Stefano Lokar Pignatari

Biotechfun

Nuovo Utente
Registrato
30/5/12
Messaggi
3.112
Punti reazioni
56
Premessa per i moderatori: non ho trovato alcuna sezione riguardante le OPZIONI, tema di questo th, per cui sposterete voi dove riterrete.

Navigando on-line ci si imbatte in mille pubblicità, più o meno truffaldine. Bene, ultimamente ho avuto modo di leggere quella del soggetto in oggetto, e di parlare con uno dei suoi commerciali.

Sintetizzando: Ti dotano di un software dove poter calcolare il rischio secondo impostazioni (capitale, durata, % ecc) per ricavare come e quale opzione vendere.
Il succo è questo: vendere una opzione put al mese (una operazione mensile, stop) su s&p500 con strike sotto al 8-9-10-11% con il solo intento di incassare il premio della put ed avere una ragionevole certezza che l'indice difficilmente in un mese scende dei livelli appena citati nei successivi 30 giorni (pubblicizza e stima un successo del 95% delle operazioni). Nel caso in cui scendesse sotto il livello e l'opzione andasse in perdita, "insegna" il metodo per coprirti. (edit. me l'ha banalizzata dicendo di shortare l'indice, ma questo andrebbe approndito a modo).

Costi: 2500 euro subito + 1200 euro annuali oppure 4000 euro life time.

Le recensioni su trustpilot sono molto positive, ma molti utenti hanno solo UNA recensione all'attivo.

NON essendo un esperto di opzioni, aspetto vostre considerazioni.

Grazie
 

Lazy_Brad

Nuovo Utente
Registrato
10/2/21
Messaggi
1.311
Punti reazioni
140
La domanda è sempre la solita, ed è la stessa che si applica a quelli che vendono i numeri al lotto sui canali a tre cifre del digitale terrestre:
ma se uno ha sviluppato un meccanismo per fare soldi con le opzioni, perché dovrebbe sbattersi per raggranellare spiccioli in confronto e mettendo in piedi una macchinosa rete di vendita da gestire?
Trustpilot lascialo perdere, sotto casa mia a Trastevere i ristoranti trappola gestiti dalla 'Ndrangheta sono sempre pieni con la fila fuori, grazie alle fabbriche di recensioni in Cina.
 

Berserk85

Sono un essere perfetto, fiero di ogni mio difetto
Registrato
12/12/19
Messaggi
4.251
Punti reazioni
317
Anche banca medionalum su trustpilot molti clienti sono strafelice se non entusiasti del loro family banker :D

Comunque se io ho un modo infallibile per fare soldi me ne vedo bene di dirlo in giro :cool:
 

Melaxxx

Nuovo Utente
Registrato
21/7/09
Messaggi
686
Punti reazioni
46
Non seguo l'S&P500, ma lo storico che uso sull'Eurostoxx50 calcola la probabilità di essere dopo 20 giorni di contrattazione sotto il -8.4% pari al 5% e sotto il 14% pari al 1%. Vendendo una put naked a 1 mese (circa 22gg di mercato) direi che è probabile essere in positivo il 95% dei mesi, ma il mese che va sotto (circa ogni anno e mezzo) la perdita è notevole. Poi certo si possono rollare le put o shortare l'indice (ma stai entrando su un -8/-10%)...
 

Biotechfun

Nuovo Utente
Registrato
30/5/12
Messaggi
3.112
Punti reazioni
56
Non seguo l'S&P500, ma lo storico che uso sull'Eurostoxx50 calcola la probabilità di essere dopo 20 giorni di contrattazione sotto il -8.4% pari al 5% e sotto il 14% pari al 1%. Vendendo una put naked a 1 mese (circa 22gg di mercato) direi che è probabile essere in positivo il 95% dei mesi, ma il mese che va sotto (circa ogni anno e mezzo) la perdita è notevole. Poi certo si possono rollare le put o shortare l'indice (ma stai entrando su un -8/-10%)...

Quindi mi confermi che la % del 95 di cui parla non è cosi campata per aria. Come dicevo inizialmente, me l'hanno banalizzata di shortare l'indice ma mi ha anche spiegato che esiste tutta una sezione apposita su come attuare la copertura ex post ed ex ante.
ps. Lui parla di opzioni vanilla, non so se sono la stessa cosa di quelle che tu chiami naked.

pps. Interessante il suggerimento di studiare, vorrei però si rimanesse sull'argomento che ho esplicitato, questo sopra mi sembra il commento più appropriato.
 

