spese custodia

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

spese custodia

  • ?

    Voti: 0 0,0%
  • ?

    Voti: 0 0,0%

  • Votanti
    0
  • Sondaggio terminato .

ilfaro

Nuovo Utente
Registrato
17/7/00
Messaggi
1
Punti reazioni
0
ANNI FA HO COMPRATO IL TITOLO "FIRS" OGGI IN PROCEDURA FALLIMENTARE.
LA MIA POSIZIONE IN BANCA NON HO POTUTO CHIUDERLA ANNI FA PROPRIO A CAUSA DI QUESTO TITOLO CHE NON E' PIU TRATTABILE NE TRASFERIBILE PRESSO ALTRE BANCHE.
IN QUELLA BANCA, DUNQUE, MI E' RIMASTA SOLO LA POSIZIONE TITOLI APERTA.
LA BANCA ORA MI CHIEDE LE SPESE DI CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE.
A MIO AVVISO, VISTO CHE UN TITOLO IN FALLIMENTO NON E' NE' CUSTODITO NE' AMMINISTRATO NON E' LEGITTIMO RICHIEDERE ALCUNA SPESA.
IO NON HO PAGATO. INCORRO IN QUALCHE AZIONE LEGALE DELLA BANCA, SECONDO VOI?
 
Il titolo è ancora in vita fino a quando non si conclude la procedura fallimentare (al termine della quale vengono annullate le azioni esistenti).

La richiesta della banca è, pertanto, legittima.

Hai provato a contattare il curatore fallimentare per accertarti dell'avvenuta o meno dematerializzazione del titolo?

Se, come spesso avviene in casi del genere, le azioni non sono state dematerializzate, puoi richiedere la consegna dei certificati azionari a te intestati: anche se dietro pagamento di spese, eviti le spese bancarie, i bolli, e tutto ciò che ne consegue.
 
beh, il fatto che la SIM o Banca non faccia, di fatto, alcuna attività di custodia o amministrazione per un titolo detenuto sul proprio dossier titoli non mi sembra titolo sufficiente per rifiutarsi di pagare i relativi diritti.

Tieni conto che all'origine hai firmato un contratto per l'accensione del rapporto......quindi non hai scampo. Non puoi rifiutarti di pagare adducendo che la banca non ha in reltà fatto nulla!

L'unica alternativa può essere, in effetti, quella indicata da Volt: chiedi i titoli cartacei, e chiudi il conto titoli....anche se sono convinto che alla fine di verrebbe a costare di più, oltre al fatto che implica una serie di probabili rotture di scatole in termini di Moduli di richiesta e altro.


ciao
 
Indietro