STELLANTIS-CNHI-RACE-IVECO notizie, dati, bilanci (e commenti relativi) - 10th

Addirittura. Con un comodo OTP via sms poi via mail e infine una scansione biometrica!!
Praticamente ti servono 10 minuti per avviarla... :D
 
Addirittura. Con un comodo OTP via sms poi via mail e infine una scansione biometrica!!
Praticamente ti servono 10 minuti per avviarla... :D
nope...basta una password da inserire nel paddone...scheda per entrare e password da inserire. più che sufficiente. niente otp o mail o altro...si avvia istantaneamente

prevedere questa opzione...magari c'è
 
nope...basta una password da inserire nel paddone...scheda per entrare e password da inserire. più che sufficiente. niente otp o mail o altro...si avvia istantaneamente

prevedere questa opzione...magari c'è
Mmm...un PIN. Boh. Non so...mai vista. Ma come dici magari c'è.
 
Mmm...un PIN. Boh. Non so...mai vista. Ma come dici magari c'è.
c'è :rotfl:
evvaiii con la mosca bianca (e ci credo, se neanche tu ti sei mai neppure accorto della possibilità possiamo essere certi che il 99.99999 percento dei teslari non lo usa (e probabilmente anche se fosse disponibile in altre auto, la totalità degli utilizzatori...troppa fatica, vogliono tutto automatizzato...peccato che se c'è una cosa che non deve essere automatizzata è la sicurezza)

avrei preferito una password , ma mi accontento del pin


Screenshot 2024-06-11 153651.png
 
Ultima modifica:
Guarda alcuni automatismi mi stanno proprio sulle scatole.

Ad esempio:
  1. Mi avvicino con il cell in tasca e non si apre (devo tirar fuori il cell...sblocare e ritentare). La nuova migliorata credo sotto questo aspetto.
  2. Voglio un cacchio di tasto per staccare il connettore senza doverlo fare dal pad o da App.
  3. Ai 160 mi sembra di avere i vetri aperti, in verità solo un po' rumorosa via. Sulla new credo migliorato tutto sotto questo aspetto
  4. Vorrei un tasto scalda batteria, e tutte le colonnine visibili sulla mappa con relativo stato (occupate, rotte, ecc)
  5. Il sedile ha un leggero gioco che mi sta sulle scatole
  6. Il tappetino di guida non sta fermo...(o gli caccio una autofilettante agressiva!)
  7. L'avviso di corsia è troppo invasivo. Mi piace più quello delle auto europee
  8. Tergicristallo in automatico fa quello che vuole
  9. l'angolo cieco lo vorrei sullo specchio come sulle auto europee
Poi ha anche tanti pregi, queste le cose che mi portano a maggiori scocciature.
In generale è l'approccio troppo virtuale. Vorrei qualche tasto fisico in più per dovermi distrarre meno alla guida...però nel complesso devo dire che l'esperienza di uso non è male.

Ora devo prenotare la carrozzeria per la vernice del sottoscocca che si sfoglia...ma anche lì credo sia un problema risolta sulle nuove.
7 e 8 sono d'accordo, soprattutto l'8 che ovviamente parte quando hai un kilo di moscerini sul parabrezza....
Gli altri per ora non pervenuti.
Per la batteria utlizzo l'inventiva italica :D, se conosco il percorso gli imposto un SUC a caso, altrimenti aspetto 5 mn in più, tanto non sono mai ricariche eccessive.
Forse la cosa più fastidiosa è la scheda vicino al bracciolo che poi regolarmente dimentico e la devo cercare tra i sedili. Scheda con la quale in genere apro anche l'auto. L'unica vera scomodità è che funziona solo dalla parte del guidatore.
 
Ultima modifica:
...il pin to drive sembra ben concepito e non facilmente bypassabile...io la gente normale, votata alla comodità assoluta e all'impazienza, non la capisco proprio, ma meglio così:rotfl:

Screenshot 2024-06-11 170527.png



tratto da "wired.com"
 
Ultima modifica:
varati i dazi provvisori da parte UE. entrano in operatività dal 4 luglio...entro il 4 novembre ci saranno quelli definitivi e la ratifica sarà a maggioranza qualificata (la germania, contraria, non basta per bloccarli)...sono più altri del previsto...arrivano fino al 48%...singoli produttori avranno una "quotazione" caso per caso (anche in base al grado di collaborazione nell'indagine che hanno manifestato)


mi sembra un ottimo segnale e ottimo equilibrio(valutazione mia personale, eh)


