SOSTITUZIONE CALDAIA E-ON SCONTO 65%....PESSIMA ESPERIENZA!

superclelio

Nuovo Utente
Registrato
11/1/12
Messaggi
502
Punti reazioni
11
Salve a tutti, mi trovo in una situazione imbarazzante....vorrei qualche consiglio.

Ad inizio settembre ho sottoscritto un contratto per sostituzione caldaia sconto 65% con E-on Energia, azienda tedesca quest ultima e pure quella del venditore ....
Anche che ho speso un po piu del budget prefissato mi sentivo "garantito" dai fornitori....come diceva il buon vecchio Trap "mai dire gatto finchè non ce l hai nel sacco".

Trascorsi pochi giorni dalla sottoscrizione ricevo una mail in cui viene indicata una azienda della zona assegnataria dell'intervento. Recensioni non delle migliori...con clienti che minacciano cause legali.

Passa un mese senza che senta nessuno, al che scrivo al venditore un primo sollecito.
Dopo altre 2 settimana parte il secondo, i termosifoni sono ancora spenti, avverto di darsi una mossa che la caldaia in uso potrebbe avere problemi dato ogni giorno tocca buttare dentro acqua perchè non tiene la pressione ad 1 ...
Mi viene indicata una mail per inviare quanto a lui comunicato....
L altro ieri mi arriva una mail dal venditore in cui mi chiede un recapito telefonico?!
Notare che ci siamo sentiti spesso su whatsapp! Sostiene che la ditta installatrice, non si sa quale dal momento che nel mentre avevo chiesto la revoca dell assegnazione, avrebbe tentato di contattarmi per effettuare il lavoro!

Io inizio a temere ci sia sotto qualche grosso problema e sarei dell idea di recedere!

Non è che siano insorti problemi di cessione crediti alle banche?

Ad oggi il venditore non risponde neanche piu, ne alle chiamate ne ai msg!

Consigliate di mettere di mezzo un avvocato?
 

superclelio

Nuovo Utente
Registrato
11/1/12
Messaggi
502
Punti reazioni
11
No, non ho ancora pagato nulla....però ho letto il contratto e temo sia difficile recedere.

Per la cronaca sono spariti tutti!
Il commerciale non si fa piu trovare... ha risposto qualche giorno fa dicendo che aveva letto i miei msg e che mi avrebbe richiamato, mai piu sentito!
Ho contattato anche la ditta che dovrebbe installarmi la caldaia ed il titolare si è messo a ridere quando gli ho chiesto quando sarebbero venuti. Mi ha detto di mandarle un msg su wa con il nominativo e ovviamente non si è fatto piu vivo.

Infine ho inoltrato l ennesimo sollecito ad E-ON, mi ha risposto una cortese ragazza rumena che mi ha riferito che spesso ci vogliono fino a 4 mesi per il lavoro...

Dulcis in fundo, la ditta che dovrebbe fare il lavoro ha recensioni pessime sul web....gente che dichiara di aver messo in mezzo avvocati, altri che riferiscono di problemi mai risolti, ovviamente non si fanno neanche trovare al telefono ora figurarsi appena sorge qualche rogna.
 
Ultima modifica:

iceblue

Nuovo Utente
Registrato
20/7/06
Messaggi
193
Punti reazioni
14
Non so aiutarti, però considera che in questo periodo storico mancano i materiali, per alcune modelli di caldaia/pompe di calore dall'ordine alla consegna ci vogliono 6/12 mesi di attesa....
Col senno di poi, se avevi fretta, forse era meglio se sentivi direttamente un installatore.
 

Bits10

Nuovo Utente
Registrato
8/7/20
Messaggi
413
Punti reazioni
17
Non so aiutarti, però considera che in questo periodo storico mancano i materiali, per alcune modelli di caldaia/pompe di calore dall'ordine alla consegna ci vogliono 6/12 mesi di attesa....
Col senno di poi, se avevi fretta, forse era meglio se sentivi direttamente un installatore.

questo è parzialmente vero, lo era in passato ma ora no, caldaie e pompe di calore si trovano senza problemi, per certi modelli di pompa di calore devi aspettare ancora 2/3 mesi ma si trovano anzi iniziano pure a scendere i prezzi
 

Cassetto nei sogni -

Nuovo Utente
Registrato
15/7/22
Messaggi
1.345
Punti reazioni
127
No, non ho ancora pagato nulla....però ho letto il contratto e temo sia difficile recedere.

