Secondo me la redpill/incel è una gazzata enorme... VOLUME 2

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
  • SONDAGGIO: Potrebbe interessarti una sezione "Trading Sportivo"?

    Ciao, ci piacerebbe sapere se potrebbe interessarti l'apetura di una nuova sezione dedicata unicamente al trading sportivo o betting exchange. Il tuo voto è importante perchè ci consente di capire se vale la pena pianificarla o no. Per favore esprimi il tuo voto, o No, nel seguente sondaggio: LINK.
    Puoi chiudere questo avviso premendo la X in alto a destra.

    Staff | FinanzaOnline

Sono moltissimi quelli che si trovano davanti a questo passaggio : troppo bassi ,troppo grassi ,troppi magri ,e così via … ; al di là dei percorsi personali,che possono essere vari,diventa fondamentale scendere nella mischia ,mentre preferire rinchiudersi sia fisicamente che metaforicamente nel proprio piccolo mondo non permette di affrontare un mondo che è effettivamente duro,ma si deve essere consapevoli che non ci può aspettare chissà quale aiuto da gli altri (e tantomeno dallo Stato)
 
Vi fate troppe pippe mentali, è stato rimbalzato persino Kakà figuriamoci voi

Ma che c’entra?

a) Un conto é la donna che ti lascia (dopo che te la sei kiavata migliaia di volte……eppoi……piccolo appunto: figuriamoci se in Brasile Kakà ha problemi a trovarne un’altra….pure più bona).
Il problema semmai ce l’ha quello che é stato solo con una donna in vita sua e “non ci sa fare molto”, se quella lo lascia diventa davvero un dramma trovarne un’altra….ne conosco un paio che dallo shock non si sono più ripresi (uno é in cura per depressione) perché sono passati dall’oggi al domani dall’avere la patata assicurata alle se.ghe….

b) Un altro conto é quella che esce con te e ti sfrutta soltanto, perché tanto lei sa che non te la darà mai…..(ovviamente cojone lui).
 
Il mondo femminile è un mondo a parte, lo puoi studiare fin che vuoi ma non ne verrai mai a capo. Le donne stesse lo sanno, e se una grande percentuale di loro studia psicologia un motivo ci sarà. Se ci fosse una laurea a loro dedicata del tipo..."capire le donne" beh, penso che non ci sarebbero i 110 e lode.

Perché non capisco le donne?
 
Diceva un mio ex capo, piccolo, brutto e tutto storto, che lui la chiedeva a tutte.
Era una semplice questione statistico-matematica: se la chiedi a 100, vuoi non trovarne una che te la da'?
 
Diceva un mio ex capo, piccolo, brutto e tutto storto, che lui la chiedeva a tutte.
Era una semplice questione statistico-matematica: se la chiedi a 100, vuoi non trovarne una che te la da'?
Ognuno applica le proprie strategie.
 
Il mondo femminile è un mondo a parte, lo puoi studiare fin che vuoi ma non ne verrai mai a capo. Le donne stesse lo sanno, e se una grande percentuale di loro studia psicologia un motivo ci sarà. Se ci fosse una laurea a loro dedicata del tipo..."capire le donne" beh, penso che non ci sarebbero i 110 e lode.

Perché non capisco le donne?
Beh, con l'esperienza, tanta, un po' se ne viene a capo.
 
Diceva un mio ex capo, piccolo, brutto e tutto storto, che lui la chiedeva a tutte.
Era una semplice questione statistico-matematica: se la chiedi a 100, vuoi non trovarne una che te la da'?
pure un mio amico all'università,
era riuscito a mettersi con una strafigona francese di una bellezza che metteva soggezione,
mi spiegò che la tipa riceveva pochissime proposte rispetto alle altre,
e lui che era abituato a 9 rifiuti su 10 tentativi non si preoccupò di provarci, non avrebbe sofferto per l'ennesimo rifiuto
 
Diceva un mio ex capo, piccolo, brutto e tutto storto, che lui la chiedeva a tutte.
Era una semplice questione statistico-matematica: se la chiedi a 100, vuoi non trovarne una che te la da'?
Quella si chiama pesca a strascico ma non risolve il problema.
 
Il mondo femminile è un mondo a parte, lo puoi studiare fin che vuoi ma non ne verrai mai a capo. Le donne stesse lo sanno, e se una grande percentuale di loro studia psicologia un motivo ci sarà. Se ci fosse una laurea a loro dedicata del tipo..."capire le donne" beh, penso che non ci sarebbero i 110 e lode.