European Commission - Press release
Commission investigation provisionally concludes that electric vehicle
value chains in China benefit from unfair subsidies
Brussels, 12 June 2024
As part of its ongoing investigation, the Commission has provisionally concluded that the battery
electric vehicles (BEV) value chain in China benefits from unfair subsidisation, which is causing a
threat of economic injury to EU BEV producers. The investigation also examined the likely
consequences and impact of measures on importers, users and consumers of BEVs in the EU.
Consequently, the Commission has reached out to Chinese authorities to discuss these findings and
explore possible ways to resolve the issues identified in a WTO-compatible manner.
In this context, the Commission has pre-disclosed the level of provisional countervailing
duties it would impose on imports of battery electric vehicles (‘BEVs') from China. Should
discussions with Chinese authorities not lead to an effective solution, these provisional countervailing
duties would be introduced from 4 July by a guarantee (in the form to be decided by customs in each
Member State). They would be collected only if and when definitive duties are imposed.
The individual duties the Commission would apply to the three sampled Chinese producers would
be:
• BYD: 17,4%;
• Geely: 20%; and
• SAIC: 38,1%.
Other BEV producers in China, which cooperated in the investigation but have not been sampled,
would be subject to the following weighted average duty: 21%.
All other BEV producers in China which did not cooperate in the investigation would be subject to the
following residual duty: 38,1%.
Procedure and next steps
On 4 October 2023, the Commission formally initiated an ex-officio anti-subsidy investigation on
imports of battery electric vehicles for passengers originating in China. Any investigation shall be
concluded within maximum 13 months of initiation. Provisional countervailing duties may be
published by the Commission within 9 months after initiation (i.e. by 4 July at the latest). Definitive
measures are to be imposed within 4 months after imposition of the provisional duties.
Following a substantiated request, one BEV producer in China – Tesla – may receive an individually
calculated duty rate at the definitive stage. Any other company producing in China not selected in
the final sample that wishes to have its particular situation investigated can ask for an accelerated
review, in line with the basic anti-subsidy Regulation, just after imposition of definitive measures
(i.e. 13 months after initiation). The deadline for concluding such a review is 9 months.
Information about the intended levels of provisional duties is provided to all interested parties
(including Union producers, importers and exporters and their representative associations, Chinese
exporting producers and their representative associations, and the country of origin and/or export,
i.e. China), and to the EU Member States before any such measures are imposed, in line with the
procedures set out by the EU basic anti-subsidy Regulation. This information is also being made
public on the Commission's website.
Sampled companies have individually received information about their own calculations and have the
possibility to comment on the accuracy thereof. Should these eventual comments provide sufficient
counter-balancing evidence, the Commission can revise its calculation in accordance with EU law.
 
Commission européenne/Europese Commissie, 1049 Bruxelles/Brussel, BELGIQUE/BELGIË – Tel. +32 22991111
EUROPEAN COMMISSION
DIRECTORATE-GENERAL FOR TRADE
Directorate G – Trade Defence
Investigations II. Anti-Circumvention
Brussels, 12 June 2024
TRADE.G.3.01/(2024)471676/
ANNEX I – SUMMARY OF THE PROPOSED DUTIES
FOR INFORMATION PURPOSES ONLY
In accordance with Regulation (EU) 2016/1037 of the European Parliament and the Council
of 8 June 2016 on protection against subsidised imports from countries not members of the
European Union ('the basic Regulation'), and with regard to the anti-subsidy investigation
concerning imports new battery electric vehicles designed for the transport of persons
originating in the People’s Republic of China, with this Annex the Commission provides a
summary of the proposed provisional duties for information purposes only.
All exporting producers for whom an individual calculation was done will receive details of
the calculation of their individual provisional countervailing duty.
All exporting producers should carefully check the spelling of their company names in
English below and inform the Commission of any error immediately.
Product scope
The product subject to the provisional countervailing duties is new battery electric vehicles,
principally designed for the transport of nine or less persons, including the driver, excluding
L6 and L7 categories vehicles according to Regulation (EU) No 168/2013
1 and motorcycles,
propelled (regardless of the number of wheels set in motion) solely by one or more electric
motors, including those with an internal combustion range extender (an auxiliary power unit),
currently falling under CN code ex 8703 80 10 (TARIC code 8703 80 10 10) and originating
in the People’s Republic of China (‘the product under investigation’).

