"Sono una ragazza che vive a nord della Puglia, il mio nome non ha importanza. Scrivo questa lettera per dire come il reddito di cittadinanza mi abbia

fdg86

eugenio forever
Registrato
8/5/10
Messaggi
23.496
Punti reazioni
568
Se questa lettera è vera, la ragazza purtroppo è un po' un caso umano, forse anche con un leggero ritardo mentale, possibile caso da servizi sociali. Esattamente uno di quelli che beneficerebbero dell'rdc anche dopo la sua abolizione.
 

acmex

Nuovo udente
Registrato
18/8/19
Messaggi
1.855
Punti reazioni
135
Credo che questa storia sia emblematica e rappresenti centinaia di migliaia di cittadini lavoratori vessati e sfruttati da datori di lavoro ipocriti che poi vanno a dire in TV che non trovano lavoratori.

La verità' e' che grazie al reddito di cittadinanza, non trovano piu' schiavi da sfruttare e cio' riguarda non solo gente con la terza media, ma anche diplomati e laureati.

Adesso la Meloni mettera' nuovamente a loro disposizione gli schiavi richiesti che non avranno alternative, proprio una bella decisione per una come lei che ha fatto vari mestieri prima di darsi alla politica
e quindi li dobbiamo mantenere noi perchè sono sfruttati dai datori di lavoro?
stare a casa a fare niente a tue e mie spese è l'alternativa valida?
poi se và bene non fanno un kez altrimenti lavorano in nero a danno di chi assume in regola
 

zazen

Nuovo Utente
Registrato
17/7/07
Messaggi
28.388
Punti reazioni
1.011
bisogna
eliminare o punire gli sfruttatori,
non regalare soldi a chi sta sul divano o fa un lavoro in nero
 

vinkor

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
6/3/09
Messaggi
18.375
Punti reazioni
962
Tutti a dare addosso a questa ragazza e a dirle che puo' trovare lavoro al nord a 1400 netti al mese.
Per quel importo al nord vengono pagati gli ingegneri, non ragazze senza qualifica.
Anche nel settore ristorante-hotel non ti prendono se non hai gia' esperienza, parli l' inglese corrente e ti fai un kiulo tutti i santi giorni, week-end incluso.

Se cosi' non fosse, come si spiegherebbe l' alto tasso di disoccupazione, tenendo anche conto che da noi risulta occupato anche chi ha un contratto di lavoro per una settimana, ergo il tasso di disoccupazione reale e' molto piu' alto di quello ufficiale
 

vinkor

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
6/3/09
Messaggi
18.375
Punti reazioni
962
bisogna
eliminare o punire gli sfruttatori,
non regalare soldi a chi sta sul divano o fa un lavoro in nero
Basta varare la legge sul minimo di dieci euro all' ora e poi controllare e proibire che si lavori piu' di 38-40ore settimanali, in alternativa si pagano il doppio le ore di straordinario
 

Newnick

Claim your due
Sospeso dallo Staff
Registrato
19/8/07
Messaggi
9.235
Punti reazioni
610
Tutti a dare addosso a questa ragazza e a dirle che puo' trovare lavoro al nord a 1400 netti al mese.
Per quel importo al nord vengono pagati gli ingegneri, non ragazze senza qualifica.
Anche nel settore ristorante-hotel non ti prendono se non hai gia' esperienza, parli l' inglese corrente e ti fai un kiulo tutti i santi giorni, week-end incluso.

Se cosi' non fosse, come si spiegherebbe l' alto tasso di disoccupazione, tenendo anche conto che da noi risulta occupato anche chi ha un contratto di lavoro per una settimana, ergo il tasso di disoccupazione reale e' molto piu' alto di quello ufficiale
La ragazza del 3d, se esiste, dice di essere già al nord. E 1.4K netti al nord sono una realtà per un'operaia al 3° livello senza esperienza.
 