Per la cronaca sono spariti tutti!
Il commerciale non si fa piu trovare... ha risposto qualche giorno fa dicendo che aveva letto i miei msg e che mi avrebbe richiamato, mai piu sentito!
Ho contattato anche la ditta che dovrebbe installarmi la caldaia ed il titolare si è messo a ridere quando gli ho chiesto quando sarebbero venuti. Mi ha detto di mandarle un msg su wa con il nominativo e ovviamente non si è fatto piu vivo.

Infine ho inoltrato l ennesimo sollecito ad E-ON, mi ha risposto una cortese ragazza rumena che mi ha riferito che spesso ci vogliono fino a 4 mesi per il lavoro...

Dulcis in fundo, la ditta che dovrebbe fare il lavoro ha recensioni pessime sul web....gente che dichiara di aver messo in mezzo avvocati, altri che riferiscono di problemi mai risolti, ovviamente non si fanno neanche trovare al telefono ora figurarsi appena sorge qualche rogna.

4 mesi...
Va beh... Che problemi ha la caldaia vecchia?
Hai controllato il vaso d' espansione?

E m' hanno bannato quando dicevo: compratevi la caldaia e istallatevela da soli. :)
 

superclelio

Nuovo Utente
Registrato
11/1/12
Messaggi
502
Punti reazioni
11
4 mesi...
Va beh... Che problemi ha la caldaia vecchia?
Hai controllato il vaso d' espansione?

E m' hanno bannato quando dicevo: compratevi la caldaia e istallatevela da soli. :)

La caldaia in essere da qualche settimana non tiene la pressione dell acqua sopra 1 per piu di poche ore....
Tutti i giorni tocca aprire il rubinetto dell acqua sotto la caldaia e rabboccarne un pò, non si sa dove vada a finire.
Problema presente anche quando erano spenti i termosifoni ...
 

superclelio

Nuovo Utente
Registrato
11/1/12
Messaggi
502
Punti reazioni
11
Non so aiutarti, però considera che in questo periodo storico mancano i materiali, per alcune modelli di caldaia/pompe di calore dall'ordine alla consegna ci vogliono 6/12 mesi di attesa....
Col senno di poi, se avevi fretta, forse era meglio se sentivi direttamente un installatore.

Col senno di poi? il commerciale mi aveva indicato metà ottobre circa come data di effettuazione lavori...
Il contratto per altro fa accapponare la pelle...se lo stato non dovesse corrispondere il 65% lo dovrei pagare io, dell attività di installazione svolta dai terzisti E-On se ne lava letteralmente le mani...per non parlare del fatto non esiste una minima indicazione sul contratto della tempistica di effettuazione lavori!
Sti qua sono matti da legare non tedeschi!
 

enjoyash

Buzzkill.
Registrato
28/3/14
Messaggi
48.670
Punti reazioni
1.470
diciamo che i contratti sarebbe utile leggerli prima di firmarli...
ad ogni modo se non c'è modo di recedere, puoi sempre metterli alle strette inviando via PEC o raccomandata a.r. una diffida ad adempiere entro 15 giorni ai sensi dell'art. 1454 codice civile, avvertendo che in mancanza di installazione a regola d'arte entro tale termine il contratto si intenderà risolto di diritto.
Se entro 15 giorni vengono a farti il lavoro, hai risolto. Se non vengono a quel punto il contratto è risolto e ti puoi rivolgere a qualcun altro di più serio e ad EON potresti pure chiedere il risarcimento del danno (ammesso che ci sia un danno).