Perché non capisco le donne?
È quello che cercavo di dire con il caso Kakà.
Le donne non vanno capite , vanno solo pagate🤣🤣🤣
 
Riassumo brevemente quello che ho capito dopo qualche lustro di esperienza:

Premessa: quello che dico vale per la maggioranza, senza nulla togliere alle millemila inevitabili eccezioni, cosa del resto che vale anche per gli uomini.

1) Se parliamo di "femmine", di base seguono lo schema di tutte le femmine del mondo animale e se si considera la cosa da questo punto di vista vedrete che molti tasselli vanno al posto giusto.

2) Sono soggette a tempeste ormonali che ne modificano continuamente umore e pulsioni. Difficile anche solo provare ad immaginare cosa vuol dire per un uomo.

3) Il loro approccio verso l'altro sesso cambia enormemente con l'eta': a 15 anni sognano il principe azzurro e non si accontenterebbero di nulla di meno. E' forse l'unica eta' in cui potrebbero essere genuinamente innamorate.
A 19 anni cominciano a essere molto realiste: cercano un obiettivo raggiungibile e che soddisfi le loro aspirazioni (che elenco al prossimo punto). Ovviamente essere "innamorate" gia' non e' piu' cosi' importante.
A 25 anni cominciano seriamente a vedersi zitelle per tutta la vita. Non dico che andrebbero col primo che ci sta, ma hanno abbassato di parecchio l'asticella.
A 35+ anni, come diceva un mio amico che agganciava alla grande in discoteca, basta farle un complimento ed e' tua.

4) collegandomi al punto 1, cosa cercano le donne in un uomo?

- il padre ideale per i loro figli. Cioe' uno sano, alto ed intelligente.
- qualcuno che possa garantire una vita consona a se stesse e soprattutto ai figli, quindi o uno benestante o quantomeno un gran lavoratore.
- qualcuno che sappia sempre cosa fare senza obbligarle a prendere decisioni, magari difficili. Se questo implica essere trattate da "inferiori", quasi quasi neanche fa dispiacere.
- ciliegina sulla torta, ma non indispensabile, qualcuno che le faccia divertire, che le faccia sentire le piu' belle del mondo agli occhi del partner e questo grazie alle loro tecniche di abbindolamento/seduzione sulle quali si potrebbe scrivere un'enciclopedia.

Mi fermo qui, specificando che questo e' un semplice bagno di realismo che non vorrei venisse scambiato per misoginia visto che io, come la quasi totalita' degli uomini, adoro le donne.
 
In Germania e Gran Bretagna non sono tutti biondi con gli occhi azzurri. Ci sono tantissimi mori ed anche coloured. Anzi direi che in linea di massima la loro società è molto più variegata etnicamente rispetto alla nostra dove appunto prevale il moro mediterraneo. Per quanto riguarda me, non sono moro, ho i capelli castani e gli occhi marroni, quindi un comunissimo uomo europeo.





1) non me lo sono sognato, quindi non sono fisime mentali, ho riportato un dato frutto della mia esperienza tra l’altro confermata anche da un campione di donne italiane che non ha avuto problemi ad ammettere che loro preferiscono non incrociare lo sguardo degli uomini per strada, ne tantomeno sorridere agli sconosciuti, cosa che invece mi è capitata più e più volte all’estero. E ripeto: sono un uomo esteticamente normale.
Se tu hai esperienza diverse ne prendo atto, senza per questo additarti a sboronaggine o ad una visione distorta della realtà.

2) non capisco la seconda parte del tuo intervento: non so cosa sia la Redpill, non ho mai affermato che l’estetica sia l’unico fattore determinante al fine del successo sessuale di un uomo, non sono in crisi esistenziale, non mi sento fragile. Per quanto riguarda gli amici INCEL a suo tempo ho dato dei consigli preziosi per massimizzare gli incontri con le figh.e (volontariato nei corsi d’italiano per stranieri), quindi ho anche preso a cuore la loro problematica, ma ho l’impressione che la maggior parte di loro si crogiola nel lamento, quindi ho smesso di dare consigli.

3) ovvio che conta sopratutto il carisma e la personalità, quindi il cervello dell’uomo. La mia obiezione alle donne è che se fanno dipendere il loro desiderio dall’altrui saperci fare significa che il susseguente accoppiamento non è un “fenomeno spontaneo” come molte vogliono credere, ma dipendente dall’abilità maschile affinché ciò avvenga.

Ho colto il tuo post per portare un commento, non era tutto riferito a te.