Biotechfun

Nuovo Utente
Registrato
30/5/12
Messaggi
3.112
Punti reazioni
56
Anche banca medionalum su trustpilot molti clienti sono strafelice se non entusiasti del loro family banker :D

Comunque se io ho un modo infallibile per fare soldi me ne vedo bene di dirlo in giro :cool:

Vero ma non in senso assoluto, secondo me. Conosco più persone che hanno testato il metodo Unger (anche lui banale pubblicità sui social ecc) con ottimi risultati. Anche lui costoso mica poco (si va dai 5 ai 7k), ma non è una truffa per intenderci. Su questo non mi ci metto però perchè non ho affatto mentalità scientifica.
 

Melaxxx

Nuovo Utente
Registrato
21/7/09
Messaggi
686
Punti reazioni
46
Consiglio anch'io di studiare perchè le opzioni sono complesse e capaci di movimenti estremi .

Quindi mi confermi che la % del 95 di cui parla non è cosi campata per aria.

E' solo statistica, non abilità di trading, il problema è quel 5% delle volte che puoi perdere 10 - 20 - 100 volte quello che hai guadagnato (se parliamo di opzioni vendute senza copertura ovvero naked).
E' comunque una strategia che, pagando per la maggior parte del tempo, puoi vendere a lungo prima che inizino i problemi.
 

biondao

TRADER
Registrato
21/5/08
Messaggi
12.469
Punti reazioni
773
Premessa per i moderatori: non ho trovato alcuna sezione riguardante le OPZIONI, tema di questo th, per cui sposterete voi dove riterrete.

Navigando on-line ci si imbatte in mille pubblicità, più o meno truffaldine. Bene, ultimamente ho avuto modo di leggere quella del soggetto in oggetto, e di parlare con uno dei suoi commerciali.

Sintetizzando: Ti dotano di un software dove poter calcolare il rischio secondo impostazioni (capitale, durata, % ecc) per ricavare come e quale opzione vendere.
Il succo è questo: vendere una opzione put al mese (una operazione mensile, stop) su s&p500 con strike sotto al 8-9-10-11% con il solo intento di incassare il premio della put ed avere una ragionevole certezza che l'indice difficilmente in un mese scende dei livelli appena citati nei successivi 30 giorni (pubblicizza e stima un successo del 95% delle operazioni). Nel caso in cui scendesse sotto il livello e l'opzione andasse in perdita, "insegna" il metodo per coprirti. (edit. me l'ha banalizzata dicendo di shortare l'indice, ma questo andrebbe approndito a modo).

Costi: 2500 euro subito + 1200 euro annuali oppure 4000 euro life time.

Le recensioni su trustpilot sono molto positive, ma molti utenti hanno solo UNA recensione all'attivo.

NON essendo un esperto di opzioni, aspetto vostre considerazioni.

Grazie

Ciao, non hanno inventato nulla, queste cose sono vecchie come me :). Basta che ti studi un pochino le opzioni e capisci esttamente cosa fanno e cosa TI fanno rischiare. Poi le coperture e/o il rollover sono le modalità classiche. Ci sono diversi 3d anche qui dove ne abbiamo parlato in passato.
Ti faccio un bignami del corso gratis :) : tu ti guardi uno storico dei prezzi di tutti i sottostanti , materie prime , indici, bond, qualsiasi cosa. Vedi che volatilità storica hanno : individui il sottostante che in un mese non si muove ( o fluttua) piu' del 10% ; vai nella chain delle opzioni e vedi quale è lo strike che dista il 10% dal prezzo del sottostante e vendi l'opzione corrispondente.
Esempio pratico : SP500 sta a 4500 punti , il suo 10% sono 450 punti ; quindi 4500-450= 4050 punti, prendi lo strike put 4050 con scadenza mensile e lo vendi. Poi SPERI che il mercato non vada sotto quel livello di prezzo. La statistica dice che SP500 non scende di oltre il 10% in un mese quindi incassi il tuo premio ed il gioco è fatto , hai impiegato 5 minuti per vendere poi aspetti. Pero' deve dirti che il premio che vendi vale molto poco che NEL DURANTE ( prima della scadenza) la tua operazione puo' subire un drow down ( una perdita ) maggiore di quanto ti hanno richiesto come margine che tu devi NECESSARIAMENTE integrare per non andare in margin call ( cioè farti chiudere l'operazione dal broker in perdita) . Questo perchè mentre il sottostante "dovesse " scendere si modifica il delta di quella opzione ( e di conseguenza aumenta il suo premio) a causa principalmente dell'aumento della volatilità implicita che è la piu' alta sulle OTM. Il premio delle opzioni OTM che ti fa vendere è caratterizzato solo da valore temporale : il valore temporale è dato dalla volatilità implicita e dal theta : essendo un delta molto basso , sarà al massimo uno 0.10 , il theta è quasi irrisorio e la volatilità implicita ne caratterizza il valore.
La volatilità implicita di una opzione è la greca piu' importante e va studiato molto bene come reagisce il premio quando il sottostante si muove , l'operatività in opzioni è tutta li. Molti neofiti pensano di vendere theta , cioè tempo aspettando di incassare il premio invece vendono IV cioè , molto semplicemente la probabilità che ha quella opzioni di essere raggiunta dai prezzi da ora lla scadenza , quindi le statistiche giocano a favore dei venditori e il web pullula di questi "giovani trader" che hanno capito queste semplici basi per venderle ai neofiti ( spesso come loro ) di turno.
In passato ci sono stati corsi molto piu' cari con opzionisti molto piu' blasonati ( che almeno la materia la conoscevano )che vendevano addirittura le settimanali ( con equity mostrate, discutibili o meno lo lascio ai loro "seguaci" ) quindi "rivendono" questi concetti che puoi imparare studiandoti un buon libro sulle opzioni e ragionando con la tua testa.
Ti aggiungo un tassello al corso gratuito :) . Un altro modo di vendere opzioni e calcolarne la giusta distanza dal sottostante è farlo col calcolo delle deviazioni standard ( piuttosto che con le percentuali ) col concetto della gaussiana o normale distribuzione dei prezzi che ti da le probabilità statistiche ( c'è il loro 95% :p sulla seconda dvs , chissà che si sono inventati :):D ) di raggiungere o meno quei livelli e si calcolano sul daily piuttosto che sul mensile. ( Allegato)
 

