situazione kafkiana

ecnard

Nuovo Utente
Registrato
12/5/02
Messaggi
57
Punti reazioni
1
la settimana scorsa navigando in internet sono entrato per la prima volta in www. 187.it portale telecom con interessanti servizi online con la possibilita fra l'altro di poter controllare on line i consumi della propia linea, fatturazione ecc.ecc. Fantastico dico io, finalmente un servizio veramente utile.e , cerco di utilizzarlo. inizia qui un calvario che non desidererei a nessuno,ma che puo essere molto interessante per farci capire in che mondo viviamo e cosa ci puo portare un'eccesso di tutela della privacy(vedi parmalat e la banca d'italia) o dell'impossibilita di avere un po di buon senso. Per poter accedere al servizio , devo registrarmi, mi dice la finestra di riferimento. niente di piu facile penso io e , digito il mio codice fiscale che mi viene richiesto come unica informazione al primo passo; dopo un po una compassata finestra mi comunica mestamente "utente già registrato ,torni indietro". ritorno indietro al login e penso a cosa fare. vedo la finestra password dimenticata e la clicco pensando che forse la
macchina è disattenta e magari me la manda di nuovo !!!!!!
risposta della finestra "per rigenerare la password inserisca il suo username" - un momento ,dico io! ma io non ho un username perche non mi sono mai registrato, e allora che faccio?? provo alcuni dei miei username ma la macchina è inflessibile "username inesistente" tu a me non mi freghi eheheh !molto frustrato comincioad avere pensieri omicidi e distruttivi contro il mio bel laptop che poverino non centra per niente e cerco disperatamente una soluzione. Ma come ho fatto a non pensarci prima dico io , sono propio un navigatore da strapazzo.Basta mandarli un e-meil e loro sistemeranno tutto ,penso io , altrimenti cosa ci sta a fare il customer care. Già dico io niente di più semplice e cerco un indirizzo e-mail per contattarli(stiamo parlando di telecom non di una ditta del terzo mondo (con rispetto)) con mio disappunto noto che non cè un indirizzo e-mail
(troppo semplice) . l'unico sistema per poter comunicare è entrare in trova e risolvi selezionare un argomento che interesssa e poi cliccare su contattaci . peccato che dopo aver fatto questo la finestra mi comunica un messaggio di errore e cosi sono al punto di partenza. cerco di calmarmi e tefefono al 187 (persone in carne ed ossa ) e la risposta più eloquente è :se vuole le posso dare una "dritta" ..... comesarebbe a dire una dritta , io ho bisogno di informazioni precise e non di dritte. cosi ho iniziato la mia odissea fra ufficio internet , linee guaste , rabdomanti empirici , ma alla fine erano tutti sconsolati e mi dicevano che loro non centravano. eheheh!!! dopo almeno 10 telefonate e due ore di tempo perso ho trovato una caritatevole ragazza che si è impegnata per me a comunicare la mia richiesta in quanto non esiste un(dico uno)telefono con una persona dietro che mi poteva dare una risposta concreta . oggi sono stato contattato da un impiegato telecom (suppongo) e gli ho spiegato il mio problema (gongolavo dentro di me per la felicità )pensavo di poter risolvere finalmente quella che per me era diventata una questione di principio ma.....kafka era in agguato. la signora mi comunicava laconicamente che qualcuno aveva utilizzato il mio codice fiscale(tra l'altro facilmente reperibile) per registrarsi (non si sa ben se per dolo o per disattenzione)e che quindi non conoscendo loro questa persona (privacy) non potevano resettare la password e , udite udite non ne me ne potevano dare una nuova , in quanto per un codice fiscale può esserci solo una password, che può esere solo modificata da chi si è registrato.quindi in parole povere debbo subire un sopruso da parte di chi lo ha perpetrato e non posso farci assolutamente niente.come consolazione mi ha consigliato di registrarmi con il codice fiscale di mia moglie . solo che a causa della solita privacy
l'utilizzo del sito sara molto limitato e io non potrò vedere i dati che mi interessano perche non posso dimostrare di essere me stesso. niente male no!!!!!! gradirei commenti ,aiuto e sostegno morale.
 