A me la crisi maschile generalizzata sembra piuttosto evidente.
 
Vi fate troppe pippe mentali, è stato rimbalzato persino Kakà figuriamoci voi

Ennesima riprova che si cercano solo scuse.
Hai visto Kakà? Non vale la pena fare nulla.
Hai visto i Flli Bianchi? Solo loro hanno le donne.

C'è sempre un buon motivo per deresponsabilizzarsi di fronte al proprio giudizio.
Perché è quello. Nessun altro se ne frega se altri uomini fanno fatica.
La severità è tutta nell' autovalutazione
 
pure un mio amico all'università,
era riuscito a mettersi con una strafigona francese di una bellezza che metteva soggezione,
mi spiegò che la tipa riceveva pochissime proposte rispetto alle altre,
e lui che era abituato a 9 rifiuti su 10 tentativi non si preoccupò di provarci, non avrebbe sofferto per l'ennesimo rifiuto

La cosa triste sai qual è?
Che un uomo se vuole skopare ci deve (quantomeno) provare.

Questo a riprova che il desiderio d’accoppiamento femminile dipende principalmente dall’’agire maschile (e dal saper agire).

Quelle poche volte che una donna prende l’iniziativa, l’uomo in questione non può permettersi di essere distratto o ingenuo perché difficilmente una donna insiste, sopratutto se è una fi.ga spaziale.

E poi hanno pure il coraggio di dire che il loro desiderio è spontaneo.
 
La cosa triste sai qual è?
Che un uomo se vuole skopare ci deve (quantomeno) provare.

Questo a riprova che il desiderio d’accoppiamento femminile dipende principalmente dall’’agire maschile (e dal saper agire).

Quelle poche volte che una donna prende l’iniziativa, l’uomo in questione non può permettersi di essere distratto o ingenuo perché difficilmente una donna insiste, sopratutto se è una fi.ga spaziale.

E poi hanno pure il coraggio di dire che il loro desiderio è spontaneo.
Ancora, ma tu hai un unico concetto che ripeti in 3000 salse? Si è capito come la pensi, ma esprimere qcs di un filino nuovo è troppo impegnativo?!

Trovo surreali i "prontuari" sull'approccio al mondo femminile che mi confermano una volta in più la generalizzazione assurda da un lato e la distanza del pensiero dalla realtà dall'altro, spesso con infinite autoassoluzioni o sindromi da Calimero.
 
La cosa triste sai qual è?
Che un uomo se vuole skopare ci deve (quantomeno) provare.

Questo a riprova che il desiderio d’accoppiamento femminile dipende principalmente dall’’agire maschile (e dal saper agire).

Quelle poche volte che una donna prende l’iniziativa, l’uomo in questione non può permettersi di essere distratto o ingenuo perché difficilmente una donna insiste, sopratutto se è una fi.ga spaziale.

E poi hanno pure il coraggio di dire che il loro desiderio è spontaneo.
Una tua interpretazione, non scientifica: quella scientifica è la differenza ormonale, testosterone in primis che le donne hanno in forma limitatissima rispetto al maschio.
 
Ancora, ma tu hai un unico concetto che ripeti in 3000 salse? Si è capito come la pensi, ma esprimere qcs di un filino nuovo è troppo impegnativo?!

Trovo surreali i "prontuari" sull'approccio al mondo femminile che mi confermano una volta in più la generalizzazione assurda da un lato e la distanza del pensiero dalla realtà dall'altro, spesso con infinite autoassoluzioni o sindromi da Calimero.

Quindi tu hai skopato solo con uomini che non ci hanno mai provato con te?
 
Una tua interpretazione, non scientifica: quella scientifica è la differenza ormonale, testosterone in primis che le donne hanno in forma limitatissima rispetto al maschio.

L’ormone glielo devi far salire tu (uomo).
E sei sempre tu quello che glielo fa calare.
 
L’ormone glielo devi far salire tu (uomo).
E sei sempre tu quello che glielo fa calare.
no gli ormoni non salgono, gli ormoni li produce il nostro organismo, salvo non te li inietti, la differenza sostanziale uomo donna è questa, l'uomo con troppo testosterone ha la voglia irrefrenabile di fare sess, la donna avendo poco testosterone ha molta meno voglia, e quindi l'uomo la deve "corteggiare" assicurare, ecc e farla sognare in genere.
Ciò non toglie che è una battaglia impari, su 1 milione di uomini affamati, ve ne sono 1000 affamate... (sempre per via ormonale) le altre 999.000 vanno convinte dal maschio.
 
Indietro