Allegati

  • gaussiana.jpg
    gaussiana.jpg
    26 KB · Visite: 1.316

rispi

matite colorate, NO grazie!
Registrato
8/10/19
Messaggi
2.613
Punti reazioni
86
La domanda è sempre la solita, ed è la stessa che si applica a quelli che vendono i numeri al lotto sui canali a tre cifre del digitale terrestre:
ma se uno ha sviluppato un meccanismo per fare soldi con le opzioni, perché dovrebbe sbattersi per raggranellare spiccioli in confronto e mettendo in piedi una macchinosa rete di vendita da gestire?
Trustpilot lascialo perdere, sotto casa mia a Trastevere i ristoranti trappola gestiti dalla 'Ndrangheta sono sempre pieni con la fila fuori, grazie alle fabbriche di recensioni in Cina.

impeccabile!
 

biondao

TRADER
Registrato
21/5/08
Messaggi
12.469
Punti reazioni
773
Non sto demonizzando le vendite di opzioni, anzi, ( non proprio naked ma vendere vega si , mi piace e lo faccio ) ma occorre sapere quando farle , quanto si rischia e come funziona il mercato nella pratica., non farlo in maniera sistematica tutti i mesi perchè prima o poi se si raccolgono i sassolini davanti allo schiacciasassi ( cosi' si dice in gergo ) la manina rischia di essere rotta.
Ti faccio un esempio concreto , con prezzi reali ,di una fase difficile , forse estrema ma è la piu' vicina in ordine di tempo, il 2020 . A marzo inizio' il ribasso e i venditori di opzioni , con l'aumento della volatilità hanno iniziato a vendere opzioni, cosi' come quelli che le vendono "sistematicamente" , come il tuo amico , per incassare premi tutti i mesi.
Prendo la put 2300 perchè è dove il mercato ha fatto i minimi e poi è rimbalzato quindi in teoria :( dopo la tanta paura del ribasso le tue put vendute le avresti incassate ( ti raccontano , in generale i venditori seriali ) . Per onestà intellettuale devo dire che non erano scadenza mensile ma trimestrale quindi con una "reattività" molto maggiore ma è a titolo esemplificativo per fare capire come possono "esplodere" queste opzioni mettendo seriamente in pericolo un opzionista anche preparato e soprattutto capitalizzato .
Intorno al 25 febbraio ed in seguito ( si vedono le date ) si potevano vendere con un premio dai 3/5 dollari ( incasso di 150/250 dollari ) come OTM a distanza di quasi un 20% dal prezzo del sottostante ( quindi un vero affare per chi vende gli stessi premi ad una distanza del 10% ). Chi vende naked ragiona cosi' ( lo so per esperienza ) : cavolo ad un 10% di distanza vendevo 100 dollari di premio, ora ne vendo 250 dollari al 20% di distanza , figurati se il mercato scende fino a laggiu': le statistiche e le DVS ( in pratica le probabilità di cui parlavo sopra) sono completamebnte a mio favore.:yes::yes::yes:
Bene quando il mercato è iniziato a scendere , CON APERTURE IN GAP , ( ed è qui il primo problema che si riscontra ) il MM sparisce, non si fa vedere nel book ( voi direte : " è illegale, ho letto nei libri che deve dare liquidità ", andateglielo a dire , .....dopo che il conto è azzerato ) e l'opzione otm venduta non fa prezzo : dopo una mezz'oretta , quando si sono assestati gli scambi sul -2/3/4% sugli indici il MM si presenta nel book con bid e ask "terribili", con spread di oltre il 10% in alcuni casi e con valori "poco congrui" perchè sa che ci sono molti "opzionisti venditori" che si spaventano e vogliono chiudersi per evitare il peggio in ulteriori ribassi o perchè hanno finito i soldi in giacenza sul conto e vengono chiamati dal loro broker a ricoprirsi