Trottalemme

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
28/1/21
Messaggi
1.011
Punti reazioni
55
"Sono una ragazza che vive a nord della Puglia, il mio nome non ha importanza. Scrivo questa lettera per dire come il reddito di cittadinanza mi abbia ridato la dignità di essere umano e di vivere una vita dignitosa.

Da quando il governo dei 5 stelle ha introdotto questa misura di assistenzialismo se ne sono sentite dire tante, ci hanno chiamato fannulloni, scansafatiche, persone a cui piace ricevere soldi senza sacrificio, non è affatto così, almeno non per me e per altre persone che conosco.

Io come tante altre persone purtroppo decisi di fermarmi alla terza media e affacciarmi nel mondo del lavoro, un mondo fatto di sfruttamento. Con la scusa che imparavo un mestiere non venivo retribuita e lavoravo dalle 10 alle 12 ore al giorno, con il passare degli anni si vedevano i primi soldi, 200 euro al mese, stagioni estive a 300 euro al mese e quando mi andava bene 400 euro al mese sempre per 12 ore al giorno.

Trattata come schiava e non potevi neanche dire che non andavi a lavorare perché non stavi bene. I contratti inesistenti, anche di apprendistato, mai visti, ogni mio diritto inesistente. Gli anni sono passati, sono andata a vivere sola, il massimo dello stipendio 700 euro.

Ho iniziato a vedere un futuro sempre più incerto, 22 anni di lavoro, nessun contributo, nessun centesimo da parte e continuavo a stare con i soldi contati, dovendo anche arrivare a rinunciare a visite mediche e farmaci, cose importanti.

Purtroppo tutte quelle ore di sfruttamento mi hanno causato stress e diversi problemi fisici che solo grazie al reddito di cittadinanza io oggi posso curare, anche se non passeranno mai più. Ho consultato almeno 5 medici, tutti la stessa risposta sulla causa.

Nel 2020 arriva la svolta, arriva la pandemia, arriva il buio ma anche la luce. Anche in quella situazione non avendo contratto non ho avuto diritto alla cassa integrazione ma solo a un buono spesa di 100 euro. Chi mi ha aiutata? I miei genitori a quasi 40 anni.

Con la riapertura dopo il primo lockdown dal lavoro mi hanno comunicato che non potevano più tenermi a causa della crisi. Cosa dovevo fare con un affitto da pagare? Ho fatto domanda per il reddito di cittadinanza e ho deciso di dare una svolta, mi sono iscritta alla scuola serale per prendere il diploma, un titolo di studio, perché purtroppo con la terza media non si va da nessuna parte.

Il reddito di cittadinanza mi ha dato non solo la dignità di curarmi, pagare un affitto, ma anche di cercare di avere un futuro migliore. Ora con la nuova legge verrà dopo un anno smantellato definitivamente.

Dove andrà chi non trova lavoro? Io forse espatriando in un altro Stato e non avendo figli forse qualcosa la troverò, ma chi ha 50 anni senza un lavoro e con una famiglia che farà? Questo Paese già a 45 anni ti ritiene troppo vecchio.

I ragazzi di oggi chiedono solo ciò che gli spetta e fanno bene a non fare il mio stesso errore. La carenza di personale è colpa dello sfruttamento, non del reddito di cittadinanza".

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di una donna che descrive il reddito di cittadinanza come un provvedimento che le ha ridato la dignità.Vedi l'allegato 2862377
Il reddito di cittadinaza va dato solo a chi non è in grado di lavorare, come chi è affetto da qualche disabilità ad esempio. Per tutti gli altri giovani un calcio nel sedere e giù dal letto alle 5 di mattina e via a cercarselo un lavoro! Questo è avere dignità!
 

