Skyline ed ecomostri

claudio_rome

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
7/3/06
Messaggi
757
Punti reazioni
14
A Miami si chiama Skyline
A Bari (e nel resto d'Italia) si chiamano ecomostri.

Qual'e' la differenza?
 

Allegati

  • 662005s_Miami_1.jpg
    662005s_Miami_1.jpg
    16,1 KB · Visite: 215
  • italia2.jpg
    italia2.jpg
    25,4 KB · Visite: 660
claudio_rome ha scritto:
A Miami si chiama Skyline
A Bari (e nel resto d'Italia) si chiamano ecomostri.

Qual'e' la differenza?
Sinceramente forse non l'avrei abbattuto. Certo era 'na schifezza,
però l'avrei requisito e gli appartamenti assegnati a chi ne
ha bisogno....non è che navighiamo nell'oro..visto che già
c'era...
 
ramirez ha scritto:
Sinceramente forse non l'avrei abbattuto. Certo era 'na schifezza,
però l'avrei requisito e gli appartamenti assegnati a chi ne
ha bisogno....non è che navighiamo nell'oro..visto che già
c'era...

Poteva essere un albergo a 5 stelle, un polo per il turismo barese. Nel giro di pochi anni con l'indotto avrebbe portato ricchezza ed occupazione.
 
Bisognerebbe averlo visto finito.
chi arriva dopo naturalmente fa mooolto meglio, ma c'è modo e modo..
 

Allegati

  • burjalarab01.jpg
    burjalarab01.jpg
    29,6 KB · Visite: 174
xyalle ha scritto:
Bisognerebbe averlo visto finito.
chi arriva dopo naturalmente fa mooolto meglio, ma c'è modo e modo..
La discussione su punta Perotti potrebbe continuare all'infinito.
Il fatto è: ora tutti possono godere di una vista stupenda, fantastico!!!
prima, forse, c'era la possibilità di dare casa a chi non ce l'ha
(ugualmente fantastico..ma socialmente più utile) oppure
essere una fonte di lavoro e reddito (idem come sopra....)
Mi risulta, ma potrei sbagliare, che Bari non abbondi nè di case
per i meno abbienti nè di lavoro....
Ora tutti sono felici soprattutto i verdi ..che magari hanno la fortuna
di avere una bella casa e un buon lavoro....
troppo facile fare lo snob sulla pelle degli altri..
 
ramirez ha scritto:
La discussione su punta Perotti potrebbe continuare all'infinito.
Il fatto è: ora tutti possono godere di una vista stupenda, fantastico!!!
prima, forse, c'era la possibilità di dare casa a chi non ce l'ha
(ugualmente fantastico..ma socialmente più utile) oppure
essere una fonte di lavoro e reddito (idem come sopra....)
Mi risulta, ma potrei sbagliare, che Bari non abbondi nè di case
per i meno abbienti nè di lavoro....
Ora tutti sono felici soprattutto i verdi ..che magari hanno la fortuna
di avere una bella casa e un buon lavoro....
troppo facile fare lo snob sulla pelle degli altri..


I socialverdicomunisti d'Italia hanno vinto ancora: distruggendo ricchezza.

P.S. Non vi e' venuto in mente che colui che gode di una vista stupenda sta' bloccando la vista al palazzo che e' dietro di lui?
Distruggiamo anche quello! :D
 
