senato a Prodi

pierrone

dov'è il cigno nero?
Registrato
8/11/01
Messaggi
2.028
Punti reazioni
122
mi pare che nessuno lo stia dicendo (ma mi sono appena svegliato :D ) per cui lo dico io per tutti quelli che si apprestano a operare.

Ci sarebbe una maggioranza del centrosinistra anche al senato, in quanto i 6 senatori per gli italiani all'estero dovrebbero essere ripartiti in questa maniera:

4 all'unione
1 alla CdL
1 all'associazione italiani in sudamerica (che non si capisce se è di destra o di sinistra)

i dati provvisori sono qui:

http://www.elezionipolitiche.interno.it/politiche/senato060409/seleentX.htm

questo è il regolamento di voto:

In occasione delle prossime elezioni politiche si vota per eleggere 12 deputati
e 6 senatori assegnati alla Circoscrizione Estero.

La Circoscrizione Estero si compone di quattro ripartizioni
comprendenti Stati e territori relativi a:

Europa, compresi i territori asiatici della Federazione russa e della Turchia

America settentrionale e centrale

America meridionale

Africa, Asia, Oceania e Antartide

In ciascuna ripartizione viene eletto un deputato e un senatore mentre gli altri seggi sono distribuiti, tra le varie ripartizioni, in proporzione alla
consistenza numerica dei residenti.
 
2 - 3 seggi in più la chiami maggioranza???
no, il voto ha sancito: parità :yes:
 
Ha vinto la sinistra, alla camera 55 deputati in più garantiscono la maggioranza inequivocabile, al senato già nel 1994 la destra governo senza la maggioranza quindi...

Dovrebbero essere 3 senatori di differenza pochi, ma governeranno... più che altro si teme i ricorsi della destra, silvio è incapace di perdere e chiederà sicuro la verifica dei voti così rischiamo di stare mesi in bilico come successe in usa.
 
stefanog23 ha scritto:
...

Dovrebbero essere 3 senatori di differenza pochi, ma governeranno...


la resa dei conti vorrai dire

ma li hai visti in piazza?
 
senatori a vita:



* Giulio Andreotti (1991)

* Rita Levi Montalcini (2001)

* Emilio Colombo (2003)

* Giorgio Napolitano (2005)

* Sergio Pininfarina (2005)

* Francesco Cossiga (1992)

* Oscar Luigi Scàlfaro (1999)
 
considera che molti seggi al senato sono della sinistra radicale

secondo me sarebbe meglio un governo superpartes alla Ciampi
 
Giustamente Pierrone fa notare i senatori a vita, a parte Scalfaro e Cossiga che difficilemnte appoggeranno la destra di berlusconi gli altri non so che tendenze hanno.
 
stefanog23 ha scritto:
Ha vinto la sinistra, alla camera 55 deputati in più garantiscono la maggioranza inequivocabile, al senato già nel 1994 la destra governo senza la maggioranza quindi...

Dovrebbero essere 3 senatori di differenza pochi, ma governeranno... più che altro si teme i ricorsi della destra, silvio è incapace di perdere e chiederà sicuro la verifica dei voti così rischiamo di stare mesi in bilico come successe in usa.


Penso non abbia vinto nessuno, l' Italia e' divisa in due parti; Non prevedo un periodo di stabilita "del governo";

comunque, auguri al vincitore .. noi pensiamo al gain, chiunque vada al governo, non aiuta certamente i Trader ! :D
 
direi che scalfaro, andreotti, pininfarina, colombo e napolitano siano sicuri votanti di un governo prodi, cossiga pare di no, la montalcini penso abbia problemi di salute
 
Larissa ha scritto:
Penso non abbia vinto nessuno, l' Italia e' divisa in due parti; Non prevedo un periodo di stabilita "del governo";

comunque, auguri al vincitore .. noi pensiamo al gain, chiunque vada al governo, non aiuta certamente i Trader ! :D

Non li aiuterà direttamente, ma se il governo è stabile la borsa cresce e credo sia più facile seguire il trend in su che in giù.
Cmq se al senato c'è uno scarto di seggi per la sx tanto meglio, in modo da eliminare dubbi e avere camera (ampiamente) e senato nominalmente sulla stessa linea. Non può che giovare alla stabilità della borsa, stiamo a vedere.
 
stefanog23 ha scritto:
Giustamente Pierrone fa notare i senatori a vita, a parte Scalfaro e Cossiga che difficilemnte appoggeranno la destra di berlusconi gli altri non so che tendenze hanno.


veramente Cossiga (che mi risulta essere l'unico ad aver proferito parola) si è pronunciato proprio all'opposto e precisamente ha detto:" se gli altri senatori a vita dovessero decidere di NON ASTENERSI (auspicabile dal mio punto di vista) io appoggerò la CDL".
 
ricordiamo poi che l'assenteismo solitamente è più alto a destra che a sinistra.

Si elegga un presidente del senato di centrodestra (come è giusto che sia visto che il paese è spaccato), si facciano pochi ministri e sottosegratari scelti tra i senatori, e per me la maggioranza che uscirebbe sarebbe sufficientemente stabile anche al senato
 
Ti dico quello che so

stefanog23 ha scritto:
Giustamente Pierrone fa notare i senatori a vita, a parte Scalfaro e Cossiga che difficilemnte appoggeranno la destra di berlusconi gli altri non so che tendenze hanno.