per magin call. Per parlare in termini reali/monetari dopo 4/5 giorni queste opzioni sono arrivate a 100 dollari di premio . Il venditore le aveva vendute a 5 dollari ed è sotto di 95 dollari ( quindi è sotto di circa 4500 euro , ogni opzione vale 50 dollari a punto ) . Pero' il tizio del corso mi ha spiegato che posso entrare a copertura col future ma devo aspettare che i prezzi arrivino sul mio strike quindi aspetto, tanto il mercato rimbalzerà ( prima o poi) dopo questi ribassi . Il mercato continua a scendere e queste opzioni ( vedi allegato il grafico coi prezzi) arrivano a 338 punti, un valore di oltre 16.000 dollari di perdita per ogni opzione venduta. Nel frattempo anche il nostro broker ci si mette contro perchè alza i margini ( dietro richiesta della Cassa di compensazione e garanzia) di mantenimento sui derivati che raddoppiano. Quindi quella opzione venduta per incassare dai 150 ai 250 euro che all'inizio mi marginava ( grossomodo) dai 500 ai 1000 dollari ora mi margina dai 5000 ai 10.000 dollari , quasi l'equivalente di un future .
In conclusione per incassare quel premio si è avuto ( nel 2020 caso estremo ma per rendere l'idea ) una perdita REALE, non virtuale perchè i margini sono soldi reali che vengono tolti dal conto altrimenti si chiude la posizione se non si hannno ) di circa 20.000 dollari . Questo è importante da sapere quando si vende naked E poi ne vorrai vendere 2/3 di opzioni per incassare qualcosina altrimenti che fai rischi per le briciole? , te ne faranno vendere anche 4/5 per darti l'idea di farti senza sforzo quasi un secondo stipendio :wall::wall::wall::wall:).
 

Allegati

  • put 2300.jpg
    put 2300.jpg
    146,3 KB · Visite: 83
Ultima modifica:

fricchettone

Nuovo Utente
Registrato
26/2/21
Messaggi
259
Punti reazioni
10
Quindi mi confermi che la % del 95 di cui parla non è cosi campata per aria. Come dicevo inizialmente, me l'hanno banalizzata di shortare l'indice ma mi ha anche spiegato che esiste tutta una sezione apposita su come attuare la copertura ex post ed ex ante.
ps. Lui parla di opzioni vanilla, non so se sono la stessa cosa di quelle che tu chiami naked.

pps. Interessante il suggerimento di studiare, vorrei però si rimanesse sull'argomento che ho esplicitato, questo sopra mi sembra il commento più appropriato.

Se vendi put sotto a strike così estremi il premio è minimo. Metti di guadagnare 5/10k annuo su 100k.
Devi avere un capitale molto elevato per non andare in margin call se dovesse aprire a -10% (esempio brexit)
Quando poi aprirà a -20% ci perderai i guadagni degli anni (se avrai avuto modo di guadagnare) più tutto il capitale + eventuali debiti che dovrai risanare con le banche o broker
 

Melaxxx

Nuovo Utente
Registrato
21/7/09
Messaggi
686
Punti reazioni
46
non farlo in maniera sistematica tutti i mesi

Ecco quella è la parte interessante, ovvero quando conviene iniziare a vendere volatilità..

Tra parentesi questa discussione era nella sezione ETF fondi etc ..(più investing quindi che trading) ed è stata spostata qui dove ha più senso (vedi discussione sul vix), però oggettivamente una sezione opzioni nel FOL non esiste e l'argomento in Italia è poco conosciuto. Anche a livello broker italiani , per quello che ho visto non abbiamo niente di completo/professionale.
 

biondao

TRADER
Registrato
21/5/08
Messaggi
12.469
Punti reazioni
773
Ecco quella è la parte interessante, ovvero quando conviene iniziare a vendere volatilità..