zazen

Nuovo Utente
Registrato
17/7/07
Messaggi
28.388
Punti reazioni
1.011
Il reddito di cittadinaza va dato solo a chi non è in grado di lavorare, come chi è affetto da qualche disabilità ad esempio. Per tutti gli altri giovani un calcio nel sedere e giù dal letto alle 5 di mattina e via a cercarselo un lavoro! Questo è avere dignità!
esatto
oppure agli ultracinquantenni disoccupati che non se li piglia più nessuno
 

Sbik 84

Nuovo Utente
Registrato
20/5/06
Messaggi
9.566
Punti reazioni
285
Tutti a dare addosso a questa ragazza e a dirle che puo' trovare lavoro al nord a 1400 netti al mese.
Per quel importo al nord vengono pagati gli ingegneri, non ragazze senza qualifica.
Anche nel settore ristorante-hotel non ti prendono se non hai gia' esperienza, parli l' inglese corrente e ti fai un kiulo tutti i santi giorni, week-end incluso.

Se cosi' non fosse, come si spiegherebbe l' alto tasso di disoccupazione, tenendo anche conto che da noi risulta occupato anche chi ha un contratto di lavoro per una settimana, ergo il tasso di disoccupazione reale e' molto piu' alto di quello ufficiale

Mio cognato 22 anni operaio calzaturiero, bravo e volenteroso (é un po’ un jolly, sa fare tutto sulla linea di montaggio), ha un netto di 1400 1500 senza straordinari.

In ogni caso anche la naspi ha una scadenza, quindi non vedo perché il rdc deve essere a vita.
 

ccc

Nuovo Utente
Registrato
14/6/09
Messaggi
45.507
Punti reazioni
581
Voglio fare l'avvocato del diavolo: cosa diresti a quelli che affermano che in realta' questi sussidi torneranno al Nord in termini di consumi o che comunque fanno aumentare il PIL con il mitico moltiplicatore ?

Dove lo danno questo film ?
Oppure stai parlando di "anziani" (si fa per dire, potrebbero avere 50 anni...) che per 30 anni hanno lavorato in nero senza versare nessun contributo ?
Ci sono un sacco di anziani.. almeno di 67 anni ...... che prendono la minima....poca ma la prendono...magari hanno anche versato 25/30 anni ma prendevano cosi poco che poi la pensione e' misera.... magari hanno lavorato un po' a tempo pieno, un po' a part time.....ovvio ma almeno hanno lavorato.
Qui invece e' partita la folle idea di dare il rdc a tutti, anche ai 18enni che magari a Napoli non lavorano.....e sono tanti..... :mad:
E' una follia....il lavoro te lo cerchi, ti sposti, viaggi...ti adegui....non si puo' pretendere che lo Stato te lo procuri.....e nemmeno che ti finanzi
per anni..e anni...perche' piu' glielo dai il rdc e meno hanno voglia di lavorare.
Ho visto delle trasmissioni dove addirittura le persone oramai lo pretendono, come se fosse un diritto ....vi rendete conto???
Non hanno nemmeno pudore.......ed io come mangio?? ...ti gridano......
C'e' una tale ignoranza sociale in giro da rabbrividire...
 
Ultima modifica:

andrea64

Nuovo Utente
Registrato
10/2/06
Messaggi
13.060
Punti reazioni
196
Tutti a dare addosso a questa ragazza e a dirle che puo' trovare lavoro al nord a 1400 netti al mese.
Per quel importo al nord vengono pagati gli ingegneri, non ragazze senza qualifica.
Anche nel settore ristorante-hotel non ti prendono se non hai gia' esperienza, parli l' inglese corrente e ti fai un kiulo tutti i santi giorni, week-end incluso.