Demolito l’ultimo edificio, la città ha ritrovato un panorama che non ricordava più. Progetti dalla Biennale di Venezia per l’area Punta Perotti, un parco e un nuovo orizzonte per Bari
BARI - Sarà scritto da Mosca o da Venezia, oppure da entrambe, il futuro dell’area che ha visto sorgere e cadere la Saracinesca, l’ecomostro da trecentomila metri cubi che non cancella più il lungomare di Bari? Da Mosca, potrebbero venire investimenti in nome della comune devozione per San Nicola, patrono di Bari a cui è intitolata la basilica romanica e santo «numero uno» della religione ortodossa. Da Venezia, circa cinquanta tra idee e progetti presentati per impulso della Biennale. Ieri, intanto, altri 150 chili di dinamite hanno fatto il proprio dovere. Del complesso di Punta Perotti ormai è rimasto solo un palazzo. Troppo vicino ad altri edifici per farlo collassare con l’esplosivo, verrà demolito meccanicamente entro la fine di maggio. Continua invece la controversia legale tra il Comune di Bari e il gruppo Matarrese (che ha costruito la Saracinesca assieme ai gruppi Andidero e Quistelli), con reciproche richieste di risarcimento danni. Ma si tratta di argomento fiacco, che interessa soprattutto alle contrapposte pattuglie di avvocati. Resta aperta una questione: se sia giusto che a pagare i costi della demolizione (ed eventualmente altri danni) debbano essere i cittadini baresi, mentre politici e funzionari che tutto questo autorizzarono vadano esenti da ogni responsabilità. L’ultimo vero nodo della Punta Perotti Story è questo.
Intanto, il sindaco Michele Emiliano, ricevendo il Panda d’Oro, premio speciale del Wwf, ha detto: «Il merito di questo abbattimento è di Berlusconi. È stato lui a varare la legge (che prevedeva l’abbattimento di Punta Perotti, ndr ) che io mi sono limitato ad applicare». A ciascuno il suo, insomma. E ai 4 chilometri di costa non più compromessi da Punta Perotti, dice il sindaco, tanto verde. Un parco. Panchine. Alberi. «Comunque un’area nella quale saranno realizzate strutture leggere, pensate soprattutto per chi non può permettersi vacanze in estate. Ma su questo il dibattito con i costruttori, i cittadini, le associazioni, le istituzioni, è appena incominciato».
Nel frattempo, piace pensare che San Nicola - il santo nero le cui reliquie i baresi rubarono a Myra nel 1.083, per incrementare i pellegrinaggi e gli affari sull’esempio di quel che avevano fatto i veneziani con San Marco -, porti Putin a Bari. Investitori russi che puntino sullo sviluppo del turismo religioso tra l’ex Urss e Bari. Passando per (i progetti della Biennale di) Venezia.
Il lungomare di Bari prima che fosse abbattuto l’«ecomostro» di Punta Perotti, a sinistra: i palazzi chiudono la visuale come un’enorme saracinesca. A destra, il lungomare come si presenta da ieri. In piedi resta ormai solo un palazzo (Arcieri) C. Vul.
corriere
 
claudio_rome ha scritto:
A Miami si chiama Skyline
A Bari (e nel resto d'Italia) si chiamano ecomostri.

Qual'e' la differenza?

A prescindere dal merito, esteticamente parlando quello a Bari comparandolo faceva letteralmente schifo, come molte altre costruzioni
 
Mi sembra l'ennesima vicenda che puzza di marcio, come sia possibile costruire un gigante simile in difformità dalle normative e/o dai permessi...
Soliti controllori "cecati" o assenti ?

:D :rolleyes:

Si sarebbe potuto lasciare in piedi - magari una sola parte - e terminarla per assegnarla ai senza casa ? forse sì, ma con quali soldi si finiva il cantiere ? chi avrebbe gestito le assegnazioni e con quali criteri ?
Considerando il sottobosco italico di corruzione e nepotismo non credo sarebbe stato un buon affare, molti bilanci e situazioni delle ex IACP la dicono lunga sul modo in cui viene gestita l'edilizia pubblica.
 
skymap ha scritto:
Si sarebbe potuto lasciare in piedi - magari una sola parte - e terminarla per assegnarla ai senza casa ? forse sì,


Mai e poi mai, il lungomare di Bari sarebbe diventato come il quartiere Tor Bella Monaca di Roma, o lo Zen (mi pare) a Palermo.

Meglio abbaterli che regalarli a chi non se lo merita.

Le case a chi le compra!
 
xyalle ha scritto:
Bisognerebbe averlo visto finito.
chi arriva dopo naturalmente fa mooolto meglio, ma c'è modo e modo..


Con le leggi italiane andrebbero abbattute: tutta Manhattan, Miami, Chicago, Shanghai, Hong Kong, Singapore.

Mi ripeto e confermo, eliminazione della legge Galasso sulla impossibilita' di costruire a 150 metri dalla costa.


P.S. (Ironico) Gia' che ci siamo, abbattiamo: Amalfi, Positano, Portofino .....etc....etc...
 
Ultima modifica:
FaGal ha scritto:
A prescindere dal merito, esteticamente parlando quello a Bari comparandolo faceva letteralmente schifo, come molte altre costruzioni

In base a cosa fai queste affermazioni?

Hai per caso visto l'Empire State Building in fase di costruzione? Era piu' bello?
 
Che la legge Galasso sia asssurda penso che non ci siano dubbi...