Tra parentesi questa discussione era nella sezione ETF fondi etc ..(più investing quindi che trading) ed è stata spostata qui dove ha più senso (vedi discussione sul vix), però oggettivamente una sezione opzioni nel FOL non esiste e l'argomento in Italia è poco conosciuto. Anche a livello broker italiani , per quello che ho visto non abbiamo niente di completo/professionale.

Ciao, ehhh si , il "segreto" è tutto li . Certo, se uno è un pensionato oppure ha il suo lavoro e puo' aspettare per fare un paio di operazioni all'anno puo' aspettare la "tempesta perfetta" ( esempio vendere col vix a 60/70/80 , se ci arriva o rimane "guzzo" , premi "luculliani" da abbuffarsi :), oppure quelli che sopra i 35 aspettano le esplosioni di IV con crolli e non vendono piu' ( ce ne sono di idee che hanno una ratio e nello stesso modo non sono verità assolute perchè la volatilità va contestualizzata al momento e ad altre dinamiche, la IV troppo bassa o troppo alta sono concetti generici ) : chi ci deve fare la pagnotta ( in 14 anni di forum ne ho conosciuti che si contano su una mano ) deve sapere/poter fare anche altro .
PS: le opzioni sono difficili, ostiche e complesse, qui se ne è parlato un po' Investire in Opzioni è l'ultimo 3d in ordine di tempo, ma ve ne sono altri anche molto piu' vecchi e molto interessanti per leggere concetti e imparare/capire anche qualcosa realmente , visto che ci sono esempi pratici. Poi col tempo ci si stanca di scrivere, a volte si discute per sciocchezze, perchè non ci si conosce o non si ha voglia di capirsi , perchè arrivano i perditempo ecc e il 3d va in caciara e ti passa la voglia, chi te lo fa fare? il tempo è sempre meno, ecc. Io ogni tanto passo a leggere e se ne ho voglia ( come in questo caso ) scrivo per chiarire qualche concetto ma entrare nel merito richiede troppo tempo. Ma per i novizi o chi volesse approfondire tra materiale in rete gratutio, webinar dei broker, un buon libro ( ne sono menzionati diversi nel 3d se non ricordo male ) e diversi 3d qua dentro di materiale per iniziare a studiare e capire qualcosa per il primo annetto c'è.
Buon w.e. a tutti.
 

Gabriele01

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
6/5/21
Messaggi
680
Punti reazioni
40
Non sto demonizzando le vendite di opzioni, anzi, ( non proprio naked ma vendere vega si , mi piace e lo faccio ) ma occorre sapere quando farle , quanto si rischia e come funziona il mercato nella pratica., non farlo in maniera sistematica tutti i mesi perchè prima o poi se si raccolgono i sassolini davanti allo schiacciasassi ( cosi' si dice in gergo ) la manina rischia di essere rotta.
Ti faccio un esempio concreto , con prezzi reali ,di una fase difficile , forse estrema ma è la piu' vicina in ordine di tempo, il 2020 . A marzo inizio' il ribasso e i venditori di opzioni , con l'aumento della volatilità hanno iniziato a vendere opzioni, cosi' come quelli che le vendono "sistematicamente" , come il tuo amico , per incassare premi tutti i mesi.
Prendo la put 2300 perchè è dove il mercato ha fatto i minimi e poi è rimbalzato quindi in teoria :( dopo la tanta paura del ribasso le tue put vendute le avresti incassate ( ti raccontano , in generale i venditori seriali ) . Per onestà intellettuale devo dire che non erano scadenza mensile ma trimestrale quindi con una "reattività" molto maggiore ma è a titolo esemplificativo per fare capire come possono "esplodere" queste opzioni mettendo seriamente in pericolo un opzionista anche preparato e soprattutto capitalizzato .