1 Regulation (EU) No 168/2013 of the European Parliament and of the Council of 15 January 2013 on the
approval and market surveillance of two- or three-wheel vehicles and quadricycles, OJ L 60, 2.3.2013, p.
52.
2
Proposed provisional countervailing duties
The rates of the provisional duties expressed on the CIF Union border price, customs duty
unpaid, shall be as follows:



Screenshot 2024-06-12 151021.png
 
oggi, fino a poco fa porsche stava prendendo una sonorissima batosta, mentre ferrari , per tutto il giorno ha decollato...chissà che è successo:rotfl:
 
avevo postato lo stesso articolo sui dazi ma è scomparso , credo non sia piaciuto il gioco di parole :-)
 
Figo. Mi piace molto che comunque le mire espansionistiche cinesi trovino finalmente una risposta.
Richiamano il libero mercato quando vogliono loro, e però usano aiuti di stato come se non ci fosse un domani.

Questa è una misura che rischia di chiudere la Cina in se stessa e da il là ad altri paesi per evitare di diventare il bersaglio della concorrenza sleale di questi produttori.

Ci saranno ripercussioni ovviamente, ma sono qua con il popcorn in mano in attesa e bello tranquillo.
 
mi piacerebbe iniziare a vedere prezzati nelle quotazioni di molti titoli automobilistici (in particolare i tedeschi) il rischio cina...e naturalmente anche i titoli cinesi quotati a WS

intanto vedo che porsche sta ancora ridivaricandosi da ferrari
 
Figo. Mi piace molto che comunque le mire espansionistiche cinesi trovino finalmente una risposta.
Richiamano il libero mercato quando vogliono loro, e però usano aiuti di stato come se non ci fosse un domani.

Questa è una misura che rischia di chiudere la Cina in se stessa e da il là ad altri paesi per evitare di diventare il bersaglio della concorrenza sleale di questi produttori.

Ci saranno ripercussioni ovviamente, ma sono qua con il popcorn in mano in attesa e bello tranquillo.
diciamo che la misura dei dazi europei è veramente molto equilibrata...un minimo di reciprocità ,caz-zo, ci voleva

nell'elenco c'è anche leapmotor


comunque la ratio è : venite qui , aprite fabbriche, usate personale locale e, credo (ma fanno sempre in tempo a stabilirlo) buona parte di componentistica della nostra filiera...ed evitate i dazi...qui non potete violare i diritti umani perchè se no vi facciamo un cu-lo così e non potete quindi far scendere i prezzi ai livelli da schiavitù (grazie al caz-zo a produrre con costo del lavoro pari a zero e turni da 12 ore...e non solo il costo del lavoro automobilistico, ma anche quello per l'estrazione di materie prime e semilavorati, spesso fatti fare a prigionieri, ,schiavi e deportati a suon di "rieducazione" )
 
Ultima modifica:
diciamo che la misura dei dazi europei è veramente molto equilibrata...un minimo di reciprocità ,caz-zo, ci voleva
Il punto è proprio la reciprocità.
A me i dazi non piacciono per niente ma che fossero addirittura LORO a farli a noi senza conseguenze stava in piedi meno di un serpente zoppo.
 
Il punto è proprio la reciprocità.
A me i dazi non piacciono per niente ma che fossero addirittura LORO a farli a noi senza conseguenze stava in piedi meno di un serpente zoppo.
ma anche a me non piacciono...io vorrei una superglobalizzazione ma con i contendenti che agiscono correttamente...la cina non è più un paese emergente che ha bisogno di aiuto...ci stava...ma ora no (anzi , da una 20 ina di anni , no)...non si è "democratizzata" ? ok , ma non rompa i cogli-oni se ad un certo punto gli altri reagiscono alle sue scorrettezza (in costanza imperterrita di regime dittatoriale senza nessuna apertura...con deng xiaoping (a parte tienanmen, ma quelli erano altri tempi, tanto lontani)c'era stata, con xì jinping, l'opposto


hanno violato tutte le regole possibili e immaginabili: si son fagocitati pure hong kong che era un gioiello, violando spudoratamente l'accordo solenne (un trattato ufficiale) tra UK e cina continentale sul mantenere fino al 2047 il regime di libertà nella città stato a fronte della cessione di sovranità di UK
 
Ultima modifica:
Indietro