detto questo, ma se c'è una perdita d'acqua non ti conviene chiamare un idraulico per individuarla? sei sicuro che cambiando caldaia la perdita sparisce? non ne sarei così convinto...magari è un problema da poco e se la caldaia non è troppo vecchia, te la cavi con 100-200 euro e vai avanti altri anni.

ps per questi lavori io diffido sempre delle grosse multinazionali che poi ti mandano dall'installatore locale convenzionato, perché l'installatore convenzionato non lo conosci e non sai come lavora, e poi in caso di problemi hai sempre a che fare con call center o moduli on line.

ho fatto lo stesso tuo lavoro ad aprile utilizzando un sito che inviava a vari installatori locali una richiesta di preventivo, poi ho scelto quello che mi sembrava più affidabile tra i due che son venuti a fare il sopralluogo, ed è andato tutto bene...anche per un problema di alimentazione elettrica di una pompa ausiliaria mi hanno dato assistenza, insistendo un po' perché inizialmente volevano farmi pagare l'uscita dell'elettricista, ma alla fine han risolto gratuitamente (gli feci notare che la pompa ausiliaria l'avevano vista e dovevano quindi porsi il problema di come alimentarla cambiando caldaia)
 

Cassetto nei sogni -

Nuovo Utente
Registrato
15/7/22
Messaggi
1.345
Punti reazioni
127
La caldaia in essere da qualche settimana non tiene la pressione dell acqua sopra 1 per piu di poche ore....
Tutti i giorni tocca aprire il rubinetto dell acqua sotto la caldaia e rabboccarne un pò, non si sa dove vada a finire.
Problema presente anche quando erano spenti i termosifoni ...

controlla a termo spenti se hai gocciolamenti dai termosifoni o raccordiera dentro i muri. poi vedi se hai gocciolamenti dentro la caldaia su qualche raccordo.
Poi controlla se gocciola la valvola di sicurezza,poi controlla pressione del vaso di espansione o se esce acqua svitando il tappetto( in questo caso e' da sostituire), poi vedi se scambiatore primario e' bucato. Altre ipotesi non ce ne sono imho.


Accertati( controllando frequentemente la pressione con caldaia in esercizio) che prima di scendere di pressione, la stessa( pressione) non salga oltre i 3 bar. In quel caso interviene valvola di sicurezza che svuota l'impianto. In quel caso o e' il vaso d'espansione oppure il rubinetto di riempimento impianto termo non chiude,oppure scambiatore secondario bucato,ovvero l'acqua del sanitario trafila in quella del riscaldamento facendo aumentare pressione. Dovresti trovare bagnato sotto valvola di sicurezza e trovarla gocciolante.
 
Ultima modifica:

superclelio

Nuovo Utente
Registrato
11/1/12
Messaggi
502
Punti reazioni
11
Vi ringrazio di cuore per i preziosissimi consigli ricevuti....in giornata darò corso all inoltro della PEC con diffida ad adempiere.

Per quanto attiene la problematica che riscontro sulla caldaia in essere che ha circa 15 anni la storia è questa.
Non abbiamo mai trovato perdite di acqua da nessuna parte.
In passato il "rabbocco" di acqua era evento raro, capitava magari 1 volta al mese.
Chi ha fatto le manutenzioni recenti diceva che "bruciava acqua" e non era messa bene, da qui l idea di sostituirla. Non vorrei sbagliarmi perchè non ero presente personalmente ma l ultima volta parlava di una serpentina di rame da sostituire...
Da questa estate la pressione che tendenzialmente teniamo ad 1 o poco sopra la troviamo di mattina a 0,5....tocca quindi aprire il rubinetto dell acqua sotto la caldaia per pochi istanti, si accende per pochi secondi, ed il livello torna sopra 1.
Cmq la questione era presente anche nel passato ma non con questa frequenza....1 volta al mese.
Altra problematica che riscontravo in passato spesso, di recente molto meno, è che la caldaia quando serve ACS nella vasca da bagno va in tilt. Questo accadeva in particolare quando si passava repentinamente dall acqua calda alla fredda. Piu di rado accade in cucina quando mia moglie lava i piatti.
 