Intorno al 25 febbraio ed in seguito ( si vedono le date ) si potevano vendere con un premio dai 3/5 dollari ( incasso di 150/250 dollari ) come OTM a distanza di quasi un 20% dal prezzo del sottostante ( quindi un vero affare per chi vende gli stessi premi ad una distanza del 10% ). Chi vende naked ragiona cosi' ( lo so per esperienza ) : cavolo ad un 10% di distanza vendevo 100 dollari di premio, ora ne vendo 250 dollari al 20% di distanza , figurati se il mercato scende fino a laggiu': le statistiche e le DVS ( in pratica le probabilità di cui parlavo sopra) sono completamebnte a mio favore.:yes::yes::yes:
Bene quando il mercato è iniziato a scendere , CON APERTURE IN GAP , ( ed è qui il primo problema che si riscontra ) il MM sparisce, non si fa vedere nel book ( voi direte : " è illegale, ho letto nei libri che deve dare liquidità ", andateglielo a dire , .....dopo che il conto è azzerato ) e l'opzione otm venduta non fa prezzo : dopo una mezz'oretta , quando si sono assestati gli scambi sul -2/3/4% sugli indici il MM si presenta nel book con bid e ask "terribili", con spread di oltre il 10% in alcuni casi e con valori "poco congrui" perchè sa che ci sono molti "opzionisti venditori" che si spaventano e vogliono chiudersi per evitare il peggio in ulteriori ribassi o perchè hanno finito i soldi in giacenza sul conto e vengono chiamati dal loro broker a ricoprirsi per magin call. Per parlare in termini reali/monetari dopo 4/5 giorni queste opzioni sono arrivate a 100 dollari di premio . Il venditore le aveva vendute a 5 dollari ed è sotto di 95 dollari ( quindi è sotto di circa 4500 euro , ogni opzione vale 50 dollari a punto ) . Pero' il tizio del corso mi ha spiegato che posso entrare a copertura col future ma devo aspettare che i prezzi arrivino sul mio strike quindi aspetto, tanto il mercato rimbalzerà ( prima o poi) dopo questi ribassi . Il mercato continua a scendere e queste opzioni ( vedi allegato il grafico coi prezzi) arrivano a 338 punti, un valore di oltre 16.000 dollari di perdita per ogni opzione venduta. Nel frattempo anche il nostro broker ci si mette contro perchè alza i margini ( dietro richiesta della Cassa di compensazione e garanzia) di mantenimento sui derivati che raddoppiano. Quindi quella opzione venduta per incassare dai 150 ai 250 euro che all'inizio mi marginava ( grossomodo) dai 500 ai 1000 dollari ora mi margina dai 5000 ai 10.000 dollari , quasi l'equivalente di un future .
In conclusione per incassare quel premio si è avuto ( nel 2020 caso estremo ma per rendere l'idea ) una perdita REALE, non virtuale perchè i margini sono soldi reali che vengono tolti dal conto altrimenti si chiude la posizione se non si hannno ) di circa 20.000 dollari . Questo è importante da sapere quando si vende naked E poi ne vorrai vendere 2/3 di opzioni per incassare qualcosina altrimenti che fai rischi per le briciole? , te ne faranno vendere anche 4/5 per darti l'idea di farti senza sforzo quasi un secondo stipendio :wall::wall::wall::wall:).