Scritto da ecnard
la settimana scorsa navigando in internet sono entrato per la prima volta in www. 187.it portale telecom con interessanti servizi online con la possibilita fra l'altro di poter controllare on line i consumi della propia linea, fatturazione ecc.ecc. Fantastico dico io, finalmente un servizio veramente utile.e , cerco di utilizzarlo. inizia qui un calvario che non desidererei a nessuno,ma che puo essere molto interessante per farci capire in che mondo viviamo e cosa ci puo portare un'eccesso di tutela della privacy(vedi parmalat e la banca d'italia) o dell'impossibilita di avere un po di buon senso. Per poter accedere al servizio , devo registrarmi, mi dice la finestra di riferimento. niente di piu facile penso io e , digito il mio codice fiscale che mi viene richiesto come unica informazione al primo passo; dopo un po una compassata finestra mi comunica mestamente "utente già registrato ,torni indietro". ritorno indietro al login e penso a cosa fare. vedo la finestra password dimenticata e la clicco pensando che forse la
macchina è disattenta e magari me la manda di nuovo !!!!!!
risposta della finestra "per rigenerare la password inserisca il suo username" - un momento ,dico io! ma io non ho un username perche non mi sono mai registrato, e allora che faccio?? provo alcuni dei miei username ma la macchina è inflessibile "username inesistente" tu a me non mi freghi eheheh !molto frustrato comincioad avere pensieri omicidi e distruttivi contro il mio bel laptop che poverino non centra per niente e cerco disperatamente una soluzione. Ma come ho fatto a non pensarci prima dico io , sono propio un navigatore da strapazzo.Basta mandarli un e-meil e loro sistemeranno tutto ,penso io , altrimenti cosa ci sta a fare il customer care. Già dico io niente di più semplice e cerco un indirizzo e-mail per contattarli(stiamo parlando di telecom non di una ditta del terzo mondo (con rispetto)) con mio disappunto noto che non cè un indirizzo e-mail
(troppo semplice) . l'unico sistema per poter comunicare è entrare in trova e risolvi selezionare un argomento che interesssa e poi cliccare su contattaci . peccato che dopo aver fatto questo la finestra mi comunica un messaggio di errore e cosi sono al punto di partenza. cerco di calmarmi e tefefono al 187 (persone in carne ed ossa ) e la risposta più eloquente è :se vuole le posso dare una "dritta" ..... comesarebbe a dire una dritta , io ho bisogno di informazioni precise e non di dritte. cosi ho iniziato la mia odissea fra ufficio internet , linee guaste , rabdomanti empirici , ma alla fine erano tutti sconsolati e mi dicevano che loro non centravano. eheheh!!! dopo almeno 10 telefonate e due ore di tempo perso ho trovato una caritatevole ragazza che si è impegnata per me a comunicare la mia richiesta in quanto non esiste un(dico uno)telefono con una persona dietro che mi poteva dare una risposta concreta . oggi sono stato contattato da un impiegato telecom (suppongo) e gli ho spiegato il mio problema (gongolavo dentro di me per la felicità )pensavo di poter risolvere finalmente quella che per me era diventata una questione di principio ma.....kafka era in agguato. la signora mi comunicava laconicamente che qualcuno aveva utilizzato il mio codice fiscale(tra l'altro facilmente reperibile) per registrarsi (non si sa ben se per dolo o per disattenzione)e che quindi non conoscendo loro questa persona (privacy) non potevano resettare la password e , udite udite non ne me ne potevano dare una nuova , in quanto per un codice fiscale può esserci solo una password, che può esere solo modificata da chi si è registrato.quindi in parole povere debbo subire un sopruso da parte di chi lo ha perpetrato e non posso farci assolutamente niente.come consolazione mi ha consigliato di registrarmi con il codice fiscale di mia moglie . solo che a causa della solita privacy
l'utilizzo del sito sara molto limitato e io non potrò vedere i dati che mi interessano perche non posso dimostrare di essere me stesso. niente male no!!!!!! gradirei commenti ,aiuto e sostegno morale.


Potresti fare una cosa:

raccomandata al 187, indicando che un tuo dato personale è stato utilizzato da un'altra persona per fini a te sconosciuti.
Richiedi immediatamente la disattivazione del codice attribuito alla persona che lo ha utilizzato e la riattribuzione dello stesso esclusivamente a te.
Non solo, scrivi anche che per far si che determinati problemi non avvengano piu' ritieni opportuno che oltre al codice fiscale debbano essere inseriti altri dati al fine individuare con certezza la persona che richiede l'abilitazione, diffidandoli inoltre ad utilizzare un dato personale....
 
Esatto: magari allega copia fotostatica di un documento e del tesserino del codice fiscale.

Potrebbe anche essere avvenuta un'altra cosa: come sappiamo, il codice fiscale di due persone può anche essere uguale. In tal caso, il Ministero attribuisce il codice fiscale modificando l'ultima lettera.

Negli ultimi anni, però, hanno preso piede quei programmini che ti calcolano il codice fiscale che, ovviamente, non sono in grado di cambiere d'ufficio l'ultimo carattere.

Si stima che ci siano almeno 40mila codici fiscali errati che girano per l'Italia, per colpa degli utilizzatori di simili software, i quali si fidano dei programmi e non sanno che i programmi possono sbagliare.
 
Indietro