Ultima modifica:

Cassetto nei sogni -

Nuovo Utente
Registrato
15/7/22
Messaggi
1.345
Punti reazioni
127
Vi ringrazio di cuore per i preziosissimi consigli ricevuti....in giornata darò corso all inoltro della PEC con diffida ad adempiere.

Per quanto attiene la problematica che riscontro sulla caldaia in essere che ha circa 15 anni la storia è questa.
Non abbiamo mai trovato perdite di acqua da nessuna parte.
In passato il "rabbocco" di acqua era evento raro, capitava magari 1 volta al mese.
Chi ha fatto le manutenzioni recenti diceva che "bruciava acqua" e non era messa bene, da qui l idea di sostituirla. Non vorrei sbagliarmi perchè non ero presente personalmente ma l ultima volta parlava di una serpentina di rame da sostituire...
Da questa estate la pressione che tendenzialmente teniamo ad 1 o poco sopra la troviamo di mattina a 0,5....tocca quindi aprire il rubinetto dell acqua sotto la caldaia per pochi istanti, si accende per pochi secondi, ed il livello torna sopra 1.
Cmq la questione era presente anche nel passato ma non con questa frequenza....1 volta al mese.
Altra problematica che riscontravo in passato spesso, di recente molto meno, è che la caldaia quando serve ACS nella vasca da bagno va in tilt. Questo accadeva in particolare quando si passava repentinamente dall acqua calda alla fredda. Piu di rado accade in cucina quando mia moglie lava i piatti.

Scambiatore primario per perdita acqua circuito termo probabilmente ( Bucato). Se intasato, la fiamma scalda il ferro con sabbietta sul fondo e quindi il ferro accumula calore non cedendolo all' acqua ed lo scambiatore si buca per incandescenza.
Il problema del tilt in sanitario: sonde NTC o problemi scheda elettronica. Forse ...
 

superclelio

Nuovo Utente
Registrato
11/1/12
Messaggi
502
Punti reazioni
11
Scambiatore primario per perdita acqua circuito termo probabilmente ( Bucato). Se intasato, la fiamma scalda il ferro con sabbietta sul fondo e quindi il ferro accumula calore non cedendolo all' acqua ed lo scambiatore si buca per incandescenza.
Il problema del tilt in sanitario: sonde NTC o problemi scheda elettronica. Forse ...

Se ho capito bene sostituendo lo scambiatore primario si dovrebbe risolvere il problema della mancata tenuta della pressione?
Non importa il fatto che la pressione scendesse anche in estate quando la caldaia era spenta?
Può essere pericoloso non ripararlo in attesa della sostituzione della caldaia?
Per il discorso dei tilt sanitari sono le sonde probabilmente...già riparate anni fa, ma ancora ci sono problemi.
 

*Bushido*

No tengo Dinero!
Registrato
23/6/12
Messaggi
17.825
Punti reazioni
940
mai affidarsi alle aziende di energia per lavori edili/tecnici in casa PROPRIA; sempre cercare ditte e artigiani che hanno presenza in zona e con recensioni buone.
per risparmiare qualche centone ci si infila in situazioni simili.
queste ditte appaltano lavori al ribasso ai peggiori artigiani che altrimenti non chiamerebbe nessuno.
 

Cassetto nei sogni -

Nuovo Utente
Registrato
15/7/22
Messaggi
1.345
Punti reazioni
127
Se ho capito bene sostituendo lo scambiatore primario si dovrebbe risolvere il problema della mancata tenuta della pressione?
Non importa il fatto che la pressione scendesse anche in estate quando la caldaia era spenta?
Può essere pericoloso non ripararlo in attesa della sostituzione della caldaia?
Per il discorso dei tilt sanitari sono le sonde probabilmente...già riparate anni fa, ma ancora ci sono problemi.