E se si facessero dei vertical spread ovvero si vende opzione e si copre comprando un opzione a strike più alto/basso.
In teoria il broker che aumenta i margini non sarebbe un problema perché a scadenza hai una perdita / guadagno ben definito.
Ovvio si guadagna qualcosa meno
 

scooby doo

Nuovo Utente
Registrato
16/8/10
Messaggi
128
Punti reazioni
6
post eccellente

Non sto demonizzando le vendite di opzioni, anzi, ( non proprio naked ma vendere vega si , mi piace e lo faccio ) ma occorre sapere quando farle , quanto si rischia e come funziona il mercato nella pratica., non farlo in maniera sistematica tutti i mesi perchè prima o poi se si raccolgono i sassolini davanti allo schiacciasassi ( cosi' si dice in gergo ) la manina rischia di essere rotta.
Ti faccio un esempio concreto , con prezzi reali ,di una fase difficile , forse estrema ma è la piu' vicina in ordine di tempo, il 2020 . A marzo inizio' il ribasso e i venditori di opzioni , con l'aumento della volatilità hanno iniziato a vendere opzioni, cosi' come quelli che le vendono "sistematicamente" , come il tuo amico , per incassare premi tutti i mesi.
Prendo la put 2300 perchè è dove il mercato ha fatto i minimi e poi è rimbalzato quindi in teoria :( dopo la tanta paura del ribasso le tue put vendute le avresti incassate ( ti raccontano , in generale i venditori seriali ) . Per onestà intellettuale devo dire che non erano scadenza mensile ma trimestrale quindi con una "reattività" molto maggiore ma è a titolo esemplificativo per fare capire come possono "esplodere" queste opzioni mettendo seriamente in pericolo un opzionista anche preparato e soprattutto capitalizzato .
Intorno al 25 febbraio ed in seguito ( si vedono le date ) si potevano vendere con un premio dai 3/5 dollari ( incasso di 150/250 dollari ) come OTM a distanza di quasi un 20% dal prezzo del sottostante ( quindi un vero affare per chi vende gli stessi premi ad una distanza del 10% ). Chi vende naked ragiona cosi' ( lo so per esperienza ) : cavolo ad un 10% di distanza vendevo 100 dollari di premio, ora ne vendo 250 dollari al 20% di distanza , figurati se il mercato scende fino a laggiu': le statistiche e le DVS ( in pratica le probabilità di cui parlavo sopra) sono completamebnte a mio favore.:yes::yes::yes:
Bene quando il mercato è iniziato a scendere , CON APERTURE IN GAP , ( ed è qui il primo problema che si riscontra ) il MM sparisce, non si fa vedere nel book ( voi direte : " è illegale, ho letto nei libri che deve dare liquidità ", andateglielo a dire , .....dopo che il conto è azzerato ) e l'opzione otm venduta non fa prezzo : dopo una mezz'oretta , quando si sono assestati gli scambi sul -2/3/4% sugli indici il MM si presenta nel book con bid e ask "terribili", con spread di oltre il 10% in alcuni casi e con valori "poco congrui" perchè sa che ci sono molti "opzionisti venditori" che si spaventano e vogliono chiudersi per evitare il peggio in ulteriori ribassi o perchè hanno finito i soldi in giacenza sul conto e vengono chiamati dal loro broker a ricoprirsi per magin call. Per parlare in termini reali/monetari dopo 4/5 giorni queste opzioni sono arrivate a 100 dollari di premio . Il venditore le aveva vendute a 5 dollari ed è sotto di 95 dollari ( quindi è sotto di circa 4500 euro , ogni opzione vale 50 dollari a punto ) . Pero' il tizio del corso mi ha spiegato che posso entrare a copertura col future ma devo aspettare che i prezzi arrivino sul mio strike quindi aspetto, tanto il mercato rimbalzerà ( prima o poi) dopo questi ribassi . Il mercato continua a scendere e queste opzioni ( vedi allegato il grafico coi prezzi) arrivano a 338 punti, un valore di oltre 16.000 dollari di perdita per ogni opzione venduta. Nel frattempo anche il nostro broker ci si mette contro perchè alza i margini ( dietro richiesta della Cassa di compensazione e garanzia) di mantenimento sui derivati che raddoppiano. Quindi quella opzione venduta per incassare dai 150 ai 250 euro che all'inizio mi marginava ( grossomodo) dai 500 ai 1000 dollari ora mi margina dai 5000 ai 10.000 dollari , quasi l'equivalente di un future .
In conclusione per incassare quel premio si è avuto ( nel 2020 caso estremo ma per rendere l'idea ) una perdita REALE, non virtuale perchè i margini sono soldi reali che vengono tolti dal conto altrimenti si chiude la posizione se non si hannno ) di circa 20.000 dollari . Questo è importante da sapere quando si vende naked E poi ne vorrai vendere 2/3 di opzioni per incassare qualcosina altrimenti che fai rischi per le briciole? , te ne faranno vendere anche 4/5 per darti l'idea di farti senza sforzo quasi un secondo stipendio :wall::wall::wall::wall:).


Questo post è da incorniciare e ognuno dovrebbe rileggerlo periodicamente o quando si imbatte in certe cose sul web!
BRAVISSIMO Biondao :clap:
 

shybrazen

Nuovo Utente
Registrato
24/9/10
Messaggi
1.384
Punti reazioni
168
Questo post è da incorniciare e ognuno dovrebbe rileggerlo periodicamente o quando si imbatte in certe cose sul web!
BRAVISSIMO Biondao :clap:

Penso che c'è veramente ben poco da aggiungere, Roberto ha scritto tutto in modo chiaro e comprensibile.
Conoscendo molto bene le realtà formative che si stanno palesando con le sponsorizzate di facebook non faccio fatica ad affermare che il livello è arrivato ben sotto la soglia della decenza e sarebbe anche l'ora che Consob iniziasse a fare piazza pulita regolamentando un settore dove la quasi totalità sa soltanto sfruttare l'ignoranza delle persone facendogli credere cose che nella realtà sono ben diverse.
 

biondao

TRADER
Registrato
21/5/08
Messaggi
12.469
Punti reazioni
773
E se si facessero dei vertical spread ovvero si vende opzione e si copre comprando un opzione a strike più alto/basso.
In teoria il broker che aumenta i margini non sarebbe un problema perché a scadenza hai una perdita / guadagno ben definito.
Ovvio si guadagna qualcosa meno

