenga la residenza lì???
Eppure io so di sicuro che gli anni passati mio padre ha sempre calcolato la quota ICI a carico di mia moglie e di mia cognata (la sorella) per il terzo di casa in loro possesso... tant'è che venivano due cifre diverse: mia cognata infatti ha la residenza insieme al marito e il suo terzo di casa paterna era considerato come seconda casa...
chi mi scioglie il dilemma?
 
Comunque c'è qualcosa che non mi torna.
Io abito a casa "di mio padre", quindi sarei "usufruttuario" e quindi dovrei pagare l'IMU, secondo quello che dici.
Niente affatto, tuo padre non è mai andato dal notaio per cederti l'usufrutto.

Al massimo, ti puoi considerare comodatario.
 
Ultima modifica:
Niente affatto, tuo padre non è mai andato dal notaio per cederti l'usufrutto.

Al massimo, ti puoi considerare comodatario.
Ha un costo fare l'atto dal notaio?
Quanto?
Che vantaggi mi porterebbe? Pagherei IMU prima casa?
 
Ha un costo fare l'atto dal notaio?
Quanto?
Che vantaggi mi porterebbe? Pagherei IMU prima casa?

Certo che ha un costo, ma lo ignoro. Oggi c'è un po' più di concorrenza fra notai, quindi basterebbe chiedere un preventivo a più di uno.

Sì, l'usufruttuario paga l'IMU per abitazione principale purché, ovviamente, abbia la residenza nell'immobile.

Se leggi un qualsiasi regolamento IMU comunale troverai sempre questa frase:

Soggetto passivo dell’IMU è il proprietario ovvero il titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie su qualunque immobile ubicato nel territorio del Comune di.....
 
Ho googlato un po' e mi sa proprio che hai ragione.
Ma se è così... perchè mai mio padre mi ha consigiato ...
chi mi scioglie il dilemma?
Non c'e' nessun dilemma da sciogliere... tuo padre ha fatto un errore e l'ha perpetrato per anni. Le cose stanno come te le ho descritte e non ci sono interpretazioni di sorta....
 
Certo che ha un costo, ma lo ignoro. Oggi c'è un po' più di concorrenza fra notai, quindi basterebbe chiedere un preventivo a più di uno.

Sì, l'usufruttuario paga l'IMU per abitazione principale purché, ovviamente, abbia la residenza nell'immobile.

Se leggi un qualsiasi regolamento IMU comunale troverai sempre questa frase:

Soggetto passivo dell’IMU è il proprietario ovvero il titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie su qualunque immobile ubicato nel territorio del Comune di.....
OK!
Non c'e' nessun dilemma da sciogliere... tuo padre ha fatto un errore e l'ha perpetrato per anni. Le cose stanno come te le ho descritte e non ci sono interpretazioni di sorta....
OK!

Speriamo che, avendolo fatto notare anche altri, la faccenda sia adesso più chiara ed accettabile e che il dilemma non sia più tale.

Fatti due conti su cosa ti convenga fare sia in termini economici reali (spese notarili), sia in termini di rapporti parentali (spiegare a babbo e suocera che ci sarebbero delle cose da rivedere)...la seconda la vedo più difficile.
 
Indietro