Lo scambiatore primario lavora anche quando apri il acqua calda in sanitario.
Il circuito primario o acqua tecnica,viaggia dentro la caldaia servendo lo scambiatore secondario, scaldando l" acqua di transito che va ai rubinetti di bagno e cucina. Se accendo il riscaldamento la tre vie devia escludendo il sanitario e facendo viaggiare quell' acqua nel circuito termosifoni.
Quindi l" acqua tecnica e' acqua del circuito termosifoni: quando apri i rubinetti bagno/cucina, quell' acqua fa avanti e indietro tra scambiatore primario e secondario.
Quando apri termosifoni,essa fa il giro dei termo e torna allo scambiatore primario,quello che riceve la fiamma.
Quindi la risposta e' si: anche usando solo il sanitario la caldaia perde acqua in pressione se lo scambiatore primario e' bucato .
Pericoloso? No,scende la pressione.
Qui parlo in teoria perché mai capitato:
Certo che se il buco si allarga, scende prima la pressione e allaghi il bruciatore,pero' a quel punto lo vedi che gocciola.
Di solito i buchi sono piccoli e l' acqua evapora per il calore e nemmeno te ne accorgi.

Quanti cicli di pulizia hai fatto sullo scambiatore primario in 15 anni?
Dicono che dopo 4 cicli sia meglio cambiarlo . L' acido potrebbe averlo assottigliato.
Inoltre bisogna controllare il delta di temperatura tra mandata e ritorno. Maggiore e' il delta di temperatura e maggiormente e' sporco il primario.
E maggiore e ' il consumo di gas...
Cmq le mie sono speculazioni teoriche.
Ci vuole uno che faccia i controlli e trovi che effettivamente lo scambiatore e' bucato.
 
Ultima modifica:

superclelio

Nuovo Utente
Registrato
11/1/12
Messaggi
502
Punti reazioni
11
mai affidarsi alle aziende di energia per lavori edili/tecnici in casa PROPRIA; sempre cercare ditte e artigiani che hanno presenza in zona e con recensioni buone.
per risparmiare qualche centone ci si infila in situazioni simili.
queste ditte appaltano lavori al ribasso ai peggiori artigiani che altrimenti non chiamerebbe nessuno.

Sante parole!
Mi sono fatto fregare dal fatto ci sia di mezzo E-on, azienda tedesca che reputavo affidabile.
La realtà che loro si sono buttati dentro al business degli incentivi esternalizzando tutto!
Non garantiscono assolutamente nulla...i preventivi cosi risultano gonfiati perchè mangiano loro, la rete dei commerciali, i terzisti installatori, commercialisti e notai e da ultime le banche.
 

superclelio

Nuovo Utente
Registrato
11/1/12
Messaggi
502
Punti reazioni
11
Lo scambiatore primario lavora anche quando apri il acqua calda in sanitario.
Il circuito primario o acqua tecnica,viaggia dentro la caldaia servendo lo scambiatore secondario, scaldando l" acqua di transito che va ai rubinetti di bagno e cucina. Se accendo il riscaldamento la tre vie devia escludendo il sanitario e facendo viaggiare quell' acqua nel circuito termosifoni.
Quindi l" acqua tecnica e' acqua del circuito termosifoni: quando apri i rubinetti bagno/cucina, quell' acqua fa avanti e indietro tra scambiatore primario e secondario.
Quando apri termosifoni,essa fa il giro dei termo e torna allo scambiatore primario,quello che riceve la fiamma.
Quindi la risposta e' si: anche usando solo il sanitario la caldaia perde acqua in pressione se lo scambiatore primario e' bucato .
Pericoloso? No,scende la pressione.
Qui parlo in teoria perché mai capitato:
Certo che se il buco si allarga, scende prima la pressione e allaghi il bruciatore,pero' a quel punto lo vedi che gocciola.
Di solito i buchi sono piccoli e l' acqua evapora per il calore e nemmeno te ne accorgi.

Quanti cicli di pulizia hai fatto sullo scambiatore primario in 15 anni?
Dicono che dopo 4 cicli sia meglio cambiarlo . L' acido potrebbe averlo assottigliato.
Inoltre bisogna controllare il delta di temperatura tra mandata e ritorno. Maggiore e' il delta di temperatura e maggiormente e' sporco il primario.
E maggiore e ' il consumo di gas...
Cmq le mie sono speculazioni teoriche.
Ci vuole uno che faccia i controlli e trovi che effettivamente lo scambiatore e' bucato.