* Giulio Andreotti (1991) - la vecchia volpe democr sara' criticamente favorevole (anche se ha dichiarato il voto per Buongiorno (AN) e Franco (UDC))

* Rita Levi Montalcini (2001) - premio Nobel per la medicina (le sue scoperte in campo neurologico sono una pietra miliare della scienza moderna) sempre dichiaratasi di Sinistra, e' ormai cieca

* Emilio Colombo (2003) - ex-DC di Sinistra (in realta' e' un ex-doroteo)

* Giorgio Napolitano (2005) - Storico parlamantare del PCI, ex-ministro dell'Interno

* Sergio Pininfarina (2005) - Liberale, rappresenta il mondo dell'Industria e si asterra'.

* Francesco Cossiga (1992) - Rompi, fara' sempre il contrario di quello che dice.

* Oscar Luigi Scàlfaro (1999) - Conservatorissimo, antiBerlusconissimo, favorevole al governo
 
Proclamarsi vincitori alle ore 03.00 :

- con la certezza di aver perso al senato (con 358.000 voti di scarto),
- senza la minima proiezione sui voti degli italiani all'estero,
- con soli 27.000 voti di vantaggio alla camera (e quindi con l'inevitabile ricorso)

mi fa seriamente riflettere :

- sulla maturita' e lungimiranza politica dei dirigenti della sx,
- sugli aspetti costituzionali del problema,
- sulla autonoma e dubbia investitura (c'e' Ciampi per questo)

dando per scontato che in entrambi gli schieramenti ci sono "teste calde"
quello che ho visto, in un delicato ed incerto momento, mi e' parso il modo migliore di buttare benzina sul fuoco... e questo non puo' essere patrimonio di futuri buoni governanti.

francesco
 
Ultima modifica:
fantagogli ha scritto:
:eek: :eek:
L'autoproclamazione poi.....roba da brivido... :eek: :eek:


ma dove vuoi che vadano

potranno mai mettersi d'accordo la sinistra radicale con Mastella e la Margherita?
dicono, abbiamo il programma
li voglio poi vedere metterlo concretamente in atto
 
pierrone ha scritto:
direi che scalfaro, andreotti, pininfarina, colombo e napolitano siano sicuri votanti di un governo prodi, cossiga pare di no, la montalcini penso abbia problemi di salute
Si, prenderà pure i senatori all'estero e una risicata maggioranza anche al senato, ma da li a dare chiari segnali di governabilità forte e duratura ne passa....

Già ieri sera vedevo a Porta a porta come Angius riuscisse a non essere d'accordo con Rizzo, Bertinotti e Pecoraro Scanio.....inoltre Mastella vorrei proprio vedere come potrebbe essere d'accordo e votare leggi contrarie alle proprie radici democristiane.

Per 5 anni ci sarà l'incubo dei franchi tiratori.....non sono belle prospettive...
 
Francesco ha scritto:
Proclamarsi vincitori alle ore 03.00 :

- con la certezza di aver perso al senato (con 358.000 voti di scarto),
- senza la minima proiezione sui voti degli italiani all'estero,
- con soli 27.000 voti di vantaggio alla camera (e quindi con l'inevitabile ricorso)

mi fa seriamente riflettere :

- sulla maturita' e lungimiranza politica dei dirigenti della sx,
- sugli aspetti costituzionali del problema,
- sulla autonoma e dubbia investitura (c'e' Ciampi per questo)

dando per scontato che in entrambi gli schieramenti ci sono "teste calde"
quello che ho visto, in un delicato ed incerto momento, mi e' parso il modo migliore di buttare benzina sul fuoco... e questo non puo' essere patrimonio di futuri buoni governanti.

francesco


si sono comportati come nel paese delle banane
 
bosconero ha scritto:
Si, prenderà pure i senatori all'estero e una risicata maggioranza anche al senato, ma da li a dare chiari segnali di governabilità forte e duratura ne passa....

Già ieri sera vedevo a Porta a porta come Angius riuscisse a non essere d'accordo con Rizzo, Bertinotti e Pecoraro Scanio.....inoltre Mastella vorrei proprio vedere come potrebbe essere d'accordo e votare leggi contrarie alle proprie radici democristiane.

Per 5 anni ci sarà l'incubo dei franchi tiratori.....non sono belle prospettive...
Non credo proprio che dureranno 5 anni, anzi.......ancora non hanno capito chi gli ha dato la mazzata che gli ha fatto dare questa culata per terra.... ciclo congiunturale economico pessimo.......con media, confindustria, banche e magistratura a favore......non hanno solo considerato che a votare ci andava la gente e non le istituzioni sopra citate e la gente di quella accozzaglia non si è fidata....punto.
E quelli che si volevano liberare del Berlusca ora se lo ritrovano non solo leader indiscusso della destra, ma anche autore di un miracoloso recupero su cui non credeva nessuno, alleati e oppositori...
Mi dispiace per chi è contro ma il Berlusca è stato semplicemente straordinario in questa campagna...
Ora ci sarà da divertirsi altro che incubo...
Marino
 
Indietro