Se cosi' non fosse, come si spiegherebbe l' alto tasso di disoccupazione, tenendo anche conto che da noi risulta occupato anche chi ha un contratto di lavoro per una settimana, ergo il tasso di disoccupazione reale e' molto piu' alto di quello ufficiale
A 1300-1400 ci arrivano tranquillamente
 

totore8

Nuovo Utente
Registrato
12/9/10
Messaggi
24.817
Punti reazioni
693
Ho visto delle trasmissioni dove addirittura le persone oramai lo pretendono, coem se fosse un diritto ....vi rendete conto???
Non hanno nemmeno pudore.......ed io come mangio?? ...ti gridano......
C'e' una tale ignoranza sociale in giro da rabbrividire...
Non li hai mai visti perche' stai a Milano.
Qui a Napoli gia' da una ventina d'anni lo slogan nei cortei dei "disoccupati organizzati" (gente piuttosto violenta e poco raccomandabile) era "lavoro o non lavoro dateci il reddito, dobbiamo campare" (la minaccia sottostante era quella di delinquere).
Adesso sapete di chi e' le primogenitura di questa conquista di civilta'.
 

ccc

Nuovo Utente
Registrato
14/6/09
Messaggi
45.507
Punti reazioni
581
Non li hai mai visti perche' stai a Milano.
Qui a Napoli gia' da una ventina d'anni lo slogan nei cortei dei "disoccupati organizzati" (gente piuttosto violenta e poco raccomandabile) era "lavoro o non lavoro dateci il reddito, dobbiamo campare" (la minaccia sottostante era quella di delinquere).
Adesso sapete di chi e' le primogenitura di questa conquista di civilta'.
A questo punto tanto di cappello a quei giovani e meno giovani che per lavorare sono andati all'estero, quella e' gente da ammirare.....
non questi mangiapane a tradimento che vogliono sempre ciucciare dallo Stato ..... io saro' anche cinico ma per me possono anche morire di fame......
 

Trentadanari

Nuovo Utente
Registrato
4/11/14
Messaggi
3.645
Punti reazioni
227
Mio cognato 22 anni operaio calzaturiero, bravo e volenteroso (é un po’ un jolly, sa fare tutto sulla linea di montaggio), ha un netto di 1400 1500 senza straordinari.

In ogni caso anche la naspi ha una scadenza, quindi non vedo perché il rdc deve essere a vita.
tutti questi stipendi di 1500 come primo lavoro faccio fatica a vederli, cmq il rdc è un provvedimento giusto nella nazione sbagliata
 
Registrato
22/7/00
Messaggi
41.520
Punti reazioni
2.234
tutti questi stipendi di 1500 come primo lavoro faccio fatica a vederli, cmq il rdc è un provvedimento giusto nella nazione sbagliata
Uno Stato serio deve aiutare i deboli a rinforzarsi e diventare più forti. In altre parole, per sfamare chi è in indigenza occorre insegnargli a pescare e non nel convincerlo che prima o poi qualcuno gli porterà o' pesce.
 

Trentadanari

Nuovo Utente
Registrato
4/11/14
Messaggi
3.645
Punti reazioni
227
Uno Stato serio deve aiutare i deboli a rinforzarsi e diventare più forti. In altre parole, per sfamare chi è in indigenza occorre insegnargli a pescare e non nel convincerlo che prima o poi qualcuno gli porterà o' pesce.
l'Italia ti sembra uno stato serio?
la questione meridionale esiste dal 1861 e non é stata ancora risolta
 

Trottalemme

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
28/1/21
Messaggi
1.011
Punti reazioni
55
esatto
oppure agli ultracinquantenni disoccupati che non se li piglia più nessuno
Che poi certi giovani cosa si aspettano di trovare se non hanno finito nemmeno le scuole medie? Il lavoro non si trova se non si è in grado di fare qualcosa o non si è studiato. Molti hanno solo il diploma di liceo scientifico o classico... Per non parlare del liceo artistico. Chi se li prende? Quindi bisogna avere la spinta di investire su stessi e rimettersi sui libri, frequentare corsi di aggiornamento, fare tirocinio, andare a lavorare come apprendisti in qualche officina. Insomma finchè sei giovane e forte dare il reddito di cittadinanza, non solo non è dare dignità, ma al contrario la toglie.