Grazie per le preziose informazioni.
Pulizia allo scambiatore non saprei risponderti... la caldaia me la sono trovata quando ho acquistato casa circa 4 anni fa.
Da allora probabilmente nessuno.
Devo aggiungere un particolare, casa di 90 mq primi anni 60' con la peggior classe energetica del pianeta....
Ho verificato lo storico dei consumi non ho notato un peggioramento di SMC consumati, anzi...dicembre 2020 consumi 407 a fronte di 348 del 2021.
Penso cmq il problema possa derivare dagli scambiatori....
 
Ultima modifica:

enjoyash

Buzzkill.
Registrato
28/3/14
Messaggi
48.670
Punti reazioni
1.470
Sante parole!
Mi sono fatto fregare dal fatto ci sia di mezzo E-on, azienda tedesca che reputavo affidabile.
La realtà che loro si sono buttati dentro al business degli incentivi esternalizzando tutto!
Non garantiscono assolutamente nulla...i preventivi cosi risultano gonfiati perchè mangiano loro, la rete dei commerciali, i terzisti installatori, commercialisti e notai e da ultime le banche.

se posso chiedere, quanto ti han chiesto?

a me una commerciale (che poi si appoggiava a terzisti vari) aveva sparato tipo 6000 euro per una caldaia + termostato + 2 valvole termostatiche...una follia.
il 2° che venne, trovato tramite questo sito che semplicemente inviava richieste di preventivi a vari commerciani o idraulici di zona, mi ha fatto meno, oltre ad essere nettamente più competente in quanto idraulico e non un commerciale qualunque.
Alla fine al netto del 65% di sconto ho speso 1270 per la caldaia, termostato e 10 valvole termostatiche e 420 per pratica ENEA e cessione credito.

certo che la sensazione è che ci marcino alla grande comunque.
i costi fatturati al lordo dell'ecobonus son stati questi:

1500+IVA la caldaia (Una immergas tera 28kw che si trova a 1100-1200 iva compresa volendo)
1350+IVA accessori (raccordi, scarico fumi, 1 termostato e 10 valvole ts)
452+IVA per posa in opera (2 operai per una giornata circa)
424 (esente IVA), pratica enea, oneri attualizzazione cessione credito.
 
Ultima modifica:

superclelio

Nuovo Utente
Registrato
11/1/12
Messaggi
502
Punti reazioni
11
Preventivo complessivo di oltre 4k per montare una Bosch Condens 24C, 7 valvole, il termostato piu a buon mercato, Filtro defangatore e lavaggio impianto...
Io ne dovrei corrispondere 1,5k...da notare che 2 anni fa ho cambiato caldaia ad una inquilina, ho speso meno di 1,7k e sto scaricando il 50% annualmente.
Tra tutti quelli a cui ho chiesto un preventivo questo era il piu a buon mercato...a dire il vero lo stesso commerciale mi aveva proposto anche una Celeste 25KW, avrei risparmiato 150€.
 

enjoyash

Buzzkill.
Registrato
28/3/14
Messaggi
48.670
Punti reazioni
1.470
Preventivo complessivo di oltre 4k per montare una Bosch Condens 24C, 7 valvole, il termostato piu a buon mercato, Filtro defangatore e lavaggio impianto...
Io ne dovrei corrispondere 1,5k...da notare che 2 anni fa ho cambiato caldaia ad una inquilina, ho speso meno di 1,7k e sto scaricando il 50% annualmente.
Tra tutti quelli a cui ho chiesto un preventivo questo era il piu a buon mercato...a dire il vero lo stesso commerciale mi aveva proposto anche una Celeste 25KW, avrei risparmiato 150€.

incredibile quanto son aumentati i prezzi in questo settore in soli 2 anni.
confermo comunque, mio suocero l'ha installata anche lui un paio di anni fa e per una sime murelle con accumulo spese sui 2.400, senza ecobonus.