Attenzione,faccio una puntualizzazione dovuta : "teoricamente" se qualcuno prende in considerazione una normale distribuzione ( come evidenziato nel post sopra) non sta dicendo delle grosse fesserie: questi venditori a mio avviso utilizzano questo marketing "estremo" per attirare l'attenzione. Io ho cercato di fare capire e vedere nella realtà che succede in casi estremi di pericolo ( ma basta molto meno per perdere soldi se non si è capitalizzati adeguatamente) , con i numeri reali e situazioni reali, come tra la teoria e la pratica ci sia un mare nel mezzo e certe promesse vadano vagliate e ponderate conoscendo bene la materia e quindi i rischi connessi a questa operatività.
PS: quello che scrivi tu ( che esula dal tema del 3d ) si puo' fare certamente ,ma, giusto cosi' " pour parler" anche li devi fare delle valutazioni pratiche piu' concrete: 1) :si guadagna molto di meno ( non qualcosa di meno ) se la copertura con la comprata la fai stretta ( cioè su strike ravvicinati) ; 2) : se vuoi mantenere un certo guadagno e tieni lo spread "allargato" devi fare i conti con un R/R molto ( troppo) sfavorevole ; la volta che il prezzo ti esce dallo spread sotto la comprata hai perso x volte ( a seconda dell'ampiezza dello strike a copertura del tuo " vertical spread ") quello che hai guadagnato le volte che è andata bene ; 3) ; i margini iniziali possono cambiare "nel durante" perchè , come ho scritto sopra e l'ho ripetuto decine di volte negli anni ovunque ( è una cosa molto importante per chi vuole lavorare con le opzioni ), guardare il payoff a scadenza è fuorviante ed è un errore occorre guardare l'at now , anche nel tuo caso di vertical spread coperto quando sei venduto di put e sei vega negativo perchè ci puo' essere ( se il sottostante scende e ti viene contro) un momento in cui la venduta ( se il tuo "vertical spread " è molto ampio ) perde molto di piu' della comprata e di conseguenza i margini e il drow down occorre considerarli . Non a caso si fanno i ratio back spread in put dove le put comprate a protezione sono il doppio ( o anche di piu' a seconda del premio che si vende o del delta che si vuole coprire nella venduta davanti ) e riescono a sfruttare a loro favore la volatilità . Con le opzioni si puo' fare tutto, seguire idee diverse , basta sapere quali greche ( e come reagiscono/interagiscono ) si mettono in campo nelle diverse combinazioni .:yes:OK!
 

Cren

Nuovo Utente
Registrato
6/10/09
Messaggi
10.600
Punti reazioni
615
E se si facessero dei vertical spread ovvero si vende opzione e si copre comprando un opzione a strike più alto/basso.
In teoria il broker che aumenta i margini non sarebbe un problema perché a scadenza hai una perdita / guadagno ben definito.
Ovvio si guadagna qualcosa meno
Una gran parte del tuo guadagno andrebbe a farsi benedire.

A dispetto delle tecniche miracolose che i venditori da strapazzo propinano su YouTube, bisogna prima di tutto capire che il guadagno della vendita sistematica di Put OTM non deriva dal fatto di chiudere in profitto 9 posizioni su 10: come scritto da altri utenti, l'operazione sbagliata su 10 è spesso sufficiente a mangiare via ogni guadagno precedente; se si va a margine per avere ritorni decenti, tra apertura e chiusura la variazione dei margini di garanzia chiesti dall'intermediario spesso è sufficiente per creare grossi danni.

Il grosso dei guadagni deriva da una caratteristica delle opzioni chiamata "premio al rischio della varianza", ovvero il fatto che molto spesso la volatilità implicita (= quella che vendi) si rivela ex-post un pelo maggiore di quella realizzata (= quanto effettivamente il sottostante si muove in su e in giù da oggi a scadenza); questo "premio" può essere spiegato sia da fattori comportamentali sia da fattori quantitativi e questa non è la sede.

Il messaggio che ti do è che vendere Put spread in modo acritico facendosi ingolosire dal 90% di operazioni in profitto cancella tanta parte di questo premio: il vero razionale per la vendita di un Put spread dovrebbe essere una idea di trading sulla pendenza dello skew, ovvero ritieni che sia eccessivamente piatto e andrà ad aumentare la sua pendenza dal lato delle Put, esattamente come il razionale per la vendita delle Put nude e tenute a Delta zero dovrebbe essere una misura di quanto la volatilità implicita è economica o costosa.
 

balcarlo

ama il tuo prossimo
Registrato
24/1/02
Messaggi
20.762
Punti reazioni
1.995
Oggi, su CLASS CNBC si è accennato al sistema Plutonis che alcuni investitori ritengono molto buono per chi opera su opzioni. Strano che, nonostante nel sito ci siano i loghi di MF Milano Finanza e NBC, sembra che non ci siano riscontri di questi collegamenti. Addirittuta il conduttore non conosceva neppure l'esistenza del sistema. L'esperto della categoria ha poi messo in guardia e diffidare di chi promette alti guadagni, sottolineando i grossisimi rischi che si corrono...