Per quanto riguarda il caso in questione, non si costruisce un oggetto simile senza l'ausilio delle banche, bene io obbligherei i costruttori e i loro finanziatori ad abbatterlo ed a costruire a loro esclusive spese la stessa cubatura per edilizia economica e popolare da REGALARE a chi non è stato tanto fortunato da avere la casa regalata dai genitori, e sono tanti ma proprio tanti... forse troppi.
 
claudio_rome ha scritto:
In base a cosa fai queste affermazioni?

Hai per caso visto l'Empire State Building in fase di costruzione? Era piu' bello?

Ha 75 anni il 1 maggio....francamente non credo che sia la bellezza dell'opera quanto il valore simbolico della stessa ad interessare per il grattacielo newyorkese
 
bandit ha scritto:
Che la legge Galasso sia asssurda penso che non ci siano dubbi...

Per quanto riguarda il caso in questione, non si costruisce un oggetto simile senza l'ausilio delle banche, bene io obbligherei i costruttori e i loro finanziatori ad abbatterlo ed a costruire a loro esclusive spese la stessa cubatura per edilizia economica e popolare da REGALARE a chi non è stato tanto fortunato da avere la casa regalata dai genitori, e sono tanti ma proprio tanti... forse troppi.

Poni un problema interessantissimo, l'edilizia popolare....servervirebbe a far calmierare un poco il mercato. Quanto prima scende il prezzo degli immobili tanto meglio è per il futuro del Paese
 
Si d'accordo...ma.... A me non pareva che PuntaPerotti fosse destinata a diventare qualcosa tipo l'hotel di Rihad (si scrive così?) a 999 stelle... Se magari avessero scelto dei progetti meno "casermone" ed esteticamente migliori non li tiravano giù...
Cmq ce ne sarebbero tanti altri da abbattere...il problema è che mancano i soldi...chissà magari in futuro riusciremo a mettere una pezza alle tante sconcerie architettoniche.
 
Basta finirla con i condoni
 
...bene hanno fatto ad abbatterla...
...perfetto stile sovietico anni '60, tipo casermoni a berlino est o vladivostok
...i progettisti andrebbero radiati dall'albo architetti ed ingegneri e condannati per il resto dei loro giorni a lavori sociali...
...cosi come chi ha date le autorizzazioni...
...cosi com'erano, neanche una pensione per cani randagi...
tralascio sulle differenze tra questi e Miami o altri grattacieli...
insomma, noi italiani che siamo all'avanguardia (ancora?) nello stile, design, moda, e poi accettiamo cose simili...
saluti
gioia23
 
mi permetto di rispondere perchè vivo a bari e ho seguito tutta la storia.
premetto che a me non piace e che secondo me hanno fatto bene ad abbatterla per ristabilire un principio di legalità che spero applichino in tutta la puglia e sempre.

cio' premesso, suolo e strutture erano confiscate dalla magistratura.
il processo ha assolto i costruttori dal dover risarcire i danni ma li ha condannati appunto con la confisca e l'obbligo di abbattimento.

A pagare l'abbattimento e la riqualifica è il comune, quindi i cittadini, tuttavia il comune ha avuto un suolo che non era suo, perchè confiscato dalla magistratura, e affidandolo a dei privati, potrebbero risolvere la situazione.

emiliano, il sindaco, ha accelerato l'iter che invece il precedente sindaco aveva tenuto molto lento cercando una soluzione. Secondo me speravano in uno sblocco, poi cambiato sindaco, nessuna scappatoia.

Bari è una città che ha molti pb sia da un punto di vista edilizio che sociale, ma vi garantisco che semmai lo avessero finito le case sarebbero andate a chi i soldi li aveva, non certo a beneficio di chi soldi non ne ha.

Il vecchio sindaco di centrodestra ha avuto il merito di rivitalizzare il centro storico che oggi pullula di vita e di locali (si era anche comprato, dicono qualche appartamento, prima dei lavori, ma, visto il risultato, va bene cosi),

l'attuale sindaco, pur essendo piu' vicino alle mie idee, pecca di immobilismo, probabilemente non ha assessori all'altezza del compito.

infine: come andò allora??
si dice che allora mataresse a bari facesse il bello e il cattivo tempo, furono fatte pressioni per ottenere la concessione edilizia, pero' la legge non ammette ignoranza, se li' non si poteva costriure...
dovrebbero pagare innanzitutto gli amministratori con interdizione a vita e risarcimenti del danno, ma siamo in Italia, al solito le cose vanno come vanno.
Saluti.
 
Toglimi una curiosità Floppete....adesso che intenzioni hanno ? Ci sono già progetti o è ancora tutto da decidere ?

Ciao
 
Indietro